Creato da adam_selene1 il 09/01/2009

I DIFFERENTI

perchè sono diverso da voi

 

 

Certi giorni

Post n°46 pubblicato il 27 Dicembre 2013 da adam_selene1

Certi giorni… la tua casa è calda
Ma il tuo letto è freddo, e che sarà mai?

Certi giorni... se sei fortunato
Arriva un'amica che ti scalda le mani 

Certi giorni… fra dolci e canditi
Rimane la voglia di baci, lo sai

Certi giorni… ti manca qualcosa
Ti manca uno sguardo che ti brucerà

Certi giorni vorresti chiamare
Anche se sai che non risponderà.

 

Non si può restare soli, questi giorni qui
Anche se chi si contenta gode, ma è così così

Che la solitudine sai
Si sente ancor di più

Saran giorni felici, quando tu m’incontrerai
Tanto ci rivedremo, prima o poi!

 
 
 

Musica da brividi.

Post n°45 pubblicato il 08 Dicembre 2013 da adam_selene1

Quando ho bisogno di ritrovarmi un poco, vado ad ascoltare un po' della musica che mi fa venire i brividi, la pelle d'oca. Se vogliamo dirla tutta, in fin dei conti, questa musica sento che mi descrive. Sono molti pezzi, abbastanza distanti fra loro, apparentemente. Non sperate di capirmi guardando alla musica che ascolto: nemmeno io capisco me stesso.

http://www.youtube.com/watch?v=hO1pn6D-t4M

http://www.youtube.com/watch?v=dTfHYnSF29Q

http://www.youtube.com/watch?v=dTfHYnSF29Q

.... continua! (potete giuraci)

http://www.youtube.com/watch?v=X5vIfpWtfrM  (come poteva mancare?)

 

 

 
 
 

Cinque Anatre

Post n°44 pubblicato il 22 Novembre 2013 da adam_selene1

Cinque anatre volano a sud: molto prima del tempo l'inverno è arrivato. 
Cinque anatre in volo vedrai contro il sole velato, contro il sole velato... 

Nessun rumore sulla taiga, solo un lampo un istante ed un morso crudele: 
quattro anatre in volo vedrai ed una preda cadere ed una preda cadere... 

Quattro anatre volano a sud: quanto dista la terra che le nutriva, 
quanto la terra che le nutrirà e l' inverno già arriva e l' inverno già arriva... 

Il giorno sembra non finire mai; bianca fischia ed acceca nel vento la neve: 
solo tre anatre in volo vedrai e con un volo ormai greve e con un volo ormai greve... 

A cosa pensan nessuno lo saprà: nulla pensan l'inverno e la grande pianura 
e a nulla il gelo che il suolo spaccherà con un gridare che dura, con un gridare che dura... 

E il branco vola, vola verso sud. Nulla esiste più attorno se non sonno e fame: 
solo due anatre in volo vedrai verso il sud che ora appare, verso il sud che ora appare... 

Cinque anatre andavano a sud: forse una soltanto vedremo arrivare, 
ma quel suo volo certo vuole dire che bisognava volare, che bisognava volare, 
che bisognava volare, che bisognava volare

 

Francesco Guccini

 
 
 

mia

Post n°17 pubblicato il 08 Settembre 2010 da adam_selene1

Vieni a me, sei mia e lo sai. Voglio accoglierti fra le braccia, sentire il tuo respiro farsi affannoso. Voglio le tue labbra, la passione e la femminilità che contengono, che sono. Voglio sentire il tuo piacere emergere lentamente dal fondo del tuo ventre, venire verso di me, con me, per me.
La gioia di appartenermi si legge nei tuoi occhi, mentre nei miei si legge l'orgoglio di essere il tuo Signore, di sapere che sei LA MIA.
Il tuo piacere è musica per le mie orecchie e pane per la mia bocca, vino e miele, fragole le tue labbra.

Sei femmina nelle mie mani, ed alle tue mani mi consegno, perchè il mio piacere ti appartiene.

 
 
 

Due Agosto 1980

Post n°11 pubblicato il 02 Agosto 2010 da adam_selene1

Due agosto 1980. 30 anni fa.

Quella mattina ero arrivato al mare come ogni anno all'inizio del mese. I miei genitori affittavano un appartamento vicino Cesenatico, stavamo disfando le valige. Io non avevo ancora 18 anni. Il televisorino in bianco e nero trasmetteva immagini. Soprattutto polvere.

La mia città, ferita. La mia gente, straziata. Non è stato un buon modo per entrare nella maggiore età. Per capire che esistono persone che uccidono per il puro, sadico gusto di farlo e che alcune di loro si nascondono vigliaccamente per non sporcarsi. Altri, come i boia serbi, si sono macchiati le mani di sangue e ne erano fieri. Bestie pure loro, ma almeno coraggiosi. Questi no, vili due volte. E vili tre volte i loro mandanti, coloro che ancora oggi fanno pubblicare, sulla stampa serva, comunicati e false notizie: sono stati i palestinesi, no sono stati gli israeliani. E' stato il KGB no è stata la CIA.

Forse saranno stati i Klingon? O i Venusiani? O forse sono stati i francesi pensando che Gheddafi fosse in quella stazione? Ah no scusate, quella era Ustica. Vedete, a distanza di anni ci si confonde, i ricordi diventano sfumati... forse sono state le BR? O i servizi deviati? E i servizi diritti dov'erano, invece di proteggere i cittadini, IL POPOLO!!!

Sono un blogger strano. Alcuni scrivono solo per lamentare la loro infelicità, solitudine, astinenza. Altri scrivono per colmare un vuoto di personalità. Alcune scrivono per far credere di essere chissà chi e cosa. Io scrivo solo quando ho le balle girate, quando la disinformazione in cui viviamo e il desiderio di cancellare il passato e la memoria sono così palesi da impedirmi di chinare il capo e dire: tanto non cambierebbe nulla, come faccio comunque il 99% delle volte da bravo italiano.

Ma ogni tanto mi girano le balle, e scrivo. Tanto prima o poi anche queste poche parole saranno cancellate, come lacrime nella pioggia.

Besos.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Infinito.Abbracciomycheelaciliegina1970_boelektraforliving1963adam_selene1deliaemmeRobtorodglGianFrusagliaPerturbabilecara.callaselvaggia.inanimentealice_insonneLady_JulietteDuskandDawn
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom