Creato da brividosognante il 25/05/2008

RIVERBERO D' ANIMA

L’anima di ognuno manda riflessi diversi a seconda di chi guarda: sono pezzi di parole che attendono, passaggi su passaggi, di diventare intere. Perchè le parole cambiano quando cambia la vita, anzi le parole cambiano insieme alla vita e vanno a significare la tua tragedia e la tua commedia.

 

 

« Conchiglie e TemporaliSguardo »

Un anno senza te

Post n°161 pubblicato il 26 Luglio 2010 da brividosognante

Poco più di un anno fa sei volata via.

Da sola, senza nessuno che ti tenesse la mano, tu che alla tua età avevi ancora paura del buio.

Se avessi capito che te ne stavi andando non ti avrei fatta portar via, avrei tenuto la tua mano e avrei accarezzato il tuo viso senza togliere gli occhi dai tuoi. [ I miei occhi che chiamavi “mandorle” ] Avresti visto me, respiro dopo respiro, fino alla fine.                           

Ti avrei tenuta qui un attimo in più perché l’amore senza limiti ruba un’ istante anche all’ineluttabile.

Il presente è fatto di tanti "chissà" e anche di qualcuno che non conosci. Tu eri la mia certezza. Ho nostalgia di te. Indicibilmente. (Io)

"Possa la strada alzarsi
per venirti incontro,
possa il vento essere sempre
alla tua schiena,
possa il sole splendere caldo
sul tuo viso
e la pioggia cadere soffice
nei tuoi campi
e finchè ci incontriamo
di nuovo
possa Dio sostenerti
nel palmo della Sua mano."

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 Quando verrà il momento catturerò il firmamento e lambirò le nubi. Prenderò in prestito la bufera, lasciandomi alle spalle lacrime zampillanti. Alba senza rugiada. Abitata dalla tenacia sarò intrisa come il pane del tempo. Noncurante della briciole diffonderò l’ombra luminosa sul mio essere, che farò gocciolare come il dolce miele:  punto dopo punto, bacio dopo bacio. (J. Haddad)

 

Sono ancora quella bambina che con gli occhi disegna i passi dei suoi sogni.

 

Le mie parole sono quelle che chiunque, in qualunque stagione della vita, avrebbe  regalato a  qualcun' altro per  Amore.  (J. Miù)

 

Ci sono due specie di persone. Ci sono quelli che vivono, giocano e muoiono. E ci sono quelli che si tengono in equilibrio sul crinale della vita. Ci sono gli attori. E ci sono i funamboli. (M. Fermine)

 

"Succede con i libri come con gli uomini: pochissimi giocano un ruolo chiave"
(Voltaire)

  

 

Il tempo vola e noi no. Strano sarebbe se noi volassimo e il tempo no, il cielo sarebbe pieno di uomini con l'orologio fermo. 

(A. Bergonzoni)

 

Saper mettere un punto e andare a capo è uno dei segreti di ogni storia della vita. Se lo ritardi, la rovini; se l'anticipi, la bruci; e se lasci che sia l'altro a mettere il punto al posto tuo, vuol dire che tu eri già uscito dalla storia. 
(da web)

 

Se ricordo chi fui diverso mi vedo, e il passato è il presente della memoria. Chi sono stato è qualcuno che amo, me soltanto nei sogni. Nulla se non l'istante mi riconosce. Nulla il mio stesso ricordo, e sento che chi sono e chi sono stato sono sogni differenti. (F.Pessoa)

 

Io e quelli come me aspettiamo miracoli..(I. Fossati)

 

 

 “.. che innamorarsi è una droga, amare è una medicina ”

 

Con le metafore è meglio non scherzare.

Da una metafora può nascere l’amore.

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 63
 

ULTIME VISITE AL BLOG

meghy1965Dream_Hunterdolceinnamorata18cim86stelladelsud_1976stonate.noteArcanaFiliaLunamallegra.gioiatheonly1one1987brividosognantecrissss74perfettamenteamoreBluemonet1977SospesaAmezzAriatramontoc0
 

ULTIMI COMMENTI

Perché in questo gesto risiede la forza del genere umano.

 

"Le anime si incontrano per caso, per curiosita', per determinazione. In tutti i casi l'incontro ha sempre del miracolo. Nella coincidenza, la componente magica e' previdente... ma decidere, partire, muoversi a tempo fino a trovarsi nel luogo dove la cosa sta accadendo e' miracoloso come la costruzione di tutte le cose immaginate." (Capossela)

 
 

Vorrei scivolarti dentro senza farmi sentire. Legarti senza stringere, amarti in silenzio.
Vorrei che ti accorgessi di me sorprendendoti a pensare solo al mio viso, desiderando solo la carne e il sudore. Il calore delle mani. Ci sono montagne più alte del sole nella mia anima.
(C.Donà)

 

E' così che ti frega, la vita. Ti piglia quando hai ancora l'anima addormentata e ti semina dentro un'immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità.  Lo scopri dopo, quand'è troppo tardi. E già sei, per sempre, un esule: a migliaia di chilometri da quell'immagine, da quel suono, da quell'odore.
Alla deriva.
(A. Baricco) 

 

Ho bisogno di sentimenti, di parole, di parole scelte sapientemente, di fiori detti pensieri, di rose dette presenze. Di sogni che abitino gli alberi, di canzoni che facciano danzare le statue, di stelle che mormorino alle orecchie degli amanti. Ho bisogno di poesia, di questa magia che brucia la pensantezza delle parole, che risveglia e dà colori nuovi.

(A. Merini)

 

E i bicchieri erano vuoti
e la bottiglia in pezzi
E il letto spalancato
e la porta sprangata
E tutte le stelle di vetro
della bellezza e della gioia
risplendevano nella polvere
della camera spazzata male
Ed io ubriaco morto

ero un fuoco di gioia

e tu ubriaca viva
nuda nelle mie braccia.

(Prevert)

 

 La felicità è un'opera d'arte. Trattatela con cura. (E. Warthon)