Creato da pensieroinespresso il 01/02/2005

Essere e pensiero

E' stato già scritto tutto, per fortuna non tutto ancora pensato.

 

« Sia come sia...

Etica e Politica

Post n°99 pubblicato il 19 Ottobre 2009 da pensieroinespresso

Platone pensava che i filosofi avrebbero dovuto guidare la res publica, rinunciando ad ogni interesse privato, nell’esclusivo bene della collettività. La sua utopia politica prescriveva, per chi avrebbe assunto funzioni pubbliche, la dedizione totale allo Stato, da vivere alla luce della ragione, ispiratrice dell’etica.

Valori, principi e comportamenti da acquisire ed interiorizzare nel tempo, durante un lunghissimo percorso di formazione umana e culturale, in cui nulla può essere improvvisato o lasciato al caso o velato da zone d’ombra.

 

Filosofia, etica e politica costituiscono da sempre un circolo virtuoso, spezzato il quale non resta che la barbarie ed il trionfo dei più biechi individualismi.

Qualsiasi scelta politica, la cui ricaduta non sia a vantaggio della totalità o della maggioranza dei cittadini, non è razionalmente coerente, pertanto non è eticamente valida e, di conseguenza, è politicamente sbagliata.

 

A livello politico sono giusti solo quelle scelte e quei comportamenti che prescindono dall’interesse e dal vantaggio individuale di chi li compie, per porre al centro, almeno nei principi e nei propositi, il vantaggio di tutti, a partire sempre dalle fasce più deboli e disagiate della popolazione.

 

Il nesso tra etica e politica è ciò che mantiene in vita lo Stato e le sue istituzioni democratiche.

 

Qualsiasi deriva autoritaria affonda sempre le radici nella rottura di questo nesso.

 

Il compito di un’etica filosofica, adeguata ai tempi, è la ricerca e la proposizione di una scala di valori che rifletta le dinamiche sociali nella loro costante evoluzione.

 

Se l’essere umano è, aristotelicamente, un animale politico, cioè un essere che si realizza a pieno solo nella relazione con gli altri esseri umani, allora i valori di riferimento della sua vita individuale non possono non orientare anche la sua vita sociale ed il suo impegno politico.

Ciò che l’etica indica come rilevante, dal punto di vista assiologico, per la vita individuale non può non inerire anche alla vita sociale e politica.

 

In poche parole, un buon politico non può non essere un uomo eticamente corretto e coerente.

 

Infatti, se un singolo individuo, che non ha impegni pubblici, assumesse atteggiamenti negativi ed incoerenti dal punto di vista etico, le conseguenze delle sue azioni ricadrebbero solo su di lui, sulla sua coscienza e sull’ambito ristretto delle sue relazioni.

 

Invece, se ad assumere atteggiamenti eticamente riprovevoli fosse un uomo con incarichi pubblici, le conseguenze delle sue azioni, riflettendosi inevitabilmente in un ambito vasto e complesso, non potrebbero non condizionare negativamente tutta la collettività, attivando un vortice con dinamiche comportamentali rese sempre più perverse dal vuoto valoriale in cui tutto è concesso.

 

Il “fare”, in politica, non può prescindere dall’ “essere”e dal “pensare”, secondo principi etici orientati al riscatto dei più deboli e all’accoglienza dei meno fortunati, senza venature discriminatorie di alcun genere.

 

Una visione egocentrica della realtà, che guardi il sociale ed il pubblico a partire dai propri interessi e bisogni individuali, non può non portare a comportamenti politici inadeguati e funzionali solo agli interessi di una fetta della collettività, quella legata alla parte politica di chi detiene il potere.

Invece, una visione della realtà policentrica e legata a valori etici universali, non può non condurre a scelte politiche funzionali agli interessi di tutti, a partire dai più deboli e da chi ha bisogni più profondi e impellenti.

 

Per governare bene bisogna prescindere da sé e porre al centro gli altri e ciò è possibile solo se si accetta il rigore di un’etica che non fa eccezioni e sconti a nessuno.

 

Prima di affermare che nessuno è diverso nei confronti della legge, è giusto affermare che nessuno è privilegiato nei confronti dell’etica o immune dai suoi principi.

 

E’ il ritenersi immune dal giudizio etico che spinge alla ricerca dell’immunità giudiziaria.

 

E’ l’etica, il diritto e la carta costituzionale a scrivere e definire gli ambiti possibili d’azione di un politico, al di là dei quali c’è solo il delirio di onnipotenza alimentato dal riferimento alla “piazza”, la cui volontà transeunte, una volta espressa, non può che abdicare alla forza dei valori etici e giuridici su cui si fonda lo Stato democratico.

 

Si evince da quanto detto, ma è meglio ribadirlo, che parliamo naturalmente di un’etica laica e autonoma, che ricerca e trova nella ragione i suoi principi, duttili e flessibili quanto si vuole, non assoluti né dogmatici, ma rigorosi e inflessibili nell’idea che la rinuncia ai propri interessi e vantaggi e ad una visione egocentrica della realtà siano le condizioni imprescindibili per una politica non di parte, ma autenticamente democratica.

Roosevelt Sykes
(1906 - 1983)
pianista e cantante

 

Commenti al Post:
Affezionata
Affezionata il 19/10/09 alle 20:06 via WEB
Ma che fantastica sorpresaaaaaa!!!!!Bentrovato carissimo Marittiello...Spero davvero che la tua non sia solo un'apparizione solo perchè da bravo filosofo, vuoi fare il punto sul disastro politico in atto.Aveva ragione Platone. Solo un percorso etico potrebbe orientare verso l'interesse della colletività...quindi ci vorrebbero più filosofi e meno imprenditori a governarci ;))) Che dire ? Un abbraccio fortissimo è il minimo che possa inviarti x ricambiare la sorpresa di trovarti presente.Buon tutto Mandiiiii
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 05/11/09 alle 20:05 via WEB
Ti ringrazio e ricambio l'abbraccio sempre affezionato. Marittiello
 
kiku0
kiku0 il 19/10/09 alle 21:34 via WEB
bentornato Marittiello!!! ti ritrovo in ottima forma... sempre capace di coinvolgere il lettore...sempre pronto ad indicare la strada da seguire utilizzando i percorsi del tuo sapere...un abbraccio...:) giulia
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 05/11/09 alle 20:06 via WEB
Ti ringrazio e ti saluto con affetto. Marittiello
 
fior_da_liso
fior_da_liso il 19/10/09 alle 23:13 via WEB
carissimo Mario, quanto mi sei mancato, cn i tuoi commenti saggi e con questi tuoi post che danno conforto alla mente ed al cuore! Le persone come te andrebbero clonate e messe in tantissimi posti, giusto per riequilibrare un pochetto certe realtà quanto mai disagiate! Purtroppo però, tu parli saggiamente di politica e fai dei riferimenti al pensiero filosofico, di menti eccelse che rimugunavano sulla vera politica, quella che consente di esprimere il proprio pensiero, in maniera costruttiva, e tentare di dimostrare agli altri, la bontà di un pensiero atto a risolvere un qualche problema della collettività! Oggi invece, vi sono troppi "politicanti" che, parlano al solo scopo di convincere le masse, della bontà delle proprie azioni scorrette..... Quanto mi sei mancato Marittiè, quanto non puoi neanche immaginarlo! Buon tutto, sempre!
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 05/11/09 alle 20:08 via WEB
Saluti, abbracci e sorrisi di gratitudine. Marittiello
 
bippy
bippy il 20/10/09 alle 16:42 via WEB
Ben tornato Marittiello..appena mi ritaglio un po' di tempo rispondo al tuo post!!un sorriso:-))
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 05/11/09 alle 20:09 via WEB
Allora ti aspetto presto...
 
jenny51
jenny51 il 23/10/09 alle 07:24 via WEB
Che sorpresa! Bentornato Marittiello. Condivido pienamente il pensiero di Platone che puo' sembrare troppo forte nel pretendere dal politico una vocazione quasi monacale al benessere comune ma che io invece ritengo etico e giusto se uno vuole arrogarsi il diritto di governare uno stato. Personaggi simili, quando esistono, purtroppo non amano stare sulla scena e spesso di defilano lasciando il posto ai vanitosi vampiri, che ben conosciamo, sulla scena pubblica. Buon giorno!
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 05/11/09 alle 20:11 via WEB
Ti ringrazio per il commento. Un sorriso. Marittiello
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 23/10/09 alle 20:28 via WEB
Saluto tutti e ringrazio di cuore per i commenti bellissimi. Un grande, circolare abbraccio. Marittiello
 
fosco6
fosco6 il 24/10/09 alle 11:57 via WEB
Naturalmente io non condivio l'idea che siano i filosofi a guidare la cosa pubblica, o comunque non solo chi s'intende di filosofia perché anche se si dovrebbe essere motivati da forti ideali e buone conoscenze culturali, occorrono poi competenze pratiche che solo un longo tirocinio in altre amministrazioni pubbiche e private e o nelle dirigenze di partiti, associazioni, sindacati, o in alcune professioni, possono in qualche modo servire a farsi le ossa (la cosiddetta gavetta) e arrivare a gestire un potere più importante. Accanto a questo le persone che noi mandiamo a rappresentarci è indispensabile che siano animate da forti principi morali, insomma siano persone che intendono mettersi al servizio della comunità e non viceversa, avendo anche particolari caratteristiche caratteriali e comunicative, non disgiunte da una certa umiltà che di solito è presente nelle persone veramente intelligenti e di buon senso. Probabilmente sia tu (in modo ampio ed elegante) che io (in modo più sintetico e rozzo) abbiamo delineato delle figure che oggi purtroppo non esistono o, se ci sono, vengono messe ai margini del potere. Oggi l'etica, i principi morali, il senso della giustizia, vengono continuamnete dsattesi, anzi addirittura demonizzati, fino ad arrivare a formulare delle leggi a proprio uso e consumo...Siamo nella barbarie politica e culturare, in una specie di medioevo delle coscienze, dove è samarrito del tutto il senso della comunità e del rispetto delle regole che ci siamo dati, e dove al posto delle idee e dei processi riformatori e programmatici, vige solo una stupida inconcludente propaganda, insomma stiamo per essere una Nazione virtuale, dove tutto è vissuto attraverso un Monitor, con uno pauroso scollamento con la realtà e con i bisogni veri delle persone. I filosi (e non lo dico perchè sono ospite di un filosofo)servono invece per tracciare la strada futura, per indicare via possibili di uscita da questa sottocultura, per ridare dignità ai valori e ai principi, naturalmente non nel ruolo di governanti in cui si perderebbero, ma nel ruolo di consiglieri e di coscienza critica del Paese...
Credo di essere stato un po' semplicistico, spero che non me ne vorrai:-))))...Ciao...CARLO!
P.S. - E' un piacere aver ritrovato le tue parole...spero che avremo modo di dialogare a lungo anche se io mi esprimo ovviamente in maniera molto più povera.
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 24/10/09 alle 17:07 via WEB
Ti ringrazio per il commento ampio e puntuale. Voglio solo ribadire, come tu hai ben intuito, che sono partito dall’utopia platonica per fare un discorso che va nettamente aldilà di essa. La proposta del grande filosofo ateniese, presa alla lettera, ha senz’altro un sapore aristocratico; mentre lo spirito che anima le sue idee è ancora estremamente attuale. Credo che i “filosofi”, di cui parlava Platone, possano oggi essere “simbolo” di una classe dirigente fornita di un’adeguata formazione umana, etica, culturale e politica, dedita esclusivamente al bene dello Stato, che fondi sulla rinuncia ad ogni interesse personale e di parte la legittimità a candidarsi al governo della cosa pubblica. E in ciò il discorso platonico conserva ancora intatta tutta la sua attualità. Ciao, Marittiello
 
kiku0
kiku0 il 26/10/09 alle 21:40 via WEB
marioooooooooooooooooooooooooooooo.....se ci sei batti un colpoooooooooo....:) non sarai già fuggito?..:) sera bella...giulia
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 05/11/09 alle 20:12 via WEB
Eccomi, sono qua...
 
qui.e.ora
qui.e.ora il 27/10/09 alle 18:38 via WEB
Parole sante: "il "fare "non può prescindere dall "essere" e dal "pensare", e questa affermazione dovrebbe essere intesa in tutti gli ambiti della vita NATURALMENTE. ciao come va. Nevia ^_^
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 05/11/09 alle 20:13 via WEB
Tutto bene, grazie. Saluti e sorrisi. Marittiello
 
DolceAmaraMelannas
DolceAmaraMelannas il 28/10/09 alle 02:24 via WEB
Marittiello carissimo.....come sono felice di rivederti! E arrivi scrivendo un post di un'attualità scottante, in un momento storico in cui la politica è diventata il teatrino delle marionette o delle chiacchiere da pianerottolo!Bentornato! Questo post è meraviglioso e vorrei che lo leggessero tutti, lo stamperei e lo affiggerei in tutte le piazze d'Italia, forse ricondurrebbe alle vere ragioni per cui una persona dovrebbe scegliere di far politica, a nuove tensioni e forse a rinnovati ideali. Grazie caro amico, sia per il post che per la tua splendida presenza, un abbraccio sentito,Anna.
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 05/11/09 alle 20:15 via WEB
Ti ringrazio, Anna, per le belle parole. Sorrisi ed abbracci per te. Marittiello
 
dianavera
dianavera il 08/11/09 alle 15:32 via WEB
Bentornato caro amica, mi sei mancato davvero.
 
 
dianavera
dianavera il 08/11/09 alle 15:35 via WEB
amico e non amica. Ecco un piccolo dono per te: --------------La miglior cosa era semplicemente la strada maestra, semplicemente prenderla ed avviarsi e non pensare a nulla, finchè si poteva non pensare. La strada maestra è qualcosa di lungo lungo, di cui non si vede la fine, come la vita umana, come il sogno umano. Fëdor Dostoevskij, I demoni (1873)
 
   
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 09/11/09 alle 18:16 via WEB
Grazie, Diana, del dono/commento. Sorrisi. Marittiello
 
kiku0
kiku0 il 16/11/09 alle 18:55 via WEB
Fiore di luce /quando cala la sera / un sogno ride...ciao Marittiello...ti regalo un sogno....giulia
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 17/11/09 alle 10:23 via WEB
Grazie, Giulia, del "fiore di luce"...
 
kiku0
kiku0 il 23/11/09 alle 22:33 via WEB
serena notte Marittiello....anche se con questo blues viene voglia di ballare.....:) giulia
 
 
pensieroinespresso
pensieroinespresso il 24/11/09 alle 19:21 via WEB
Dai, forza, balla...Il blues è la vera musica dell'anima. Grazie della visita. Sorrisi. Marittiello
 
   
kiku0
kiku0 il 27/11/09 alle 22:46 via WEB
vero...il blues scartoccia emozioni imprevedibili e misteriose...ricordo una sera lontana...un locale dove si suonava il blues...non so perchè ma le lacrime scivolavano fra le mani...sogni belli Marittiello!!! :) giulia
 
jenny51
jenny51 il 01/12/09 alle 02:21 via WEB
Un caro saluto. CiaO! Patty
 
qui.e.ora
qui.e.ora il 01/12/09 alle 09:17 via WEB
apperò... anche la musicaaa. complimenti. ciao Nevia ^_^
 
imperfettocuore
imperfettocuore il 10/12/09 alle 18:40 via WEB
auguri di buon natale dal cuore, imperfetto, in cammino. mara
 
Affezionata
Affezionata il 22/12/09 alle 20:04 via WEB
Auguri ed abbracci da estendere a tutta la famiglia.Con affetto Loretta
 
fosco6
fosco6 il 23/12/09 alle 19:59 via WEB
BUON NATALE....almeno sereno...Ciao...CARLO!
 
fosco6
fosco6 il 31/12/09 alle 02:20 via WEB
Ed anche BUON ANNO...per quello che sarà possibile...
Ciao.
CARLO!
 
kiku0
kiku0 il 31/12/09 alle 19:14 via WEB
buon anno Marittiello...a te e alle persone che ami...un abbraccio..giulia
 
crisalide6
crisalide6 il 26/02/10 alle 13:00 via WEB
E' proprio il caso di dire qui si fà filosofia... per quelli che non la comprendono possono essere illuminati.... dal tuo blog ciao
 
fosco6
fosco6 il 03/04/10 alle 13:14 via WEB
BUONA PASQUA...ovunque tu sia...Ciao...CARLO!
 
imperfettocuore
imperfettocuore il 09/06/10 alle 09:20 via WEB
lo leggo solo adesso questo tuo post, eppure non mi sembra sia trascorso così tanto tempo dall'ultima volta che sono passata qui...no, non è trascorso tanto tempo, chissà perché non lo avevo visto...io trovo un problema di base nella politica (e in molte altre cose!!!) e cioè: la delega. questo errore strutturale porta alla fine e alla lunga a un impoverimento della responsabilità personale. le togliamo un grande ambito di allenamento...progressivamente siamo diventati fruitori-spettatori-consumatori mentre gli atti creativi -in ogni ambito- li deleghiamo...questo a me sembra il problema di fondo...per cui, intanto, se voglio etica mi comporto io eticamente; se voglio pace metto la pace nei miei gesti...non so dirlo in termini filosofici corretti e ancorati a filosofie, motivo per cui mi piacerebbe avere uno scambio con te su questo...intanto grazie per la riflessione...mara
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
libre littérature il 12/08/13 alle 10:11 via WEB
Grazzie!
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
kız oyunları il 07/03/14 alle 14:45 via WEB
bella la condivisione delle informazioni
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

MUDDY WATERS BLUES

 Muddy Waters: voce e chitarra
personaggio leggendario del blues elettrico di Chicago
1915 - 1983

 Jerry Portnoy:  armonica
live 1976 Dortmund Germany

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

PARMENIDE DI ELEA

 

AREA PERSONALE

 

WILLIE DIXON BLUES



Willie Dixon
1915 - 1992
contrabbassista e cantante

 

FACEBOOK

 
 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

ingandreagiordanopoeta.72Barolina0carminecollina_1972marielisabetta21cuorediselvaggiadanielafabenrigodounzalapismcibellalunatica91lunaannaostuniallegra.gioiag.fra1B.Ciano0
 

PLATONE

immagine
 

ULTIMI COMMENTI

bella la condivisione delle informazioni
Inviato da: kız oyunları
il 07/03/2014 alle 14:45
 
Grazzie!
Inviato da: libre littérature
il 12/08/2013 alle 10:11
 
Poros è uno dei miei personaggi preferiti!
Inviato da: chiaracarboni90
il 31/05/2011 alle 10:56
 
lo leggo solo adesso questo tuo post, eppure non mi sembra...
Inviato da: imperfettocuore
il 09/06/2010 alle 09:20
 
BUONA PASQUA...ovunque tu sia...Ciao...CARLO!
Inviato da: fosco6
il 03/04/2010 alle 13:14
 
 

PLATONE E ARISTOTELE

 

 

F R A T T A L I

Musica
di
Ennio Morricone

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 21
 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FRATTALI

immagine

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.