Creato da nom_de_plume il 14/10/2006

A.A.A.MEGAPIXELS

PIXELS? NO, NON SONO SOLO PIXELS ... LA RETE E' UN GRANDE CUORE CHE PULSA!

 

Contro la violenza sulle donne!

Foto di nom_de_plume

25 novembre! Femminicidio: nel 2017 si è allungata la lista delle donne uccise dagli uomini che dicevano di amarle! Credevo fosse amore...

MA ANCHE QUESTA E’ VIOLENZA SULLE DONNE: 
E se la violenza si presentasse sotto forma di malattia cronica, dolorosa, invalidante ed i medici ti trattassero da isterica ed esaurita oppure peggio ignorassero quello che gli racconti? 
E se per avere una diagnosi precisa della malattia, dopo che ti hanno detto che sei stressata, stanca e che sei esagerata, si debbano attendere tra i 7 e 9 anni, possiamo definire anche questa una violenza? E se il tuo desiderio di diventare madre venga a trovarsi tragicamente, improvvisamente di fronte ad una malattia che invece ha lavorato in silenzio e ti ha occluso le tube, ha creato aderenze, sconvolto e distorto i tuoi organi riproduttivi e chi ti sta intorno ti consola con un “E’ la volontà di Dio”? E se per avere un figlio devi spendere tra i 10.000 ed i 20.000 euro andando in terra straniera perchè a casa tua hai una legge che violenta quotidianamente le donne (dicasi legge 40/2004)? E se in pochi anni subisci dai 2 ai 3 interventi in anestesia generale perchè la malattia si è riformata e magari il medico non ha operato in modo degno, si può definire volenza anche questa? 
Questa violenza che colpisce circa 3 milioni di donne in età fertile in Italia ha un nome, ENDOMETRIOSI un nome che quando nella maggior parte dei casi lo pronunci ti dicono: Endo…che??

Per me anche questa è violenza sulle donne!

Per alleggerire l'atmosfera... vi offro un caffè.

 
 
 

Siete pronti?

Io sì, sono pronta per le strade illuminate dalle luci natalizie, gli alberi decorati, i film di natale, le canzoni di natale ... amo sopratutto la cucina delle feste e i mercatini natalizi.

La ricetta del giorno: Salmone e scampi in sfoglia

Miniatura4:01

 

 

Miniatura1:54

 

 

 
 
 

World Toilet Day, la Giornata Mondiale del WC

Anche quest'anno come ogni anno, si celebra la Giornata Mondiale del WC , la campagna creata per diffondere l'uso della toilette. 


Sempre più persone nel mondo hanno i telefoni cellulari ma non i servizi igienici. E la mancanza di servizi igienico-sanitari è la più grande causa al mondo di infezioni del tutto prevenibili.
Io personalmente chiederei una mappatura della localizzazione dei WC pubblici in ogni città che si consideri turistica, con la graduatoria del servizio * * * *  e una cosidetta Google map, visualizabile sul telefono cellulare.

Più WC pubblici per portare dignità, riservatezza e sicurezza. Per le ragazze e donne, significa che non devono subire l'imbarazzo di recarsi in un bar, significa anche non aver bisogno di attendere il favore delle tenebre, rischiando uno stupro o un incontro con  animali selvatici. 

Per le famiglie, significa che non devono soffrire inutilmente alla ricerca di un bar aperto alla domenica, o rischiare di beccarsi una salata multa, per soddisfare un impelente bisogno, ma possono invece essere certi di trovare un luogo sicuro per  i bisogni dei bambini e per loro stessi.
Tutti meritano di avere un posto sicuro dove espletare i propri bisogni corporali.

 
 
 

Weekend con emoticon

Post n°2652 pubblicato il 18 Novembre 2017 da nom_de_plume
 

La luna, l'altra sera, immortalata dietro la chiesa di San Nicolò.

Leggete anche: Girotondo su Facebook 

Amicizie di Facebook

Al calar della sera... cerchi gli amici su Facebook

Emoticon con gattini.

Vento di Bora

Ora scappo... sono di fretta! Buon weekend

 
 
 

Venerdì 17: Campagna anti- superstizione

Foto di nom_de_plume

Venerdì 17 febbraio 2012, il Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale (Cicap) organizza la quarta giornata anti-superstizione, con l'obiettivo di comunicare al grande pubblico in modo ironico e sdrammatizzante quello che per gli esperti è un dato di fatto: «Essere superstiziosi porta male».
Lo dice scherzando Massimo Polidoro, segretario nazionale del Cicap già docente di Psicologia dell'insolito all'Università di Milano-Bicocca, ma la questione è seria: Quando qualcuno crede che un oggetto, una persona, una frase o un comportamento abbiano il potere di portare sfortuna non fa che condizionarsi, e così, ritenendosi sfortunato, altera inconsapevolmente il suo comportamento e finisce per provocare gli eventi sfortunati che tanto lo spaventano. Fonte web

Leggete anche: A Trieste il Villaggio Francese di Natale

Affrettatevi il Villaggio Francese rimane a Trieste soltanto fino all'ultima domenica novembre!

Elucubrazioni.

Un giorno speciale.

Con emozione ricordo mia madre e il suo compleanno! 


 
 
 
Successivi »
 

siti

VOTAMI please
 

IL CASTELLO DI MIRAMARE IN AUTUNNO

AREA PERSONALE

 


CLICCATE sulla FOTO

I miei video su Youtube 

CLICCATE ANCHE QUI

A.A.A.MEGAPIXELS è su Libero dal 14/10/2006

 

 

9 AGOSTO 2006

In questo blog c'è un pezzetto del mio cuore, ma il tempo è tiranno e non lascia tregua... e poi il mare è grande e mi piace cambiare rete. 
Un bacio a tutti.