POVERA CAULONIA

RICCHI INTRALLAZZISTI & MISERABILI MESTIERANTI

 

 

UN CANDIDATO SENZA VERGOGNA CHE PARLA DI COSA?

Post n°528 pubblicato il 16 Maggio 2017 da policaretto
 

CI VUOLE FACCIA TOSTA E POCA MEMORIA PERSONALE PER RIPROPORSI DOPO TANTI ANNI PASSATI A CONBINARE GUAI ECONOMICI A SPESE DEI POVERI CAULONIATI. COSTUI NON RICORDA COSA HA FATTO CON LE BOLLETTE DELL'ACQUA E DELLA SPAZZATURA STRAPPATE A FAVORE DEGLI AMICI E AMICI DEGLI AMICI PER FARSI RIVOTARE. SI APPRESTA A FARE UNA CAMPAGNA ELETTORALE "ITINERANTE" CHE COINVOLGERA' LE FRAZIONI CAULONIATE, IN ALCUNE DELLE QUALI E' BEN CONOSCIUTO E ASPETTATO DAI PAESANELLI PER CONTESTARLO A 360 GRADI. LE FRAZIONI!!! VIENI CHE TI ASPETTIAMO. COSA PUOI PROMETTERE ANCORA? ACQUA ALL'ARSENICO, FOGNE A CIELO APERTO, STRADE DISSESTATE! COSA PROMETTERAI ANCORA, BOLLETTE ACQUA E SPAZZATURA DA NON PAGARE? GIORNATE A LAVORARE PER LA COMUNITA'? TU E LA TUA LISTA CON TANTI BALLERINI E TANTE BALLERINE NANE, FIGLI D'ARTE, MASSONI FALLITI, TRUFFATORI DI VECCHIETTE, PORTABORSE E QUALCHE LECCHINO. IN EFFETTI I TEMPI SONO MATURI, MATURI PERCHE' QUALCHE PROCURA APRA GLI ARMADI DEL COMUNE PIENI DI SCHELETRI DI TUTTI. ASPETTA CHE STANNO ARRIVANDO. L'ULTIMA... LE FOGNE A MARE!!!

(3) Continua

 
 
 

LE BALLERINE INUTILI SCIOCCHE CHE PORTERANNO ACQUA AL MULINO DEI DELINQUENTI.

Post n°527 pubblicato il 15 Maggio 2017 da policaretto

SPERIAMO VIVAMENTE CHE TUTTE LE SIGNORE CHE SI TROVANO NELLE DUE LISTE CI PENSANO E SI METTONO A RAGIONARE. CON MOLTA PROBABILTA' NON USCIRA'  ELETTA NEANCHE UNA. FORSE UNA OLTRE L'ABOMINEVOLE PUFFETTA. PORTERETE ACQUA AL MULINO DEL MASCALZONE TRUFFALDINO E POI PIANGERETE A DIROTTO PER L'ERRORE COMMESSO. FOSSI IN VOI NON MI VOTEREI IO STESSA. LA PRESENTAZIONE DELLE DUE LISTE E' STRATEGICA PER IL LORO TORNACONTO, FARE USCIRE I SOLITI PER FARE POI  L'AMMUCCHIATA. SE CI FOSSE STATA UN'ALTRA LISTA I DUE CAPRONI SE LA SAREBBERO VISTA BRUTTA. FACENDO COSI' LE ACQUAIUOLE PORTANO BENEFICI AGLI USCENTI SCENTIFICAMENTE. NON VOGLIAMO INFIERIRE MA TRA DI VOI BALLERINE CI SONO TANTE NANE, QUASI TUTTE.

(2) CONTINUA

 
 
 

NANI E BALLERINE NANE CANDIDATI A MANGIARSI IL PAESELLO.

Post n°526 pubblicato il 14 Maggio 2017 da policaretto

UN GRUPPO ARMATO DALLA VOGLIA DI SUCCHIARE LE ULTIME GOCCIE DI SANGUE DEI CAULONIATI, DOPO AVER STUDIATO "LA STRATEGIA" SI PRESENTA CON DUE LISTE, UNA PEGGIORE DELL'ALTRA. LA PUFFETTA INGORDA DI NOMINE RESPONSABILE DI TANTI GUAI E UN CRETINO CHE GIA' DA SBARBATELLO MINACCIAVA I PARENTI E CHE DA GRANDE A TRUFFATO MEZZO PAESELLO. I CAULONIATI ABITUATI A BERE ACQUA ALL'ARSENICO DA DECENNI E PAESANELLI ZITTI SENZA AVER MAI RIMOSTRATO PER IL VELENO INGOIATO DA TUTTA LA FAMIGLIA. SPAZZATURA OVUNQUE, MAI ENTRATA IN FUNZIONE LA DIFFERENZIATA, MA I SOLDI SE LI SONO PAPPATI UGUALMENTE. FOGNE CHE SFOCIANO A MARE E NESSUNO SI LAMENTA, LA COLPA PRINCIPALE E' DI CHI DOVREBBE CONTROLLARE E SI FINGE CIECO. IL PIANO SPIAGGIA MAI DISCUSSO PER IL SOLO GUSTO DI DARE A QUALCHE IMBROGLIONE UN MIGLIAIO DI MQ A QUATTRO SOLDI SENZA PAGARE ACQUA, LUCE E QUANT'ALTRO. LIBERI DI ROVINARE LA SPIAGGIA CON MONTAGNE DI CEMENTO E TONNELLATE DI VETRO. A FINE STAGIONE DESOLAZIONE E ROVINE. SUL LUNGOMARE COSTRUZIONI ABUSIVE OGNI STAGIONE SPUNTANO COME FUNGHI E PUNTUALMENTE QUALCUNO DEI TECNICI SALVA. MAZZETTE E MAZZETTE. CHE DIRE DI CHI HA FATTO FINTA DI NON PRESENTARSI PERCHE' IMPRESENTABILE, LARIU-LINA DA GURNA NIGRA AFFILIATO ALLA LOCALE GIA ASSESSORE AL DISASTRO ECONOMICO DEL PAESE. GRANDE TRUFFATORE CON LE ASSICURAZIONI DEL COMUNE, ABUSIVO SULLA CONDOTTA DELLA EX CASSA DEL MEZZOGIORNO E PERSONAGGIO CHE VANTA APPRTAMENTI ROMANI E STABILI IN MARINA CON LO STIPENDIUCCIO DI ACQUAIUOLO. COME LUI CI SONO ALTRI, TANTI. CHE DIRE DELLE NEW ENTRY IN TUTTE E DUE LA LISTE, GENTARELLA SENZA ARTE NE PARTE, ILLUSTRI SCONOSCIUTI ALCUNI DEI QUALI RIDICOLI... U GNURICEDU, SEDICENTE, CHE ASPETTA DA TEMPO CHE QUALCHE LEMBO DI TERRENO FOCAROTO DIVENTI EDIFICABILE. L'ABBOCATO PIU' IGNORANTE E MALIGNO DEL CIRCONDARIO. CHE DIRE DEI DUE IMPARENTATI "FAUTORI" DELLA SCOMPARSA DI CIRCA UN MILIONE DI EURO PER IL RIFACIMENTO DEL CAMPETTO DI CALCIO E DELLA PISTA CICLABILE MAI COSTRUITA. COME PIU' VOLTE DETTO E RIDETTO, LA COLPA E' SOLO DELLE PROCURE CHE NON HANNO MAI APERTO UN'INDAGINE SERIA SULLA SPARIZIONE DI MILIONI E MILIONI DI EURO.   

(1) continua

 

 
 
 

LA CRICCA CERCA DI RIMETTERE LE MANI SUL PAESELLO.

Post n°525 pubblicato il 19 Marzo 2017 da policaretto

LA CRICCA, DOPO AVER SPOLPATO ANCHE L'OSSO, CERCA DI RIMETTERE LE MANI SUL PAESELLO. IL PIU' GRANDE FURFANTE DELLA STORIA DEL PAESELLO ASSIEME ALL'ULTIMO TROMBATO DELLA PROVINCIA CON ALTRI CHE DI PULITO NON HANNO NEANCHE I "CAPELLI" VORREBBERO TRUFFARE I CAULONIATI. SPERO VIVAMENTE CHE TUTTO IL PAESE DIA UN SEGNALE HA CHE VENDENDO FUMO FA SCORRERE NEI TUBI DELL'ACQUA ARSENICO, CHE SI E' INTASCATO OLTRE 800.000,00 € PER IL CAMPETTO DI CALCIO, CHE DA SEMPRE FA SCORRERE LE FOGNE A MARE. LINU-LARIU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE DI 'NDRINA CHE DA MORTO DI FAME SI E' FATTO UN PATRIMONIO DA FARE INVIDIA AI PIU' GRANDI DELINQUENTI DI CALABRIA. QUESTE PERSONE NON HANNO MAI AVUTO UNA VISITA DA CHI DOVREBBE CONTROLLARE L'INDEBITO ARRICCHIMENTO. CAULONIATI APRITE GLI OCCHI QUESTI COME FANNO DA OLRE 20 ANNI CONTINUERANNO A VEDERE I LORO INTERESSI E RUBERANNO ALLE VOSTRE SPALLE. PENSATE AI VOSTRI FIGLI, LORO HANNO GIA' PENSATO AI LORO. CHIEDETEGLI COME HANNO FATTO A COMRARE CASE A ROMA E IN ALTRE CITTA'.   

 
 
 

Nel paesello di linu-lariu u latru da gurna nigra affiliato al locale, aspirante becchino.

Post n°524 pubblicato il 11 Giugno 2016 da policaretto

SOLO MENTI CRIMINALI E AMMALATE ORDINANO OGNI ANNO LA DISTRUZIONE DELLA SPIAGGIA DEL PAESELLO DI LINU-LARIU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO. QUEST'ANNO 2016 OLTRE AI DISASTRI CHE COMPIE IMPUNEMENTE L'ALTRO LARIU DA TURRI E VICI PER SEMPRE, LUNGO TUTTO IL LITORALE NON C'E' UN METRO DI SPIAGGIA COME DIO L'HA CREATA. LA COSA STRANA, SUCCEDE SOLO IN QUESTO PAESE DI ZINGARI, CHE TUTTO QUESTO NON INTERESSA ALLA CAPITANERIA DI PPORTO E ANCOR PIU' GRAVE AI CARABINIERI DEL POSTO. CUMULI DI PIETRE DI FIUME AMMASSTI A MO DI PASSERELLE. NEL DISINTERESSE TOTALE GLI ZINGARI DEL COMUNE FANNO I LORO PORCI COMODI. NEANCHE LA PROCURA INTERVIENE E PURE CI SONO DECINE E DECINE DI SEGNALAZIONI PER LA DISTRUZIONE DELLA SPIAGGIA. SICURAMENTE L'AMMINISTRAZIONE NON VUOLE TURISTI COME NON HA VOLUTO PIU' IL GIUDICE DI PACE. NOI CI APPELLIAMO AL DOTT. GRANIERI PER UN'INDAGINE AL FINE DI  UNA VOLTA PER SEMPRE UNA PIETRA TOMBALE SU QUESTI MISTIERANTI PROFESSIONISTI DELLA TRUFFA ALLO STATO E AI PROPRI PAESANELLI. PER QUANTO RIGUARDA LA TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI PERPETRATA DA SEMPRE DAL LADRO DA GURNA NIGRA, BASTEREBBE CONTROLLARE LE CENTINAIA DI FALSE DENUNCE AI DANNI DELLE ASSICURAZIONI DI CUI SI SERVE IL COMUNE. UNA BARACCA BLOCCATA QUALCHE ANNO FA DAI CARABINIERI DI ROCCELLA IONICA, IN BARBA ALLA LEGGE, OGGI E' PRONTA E TRA POCO APRIRA' SENZA LICENZE E ALTRO. STESSA COSA SUCCEDE CON I TERRENI DELLA FERROVIA, OGNI GIORNO ALZANO PARETI E CHIUDONO STANZE NELL'INDIFFERENZA DELLE LOCALI ISTITUZIONI. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA.

 
 
 

Linu-lariu, alias geremicca, u latru da gurna nigra, affiliato al locale e aspirante becchino.

Post n°523 pubblicato il 04 Maggio 2016 da policaretto
 

SPERO CHE I NANI DEL PAESELLO DI LINU-LARIU U LATRU DA GURNA NIGRA, LA NOTTE, NON RIESCANO A  CHIUDERE OCCHI. MI AUGURO CHE QUALCHE BUON PUBBLICO MINISTERO DI QUALCHE PROCURA DELLA REPUBBLICA ITALIANA APRA GLI OCCHI E METTA MANO NEI CASSETTI, NEGLI ARMADI E NELLE CASE DI PROPRIETA' E NON DEI LESTOFANTI! UNA CAPRA IGNORANTE CHE DURANTE GLI ANNI NELLA STANZA DEI BOTTONI HA DISSANGUATO LE CASSE REGALANDO AGLI AMICI DI MERENDE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI EURO IN RISARCIMENTI STRADALI FASULLI. NON SI PUO' SAPERE COME HA FATTO A DIVENTARE PROPRIETARIO DI PALAZZI E APPARTAMENTI IN CALABRIA E NEL LAZIO. COME FA A MANCARE TUTTI I SANTI GIORNI DAL POSTO DI LAVORO, PRESIDENTE COSTATA. COME SI FA, PER TUTTA LA GIUNTA, A ROVINARE LE PERSONE CON BOLLETTE DELL'ACQUA DA 3MILA A 50MILA EURO. COME SI FA A SPRECARE DENARO PUBBLICO CON LA SCHIFEZZA DEL LUNGOMARE E LE CENTINAIA DI LAMPADE ACCESE 24 ORE SU 24. NON SI CAPISCE COME MAI IL PAESELLO E' UN MONDEZZAIO. NON SI CAPISCE COME MAI I VV.UU. NON SONO A LAVORO SULLE STRADE INVECE DI GIOCARE A CARTE NEGLI UFFICI. NON SI CAPISCE COME MAI PERSONAGGI IMPIEGATI FANNO GLI EDILI, SOTTO MENTITE SPOGLIE, E NON SONO PRESENTI SUL LAVORO. NON SI COME MAI LA STESSA COSA SUCCEDE CON I CANTARINI. COME MAI CI SONO IMPIEGATI CHE INVECE DI BADGIARE SUL POSTO DI LAVORO BAGGIANO AL MOMENTO DI PARTIRE DA CASA. COME MAI NON SI METTONO LE TELECAMERE NEI PUNTI DELLE MACCHINETTE MARCATEMPO. ARRIVERA' ARRIVERA' ANCHE PER IL PAESELLO IL MOMENTO CHE PIU' DI UN AMMINISTRATORE E PIU' IMPIEGATI SARANNO TRASFERITI A LOCRI O IN ALTRE PATRIE GALERE.   

 
 
 

IL GOBBETTO E L'UCCELLO

Post n°522 pubblicato il 20 Aprile 2016 da policaretto

INVECE DI SCRIVERE CAZZATE FACENDO IL GIOCO DELLE TRE CARTE FATTI UN GIRO PER TUTTO IL TERRITORIO DEL PAESELLO DI LINU-LARIU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO. COMPARE LINU-LARIU HA MESSO A DISPOSIONE L'ASSICURAZIONE PER GLI AMICI CHE CON LA SCUSA DEI FOSSI A MARINA SI SISTEMANO LE AUTO ROTTE. UN IGNORANTE A DISPOSIZIONE DELLA LOCALE.

 

LETTERA APERTA DEL SINDACO DI CAULONIA ALLA REDAZIONE DI CIAVULA CAULONIA, OPINIONI, POLITICA, PUNTI DI VISTA 13 aprile 2016, 12:15 Autore: A CIAVULA Il Sindaco di Caulonia, Ninni Riccio, ha scritto alla nostra redazione la seguente lettera aperta (che pubblichiamo integralmente) per replicare al pezzo scritto dal Direttore di Ciavula, Giovanni Maiolo, dal titolo “Ciavula perseguita l’amministrazione Riccio?”, e che potete leggere cliccando QUI.

Ninni Riccio – Sindaco di Caulonia LETTERA APERTA ALLA REDAZIONE DI CIAVULA

“Excusatio non petita accusatio manifesta” è la locuzione latina che mi è subito sobbalzata nella mente quando ho letto l’articolo “Ciavula perseguita l’amministrazione Riccio?” pubblicato l’altro ieri su Ciavula. Mi risulta che né il Sindaco, né altro componente dell’Amministrazione, abbiano mai puntato il dito contro il direttore di Ciavula o contro la redazione, né tanto meno abbiamo fatto qualche dichiarazione che sia andata in questa direzione. Dalla locuzione latina ad una locuzione dialettale “tu ta canti e tu ta soni”. Comunque sia, da parte nostra non c’è alcuna riserva nei confronti di questo giornale on-line né tanto meno nei confronti del direttore cui ci lega un rapporto di amicizia e stima. E’ vero anche però che ci stiamo avvicinando al rinnovo del Consiglio Comunale e si cominciano ad attuare strategie costruite ad arte per preparare il terreno su cui poi seminare. Poiché amo molto il mio Paese, e per questo ho accettato la sfida di fare il Sindaco, non lascerò spazio a chi vuole, attraverso le strumentalizzazioni, aprirsi un varco alle prossime elezioni comunali. E’ giusto e sacrosanto che “Ciavula” pubblichi tutte le segnalazioni dei cittadini in merito ai problemi del nostro territorio. Guai se cosi non fosse! Così come è anche giusto attenzionare le problematiche guardandole con la stessa ottica: la spazzatura buttata a terra vicino ai cassonetti vuoti non può passare a Caulonia come un segno di incapacità amministrativa ed in un altro Paese come un segno di inciviltà della gente! Capita spesso di vedere foto molto simili di degrado vicino ai cassonetti ma con commenti diversi : inciviltà della gente se ciò accade in altri paesi, degrado ed incapacità dell’amministrazione a pulire il paese se ciò accade a Caulonia. Così come è miope guardare il dito mentre qualcuno ti sta mostrando la luna: è il caso di alcune segnalazioni riferite sul non funzionamento di lampioni in alcune zone del vasto territorio di Caulonia. Questa Amministrazione sta quasi completando un progetto che prevedeva la sostituzione di tutti i corpi luminosi presenti su tutto il territorio di Caulonia, da Campoli a Caulonia Marina. Si tratta della sostituzione di circa 3700 lampade che erano in condizioni fatiscenti con lampade nuove a risparmio energetico. Questo progetto ci consentirà alla fine di avere un grosso risparmio sul consumo di energia elettrica e nello stesso tempo di aver eliminato tutti i corpi luminosi fatiscenti sostituendoli con lampade nuove. Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese? Ninni Riccio Se ciò ha comportato qualche ritardo sulla illuminazione di qualche via è perché siamo concentrati a completare questo progetto che alla fine darà un grosso aiuto alle casse comunali. Probabilmente se avessimo garantito la luce senza alcuna interruzione e non avessimo realizzato questo progetto qualcuno sarebbe stato più contento. Per noi è importante guardare il Paese e non il singolo, Si è parlato di sacche di disagio sociale. Vero, ci sono come in tutto il territorio della Locride. Cosa ha fatto questa Amministrazione Comunale a tal riguardo? E’ stata l’Amministrazione Comunale capofila dei progetti di assistenza nei confronti dei più disagiati (persone non autosufficienti, bambini con handicap, ecc) ed è stata portata da esempio a tutti gli altri distretti della Calabria in quanto siamo riusciti a reperire e spendere tutte le risorse che ci sono state messe a disposizione. Provate a chiedere al Sindaco di Locri in merito al distretto sanitario sud. Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese? Abbiamo avuto il problema dell’acqua all’arsenico nel Centro storico. Problema di non facile soluzione basti pensare che ancora oggi, dopo decenni, ci sono comuni nel Lazio che ancora vivono con questo problema. Lo abbiamo affrontato e risolto quasi definitivamente. Oggi nelle case del Centro storico arriva acqua a caduta senza spese né per Sorical né per pompe di sollevamento. Quando verranno emesse le bollette dell’acqua per il 2015 ci potrà essere una forte riduzione delle tariffe. Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese? Abbiamo realizzato e completato la pista ciclabile insieme al Comune di Roccella Jonica anche se ci resta l’ultimo tratto per congiungere i due lungomari. Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese. Abbiamo realizzato la riqualificazione del Centro storico. Angoli del Centro che si trovavano in completo degrado, oggi sono aree riqualificate e degne di un Centro storico come quello di Caulonia. Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese? Abbiamo continuato a lavorare nei progetti di accoglienza dando ospitalità in questi anni e centinaia di profughi. Non ci siamo tirati indietro continuando a pensare che il nostro Paese sia stato e sarà il Paese dell’accoglienza. Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese? Abbiamo realizzato nel Centro storico “l’Albergo diffuso” attraverso la ristrutturazione di ben10 alloggi e la casa madre per la reception: dal prossimo anno l’Albergo diffuso potrà essere funzionale. Siamo convinti che questa possa essere la strada per la rivitalizzazione del Centro storico. Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese. Abbiamo continuato a lavorare per far crescere il Kaulonia Tarantella Festival, convinti che questo evento sia una grande risorsa culturale per il nostro Paese. Lo abbiamo fatto anche quando le risorse sono mancate, rinunciando alle nostre indennità. Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese? Siamo stati vicini e lo saremo sempre, sostenendo, a chi pensa che la ricchezza del nostro Paese risieda nella sua storia e nelle sue tradizioni (festa patronale, rassegna dei presepi, riti della settimana santa, carnevale ecc.). Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese? Abbiamo trovato l’ex carcere mandamentale in completo stato di abbandono. Lo abbiamo ristrutturato. Da un luogo di sofferenza e di tristezza ne abbiamo fatto un luogo di riscatto culturale del nostro Paese. Oggi è una bellissima struttura completamente ristrutturata e rappresenta la casa della Cultura e delle tradizioni. Mi chiedo e vi chiedo: questo è un fatto positivo per il nostro Paese? Abbiamo sostituito i lampioni a piazza Bottari, sulla statale 106 lato sud, sul viale Magna Grecia insieme ai marciapiedi, ristrutturato e completato un asilo d’infanzia, completato il vecchio teatro, completata la piazza in via Strati, completata la via della fede e dell’acqua che porta all’eremo di Sant’Ilario. Stiamo per mandare in appalto il completamento della casa della pace su cui ci sono stati ritardi inerenti la ditta che lo doveva completare. Stiamo lavorando con tutte le nostre forze per risolvere il problema tecnico che ha ritardato i lavori di completamento del campo sportivo. Mi chiedo e vi chiedo: questi sono fatti positivi per il nostro Paese? Abbiamo completato 9 alloggi di edilizia sociale nel centro storico andando a ristrutturare 9 immobili che erano dei ruderi e sui quali era addirittura stata emessa ordinanza di demolizione perché rappresentavano un pericolo per l’incolumità dei cittadini. Oggi sono 9 alloggi che potremo, attraverso un bando pubblico, dare a 9 famiglie in difficoltà economiche . Mi chiedo e vi chiedo: questi sono fatti positivi per il nostro Paese? Abbiamo riqualificato le scuole elementari e medie di Caulonia superiore e Caulonia Marina. Erano scuole fatiscenti e senza colori, con sistema di riscaldamento risalente al secolo scorso. Oggi abbiamo scuole colorate, pulite e con termoconvettori di ultima generazione. Mi chiedo e vi chiedo: questi sono fatti positivi per il nostro paese? Potrei continuare, ma credo che annoierei i lettori. Ci tengo a precisare che tutta l’azione amministrativa e quindi tutto ciò che ho elencato, e che sfido chiunque a dimostrare che non siano veri, è stato fatto nella massima trasparenza. Questo non perché lo dice l’Amministrazione Comunale o il Sindaco, ma perché è stato riconosciuto dall’Asmenet, cioè da chi gestisce in tutta la Calabria la trasparenza dell’attività amministrativa attraverso i siti istituzionali dei Comuni, conferendo all’Amministrazione Comunale di Caulonia il premio per essere il Comune più trasparente della Provincia di Reggio Calabria . Poiché Ciavula sostiene che vorrebbe raccontare le positività del nostro Paese, dai fatti inconfutabili che ho citato ci sarebbe da scrivere per molto tempo, eppure si scrive se c’è un lampione che non funziona o se c’è una fontanella che perde acqua. Ma si che ci sarà, non lo metto in dubbio. Ma l’azione amministrativa non può essere giudicata limitatamente a queste piccole deficienze. Credo che sia un po’ azzardato definirlo un Paese alla sbando e senza guida quando c’è invece una infinità di cose fatte per migliorarlo. Sicuramente c’è tanto da fare. Sicuramente c’è tanto da migliorare. C’è la differenziata che deve partire: stiamo aspettando il bando regionale e partire con il piede giusto. Si è parlato di 174 mila euro di debiti accumulati per il conferimento dei rifiuti relativi al 2014. Non è proprio così. Quei 174 mila euro li abbiamo compensati con la Regione Calabria con crediti che vantavamo con la Regione stessa. Quindi non sono debiti che ci portiamo dietro come si vuole far credere ma invece di pagare il conferimento, come fanno tutti i Comuni, lo abbiamo compensato con crediti che vantavamo dalla Regione. Detto ciò, non ci sembra che stiamo descrivendo un Paese fermo e privo di guida amministrativa. Certo qualcuno cerca di far passare questo messaggio ed in alcuni frangenti ci riesce. Così come siamo convinti che siamo di fronte ad un Paese lacerato nei rapporti sociali: Caulonia Marina contro Centro storico, Centro storico contro Marina, Frazioni contro Marina e Centro e se entriamo nel Centro storico vi sono le guerre tra “susu” contro “jusu”,e se poi entriamo in una via ci sono le guerre tra vicini di casa. Così non va ! Così un Paese stenta a crescere qualunque sia lo sforzo fatto da chi amministra. Credo che questo Paese abbia bisogno di una fase riflessiva che porti un po’ di serenità, piuttosto che di una campagna elettorale che riuscirà solo a massacrare il buon senso rimasto. In tal senso ritengo che se da un lato la politica ha l’obbligo di tracciare la strada di questo percorso, dall’altro la stampa, se ama come Noi questo Paese, deve lavorare in questa direzione e non contribuire a creare ulteriori lacerazioni. Mi amareggia invece notare che molti degli addetti ai lavori sono già proiettati alle prossime elezioni, pronti a scendere nell’arena per azzannarsi e conquistare il podio. Ma che senso ha fare il primo cittadino di un Paese che è diviso in faide pronte a combattersi ,anche per cose futili, pur di avere ragione? Concludo questa mia riflessione invitando tutti i componenti della società Cauloniese( politica, Chiesa, stampa, e liberi cittadini ) a fermarsi un attimo prima di aprire le danze. E’ importante mettere il Paese davanti a tutto ed a tutti e , se necessario, fare non uno ma cento passi indietro per amore dei nostri figli che troveranno il Paese che Noi sapremo costruire.

Caulonia, 12/04/2016

Il Sindaco Giovanni Riccio

 Correlati 

Notizia tratta da: http://ciavula.it/2016/04/lettera-aperta-del-sindaco-di-caulonia-a-ciavula/

 
 
 

IL PAESELLO DI LINU-LARIU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE.

Post n°521 pubblicato il 22 Febbraio 2016 da policaretto

Area privata a uso pubblico:
il Comune non può concederla al bar per i tavolini
Per il Consiglio di Stato, è "illogico" il provvedimento di concessione di suolo 
"Non sembra logico ed ammissibile che il Comune consenta l'utilizzo dell'area privata a uso pubblico, per i tavolini di un esercizio commerciale, limitando conseguentemente il passaggio pubblico". Così la recente ordinanza 184/2016 del Consiglio di Stato, organo amministrativo giurisdizionale di rilievo costituzionale, sul ricorso proposto da privati contro il Comune di Agrate Brianza, che proseguendo sul solco di un indirizzo costante fa nuovamente chiarezza sui limiti dell'uso delle aree private aperte o destinate al pubblico passaggio da parte delle Amministrazioni comunali, che pur restando gravate dei poteri e dei doveri di regolazione spettanti all'autorità amministrativa devono limitarsi a garantire l'uso del bene da parte della collettività, in conformità ai dettami del pubblico interesse e senza poter esercitare su di esso quei poteri aggiuntivi e ultronei che competono invece ai proprietari (T.A.R. Lombardia Sez. III sentenza n. 466/2011).
L'area in controversia è un porticato condominiale privato gravato da servitù di uso trascritta con atto notarile e pertanto destinato all'utilità di una collettività generalizzata di individui, per il quale i condomini proprietari pro quota sono ricorsi al Tribunale Amministrativo a seguito della concessione del suolo pubblico per i dehors di un esercizio commerciale.
Per l'annullamento del provvedimento rilasciato dal Comune di Agrate Brianza, i privati avevano eccepito come motivazione assorbente l'eccesso di potere configuratosi con il comportamento dell'amministrazione che interveniva, senza il loro benestare, con la concessione dell'uso eccezionale e particolare del portico; segnalavano altresì in ricorso che anche la Corte di Cassazione aveva da lungo tempo – ancora una volta con indirizzo unanime – precisato che tale potere concessorio resta del tutto incompatibile con il diritto demaniale privato, e ciò anche al di là dell'applicazione della tassa per l'occupazione di spazi e aree pubbliche, attenendo quest'ultima esclusivamente al piano dei rapporti tributari (Cass. Civ. SS.UU. 158/1999).
Con la citata ordinanza il Consiglio di Stato accoglie l'appello sul ricorso n. 9777/2015 e, per l'effetto, l'istanza cautelare in primo grado chiedendo la sollecita fissazione dell'udienza di merito in riforma dell'ordinanza impugnata, nella quale il Tar Lombardia rilevava come l'occupazione con tavoli e sedie riguardasse "solo in parte" la superficie del portico.
Più in generale, in conseguenza di quanto deciso si ribadisce ancora una volta che laddove i Comuni siano titolari di diritti di uso su aree private (ovvero di passaggio se le stesse siano soggette alle disposizioni del Codice della Strada) che siano questi acquisiti tramite servitù o tramite dicatio o ancora ad altro titolo quale ad esempio convenzione edilizia, essi non possono effettuare usi particolari né cambi di destinazione del bene, salvo che il titolo non lo consenta espressamente.
Non possono quindi, in estrema sostanza, comportarsi uti dominus ma devono da un lato limitarsi a garantire il godimento del bene da parte della collettività, dall'altro a richiedere l'esplicito assenso del proprietario per ogni variazione di destinazione  d'uso, anche temporanea del bene, non potendo infatti neppure violare i diritti del proprietario costituzionalmente e civilmente tutelati (art. 42 Cost. , art. 832 c.c.).

Francesca Pietropaolo

 

 

 
 
 

nel paesello di linu-lariu da gurna nigra affiliato al locale, aspirante becchino.

Post n°520 pubblicato il 12 Febbraio 2016 da policaretto
 

rossella.amata il 22/11/15 alle 17:24 via WEB
La notizia dell'arresto di un "famoso" commercialista ha rallegrato tanti paesanelli convinti che il re dei lestofanti fosse finito in manette con tanto di barba alla talebana, la delusione non si è fatta attendere... purtroppo non era il talebano!!! PECCATO - PECCATO - PECCATO !!! C'è sempre una speranza...

aspitii il 30/01/16 alle 15:19 via WEB
quanta polvere fate e sulle cose serie nessuno ne parla lo sapete che ci sono avvocati che vanno per casa a chiedere la bolletta dell'acqua per fare ricorso a non pagare al comune cosi il giudice di pace per l'avvocato se vince o se perde stanzia lo stesso 250 euro ma il problema e che facendo cosi si incrementano sempre di piu chi non paga lo sapete che la nana delle casiglie vice sindaco responsabile contenzioso non frequenta il comune e fa la velina per il paese la nana lo stipendio lo vuole noi paghiamo cari avvocati il comune e nostro non fate i coglioni sempre noi paghiamo fate casino che gli assessori frequentano il comune (a presto)

jimo1 il 05/02/16 alle 09:43 via WEB
torno nel mio bel paese dopo anni e trovo tutto uguale, niente di nuovo urbanizzazione pulizia lungomare centro storico tutto lo stesso di 10 anni fa. secondo me vi piace altrimenti l'aria di rinnovamento ci sarebbe stata. le donne per fortuna quelle cambiano facebukk sforna tutte queste nobildonne che con una cazza di facciatosta si fannu i moraliste parranu i eleganza classi ma adduva vivanu?? Farloccate cazzate ca vi canuscianu i da punta e riggiu finu a predoi . Jimo

 

 
 
 

COSA SCARICANO I CAMION CON LE SPONDE ALTE IL MATTINO ALLE 6 DIETRO LA FAMISCO DOVE C'E' UN CANCELLO MOBILE ?

Post n°519 pubblicato il 22 Novembre 2015 da policaretto
 

COSA SCARICANO DA PIU' MATTINE DUE CAMION ARTICOLATI GIGANTESCHI CON SPONDE ALTE DIETRO LA FASMICO ENTRANDO NELLA STRADINA CHIUSA CON UN CANCELLO MOBILE AD ASTA ORIZZONTALE. LA ZONA E' LA SOLITA, QUELLA CHE NEGLI ULTIMI 30 ANNI E' STATA USATA DA MERDACCE SENZA SCRUPOLI PER DEPOSITARE E SEPPELLIRE DI TUTTO. LA ZONA PIENA ZEPPA DI PERCOLATO NON E' STATA MAI ISPEZIONATA DA NESSUNA FORZA. DA QUESTO BLOG, A PIU' RIPRESE, SI E' CHIESTO L'INTERVENTO DELL'ASL, DEI CARABINIERI, DELLA GUARDIA FORESTALE, E DI QUANTI HANNO IL CONTROLLO DELL'AMBIENTE. PURTROPPO NESSUNO SI E' ANCORA INTERESSATO MEN CHE MENO GLI AMMINISTRATORI DEL PAESELLO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO. NEL RAGGIO DI POCHI METRI CI SONO UNA SERIE DI  CAPANNONI COPERTI, SI FA PER DIRE, CON LE LASTRE DI AMIANTO COMPLETAMENTE SFATTO. MOLTE DONNE SONO MORTE DI MALI INCURABILI E ALTRE STANNO COMBATTENDO LA TERRIBILE MALATTIA. POSSIBILE CHE NESSUNO SI INDIGNA PER QUESTO? NESSUNO PRENDE L'INIZIATIVA DI CONTROLLARE CHE COSA HANNO SCARICATO IN QUESTI GIORNI GLI AUTOARTICOLATI???

 
 
 

IL PAESELLO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA, UN PAESE DI DEFECATI.

Post n°518 pubblicato il 07 Novembre 2015 da policaretto

SOTTO L'ILLECITA REGIA DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO SI RIAPRE LA STAGIONE DELL'ILLEGALITA PIU' INDEGNA E SFRENATA. CONTINUERANNO I PAESANELLI A FRUIRE DELLE ASSICURAZIONI FASULLE PAGATE DA TUTTI. UN AMICO MI HA CHIESTO DI SAPERE DI CHI E' STATA L'IDEA DI METTERE LA SEGNALAZIONE DI STRADA INTERROTTA ALL'USCITA DEL SOTTOPASSO, GIA' E' PERICOLOSO SENZA OSTACOLI VISIVI, PER IMMETTERSI SULLA NAZIONALE, ORA E' PIU' PERICOLOSO CHE MAI, I PAESANELLI RINGRAZIANO GLI STUPIDI PER QUESTA GENIALE PENSATA.

LA ZONA CHE VA DAL PONTE CADUTO FINO AL BIVIO PER IL PAESELLO E' COMPLETAMENTE AVVELENATA DA QUINTALI DI ETERNIT COMPLETAMENTE SFILACCIATO. CENTINAIA E CENTINAIA  DI METRI QUADRI DI COPERTURA IN CONDIZIONI PIETOSE, ADDIRITTURA ALCUNI "UFFICI" DOVE LAVORA IL PERSONALE DI UNA DITTA SONO RICOPERTI DEL MATERIALE CANCEROGENO. NEGLI ULTIMI ANNI SONO DECEDUTE 7 SIGNORE E ALTRE SONO TUTT'ORA GRAVEMENTA AMMALATE. IL SINDACHELLO E LA GIUNTA NON SI SONO MAI INTERESSATI A QUESTA TRAGEDIA. ANCHE I DUE MEDICI DELLA MINORANZA NULLA HANNO FATTO PER FAR RIMUOVERE L'ETERNIT MORTALE. 

 
 
 

L'anno passato i Carabinieri hanno bloccato un abuso edilizio, oggi sta per essere completato.

Post n°517 pubblicato il 12 Agosto 2015 da policaretto

L'anno passato i Carabinieri hanno bloccato un abuso edilizio sul lungomare del paesello di linu u latru da gurna nigra affiliato al locale e aspirante becchino, oggi il manufatto sta per essere completato nel disinteresse totale. Se i vv.uu. si facessero una passeggiata di tanto in tanto queste cose non succederebbero. Un altro obbrobrio è pronto! Forse c'è la manina di qualche amministratore del paesello che invece di fare rispettare la legge chiude tutte e due gli occhi. Preghiamo i Carabinieri di ritornare sul luogo del delitto e sequestrare il catoio che stanno rivestendo di legno. Grazie

 
 
 

800,00 EURO O POCO PIU' PER DISTRUGGERE LA SALUTE DEI PAESANELLI.

Post n°516 pubblicato il 08 Agosto 2015 da policaretto

PERCHE' I PAESANELLI DEL PAESELLO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA, AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO, CHE RISIEDONO NELLE VICINANZE DEL LIDO DU CACAGLIUSO NON DENUNCIANO IL RUMORE MOLESTO CHE OGGI 8 AGOSTO SI E' PROTRATTO FINO ALLE ORE 5 E 45? COSA FANNO LE AUTORITA' A SALVAGUARDIA DELLA SALUTE DEI CITTADINI. COSA FA L'AMMINISTRAZIONE A FRONTE DI UN RIDICOLO INCASSO DI CIRCA 800,00 EURO PER TUTTA LA STAGIONE A SALVAGUARDIA DEI CITTADINI CHE PAGANO LE TASSE.  VERGOGNATEVI, NON CI SONO ALTRE PAROLE, VERGOGNATEVI.

 
 
 

TUTTI I DECIBEL DEL LIDO SPACCA TIMPANI.

Post n°515 pubblicato il 12 Luglio 2015 da policaretto

INIZIA NEL PEGGIORE DEI MODI, E NEL DISINTERESSE TOTALE DA PARTE DI TUTTE LE  ISTITUZIONI, LA STAGIONE DEL "LIDO" ROMPITIMPANI DEL PAESELLO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO. NON DOBBIAMO DIMENTICARE CHE IL LIDO DI CUI SOPRA E' DA ANNI, NELL'INDIFFERENZA TOTALE DEL DEMANIO MARITTIMO, DEL COMUNE, DELLE ISTITUZIONI E DA PARTE DI CHI (GLI ISPETTORI DELL'ASP) DOVREBBE CONTROLLARE L'INCOLUMITA' DELLE PERSONE PER L'ALTISSIMO VOLUME CHE OGNI ANNO PER TUTTA LA STAGIONE SUPERA ABBONDANTEMENTE GLI STANDARD MINIMI. DECIBELL ALLE STELLE E I COGLIONCELLI CHE ABITANO A 10 METRI DI DISTANZA NON FIATANO! PIAZZATO NEL CENTRO DEL LUNGOMARE DOPO AVER SVENTRATO LETTERALMENTE L'ARENILE NEL DISINTERESSE DI CHI COME LA CAPITANERIA DI PORTO E LA GUARDIA FORESTALE, I VIGILI URBANI E L'UFFICIO TECNICO. NEL PAESELLO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE SUCCEDE CHE GLI ABUSI EDILIZI CONTINUANO INDISTURBATI SOTTO GLI OCCHI COMPIACIUTI DEI VV.UU.!!!

 
 
 

NEL PAESELLO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE HANNO LA CERTEZZA DELL'IMPUNITA'

Post n°514 pubblicato il 27 Giugno 2015 da policaretto
 

NEL PAESELLO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE I PAESANELLI RICORDERANNO CON AMAREZZA IL RICCIOLO SINDACHEDU COME COLUI CHE HA RIPORTATO IL PAESE AL FALLIMENTO. TUTTA LA GIUNTA, I CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA, IO AGGIUNGO ANCHE IL TRIO DELLA MINORANZA, COME HA SCRITTO, PER I LADRI DELLA REGIONE, IL GIUDICE OLGA TARSIA "AVEVANO LA CERTEZZA DELL'IMPUNITA' "" COSI' NEL PAESELLO DA SEMPRE HANNO LA CERTEZZA DELL'IMPUNITA', UN FALLITO SU TUTTI I FRONTI CHE, PERO', SI E' ARRICCHITO CON LA POLITICA SCRIVE "ORA SAPPIAMO CHI COMANDA: LA PROCURA! PERCHE' CHI COMANDAVA PRIMA? LA POLITICA CHE HA SALVATO PER PIU' DI 40 ANNI IL CULO AI COMPAGNI DI MERENDE DEL PAESELLO, AI COMPAGNUCCI CHE PUR PIANGENDO MISERIA E FAME HANNO ACQUISTATO  VILLE DAL VALORE DI MILIONI E APPARTAMENTI IN CENTRO A ROMA? CHE FINE HA FATTO IL MILIONE E 200MILA € CHE DOVEVANO SERVIRE PER LO STADIO DICONE? SONO BASTATI SOLO PER TAGLIARE GLI ALBERI? DELINQUENTI SI NASCE E SI DIVENTA. CONTINUA LA TARSIA: ERA DELIBERATAMENTE ISPIRATO A UNA LOGICA DI COMPIACENTE E COLPEVOLE CONDIVISIONE DI CERTI METODI DI SFRUTTAMENTO PARASSITARIO DI COSPICUE DISPONIBILITA' FINANZIARIE DI NATURA PUBBLICA CHE, SENZA PUDORE, MA SEMMAI CON SPREGIUDICATO DISPREZZO DELLE REGOLE, SONO FINITE NELLA DISPONIBILITA' DEI LADRI.

 
 
 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DA GURNA NIGRA

UDITE UDITE, IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DEL PAESELLO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO, MOTU PROPRIO, INDICE UN BANDO PER LECCHINI ESTERNI PER AVERE UNO STAFF CHE GLI POSSA SORREGGERE LE PALLE SECCHE E GRATTARE LA TESTA NEI DUE "PUNTI" STRATEGICI. CON TUTTA LA MERCANZIA INTERNA CHE HA! IL NOVELLO RENZI E' PRONTO A SBORSARE 1.200,00 € OLTRE GLI ONERI! (VUOL DIRE COME MINIMO CHE AI PAESANELLI COSTERANNO MINIMO DUE VOLTE TANTO). HA FATTO TUTTO LUI, TRANNE BATTERLA AL COMPUTER, L'HA FIRMATA E MESSA SUL SITO ISTITUZIONALE. LI PAGHERA' DI TASCA SUA? CERTAMENTE DARA' DA MANGIARE A PIU' DI UNA COMMARUCCIA E  A PIU' DI UN COMPARUCCIO FINO AL 31.12.2015 MA RINNOVABILE. LA TRASPARENA DELLE PRESENZE ASSENZE DEI DIPENDENTI E' FERMA A MARZO 2015, APRILE E MAGGIO CHE FINE HANNO FATTO?   

INOLTRE VOLEVO RICORDARTI I DOVERI DEI VV.UU. DEL PAESELLO. ADESSO CHE TI FARAI LO STAFF, INVECE DI REGALARE GLI STIPENDI A VAGABONDI DEI VV.UU., FAGLI FARE IL LORO DOVERE ...

BABBALASUNI

GENESI DELLA POLIZIA MUNICIPALE
L’attività della Polizia Municipale è disciplinata dalla legge quadro n. 65/1986. La potestà legislativa è concorrente, quindi tale legge quadro è covigente assieme a leggi regionali che disciplinano, ad esempio, gli aspetti relativi ai distintivi di grado, la foggia delle uniformi e dei mezzi di servizio, gli standard tecnici per i corpi/servizi. In tal senso il Comune di Roccella Ionica fa riferimento alla Legge Regionale Calabria n. N. 24 DEL 17-04-1990 recante norme sull’ ordinamento della Polizia Municipale.

FUNZIONI DI POLIZIA MUNICIPALE
La Polizia Municipale è chiamata a svolgere diverse importanti funzioni. In generale, il suo compito è il controllo del territorio Comunale al fine di vigilare sulla esatta osservanza, da parte dei cittadini, delle disposizioni contenute nello statuto, nei regolamenti, nelle ordinanze e nei provvedimenti comunali, nonché nelle leggi e regolamenti dello Stato. La competenza della Polizia Municipale è limitata al territorio comunale ed è esercitata in modo peculiare nei seguenti settori:
• Polizia locale, urbana e rurale.
• Polizia giudiziaria;
• Funzione di polizia stradale sulle strade appartenenti al territorio del comune di afferenza;
• Attività produttive, annonaria;
• Edilizia, urbanistica, tutela ambientale e sanitaria;
• Polizia veterinaria;
• Polizia mortuaria;
• Polizia tributaria, con riferimento alle tasse e ai tributi imposti dall’ente locale;
• Vigilanza sul rispetto del Regolamento locale di igiene;
• Accertamenti e informazioni relativi alle attività istituzionali dell’ente locale, come gli accertamenti anagrafici e di residenza.
Rientrano quindi fra i compiti di vigilanza:
• il rispetto delle normative e dei provvedimenti emanati dall’amministrazione comunale relativamente alle materie oggetto delle funzioni amministrative dell’ente;
• attività di controllo ai fini della prevenzione e;accertamento e repressione degli eventuali comportamenti illeciti;
• vigilare sul regolare svolgimento dei servizi di competenza del Comune;
• servizi di notificazione, informazione, raccolta dati.

L’AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE COME PUBBLICO UFFICIALE
I compiti istituzionali svolti dagli agenti di Polizia Municipale, quali quelli di polizia amministrativa, giudiziaria e di pubblica sicurezza fanno si che ogni agente di Polizia Municipale sia investito della qualifica di Pubblico Ufficiale ai sensi dell’art. 357 .del Codice Penale. L’operato della Polizia Municipale è dunque importantissimo e fondamentale per garantire, in città la pacifica convivenza di noi tutti e implica un costante impegno e alta professionalità degli Agenti e Ufficiali.
 
FUNZIONI DI POLIZIA GIUDIZIARIA
La polizia giudiziaria svolge una attività di accertamento e di ricerca del colpevole quando viene commesso un reato, ovvero la violazione della norma è considerata dalla legge reato penale.La Legge attribuisce agli ufficiali e agenti di Polizia Municipale, al pari di altre Forze di Polizia, limitatamente al territorio Comunale, anche la qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria al Responsabile del Servizio, di Agente di Polizia Giudiziaria agli agenti di Polizia Municipale.
 
FUNZIONI DI POLIZIA TRIBUTARIA
La Polizia Municipale svolge una attività di prevenzione e accertamento in materia di riscossione delle tasse e tributi locali in genere. In particolare di occupa della ricerca e segnalazione di evasori procedendo agli adempimenti di contestazione dei tributi di competenza specifica della Polizia Municipale e della segnalazione agli Uffici preposti alla riscossione.
 
FUNZIONI DI PUBBLICA SICUREZZA
Queste funzioni attengono al mantenimento dell’ordine pubblico, controllo dell’osservanza delle leggi e dei provvedimenti delle autorità, alle attività di soccorso e assistenza in caso di calamità pubbliche o incidenti privati.
Anche agli agenti e agli ufficiali di Polizia Municipale è riconosciuta la qualifica di agente di Pubblica Sicurezza, nell’ambito del territorio comunale.
 
FUNZIONI DI POLIZIA STRADALE
La Polizia Stradale vigila sulla osservanza, da parte degli utenti della strada, delle norme di circolazione ovvero del Codice della Strada e si occupa , in particolare di:
• prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale
• rilevazione dei sinistri stradali;
• predisposizione ed esecuzione dei servizi per regolare il traffico;
• compiere rilevazioni e studi sul traffico, in collaborazione con altre istituzioni
• cooperare nei soccorsi stradali.

FUNZIONI DI POLIZIA URBANA
Comprendono le attività dirette ad assicurare un ordinato e pacifico svolgimento della vita sociale e delle attività all’interno del centro urbano.
 
FUNZIONI DI POLIZIA RURALE
Comprendono le attività di vigilanza sul rispetto delle leggi, regolamenti e provvedimenti relativi alle attività di coltivazione e allevamento.
 

FUNZIONI DI POLIZIA EDILIZIA
Sono volte a vigilare sulla rispetto di tutte le prescrizioni di legge, dei regolamenti, della normativa urbanistica comunale relative alle costruzioni, manutenzioni e conservazione degli edifici e sulla conformità delle costruzioni alle specifiche prescrizioni comunali (concessione, licenza, autorizzazioni).
 
FUNZIONI DI POLIZIA SANITARIA E VETERINARIA
Riguardano la vigilanza sulla esatta osservanza di tutte le misure igienico sanitarie allo scopo di evitare pregiudizi alla salute dell’uomo e il diffondersi di malattie degli animali.
 
FUNZIONI DI POLIZIA DEMANIALE
La Polizia demaniale vigila affinché l’utilizzo dei beni pubblici da parte dei cittadini avvenga conformemente alle normative che ne disciplinano l’uso.
 
FUNZIONI DI POLIZIA COMMERCIALE, METRICA, ANNONARIA
Polizia commerciale. Svolge un’attività di prevenzione e repressione degli abusi a danno dei consumatori, anche attraverso il controllo dell’osservanza da parte degli operatori commerciali delle disposizioni in materia igienico sanitaria degli esercizi e in materia di prezzi; la Polizia metrica. vigila sul rispetto della fede pubblica verificando e controllando l’uniformità e la precisione degli strumenti usati per misurare e pesare; la Polizia annonaria Vigilanza e controlla sull’esercizio del commercio, in particolare dei beni di prima necessità.


 
 
 

E' vergognoso che le Istituzioni fanno finta di non vedere.

Post n°512 pubblicato il 31 Maggio 2015 da policaretto

E' VERGOGNOSO E INTOLLERANTE CHE CHI DOVREBBE PREVENIRE E BLOCCARE GLI ABUSI E LA DISTRUZIONE DELLA SPIAGGIA CHE I GESTORI DEI LIDI STANNO PERPETRANDO A DANNO DELL'INTERA COMUNITA' CHIUDONO GLI OCCHI.  LA SPIAGGIA AL CENTRO E A SUD DEI BRONZI E' STATA COMPLETAMENTE DIVELTA E USATA PER RIALZARE LE STRUTTURE DEI LIDI, RENDENOLA NON PIU' FRUIBILE AI PAESANELLI. MI VERGOGNO IO STESSO PER LE ISTITUZIONI, SIANO VV.UU., CAPITANERIA DI PORTO, UFFICIO TECNICO E TUTTI COLORO CHE PER DOVERE D'UFFICIO DEBBONO ASSOLUTAMENTE INTERVENIRE!!! BASTA RECARSI SU QUELLO CHE E' RIMASTO DEL LUNGOMARE DEL PAESELLO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO PER RENDERSI CONTO DI PERSONA. UN BAR VICINO AI VV.UU. HA OCCUPATO CON TAVOLI L'INTERO  MARCIAPIEDE CREANDO NON POCO DISAGIO AI PEDONI CHE DEBBONO SCENDERE E CAMMINARE SULLA STRADA METTENDO A RISCHIO LA PROPRIA INCOLUMITA'. NON SI VERGOGNANO DI AVER TAPPATO BUCHI NELLE STRADE E AVER LASCIATO, IN ALTRE, CRATERI PERICOLOSISSIMI PER LE AUTO, MOTO, BICI E PER GLI STESSI PEDONI. CI APPELLIAMO A CHI HA IL DOVERE D'UFFICIO DI RECARSI SULLA SPIAGGIA E INTERVENIRE  PER BLOCCARE LA VERGONA DI QUESTO PAESE E OBBLIGARE CHI HA DISTRUTTO LA SPIAGGIA A RIMETTERLA COME ERA PRIMA. INCIVILI!!!

 
 
 

Bravi anzi bravissimi e coraggiosi i ragazzi da Ciavula.

Post n°511 pubblicato il 27 Maggio 2015 da policaretto

Caulonia: “Bandiera Marrone 2015″
Autore:

Il marrone è un colore che non lascia molto spazio alla fantasia. Se diciamo “marrone” l’ immagine che appare nella mente nel novanta per cento dei casi è principalmente una.

E non vi state sbagliando.

In quest’ ultimo periodo di certo sarà capitato a qualcuno di scorgere un po’ di movimento sul lungomare di Caulonia.

Mi riferisco alle ruspe che si aggiravano lungo la spiaggia.

I più ingenui avranno pensato a lavori di sistemazione del lungomare, che tutti attendono con ansia (sperando che si facciano e che magari durino più di un’estate) ma non è così.

Non molti giorni prima dell’ arrivo delle ruspe, svolazzando un po’ di qua e un po’ di là, avevo avuto modo di vedere proprio in quel punto un rivolo di acqua fognaria che attraversava la spiaggia originando una sorta di laghetto artificiale: partiva dalla zona dei bronzi per giungere in prossimità del campo da tennis e si riversava in mare. Così è stato per circa otto mesi.

Ho scattato alcune foto a testimonianza di quanto asserito.

IMG_20150423_151538

Caulonia fogna

Caulonia fogna

Caulonia fogna

Allora mi sono posta due domande:

La prima: << Perchè la fogna si riversa in spiaggia? >>.

La risposta che mi sono data è stata: << siamo a Caulonia che domande ti fai? >>.

In effetti in molti conosceranno il fenomeno e in molti ricorderanno, senza alcuno sforzo, l’ odore nauseabondo che aleggia sul lungomare nel periodo estivo. E come si potrebbe dimenticare? Le panchine sono sempre libere per questo motivo.

La seconda: << Cosa mai potranno fare quelle ruspe proprio lì ? >>.

La risposta è stata semplice dal momento che stiamo ancora parlando di Caulonia

Evidentemente qualche intelligentone avrà pensato che se una cosa non si vede non c’è. Per cui sono stati prontamente inviati degli addetti ai lavori con il compito di far sparire i liquami ricoprendoli con la sabbia.

Anche in questo caso ho scattato qualche foto per testimoniare quanto sostenuto.

Caulonia fogna coperta

IMG_20150512_112920

Sicuramente nessuno si sarà posto il problema dell’ impatto ambientale, ma soprattutto nessuno si sarà posto il problema che su quella fogna coperta potrebbe camminarci chiunque quest’ estate.

Quanta gente ignara, felice di potersi godere la bella stagione, ci si sdraierà sopra per prendere il sole?

Ed i bambini? Il gioco preferito dai bambini al mare consiste nello sbizzarrirsi con la sabbia, adorano scavare buche e spesso per farlo non usano nè palette nè rastrelli ma direttamente le mani.

No, non credo che qualcuno ci abbia pensato altrimenti quelle ruspe non sarebbero mai state lì.

Allora cercherò io di spiegare, perché a quanto pare vengono ignorate, le conseguenze che potrebbero derivare dalla decisione di qualche sconsiderato.

Il liquame prende origine dalle cucine e dalle toilettes. Ragion per cui l’ acqua di fogna contiene microrganismi patogeni: batteri, virus, funghi e protozoi che possono causare malattie come epatite virale, salmonellosi e tifo. Immaginate cosa potrebbe succedere ad un bambino che dopo aver toccato la sabbia mette le mani in bocca.

Ne consegue che è in gioco la salute dei bagnanti.

E poi, come si può pensare di promuovere il turismo quando persino la fogna sfocia in mare?

Cari amministratori, bisogna operare per eliminare definitivamente il problema dei liquami, non per nasconderlo.

Per adesso, a buon diritto, Caulonia si merita il riconoscimento di “Bandiera Marrone 2015″.

 
 
 

CAPITANERIA DI PORTO BATTI UN COLPO SE CI SEI!

Post n°510 pubblicato il 13 Maggio 2015 da policaretto
 
Foto di policaretto

SPERIAMO CHE LA COSTA CHE DA AMUSA ALL'ALLARO NON E' INTERDETTA ALLA GUARDIA COSTIERA COME LO E' AI NOSTRI AMATISSIMI VV.UU. COME MAI LA GUARDIA COSTIERA NON INTERVIENE?

NON CHIEDIAMO L'INTERVENTO DELL'ENTE COMUNE E DELL'UFFICIO TECNICO PER IL SEMPLICE FATTO CHE LA COLPA DI TUTTO CIO' E' ESCLUSIVAMENTE LORO!

DATEVI UNA MOSSA E ANDATE A CONTROLLARE CHE COSA FANNO ALLA SPIAGGIA PARTENDO DAL CAMPO DA TENNIS ALLA FOCE DELL'AMUSA, NON RENDETEVI CORRESPONSABILI DELLA DEVASTAZIONE DELLA SPIAGGIA, PASSATEVI UNA MANO SULLA COSCIENZA. LA REGIONE E LA PROVINCIA SE NE FOTTONO. IL PRIMO DOPO IL CAMPO DA TENNIS HA RIALZATO LA SPIAGGI DI CIRCA CINQUE METRI, IL FALLITO DA TURRI HA SCAVATO LA SPIAGGIA PER TIRARE FUORI I BLOCCHI E SI E' ALLARGATO A DISMISURA, SI APPRESTA AD OCCUPARE LA PARTE MIGLIORE DELLA SPIAGGIA CONTINUADO A COLARE CEMENTO A PIU' NON POSSO, CONTOLLARE VICI PER SEMPRE, LA PUFFETTA SEDICENTE DI CENTRO-DESTRA  E I LIDI A SEGUIRE. LE OPERE POTREBBERO NON ESSERE AUTORIZZATE E REALIZZATE IN DIFFORMITA' DELLA CONCESSIONE DEMANIALE.  CI APPARE STRANO CHE OGNI QUALVOLTA LE RUSPE SI DANNO DA FARE SULLA SPIAGGIA NESSUNO DELLE ISTITUZIONI E' PRESENTE!!!

NON E' CHE FATE FINTA DI AVERE PAURA DI QUALCHE 'NDRANGATISTA AFFILIATO AL LOCALE COME LINU U LATRU DA GURNA NIGRA O DI QUALCHE PARENTE DI CARCERATI.

E' INIZIATA ANCHE QUEST'ANNO, CON UN PAIO DI MESI DI ANTICIPO, LA DISTRUZIONE DELL'ARENILE DELLA SPIAGGIA STRAMALEDETTAMENTE ABBANDONATA DA TUTTE LE ISTITUZIONI AD OPERA DEI SOLITI NOTI, PRIMO INQUINATORE IL PIU' TRAFFICHINO DELLA CALABRIA EX FALLITO. IL PAESELLO, DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO, E' ABBANDONATO DA TUTTI. L'AMMINISTRAZIONE AL COMPLETO CONTINUA INDISTURBATA A LUCRARE SU TUTTO E SU TUTTI. I VV.UU. DOVE SONO, SONO ANCORA IN LETARGO, EPPURE PERCEPISCONO LAUTI STIPENTI PER RESTARE CHIUSI IN UFFICIO. PERCHE' LA CAPITANERIA DI PORTO NON E' PRESENTE E NON INTERVIENE MAI!!! IL PAESELLO DEL LADRO E' CON LE STRADE CHE SONO PIENE DI BUCHE TANTO GRANDI E PROFONDE CHE SE CI INCIAMPA QUALCUNO I PAESANELLI SARANNO CHIAMATI A PAGARNE LE SPESE, VEDI L'ULTIMA SENTENZA!!! FORSE IL COMPARE LINO NON LI FA RIPARARE PER FARE ARRICCHIRE I SUOI SODALI CON DICHIARAZIONE FALSE PER LUCRARE LE ASSICURAZIONI, ESSERE IMMONDO NON HA VERGOGNA ALCUNA!

P.S. QUALCUNO PUO' DIRE A QUEL CRETINO DEL TENDA DI NON METTERE FUOCO AI RIFIUTI LASCIATI SULLA SPIAGGIA DAI PROPRIETARI DEI LIDI...  

 
 
 

QUELLA NOTTE HANNO RISO TUTTI, ADESSO DOVRANNO PAGARE.

Post n°509 pubblicato il 11 Maggio 2015 da policaretto
 
Foto di policaretto

ADESSO I PAESANELLI DOVRANNO SBORSARE OLTRE  MEZZO MILIARDO DI VECCHIE LIRE. FACCIAMOLI PAGARE  A LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO  E AGLI ALTRI AMMINISTRATORI CHE SI SONO FATTI UNA POSIZIONE ECONOMICA DA NABABBI PARTENDO DALLE PEZZE AL CULO. LA COLPA E' SOLO LORO. PAGHERANNO DI TASCA LORO, IL BARO E I COMPAGNIUCCI  DI MERENDE.

QUELLA MALEDETTA SERA RIDEVANO TUTTI, LO PRENDEVANO IN GIRO COME FOSSE UNO STUPIDOTTO, ADESSO SONO CAZZI AMARI PER I PAESANELLI. NON ERA UN AMICO DI LINU U LATRU DA GURNA NIGRA AFFILIATO AL LOCALE E ASPIRANTE BECCHINO E PERCIO' NON HA POTUTO TRUFFARE PER L'ENNESIMA VOLTA L'ASSICURAZIONE...

Fece un volo di 4 metri. Il comune di Caulonia gli deve 230mila euro, oltre gli interessi e rivalutazione monetaria.
Lun, 11/05/2015 - 11:02

Era il 27 agosto del 2007 quando un giovane, intenzionato a recarsi al Kaulonia Tarantella Festival, prendendo una stradina secondaria che costeggia la chiesa di San Zaccaria, inciampò e perse l’equilibrio, facendo un volo di 4 metri a causa della mancanza di una rete di sicurezza proprio nel tratto della caduta. Il giovane, immediatamente soccorso e portato a Reggio Calabria, se la sarebbe cavata, se così si può dire, con un mese di coma e un lungo e travagliato periodo di riabilitazione, mentre il comune di Caulonia, allora guidato dal Ilario Ammendolia, aveva cercato di sgravarsi dalle responsabilità affermando che il giovane non avrebbe dovuto trovarsi lì, pur non essendoci, difatto, segnaletica che vietasse il transito sulla strada pubblica e non manutenuta da diversi anni. Oggi a quasi otto anni di distanza, il tribunale dà però ragione alla giovane vittima di questo sfortunato incidente e condanna il comune di Caulonia, già in difficoltà per altri motivi, a pagare al giovane un risarcimento di di quasi 230.000 euro a cui sono da aggiungere gli interessi per ognuno degli anni in cui il ragazzo non ha potuto usufruire di questa cifra.
Fonte: cronache del Garantista Calabria

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: policaretto
Data di creazione: 06/12/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: policaretto
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 51
Prov: RM
 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cile54vincenzofrajiaanmicupramarittimaombrello.rossoun_uomo_della_follaroccopalamara48policarettoveterinarlacky.procinomakavelikaSky_Eagleduellekalabriamarsales1974pitarresidomenico
 

MANIFESTO DEI GIORNALISTI CALABRESI.

                          

Non è facile vivere in Calabria, non è facile scrivere di ‘ndrangheta, denunciare. Ma bisogna sacrificarsi per la libertà di informare. Ci hanno detto ‘siediti’ e ci siamo alzati, ci hanno detto ‘non fare questo, non fare quello’ e noi l’abbiamo fatto… Ci hanno detto ‘non scrivere’ e noi abbiamo scritto e continueremo a farlo. Non saranno proiettili, buste gialle, lettere minatorie a fermarci. Non sarà una macchina bruciata a fermare il nostro ardore, a frenare la nostra rabbia.

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AVVERTENZA AL NAVIGANTE

IN QUESTO BLOG LE REGOLE DI PUNTEGGIATURA FORMA E ALTRO SONO, DAL RESPONSABILE DEL BLOG, VOLUTAMENTE DISATTESE. SEMPRE PER ONORARE L'INTELLIGHENTIA COLLABORAZIONISTA CAULONIESE.

 

NUMERI UTILI

112 Carabinieri - 113 Polizia - 117 GdF - 118 Pronto Soccorso - 115 VV.FF. -

NOE Reggio Calabria, tel. 0965.28438 - Mail: noerccdo@carabinieri.it

Arpacal Reggio Calabria, tel e fax, 0965.372618 - Mail: dip.rc@arpacal.it

NAS Reggio Calabria, tel. 0965.685074 - 1530 SOS Mare -  

C. P. Roccella Ionica 0964 863213 - N.V. Guardia di Finanza 800669666

N.V.  N.O.E.   800253608 - Corpo Forestale 0964 861353 -

S.O.S. Criminalità - 0964.390570