Community
 
rickyscool
   
 
Creato da rickyscool il 16/09/2008

LA VITA E' SOGNO

L'uomo che raccoglie i fiori per la luna

 

 

« PICCOLO UOMODA QUI' ALL'ETERNITA'... »

21 giugno Buon compleanno a mia madre

Post n°162 pubblicato il 21 Giugno 2011 da rickyscool

GRAZIE DOLORES PER QUESTE TUE PAROLE

 

Cara mamma sei come un angelo sempre con me. Mi sono trovato davanti a una prova atroce, ma ora so che vivi nella gioia dell’eternità e hai ritrovato la tua pace.

Oggi mi ritornano alla mente tanti episodi belli che ora lasciano nel mio cuore nostalgia, ma insieme alla gioia di averli vissuti con te e dentro di me si ingigantisce la tua immagine e la tua presenza infinita.

BUON COMPLEANNO MAMMA! Angelo vivente e presente, carezza del mattino e della sera, parola intima e consiglio interiore nei momenti difficili della mia vita. Nel mio cuore rimani per sempre e mi riempi di quell’amore che solo chi ama veramente sa donare.

 

 


In questo giorno particolare voglio ringraziarti per avermi sempre ascoltato amato, per avermi dato tutto quello di cui avevo bisogno e soprattutto per avermi fatto dono della vita. Sei come una stella mamma che illumini il mio cammino, brilli e sfavilli nel mio cielo e nel mio cuore. Tanti Auguri mamma. Ti voglio bene. Tuo figlio

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

ULTIME VISITE AL BLOG

nelly.venturapoeta.72bluxcasocardiavincenzobelmoro_45linaladurickyscoolrickyscool2aslan2012ginorossambra90_kwilficcanasotvgiuliocrugliano32giufaxRICKYDUE
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Benchè l'onda delle parole

ci sovrasti sempre

le nostre profondità

sono sempre silenti.            RICKY