Creato da lula.lewis il 28/02/2015

E Lula corre...

La mia vita è come quella di un vigile urbano, momenti di noia rotti da momenti di puro terrore

 

 

Sfinimento...

Post n°117 pubblicato il 01 Ottobre 2016 da lula.lewis

Che bel periodo demmerda... Da una visita all'altra, cardiologi che passa la asl... tanti buffetti sulle guance, e alla fine va tutto ok.. Ma se una non sta bene non è che ci creda poi tanto. Così sono andata dal cardiologo che mi curò l'infarto nel 2008, ben 150 eurini, ma una visita coi fiocchi! 2 ore tra macchinari e spiegazioni... Finalmente ho capito cosa ho. Cambiata la cura da 2 giorni.. spero vada meglio, il problema dei battiti che saltano sono sporadici, ma ho la testa che sembra ci abbiano sbattuto delle uova per farci una frittata, effetti collaterali! Di buono c'è che son dimagrita 5 kili.. me ne mancano ancora un pò per essere in "forma", ma vai a dirlo agli organi interni che fanno il cazzo che vogliono.. Ah si, un'altra cosa bona è che per una volta son contenta di non esser nonna! Ieri in farmacia c'era un cartellone con scritto "festa dei nonni"... Beh, sotto c'era lo scafaletto del polident, ecchecazzo! Ma conoscete qualcuno che prova felicità se gli regalano la pasta per attaccare la dentiera? Mah!! Grazie figlio che al posto del figlio ti fai i viaggetti, perlomeno sto tranquilla che non vedrò polident spuntare dal pacchetto! Un bacio alle amiche e agli amici... Sotto stress non valgo gran che, quindi spero mi torni il buonumore... 

Buona giornata!!! 

 
 
 

Tornata!!!

Post n°116 pubblicato il 26 Settembre 2016 da lula.lewis

Ci sono periodi tranquilli in cui tutto scorre con la noia dell'ogni giorno tutto uguale... E ci sono giorni infiniti in cui qualcosa del tuo corpo si ribella e tu non riesci a capire cosa e perchè...Ecco che la vita ruota attorno a quel piccolo o grande problema, non esiste altro... E rimani seduta ad ascoltare il battito del tuo cuore tutto il giorno, sentire che lavora a fatica, scoprire che il battito è sceso a 38 e ti aspetti un coccolone da un momento a un'altro. Pensi, se morissi ora mi importerebbe? Mi rispondevo di si, non so per me stessa, ma per mia madre e mia sorella che abbiam perso un figlio e un fratello un anno e mezzo fa.. So che non sopporterebbero un'altra mancanza così grande... Così sono andata in ospedale... Extrasistole per colpa di un farmaco che prendevo.. Ora le cose sono leggermente migliorate, ma sono stati i giorni più faticosi della mia vita... Neanche dopo l'infarto che quasi mi ha portata via ho provato quest'impotenza. E così che mi torna la voglia di vivere, la voglia di sperimentare, la voglia di scoprire tante cose che ho tralasciato per inerzia... Penso che queste cose accadano per ricordarci quanto effimera è la vita, che puoi sempe fare qualcosa per renderla migliore e per attingere esperienze che ti porterai dietro anche quando non ci sarai più... Avere rispetto della tua carrozzeria è al primo posto, perchè se ti molla, col cazzo che potrai fare ciò che vuoi... Comincio ad assaporare l'inizio dell'autunno con una spinta in più, anche se sono ancora debole e il cortisone per ora è il mio migliore amico, eh si perchè è arrivata una violenta asma allergica, così tanto per non farmi mancare nulla... Un abbraccio a tutti, specilmente a chi ho letto stamattina e ha qualche problema abbastanza pesante! Spero che tutto si risolva amica... Una buona giornata a tutti!!!

 
 
 

Buongiornooo!

Post n°115 pubblicato il 15 Settembre 2016 da lula.lewis

Bellissima giornata autunnale, vorrei stare qui a leggervi ma siccome mi sono alzata abbastanza tardi ho un botto di cose da fare, cercherò di tornare stasera... Bacio alle amiche! 

A plus tard! Ma come mi piace il francais, è così sexy.. :)

 
 
 

Medioevo? No 21 secolo...

Post n°114 pubblicato il 14 Settembre 2016 da lula.lewis

Avrei voluto scrivere qualcosa sulla ragazza che si è suicidata per quel filmino hard messo in giro l'anno scorso... Ma leggendo i giornali online ho trovato questo articolo che esprime tutto ciò che provo e ciò che penso. Sono una donna, e non riderò mai di un'altra donna anche se fosse la mia peggior nemica, questa frase la dico da sempre. Eppure tante si sono scagliate contro sta ragazza...Mi chiedo se le lotte sessantottine siano servite a qualcosa, perchè siamo sempre fermi lì, la donna che fa sesso è sempre troia, l'uomo che fa sesso è un figaccione...

"Girava negli anni scorsi a Roma un video amatoriale dove due adolescenti, appena maggiorenni, si chiudevano in una stanza con la musica di Renato Zero ad alto volume. Il ragazzo aveva piazzato una telecamera fissa per riprendere l'intero atto sessuale, mentre con una telecamera a mano seguiva i gesti della ragazza alla quale dava ordini come fosse un regista: "Fai questo, fai quello".

Dopo qualche minuto la giovane sbuffava: "Amo', ma quand'è che scopa....?". Molto probabilmente il video era diventato pubblico per volontà di entrambi, tuttavia la domanda è illuminante: mentre lui metteva in scena un porno fatto in casa, lei voleva fare sesso. E aveva colto l'abissale differenza tra le due pratiche.

Tiziana C. si è tolta la vita perché, a differenza della coppia romana, non aveva nessuna intenzione di mostrare all'Italia intera la clip che aveva girato consapevolmente con il suo amante. Si è uccisa per la vergogna, per gli sberleffi, per le parodie di quei video dove accade quello che normalmente accade nelle coppie.

Una volta pubblicati in rete, Tiziana è diventata l'adultera "sgualdrina" sbeffeggiata in pubblico per il suo comportamento disinibito. Non c'è differenza tra coloro che hanno divulgato quelle immagini e gli stupratori della ragazzina di Melito Porto Salvo: in entrambi i casi si è trattato di uno stupro di gruppo. Tiziana è stata additata pubblicamente come una poco di buono, una ragazza facile perché fa sesso orale con divertimento e malizia, con l'aggravante del tradimento: troppo per quei maschi che non tollerano nessuna libertà nelle donne che frequentano, se non poi rifugiarsi continuamente nel porno.

Si dà il caso che gli italiani siano in cima alle classifiche mondiali del consumo di video pornografici. I celebri latin lover di una volta ora guardano nello schermo donne disinibite che godono mentre mettono in scena un atto sessuale. Allo stesso tempo l'Italia è uno dei pochissimi paesi occidentali a non prevedere l'educazione sessuale nelle scuole.

Esiste un nesso? Forse. In una nazione invasa dal porno gratuito, nessuno si prende la briga di parlare pubblicamente di un passatempo che incrocia il sesso ma non è sesso, una pratica talmente diffusa da diventare spesso gioco intimo nelle coppie, senza che esista un pensiero sulle conseguenze di questo divertimento: il porno è per sua natura destinato al pubblico, il sesso tra due persone invece è l'essenza dell'intimità e viene nascosto non per pudore ma per preservare quel legame, anche quando è fugace.

Il porno amatoriale vorrebbe riassumere entrambe queste caratteristiche: può farlo solo se la pubblicazione è consensuale, e Tiziana non aveva dato il suo consenso.

Il consenso, nel sesso, è tutto e soprattutto deve passare numerose fasi: non è vero che dando un bacio si accetta anche di proseguire nell'atto sessuale. Non è vero che dopo aver invitato qualcuno a casa nostra allora siamo obbligati ad andare fino in fondo. Il "no" può arrivare in qualsiasi momento, come quando ci invitano a pranzo: se l'ospite non gradisce una pietanza può sempre rifiutarsi di mangiarla.

Perciò non è vero che girando quel video Tiziana implicitamente stava accettando una sua possibile pubblicazione. Tiziana non voleva passare dal sesso al porno.

Tuttavia il tristissimo caso del linciaggio di Tiziana scopre la miseria sessuale dei suoi lapidatori: adorano le ragazze disinibite ma le svergognano, sono porno-dipendenti eppure odiano le donne che amano il sesso. Sessualmente maleducati e dunque incapaci di distinguere tra porno, sesso, consenso e gioco, sono convinti che il solo fatto di avere acconsentito a un video esplicito desse a Tiziana la patente di pubblica sgualdrina.

La perversione paradossale di questa gogna è ancora più crudele: non era stata Tiziana a voler rendere pubbliche quelle immagini, eppure viene trattata come se l'avesse voluto davvero. E anche se l'avesse voluto, naturalmente, non meritava questo linciaggio atroce.

I commenti al suicidio di questa giovane donna fanno rabbrividire. Sono scritti da uomini e donne (sì, anche donne) che sembrano usciti da un secolo oscuro e feroce, dove la crudeltà di un uomo che pubblica un video hard per vendetta e il bullismo social conseguente rimangono sullo sfondo, come se non importassero, mentre l'unica a portare la lettera scarlatta della vergogna è soltanto Tiziana.

Maleducazione sessuale e infima educazione sentimentale: maschi che chiedono alle donne di essere disinibite ma solo in privato, pudiche e fedeli, amanti del porno ma non libere di esprimersi con lo stesso mezzo, un ammasso di becera ipocrisia e arretratezza che rimarrà tale in quanto porno e sesso non diventeranno argomento di riflessione pubblica." Laura Eduati.

 

 
 
 

E' ingiusto!!

Post n°113 pubblicato il 13 Settembre 2016 da lula.lewis

Stamattina ho visto per la prima volta i pacchetti delle sigarette con delle foto a dir poco terrificanti... C'era il collo di un uomo con un buco in mezzo. Ora, non voglio dire che il fumo non nuoccia alla salute, Ma sbattercelo nel pacchetto che ogni volta che ne prendo una mi viene l'ansia... Ma allora perchè nelle bottiglie di alcool non mettete una bella foto di un fegato cirrotico all'ultimo stadio? E perchè nei mc donald non mettete le foto delle arterie piene di grasso? Mi sembra tutto un controsenso... Caro ministero della salute, se ci fa così male ritira il tabacco, me ne farò una ragione... Ma vedere occhi bianchi, una che sputa sangue, e un buco al collo non credo sia la soluzione, per quanto disgustoso possa essere... Ci si fa l'abitudine a tutto. E ci abitueremo pure a quelle immagini, che tanto pensiamo sempre che a noi non ci toccherà. Io non riesco a smettere, ci ho provato ma non ce la faccio... Eppure mio padre e mio nonno sono morti a causa del fumo, chi piu di me può capire? Levamele, proibiscile, falle sparire, che la campagna contro il fumo vale quanto dire a uno di non scopare senza preservativo che gli viene l'aids.. Mi viene un'altra cosa in mente, perchè quando qualcuno si arruola non fate chiarezza e spiegate i rischi che corrono sti ragazzi con le missioni di pace? Non muoiono a causa della guerra, ma di veleni che voi stessi mettete in circolo... Mio fratello ci è morto per questo, il suo corpo pieno di uranio impoverito, arsenico, rame, e chissà quanto altro, e sai una cosa ministro? Lui non fumava, che beffa vero? Ma su questo c'è un silenzio pesante e nessuno fiata! Avete bisogno di cavie per i vostri esperimenti, poi chissenefrega, i militari morti in tempo di pace son solo degli effetti collaterali! Quindi non mettermi una cazzo di foto sul pacchetto di sigarette, so che fa male, ma è una mia scelta se smettere o meno!!!

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 7
 

ULTIME VISITE AL BLOG

moon_ISignoreGiancassetta2andrew_mehrtenscaiodentatoGiuseppeLivioL2solicino1fin_che_ci_sonoe.andre752je_est_un_autrelubopopsicologiaforenselula.lewismission_impossible.0
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom