Creato da soleincielo83 il 12/01/2010

Luce di Dio

NON AVERE PAURA ,LA PAURA E' UN SENTIMENTO CHE NON PORTA ALLA VERITA'

Messaggi di Giugno 2013

IO non vi abbandono, ma voi dovete erigere dentro di voi la veritÓ e rigettare tutto ci˛ che Ŕ la menzogna del male.

Post n°88 pubblicato il 18 Giugno 2013 da soleincielo83

 14 giugno 13

Figli miei, in questo tempo di grande confusione bisogna avere gli occhi ben aperti e le orecchie per sentire per non farsi confondere, perché il male cammina parlando con le stesse parole di verità nascondendo sotto la sua menzogna per ingannare tutti i figli di questa terra, figli che vivono nella fede e non lontano da DIO, perché ad essi egli muove guerra per distruggere il capolavoro di DIO. L’opera del male comincia quando riesce a trovare terreno fertile per piantare i suoi semi, e si indirizza proprio sulla chiesa che è l’unità di DIO con l’uomo. Infatti dovete rappresentarla come un cerchio che descrive la sua unità perché da DIO proviene la sua forza e la grazia che fa progredire e nell’uomo porta a compimento la sua opera salvifica. Questa grazia discendente che inizia a segnare quella linea di unità continua nel singolo uomo che forma nel suo insieme il nucleo della chiesa ed è in questa unità e continuità di DIO, che questo cerchio si chiude, ora quando l’uomo non scrive personalmente la sua continuità, allora lascia aperto dentro di se un varco che facilita l’operato del male, per cui la mancata stabilità di alcuni produce contaminazione che può portare alla destabilizzazione dell’intera chiesa. Questo però non parte dal basso, ma parte dai vertici perché nella bibbia si riscontra che chi era posto ai vertici per volere di DIO e si contaminava del male, portava quella instabilità al suo popolo. Questo è successo nella vecchia chiesa, infatti l’unità della fede di coloro che erano stati posti come continuatori della rivelazione di CRISTO e come APOSTOLI nella loro investitura sacerdotale, quando tutto ciò è venuto a mancare nei vertici, si è formata la prima discrepanza e essi hanno trasmesso a chi era sotto di loro, quella testimonianza errata inficiata di modernismo e di voglia di libertà dagli schemi evangelici, per cui in tutto questo contesto malsano il seme di satana ha proliferato nelle nuove leve sacerdotali che sono stati avviati ad una mentalità più aperta che era più confacente al loro stato di uomini. Quando ci si discosta dalla verità non si arricchisce spiritualmente, perché tutto il seme del male li ha spogliati spiritualmente, li ha spogliati di una sacralità che proveniva da DIO e che nell’uomo poteva dimostrare che DIO può vivere nell’uomo e farsi visibile in esso, proprio come ho attestato IO nel vangelo: CHI VEDE ME VEDE IL PADRE. Ora figli quando si spezza quel legame di unità che unisce Dio con l’uomo e quest’ultimo cerca di camminare facendo le proprie scelte, allora si distrugge il vero sigillo della chiesa e dei figli di DIO. L’uomo che ha ricevuto una chiamata non può allontanarsi dai cardini che sono scritti dentro di lui, la chiesa e i suoi sacerdoti portano dentro il sigilli del CRISTO per cui è nelle parole evangeliche che deve conformarsi tutta la chiesa per reggersi e non è portando della innovazioni o togliendo il suo potere che si riporta tutto all’origine. In un momento di caos generale dove i valori eterni sono cosi confusi o annullati, dove gli scandali sono all’ordine del giorno e la pedofilia e l’omosessualità perversa proprio nella chiesa, questo deve far risvegliare nei cuori dei figli di DIO che tutto ciò è quello che hanno prodotto coloro che hanno lasciato la verità di DIO e si sono incamminati nella strada che il male tracciava loro. Dovete capire che questo è il risultato di un lavoro non di un giorno e nemmeno di pochi anni, ma è un lavoro di un secolo e questo è stato anticipato dalla MADRE MIA A FATIMA, quando nel suo messaggio di avvertimento ha illustrato tutti i pericoli a cui la chiesa poteva andare incontro e allo sfacelo che avrebbe vissuto se nel suo seno proteggeva i serpenti che la potevano avvelenare. Ora siete nel punto di non ritorno e dovete capire che tutto è un capitolare sempre più in basso, perché quando è il male che è padrone del cuore dell’’uomo allora conduce la dove è la sua rovina. Non pensate che ai vertici della chiesa non capiscono che tutto è un capitolare, ma non hanno un cuore puro e sincero di ammettere i loro sbagli, non hanno saputo piegarsi come DAVIDE e chiedere perdono al PADRE per ottenere misericordia e purificazione, ma nella loro superbia che è stata alimentata dal male essi ora cercano in tutti i modi di rimediare a tutto dando una nuova parvenza di chiesa, ma anche qui il male sta scrivendo la sua storia per la distruzione. Non sono le innovazioni che possono riportare quella stabilità dell’unità di DIO con l’uomo, non è privando la chiesa del suo potere che si riporta tutto al principio. Non è un Papa che si spoglia dei suoi simboli e delle sue autorità che può riportare la fede originale nei cuori, non è parlando di povertà e accentrando tutto su di essa che tutto può cambiare, ma si continua a sbagliare se nel cuore di chi è al comando non vi è pentimento e voglia di unità vera con DIO. Ora in questa confusione dove il potere mediatico travolge tutto e porta le sue menzogne il cuore dei figli si può ancora confondere e possono cosi infatuarsi solo per le belle parole che sono incoraggianti, dalle azioni eclatanti che possono dare il fumo negli occhi, ma tutto ciò serve per portare ancora confusione nel cuore di tutti, senza che si ritrovi il filo conduttore che porti alla verità e alla unità con DIO. La vera povertà che si dovrebbe manifestare pubblicamente è l’umiltà di chi al potere deve ammettere le sue colpe, e deve umiliarsi con Dio riconoscendo che con il loro esempio hanno deviato il cammino cristiano portando il declino della fede, questo è il vero valore di una povertà che Dio richiede dal suo uomo, se vi fosse pentimento vero IO nella MIA misericordia avrei mandato i miei angeli ad assisterli ad uno ad uno, e avrei con il mio sangue purificato il loro stato, convertendoli di nuovo per dare nuova luce e nuova forza alla chiesa, immagine visibile di DIO. Ma sono solo parole che essi professano, parole che ingannano per mantenere una loro stabilità umana, e intanto il cammino del male va avanti e sottilmente cosi egli arriverà a distruggere quel loro potere e quel mandato divino che essi hanno avuto per grazia infinita. Ma come ho detto le fiamme dell’’inferno non potranno distruggere la chiesa per questo IO formo all’esterno di essa uomini che devono diventare il tempio vivo di DIO per farlo abitare in loro, non più chiese di mura che fra poco crolleranno e che saranno proibite al culto, ma chiese vive dove il cuore dell’uomo è unificato al cuore di Dio per formare quel cerchio di continuità. La mia chiesa è la roccia che Io MI costruisco per donare quella continuità e per mantenere salde le MIE parole, perché IO ho vinto il male e nell’uomo che mi segue e crede nelle mie parole queste parole sono il sigillo che fa dell’’uomo una roccaforte, dove il male non può prevalere e allora figli. che ascoltate, sappiate che IO non vi abbandono, ma voi dovete erigere dentro di voi la verità e rigettare tutto ciò che è la menzogna del male. Non fatevi ingannare dalle parole e dalle immagini perché è solo l’operato del male che vuole portare a compimento la sua opera distruttrice,e allora si attacca alle ricchezze per spogliare la chiesa di un potere universale, si attacca alle colpe che vi è in essa per screditare il sacerdozio eterno, e cosa ne esce? Una chiesa che perde di credibilità nel suo potere ministeriale e quando si perde il senso sacro del ministero sacerdotale, si finisce per farne anche a meno. In tutto questo frastuono di confusione la figura del “papa” emerge in questo momento come colui che può portare una speranza, come il vero liberatore che può portare un assetto alla chiesa cristiana, già bersagliata nel mondo dalle frecce del male. Figli una cosa voglio farvi capire ed è questa: quando si perdono i valori essenziali allora si finisce a guardare solo le gesta dell’uomo ed ad esaltarlo e poiché l’uomo può essere carismatico per trascinare le folle, allora è molto facile che le folle lo possono acclamare non vedendo cosi quello che è il vero intento che si nasconde. Nella politica umana colui che vuole farsi appoggiare dalle folle sa che deve parlare ad esse, deve coinvolgerli nelle cose che sono quelle più visibili, mentre si tenta a nascondere la sua politica privata che quando sarà eletto metterà in atto. Anche qui è la stessa cosa, è una politica mediatica per portare la gente a appoggiare le sue azioni, infatti egli dirige tutta l’attenzione sulla ricchezza e sulla povertà come se questo sia il motivo della perdita della fede negli uomini, si cerca di portare fuori ancora gli scandali interni, le condizioni di politica interna dove vi sono molte fazioni che si fronteggiano e come può vincere sugli avversari, mostrando le cose sbagliate, e dando cosi esempio di rettitudine per rinnovare la chiesa. Il potere interno della chiesa ora deve venire smantellato per dare spazio ad un solo unico potere che dia poi il via al cammino dell’anticristo, ecco perché bisogna togliere a chi ancora resiste la sua fortezza, e allora si deve mostrare per forza la sua debolezza e incriminarlo con scandali che vengono fuori, ma che sono sempre stati conosciuti. E’ vero che bisogna spogliarsi dalla mentalità materialistica, da un cammino che ha spogliato l’uomo di DIO, della sua sacralità per rivestirlo di panni sudici, ma ogni credente deve capire che ogni opera grandiosa deve potersi reggere e deve avere delle risorse che nella verità di DIO devono essere donate ad altri. Se nel mondo vi sono ingiustizie, vi sono uomini che muoiono di fame, la potenza di una chiesa e la sua disponibilità economica doveva servire a questo, doveva essere lei l’esempio dell’operato di CRISTO in terra, per provvedere a tutto quello che altri non facevano e allora in questa verità che anche i potenti del mondo avrebbero convertito il loro cuore, perché quando l’amore è presente nel mondo non può non produrre frutti buoni. Invece l’operato della chiesa e il suo potere economico si è invischiato nelle politiche e nei compromessi degli uomini di potere per mantenere la sua stabilità, dimenticandosi che la chiesa è voluta da Dio e non dall’uomo per cui è DIO che può fra mille avversari mantenerla stabile e forte per sempre. Nella prima chiesa, dove si stavano formando i credenti in CRISTO, PIETRO e gli altri apostoli erano attorniati da anime che avendo venduto quello che avevano l’avevano messo a disposizione degli apostoli che nel loro credo con quella disponibilità economica potevano continuare la loro via di conversione e espansione della chiesa per dare a tutti quella possibilità di vivere nella verità che da DIO attraverso lo spirito santo giungeva ai loro cuori. Gli apostoli nella loro verità sono rimasti poveri nello spirito, ma non hanno disdegnato quelle donazioni, allora tutto questo visto nell’ottica di ciò che si vuole professare, sembra molto contraddittorio, per cui battere sulla povertà e alzare il polverone sulle ricchezze della chiesa, serve solo a mostrare una verità distorta, ciò che si vuole per forza far vedere per coprire altri intenti,perché il vero intento è un altro quello di togliere il potere a chi ora è scomodo e può essere di impedimento a cammino che si vuole fare. BEATI I POVERI IN SPIRITO” ho gridato nelle beatitudine, certamente è cosi, ma che cosa significa profondamente questa frase? Non significa mettere in risalto una povertà materiale, non significa non usufruire delle cose che DIO dona per continuare la vostra missione, anche IO nel Mio cammino terreno ho usufruito della beneficenza, che poteva costituire una ricchezza per quel tempo, visto la precaria condizione degli uomini, ma tutto ciò è stato accettato per continuare la nostra missione e per operare poi con carità con gli altri, dando ciò che altri ci avevano donato. Io ho detto se hai due tuniche danne una a tuo fratello, non ho detto dai tutte le tue tuniche, è ben diverso questo concetto, perché chi è chiamato ad un compito di evangelizzazione, deve saper pensare che per compiere tale opera deve avere delle sicurezze, la sua tunica che poi è intesa come sostentamento per la sua missione, serve per poi compiere il suo mandato, nella verità e nella testimonianza vera di CRISTO. La chiesa può essere ricca ma povera nei suoi uomini che fanno di essa la grandezza divina, per questo non serve mostrare una chiesa povera, non serve abiurare le mura del vaticano, non serve mettere una croce di ferro, e non serve ancora abiurare tutte le tradizionali condizioni di un papa, quando nel cuore non ci si spoglia veramente di tutto ciò che è inseminazione del male, è li il marcio dell’uomo non nelle condizioni esterne che sono soltanto le risultanti di ciò che l’uomo ha formato. Anche lui come capo di una chiesa ha bisogno dei beni della chiesa, e egli sa che in quel luogo vi sono anche famiglie che usufruiscono dello stipendio che viene dato loro per il loro lavoro, e non sono persone ricche ma persone che si sudano il pane quotidiano, allora quando si vuole smantellare un potere chi si colpisce se non alle persone che di ricchezza non ne hanno,mentre si proteggono le reali condizioni di privilegio e di stabilità personali? Bisogna comprendere che molte cose vengono nascoste a voi mostrando solo una parvenza esteriore che possa incantare per poi far accettare senza opposizioni le sue innovazioni. Tutte le sue manovre attuali come anche inveire sulla banca del vaticano serve solo per smantellare un potere contrario al suo, e per arrivare a controllare tutto, perché questo non significa che la banca vaticana viene chiusa, ma significa che egli metterà al potere di essa persone di sua fiducia che sappiano controllare tutto senza far trapelare nulla all’esterno. Si è contornato di otto persone sagge come lui le definisce, ma ditemi chi ha definito sagge questi uomini che egli ha scelto? E’ stata la forza dello spirito che nella preghiera ha eletto la saggezza di questi uomini sull’esempio di PIETRO che chiedeva allo spirito di eleggere quelle anime che DIO voleva eleggere? Certamente no è stato volere di uomo unito al potere di chi è dietro di lui che ha decretato questo cerchio che appoggi le sue condizioni e le porti avanti anche nelle chiese locali mondiali. Figli dovete stare molto attenti perché non è nei gesti che si può compiere una trasformazione, perché il male vuole solo oscurare il significato profondo e il valore immenso della verità che sono stati consegnati dagli apostolici ai successori, un deposito di fede che con la vita hanno portato avanti, per cui tutto ciò non può essere ne modificato ne banalizzato da cose che sono di secondo ordine. Ora figli la verità significa donarsi all’altro in spirito di verità e di amore,e tutto ciò nasce da tutto ciò che IO posso scrivere nel cuore di chi si spoglia di se stesso e diventa cosi canale per ricevere la mia verità per trasmetterla agli altri. Parlare di povertà è un fatto marginale perché si poterebbero fare moltissime cose per puro spirito di protagonismo, e ricordate sempre il passo del fariseo e del pubblicano e come DIO di fronte alla superbia di colui che diceva di fare tutto quello che era imposto nella legge, scelse il cuore di chi si vedeva peccatore e non era capace di stare alla presenza di DIO. Quello era il vero povero di spirito descritto nel vangelo e non chi fa opere caritative solo per protagonismo esteriore. Ecco la verità evangelica, perché i veri poveri dovete essere voi, e per fare tutto ciò occorre spogliarsi di se stessi, spogliarsi del vecchio uomo che detiene i semi del peccato di origine e non può mai essere nella verità l’uomo che non si lascia spogliare e rivestire da DIO. Ora l’uomo che si spoglia di se stesso si riconosce povero, si riconosce peccatore e bisognoso della misericordia di DIO e di ricevere tutto ciò che Dio può donargli per rivestirlo di nuovo. Dar da mangiare agli affamati, vestire gli ignudi, visitare i carcerati, non può essere solo un atto materiale, perché sarebbe fine a se stesso, ma significa che chi mette in pratica queste cose si è spogliato di se stesso, e ha fatto entrare DIO in lui che ha cancellato i semi del peccato di origine per ridare nuovo volto all’uomo. Solo cosi si può sperimentare la parola che IO ho lasciato: Quello che fate agli altri lo fate a ME” solo cosi tutti i disamori, le contese, le avarizie, le prevaricazioni, le divisioni possono scomparire per sempre, perché l’uomo diventa povero in se stesso, lascia che sia DIO che operi nelle sue azioni e il cuore si libera da tutto ciò che può essere umano e contrario alla verità di DIO. Questo è quello che voi dovete insegnare agli altri, non parole che possono solo far esaltare la persona,e dovete saper capire che chi assume un compito lo deve portare a compimento e non può adattarlo al suo modo di pensare, seguendo una strada che non porta da nessuna parte. Se non si assume il compito allora lo si desacralizza, perché nel momento che egli ha accettato di divenire “papa”, egli non si appartiene più perché egli è divenuto il vicario di CRISTO per portare la verità e diviene cosi la massima autorità con tutte le onorificenze, perché anche queste servono per proteggere l’autorità della chiesa dai dardi infuocati del male. La grandezza dell’uomo di DIO proviene proprio dalla sua virtù di compiere fedelmente la sua missione mantenendo salda la fede e le verità di CRISTO contro un modo che è ostile. Tutto questo non impedisce all’uomo pur nel suo onore, di vivere la povertà personale, perché chi si sa spogliare di se stesso sa essere anche santo e mostrare cosi le sue qualità personali che edificano e che servono a fortificare la fede nei cuori degli uomini. Moltissimi santi hanno dovuto accettare gli onori del proprio stato, per tenere ferma la fede, anche se interiormente essi rigettavano tali onori,ma con il loro esempio essi seppero trasmettere quello che avevano dentro e il loro insegnamento fu di ammirevole carità verso gli altri specialmente verso i peccatori che dovevano essere salvati sulle parole di CRISTO:IO SONO VENUTO A SALVARE I PECCATORI. Quindi figli le autorità non si ricevono per piacere a se stessi, ma per vivere la verità di DIO e per impedire al male di avanzare. Ora tutti dicono che il suo comportamento è pieno di carità e di vicinanza verso al popolo, ma ditemi voi siete veramente sicuri delle sue parole e delle sue azioni? E se sotto di esse si nasconde una manovra voluta per offrire un’immagine nuova di un papa che è fuori dagli schemi che può portare delle innovazioni e per fare tutto ciò vi è bisogno del consenso delle folle, che lo consideri il liberatore e il rinnovatore? Fa molto scalpore che un papa lavi i piedi a dei carcerati, modificando quella tradizione dove IO IL CRISTO ho lavato i piedi a coloro che erano i MIEI apostoli per insegnare a loro che per primi essi devono essere servi degli altri, e ho insegnato a spogliarsi di quelle resistenze umane anche quando Pietro non voleva farsi lavare i piedi, e IO con amore gli ho risposto che se non si modifica la propria struttura umana se l’uomo non si spoglia dell’uomo vecchio non può far parte del mio regno che fa arrivare l’uomo alla sua struttura divina. Che significa tutto ciò che è DIO che può ripulire l’uomo del suo umano e l’uomo deve solo spogliarsi della sua mentalità per far operare DIO. Ora questa condizione è indispensabile che sia vista cosi come l’ho voluta IO il Cristo che è stato portata avanti dalla tradizione degli apostoli che hanno formato la chiesa, perché se si va oltre si vuole solo mostrare quello che l’uomo vuole far comprendere e allora non è Dio che opera ma è l’uomo che porta avanti il suo compito distruttivo. Ora figli è molto facile mostrare queste immagini che hanno fatto il giro del mondo, portando cosi una figura nuova, ma ditemi è quello che voi volete? E allora perché non vi domandate del perché egli non ha dato la benedizione esprimendo quelle sue idee di rispetto delle fedi altrui? E’ questo per voi assolvere al suo compito di portare avanti la fede di CRISTO a costo della vita, ribaltando tutta la tradizione cristiana? Ricordate che dovete vedere nei suoi gesti una chiara volontà a voler compiere una strategia distruttiva della figura del “papa”, e non potete vedere semplicità, carità e benevolenza nei suoi gesti quando non si vive una verità interiore, quando non ci è spogliati di se stesso per dare il potere a DIO di operare. Tutto ciò indebolisce la fede e alimenta cosi il piano segreto che deve andare avanti, e tutto si stabilisce nei gesti eclatanti perché non si poteva agire allo scoperto, perché ogni uomo avrebbe visto l’operato del male, e sarebbero subito stati accusati di apostasia, per cui hanno agito moto astutamente, e prima hanno messo il papa che ha abdicato, che ha preparato le strade, poi costretto ad andare via, hanno attuato il loro piano in cui doveva essere eletto il vero apostata, l’antipapa, per cui dall’ordine più forte in questo momento dei “gesuiti” è uscito fuori, un uomo che non si definisce “papa”, ma solo vescovo di Roma e nessuno si è chiesto il perché. Io posso rivelarvi il perché di questa affermazione, perché nel loro ordine essi obbediscono solo alla massima autorità del papa, e possono non obbedire agli ordini di cardinali o di vescovi, per cui egli definendosi vescovi di Roma non impone su di se quell’obbedienza del suo ordine, per cui tolto quell’autorità papale, si obbedisce solo all’ autorità del suo ordine, verso il massimo esponente che è il capo dell’ordine dei gesuiti detto anche comunemente “papa nero” per il vestito nero che indossa che si contrappone al vestito bianco papale e perché la sua elezione equivale alla elezione del papa perché egli finisce il suo mandato con la morte. Allora figli non capite che vi è una strategia politica di prendere possesso del comando della chiesa senza uscire fuori allo scoperto? E’ un vero colpo di stato quello che voi state assistendo e nessuno lo capisce perché ammantato e nascosto e non si può quindi impedire tutto ciò perché la gente non lo capisce e quando si renderà conto di quello che è successo sarà troppo tardi. Ma IO non voglio che voi siate ingannati da cose che si vogliono mostrare, perché è facile venire ingannati se non si capiscono le trame nascoste, per questo dovete vivere spogliati del vostro umano e dovete solo essere ispirati dallo spirito di Dio che porta la luce e la verità ai cuori che vogliono essere trasformati da DIO. Per questo Io vi chiedo di pregare di chiedere allo SPIRITO di portarvi alla verità, pregare per proteggervi dalle immagine di menzogna che vengono promulgate, e solo la preghiera e l’unità con Dio vi possono portare a tale traguardo personale per costruire una chiesa nuova una chiesa di cuori che Dio innalza e dove il male non potrà prevalere. Io resto con voi e vi proteggerò sempre se il vostro cuore rimarrà ancorato alla verità eterna. Cosi sia nel mio amore di FIGLIO RISORTO che nel PADRE E NELLA MADRE PORTANO LA VITA ATTRAVERSO LO SPIRITO RIGENERATORE CHE VUOLE FARE DEGLI UOMINI GLI UOMINI NUOVI DI CUI E’SCRITTO NEL VANGELO, ALTRI “ME” CHE PORTANO A TERMINE LA REDENZIONE ULTIMA PER DARE UN VOLTO NUOVO A QUESTO MONDO EDIFICANDO COSI LA NUOVA CREAZIONE IN CUI DIO POSSA REGNARE NEI VOSTRI CUORI. MEDITATE E SIATE ALLERTA PERCHÉ IL MALE SA MOLTO BENE INGANNARE E VOI DOVETE ESSERE LE VERE SENTINELLE PER VOI STESSI E PER GLI ALTRI…. COSI SIA…AMEN…AMEN

 
 
 

La fortezza motiva la volontà a camminare nei deserti dell’anima

 

Ecco, questo è l’uomo perfetto che IO desidero, l’uomo che innanzi tutto si è saputo vedere e riconoscere lontano da ME, ma che ha fatto di tutto, per accorciare le distanze, fino a sentire il calore del mio amore, invaderlo e accoglierlo. La vostra paura nasce dall’incertezza e l’incertezza porta l’uomo a condurre sentieri sbagliati: la paura si combatte con la fiducia e l’incertezza con la convinzione che IO posso essere quella mano che vi può condurre oltre il vostro buio, oltre ogni vostra fragilità.

 

 “Nella preghiera del Padre Nostro si recita: non ci indurre in tentazione. Questa frase che Io ho inserito significa una cosa sola: non che DIO ci induca alla tentazione, ma ho voluto insegnare che vi deve essere un rapporto tra Padre e Figlio molto stretto, dove il figlio chiede al Padre di non lasciarlo solo nella prova, di non lasciarlo solo quando il male viene a tentarlo e vuole separare il suo cuore dal suo”

 

Nel  volto di un bambino  potete scorgere la mia tenerezza; in uno sguardo triste, la solitudine di una vita vuota che una vostra parola può riempire di
luce nuova;  il vento che soffia può essere per voi il mio respiro che si espande sul creato e sentire in esso la forza del creato che vuole invadere le vostre membra

 

 

“Guarire i cuori affrantisignifica: portare consolazione a tutti gli uomini, aiuto e lo spirito di verità affinché la loro fede e la loro fiducia in Dio cresca ed  si possa  istaurare il regno promesso da Dio per l’uomo.

 

 

Il giusto non è solo colui che compie la volontà del Padre,

 il giusto non è solo colui che opera per mezzo della fede,

 il giusto è colui che cammina ancora, dopo tanto tempo e tanta fatica,

 per amore, con coraggio e forza, perché questa forza non appartiene alle vostre membra,

ma mi viene data in conformità alla vostra volontà.

 

 

 “Predicare ai prigionieri” significa far conoscere agli uomini la legge divina della libertà affinché si stacchino gradualmente dalla loro opinione e dai loro concetti che li rendono prigionieri del loro umano, del loro egoismo e del loro disamore, per risvegliarsi nella verità divina che li rende liberi.

 

 

 

 

 

Vedete sulla terra possono nascere  bambini che hanno degli handicap,  e tutto ciò è fonte di dolore sia per chi è genitore e per lo stesso  bambino che vive quella vita molto diversa dagli altri,  ma pensate che  l’amore di DIO abbia voluto  che  la sua creatura  possa essere cosi diversa da tanti? Eppure esiste la diversità, esiste la sofferenza e  solo elevandovi dalla terra capirete che quelle creature  sono un dono di DIO, perché portano a chi le accoglie una grazia particolare e la vita su questa terra è solo un piccolo percorso, poi quando essi rientrano  nella dimensione  del cielo, essi   si ritrovano a  vivere ugualmente ad altri,  in una perfezione indicibile, e qui si capiscono le parole del CRISTO: BEATI I POVERI DI SPIRITO, perché sono proprio queste persone  che hanno sofferto che possono dare  una conoscenza in più alle tante anime che  sono qui e hanno avuto una vita  molto diversa.

 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

giuseppemoccia.74benvenutocastellarinsusannaferroniresposito10mia.mattiaicenoir1SonoPerComeMiTrattigatto220monika64_dsfabio_pagnozzivalina.valekarina60_1soffioevitaPrajsole.cp
 

ULTIMI COMMENTI

Ges¨ insegna che dai frutti si conosce l'albero ma,...
Inviato da: emilia maria
il 15/09/2014 alle 17:18
 
ciaooooooooo
Inviato da: zelota1
il 21/07/2014 alle 14:14
 
DEO GRATIAS
Inviato da: anna1564
il 21/04/2014 alle 01:20
 
Un augurio sincero per una felice Pasqua. Con stima e...
Inviato da: dolly.1
il 19/04/2014 alle 22:47
 
Auguri di una serena Pasqua!
Inviato da: anton6100
il 19/04/2014 alle 21:47
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2013 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30