Creato da farfallamm il 04/02/2009

LE ONDE INTERNE

Le onde di pensiero....d'emozione...di tristezza...

 

LA MIA PILLOLA DI SAGGEZZA

Post n°1592 pubblicato il 26 Maggio 2016 da farfallamm

INIZIAMO BENE QUESTA NUOVA GIORNATA

SIAMO POSITIVI E CERCHIAMO DI NON GUARDARE SOLO AI DOVERI

SOGNARE ED EMOZIONARSI E' UN SISTEMA PER STAR BENE

TRILLY

 
 
 

A.A..A CERCASI

Post n°1591 pubblicato il 23 Maggio 2016 da farfallamm

HO POCHI MINUTI PER SCRIVERE

COSA PENSARE NON SO

SO DI NON AVRE DEI PROBLEMI SERI E REALI

MA SONO COME IN UNA GIORNATA SENZA SOLE

SONO COME UN'ALTALENA FERMA

AVREI BISOGNO DI UNA SPINTA PER RIPARTIRE

 
 
 

UNA CAMMINATA

Post n°1590 pubblicato il 30 Aprile 2016 da farfallamm

QUANDO SEI GIU'..QUANDO NON HAI VOGLIA DI FAR NULLA..NON CHIUDERTI IN CASA..MA PRENDI CON TE IL MINIMO INDISPENSABILE ED ESCI..VAI TRA LE COLLINE, CAMMINA ..VAI TRA I SENTIERI CHE NON SAI DOVE ARRIVANO...VAI ED ALZA IL VOLTO VERSO IL CIELO...QUALCOSA TI PARLERA'..QUALCOSA FARA' VIBRARE IL TUO CUORE, QUALCOSA CATTURERA' LA TUA ATTENZIONE E QUEL MOMENTO SARA' SPECIALE E RIMARRA' IMPRESSO NEL CUORE...

TRILLY 

 
 
 

LA MIA FORMA D'EGOISMO

Post n°1589 pubblicato il 15 Aprile 2016 da farfallamm

SONO STATA IN VISITA IERI DAL DOTTORE ...MI SENTE ANCORA QUALCOSA PERO' DICE CHE VA MEGLIO...

MI HA INTEGRATO LA CURA CON ALTRE QUATTRO INIEZIONI...E MERCOLEDI  DOVRO' TORNARCI IN VISITA

IO NON SO COME STO

VORREI UN PO' DI RIPOSO...MA SONO TORNATA AL LAVORO
VORREI STARMENE UN PO' SOLA A CASA...INVECE HO SEMPRE TANTI IMPICCI DA RISOLVERE O PER I RAGAZZI O PER IL MARITO O PER LA SUOCERA E MIA MAMMA

SONO UN PO' SCARICA...NONOSTANTE MI STIA IMBOTTENDO DI INTEGRATORI E VITAMINE

HO L'IMPRESSIONE CHE NESSUNO TENGA CONTO A COME MI SENTA IO VERAMENTE...CHE NESSUNO BADI VERAMENTE A ME 

DA UNA PARTE VORREI GUARIRE ED USCIRE E CORRERE E ANDARMENE IN PALESTRA O SPINNING, DALL'ALTRA VORREI NON GUARIRE ANZI VORREI QUASI AGGRAVARMI FORSE PER FAR RENDER CONTO A TUTTI CHE HO BISOGNO DI RIPOSO...DI MERITATO RIPOSO.

SONO EGOISTA VERO?

TRILLY :(

 
 
 

2 FEBBARIO 2012

Post n°1588 pubblicato il 11 Aprile 2016 da farfallamm

Ultimo Messaggio di Medjugorje, 2 febbraio 2012  - Apparizione a Mirjana
"Cari figli, da così tanto tempo io sono con voi e già da così tanto tempo vi sto mostrando la presenza di Dio ed il suo sconfinato amore, che desidero tutti voi conosciate. Ma voi, figli miei? Voi siete ancora sordi e ciechi; mentre guardate il mondo attorno a voi non volete vedere dove sta andando senza mio Figlio. State rinunciando a Lui, ma Egli è la fonte di tutte le grazie. Mi ascoltate mentre vi parlo, ma i vostri cuori sono chiusi e non mi sentite. Non state pregando lo Spirito Santo affinché vi illumini. Figli miei, la superbia sta regnando. Io vi indico l’umiltà. Figli miei, ricordate: solo un’anima umile brilla di purezza e di bellezza, perché ha conosciuto l’amore di Dio. Solo un’anima umile diviene un paradiso, perché in essa c’è mio Figlio. Vi ringrazio. Di nuovo vi prego: pregate per coloro che mio Figlio ha scelto, cioè i vostri pastori. "

 
 
 

MESSAGGI SALVATI SULLA BOZZA DEL BLOG

Post n°1587 pubblicato il 08 Aprile 2016 da farfallamm

Se io ti ho scritto in quel modo non l'ho fatto per farti contenta o per darti un piacere, ti ho scritto perché tu hai trasmesso in me, tramite a quell' energia della coscienza umana, qualcosa di particolare- quel feeling della coesistenza parallela. Solo il piacere di avere la possibilità di comunicare con delle persone come te è un grand aiuto, è un aiuto nel sentirmi non solo. Il tocco delicato della gratitudine è il miglior regalo che tu mi hai fatto oggi. Ti ringrazio per questo. E'il tuo mondo meraviglioso che merita attenzione, devi credermi, tu meriti e devi ricevere molto, molto di più perché sei parte parte di quella categoria di persone che danno energia alla luce e freschezza al respiro. Ti saluto e ti auguro una buona sera

 

HO QUESTO MESSAGGIO SALVATO SULLA BOZZE DEL MIO BLOG, L'AVEVO VOLUTO TENERE

OGGI MI HA FATTO BENE AL CUORE

NON RICORDO IL MITTENTE E L'OCCASIONE PRECISA, MA L'IMPORTANTE E' IL CONTENUTO

SONO CONTENTA ...

BUONA GIORNATA

TRILLY

 
 
 

AD UN AMICO LONTANO

Post n°1586 pubblicato il 07 Aprile 2016 da farfallamm

MI DISPIACE CHE STAI COSI...IO CREDO CHE I TUOI GENITORI SIANO IN CIELO E VEGLINO SU DI TE...TU UN GIORNO TI RICONGIUNGERAI IN CIELO CON LORO...QUESTO BISOGNA PENSARE ED ASPIRARE...SE CI COMPORTEREMO  BENE ANDREMO A RITROVARE I NOSTRI CARI E SARA' PER SEMPRE.

NON RATTRISTARTI PERCHE' ORA NON SONO PIU' CON TE...LI RITROVERAI SE IL TUO PENSIERO VA ALLA RICERCA DEL CIELO.
LA SOLITUDINE NON AIUTA...NON SENTIRTI TROPPO SOLO...IO CI SONO ...TI SONO AMICA
NON PENSARE CHE LE PERSONE NON TI VOGLIANO BENE, AVRAI ANCORA ZII E PARENTI, CUGINE, VICINI DI CASA, PASSA DEL TEMPO CON LORO...ORGANIZZA DELLE CENE...ESCI CON I TUOI VECCHI AMICI DI CLASSE...ESCI CON I TUOI FIGLI.
I MOMENTI BELLI LI  DOBBIAMO CREARE NOI...CERCANDOLI NELLE PICCOLE COSE QUOTIDIANE
ASCOLTA UN CANTO DI UN UCCELLO
GUARDA IL MARE
ASCOLTA LA MUSICA
GUARDA E TOCCA LA NATURA..LEI TI AIUTA SEMPRE
VORREI POTERTI DIRE TANTE COSE...MA SONO SOLO LA "DOLCE TRILLY"
 
 
 

III PARTE

Post n°1585 pubblicato il 06 Aprile 2016 da farfallamm

Spesso, dai pescatori veniva pagato con del pesce oppure cozze, vongole e seppie, pochi soldi anzi alcune volte nulla,  però c’era almeno l’abbondanza del cibo, che metteva tranquilla la mamma sempre preoccupata a sfamarci. Quando i lavori erano commissionati dai contadini, persone generose e altruiste, le cose cambiavano,  tornava oltre che con i soldi anche con la macchina Fiat  bianca piena di  cassette di frutta e verdura, era la frutta o la  verdura che la mattina  non erano riusciti a vendere al mercato perché iniziava ad essere avariata o presentava ammaccature, alcune volte ero lo stesso babbo che andava a coglierla su permesso del proprietario; la mamma era felicissima, si adoperava in marmellate, sottoaceti, succhi di frutta, polpe di pomodoro, macedonie, lavorava anche fino a tarda notte per far si che nulla andasse buttato e ne scartava davvero poca, era per lei una soddisfazione impareggiabile avere una credenza piena di tanti barattoli di vetro colorati, solo allora aleggiava in casa un clima disteso, quasi di felicità per tanta ricchezza a costo zero, solo allora mio padre veniva da lei elogiato quasi venerato.

Alzo gli occhi  e vedo la scultura in legno è la  testa di un cavallo,  è il simbolo della mia infanzia passata, doveva essere la testa del mio triciclo-dondolo, lavoro mai iniziato da mio padre, ero subito cresciuta; gli anni scorrono veloci per tutti, anche per la piccola  e tenera Trilly. OGNI vOLTA CHE RIENTRO IN BOTTEGA ALZO GLI OCCHI E MI IMMAGINI SEDUTA A QUEL TRICICO..MI VEDO SORRIDENTE E VEDO LUI ACCANTO A ME. GRAZIE BABBO PER TUTTO QUELLO CHE HAI FATTO PER ME. TRILLY

 
 
 

II PARTE

Post n°1584 pubblicato il 05 Aprile 2016 da farfallamm

Mi piaceva le tavolette di legno, costruivo tanti mobiletti per le bambole, amavo i trucioli e la segature ed ero contenta quando ne vedevo i cumoli più alti di me, mi sentivo protetta perché voleva dire che mio padre stava lavorando ad un lavoro importante, quindi un buon guadagno, le aspettative erano sempre superiori alla realtà, non era una volpe negli affari, non gli interessavano i soldi e non partiva mai per riscuotere, aspettava che il cliente pagasse spontaneamente, molti di loro saltarono questo passaggio, a molti non ha presentato mai  neppure il conto, rimanevano a fine mese tante spese per il legno. Ero orgogliosa, invece, quando arrivava il camion grande di legname, allora tutta la via notava che scaricavano tanto materiale per la bottega, più legname scaricavano, più tempo impiegavano,  più voleva dire perla piccola Trilly che eravamo importanti e sperava nel suo cuore che quello successivo fosse ancora più colmo; mia madre invece era preoccupata, pensava a come pagarlo. Mio padre era così, bravo nel suo mestiere, un artista, era preciso come restauratore, portava sempre prima avanti i lavori che gli piacevano poi il resto, ma non aveva voglia di espandere la sua attività, forse decisione presa dopo aver avuto due figlie femmine, questo lui non l’ha mai detto, io sempre pensato, quasi a volerlo giustificare. Spesso in famiglia si litigava perché invece di riportarei soldi a fine lavoro, tornava con una silografia, un quadro o con una scultura. Lui tornava vincitore da una battaglia con il suo trofeo in mano, era felicissimo di possedere una nuova opera d’arte, non importando chi fosse l’artista,  sapeva che salendo quelle scale che dalla bottega  lo conducevano al primo piano  avrebbe trovato un'altra battaglia da superare, quella con mia madre. Lui diceva di averci guadagnato con il quadro perché aveva valore e con gli anni ne avrebbe acquistato ancora di più, aggiungeva che tutti gli artisti muoiono poveri e che poi dopo la morte diventavano famosi e le quotazioni di mercato delle opere sarebbero cresciute col tempo, mia mamma rispondeva infuriata “ Io quando domani vado dal macellaio con che cosa pago? Mi porto un quadro? Gli dico di aspettare le nuove quotazioni di mercato?”.  Non rispondeva alle provocazioni, perchè sapeva in cuor suo che la mmma aveva in parte ragione, in silenzio prendeva martello e il primo chiodo che trovava, si sbrigava a trovargli una collocazione, e in fretta e furia   appendeva il quadro ad una parete tanto da non avere più pareti libere in casa: ogni cosa quadro, scultura, disegno, libro, una volta entrati in casa  non facevano mai la strada inversa, non tornavano mai al mittente;  la piccola Trilly era contenta di suo padre, credeva alle sue parole, ci credeva davvero e  nell’ammirare il quadro sognava ed immaginava  che quell’oggetto un giorno  avesse ripagato il sudore del suo caro babbo, anzi avesse portato benessere e celebrità alla famiglia, facendo sorridere e soprattutto ricredere anche la mamma.

Trilly

 
 
 

I parte

Post n°1583 pubblicato il 04 Aprile 2016 da farfallamm

Con il suo libro, ho capito quanto siano importanti le sue origini, il rispetto che nutre verso i suoi avi e soprattutto l’amore per suo padre, che le ha trasmesso tutto quello che ora lei è diventato; sono questi i passi più belli che mi hanno fatto battere il cuore.  Io, a differenza sua non ho un mio albero (foresta) genealogico, ricordo solo il mio buon padre come una persona onesta , di grandi valori umani sempre disponibile e cordiale con tutti, dispensatore di buoni consigli. Suo padre è stato un grande ma anche il mio. Lei torna spesso alle vigne per controllarle e per rivivere attraverso i ricordi la sua gioventù, io torno invece in bottega. Lui faceva il falegname e qualche giorno fa sono entrata appositamente per sentirlo vicino. Nonostante i tredici anni passati, c’è ancora il suo animo e le sue cose, ha lavorato fino all’ ultimo giorno, ha smontato la sua vecchia camera da letto qualche minuto prima di essere ricoverato in ospedale perché ne aveva acquistata una nuova, ma da quella stanza d’ ospedale non è più tornato a casa non utilizzandola mai. Sono entrata in bottega in punta di piedi quasi per non voler disturbare, una sorta di rispetto  per quel luogo, i suoi attrezzi mi parlano di lui ogni volta e mi riportano indietro nel tempo, alla mia infanzia e giovinezza, le seghe a mano sono riposte in ordine, i martelli, i chiodi ormai vecchi e arrugginiti dal tempo sono fermi sul suo bancone storico di falegname, c’è ancora il barattolo della colla  ormai secca con il pennello dentro, i suoi lavori lasciati sospesi ormai abbandonati incuranti di essere aggiustati, ci sono milioni di ricordi in questo magico posto, tutto mi ricorda lui, il suo straordinario animo, la poesia e magia della vita che mi ha saputo tramandare come un bravo padre deve saper fare, guardo le foto impolverate alla parete che lo ritraevano bimbo, giovane e poi adulto, le ammiravo ogni volta che da bimba ero li a fargli compagnia, trascorrevo intere giornate in falegnameria e l’aiutavo a tenergli le assi da piallare; mi piace tornare ad aprire il piccolo cassettino sotto la sega  elettrica, li erano riposte le cose preziose, i matitoni rossi da falegname con la scritta oro pubblicitaria, una calcolatrice con dei bottoni grandi, ritagli di giornale, una foto dei suoi genitori con la sorella, il sorriso e il tuo essere gioioso ovunque traspare in questo posto, ci sono ancora dei calcoli e conti di clienti, la sua scrittura mi fa gelare. Sento intorno odore della polvere del legno, non è  fresca come una volta, vorrei tornare a sentire il rumore della pialla, la macchina lunga che mi era vietato avvicinare in quanto pericolosa, quando accendevi l’ interruttore tremava persino il pavimento di casa.Trilly

 
 
 

V.G

Post n°1582 pubblicato il 04 Aprile 2016 da farfallamm

“Se qualcosa parla in te per dirti non sei pittore, ebbene in questo caso vecchio mio: dipingi! E questa voce tacerà.Ma tacerà solo se dipingi.” V. Gogh

Questa mia voce che ho dentro la devo far tacere riprendendo a scrivere.

TRILLY

 
 
 

QUEST'ESTATE

Post n°1581 pubblicato il 04 Aprile 2016 da farfallamm

Quest’ estate la casualità mi ha portata  a leggere li libro di Van Gogh, le lettere al fratello Theo, sono stata spronata a leggerlo perché sapevo di aver prenotato la visita ad Amsterdam e una  tappa fissasarebbe stata il museo. La casualità, perché di tanti libri mia sorella entusiasta aveva iniziato proprio quello e me ne parlava spessissimo con trasporto ed entusiasmo. Mi sono ritrovata in questo grande pittore, non certo nei suoi quadri, ne’ come artista, ma nello scrivere. Lui scriveva tanto a Theo delle sue difficoltà economiche, invocando un aiuto economico per proseguire la sua arte, era un legame necessario anche per il suo stato emotivo, utile per non soccombere alla pazzia,  era una spalla dove appoggiarsi nei momenti di sconforto o di scarsa vena artistica; io credo che abbia  dipinto proprio perché sapeva che suo fratello credeva in lui e in qualche modo voleva ricompensarlo,era incalzato ed incitato come un mister fa con il suo atleta.

TRILLY FARFALLA

 
 
 

UN RICORDO

Post n°1580 pubblicato il 03 Aprile 2016 da farfallamm

Volevano essere  le streghe di Halloween, si erano mascherate, vestite e truccate per esserlo, avevano impiegato diverse ore, avevano pensato anche agli accessori,  perché per quel giorno , volevano fare bella figura alla festa, ma hanno fallito!!!! non ci sono riuscite. Due sorelle con dei visi d’angelo, occhi chiari, capelli lisci biondi, come potevano esserlo???? Sono belle,sono fresche, sono giovani, sono sorridenti, solari e gioiose che non assomigliano minimamente nell’ aspetto e nel carattere a delle brutte e vecchie streghe brutte acide e cattive.

 

NELLE FAVOLE NON HO MAI INCONTRATO  DELLE STREGHE COME LORO!!!Sono buone , non riescono a far del male a nessuno, nemmeno a pensarlo.Due sorelle con un  cuore  altruista, corrono per aiutare, si mettono al servizio del prossimo senza nulla in cambio e la loro generosità e sensibilità  sono  il loro punto forte. 


Trilly 
 
 
 

PUZZLE MANCANTE

Post n°1579 pubblicato il 02 Aprile 2016 da farfallamm

Come giungono le sicurezze? 

So che mi ha già arrecato tanto bene questo mio scrivere, ma ho coscienza che manca un tassello, come un puzzle ormai concluso che ha bisogno dell’ultimo pezzo per essere finito, senza di esso nessuno nell’ ammirare l’immagine ne resterebbe meravigliato; sono certa che qualsiasi persona, bimbo, ragazzo,adulto o anziano, non guarderebbe il quadro nell’ insieme ma l’interesse cadrebbe sull’ immagine mancante, chiunque alla vista del quadro si chiederebbe il perché manchi quel pezzo, sono certa al 100% che nessuno incornicerebbe  UN PUZZLE per appenderlo poi alla parete senza “l’ ultimo pezzo” 

 
 
 

ARRIVA

Post n°1578 pubblicato il 01 Aprile 2016 da farfallamm

ALLORA E' VERO!!!

NE HO LA CERTEZZA, LO SAPEVO, MA ULTIMAMENTE ME NE ERO DIMENTICATA, MI ERO SCORDATA DI LUI. 

SI CHIAMA 

CUORE

QUESTO CUORE CHE PORTIAMO CON NOI, NON E' UN SEMPLICE ORGANO VITALE MA MOLTO DI PIU', NEMMENO RIUSCIAMO A DEFINIRLO E COMPRENDERLO.

IL CUORE DA' EMOZIONI INASPETTATE A CHI RIESCE A PERCEPIRLE E A DONARLE.

TRILLY

 
 
 

AVREI

Post n°1577 pubblicato il 04 Novembre 2015 da farfallamm

AVREI VOGLIA DI NOVITA'

DI QUALSIASI GENERE...MA DI NOVITA'

TRILLY

 
 
 

SCUSE SINCERE?

Post n°1576 pubblicato il 28 Maggio 2015 da farfallamm

CHI CHIEDE SCUSA NON LO FA METTENDO IN DUBBIO

LE RAGIONI CHE HANNO PORTATO ALL'OFFESA.

 

 
 
 

MI PIACEREBBE

Post n°1575 pubblicato il 23 Marzo 2015 da farfallamm

MI PIACEREBBE ...

AVERE UNA PALESTRA...

QUANDO ENTRO IN PALESTRA NON VORREI PIU' USCIRE...

MI PIACE SUDARE!!!

 

TRILLY

 
 
 

XXX

Post n°1574 pubblicato il 18 Marzo 2015 da farfallamm

NON SOPPORTO GLI ACCENTRATORI


TRILLY

 

 
 
 

AL TOP

Post n°1573 pubblicato il 09 Marzo 2015 da farfallamm

I MIEI STATI NEGATIVI SONO VOLATI VIA  GIA' DA TEMPO...ORA VEDO LE COSE IN MANIERA DIVERSA E DI QUESTO SONO FELICE

AVEVO UNA SCARSA AUTOSTIMA DI ME...ORA NON PIU'

SONO SPARITI I TURBAMENTI DELL'ANIMO
SONO SPARITI I RANCORI
E' SPARITA LA SOLITUDINE
L'INSODDISFAZIONE NON ESISTE PIU' PER ME

QUESTO NON E' AVVENUTO DA UN GIORNO ALL'ALTRO
MA PIANO PIANO
E' AVVENUTO FACENDO TANTO LAVORO SU ME STESSA, SENZA PSICOLOGI NE PSICHIATRI NE PSICOFARMACI
SONO ANDATA AVANTI ANALIZZANDO ME...E COMINCIANDO A PRENDERE IL BUONO CHE HO
ARRIVANDO ALLA COCLUSIONE CHE NON SONO AFFATTO PEGGIO DELLE ALTRE/ALTRI


TRILLY

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 32
 

ULTIME VISITE AL BLOG

farfallammarchetyponrichardG5barraversosudmakavelikacristian.hulktempestadamore1900nudaebendata0enrico505moschettiere62leoncinabianca1cassetta2tobias_shufflesinceritadgl6
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom