Creato da das.silvia il 26/02/2012

Setoseallegorie

BLOG DI SILVIA DE ANGELIS

 

COLTIVATA PAZIENZA

Post n°1456 pubblicato il 23 Settembre 2016 da das.silvia

 

Nel mio oltre

sagomato

di corolle d’intuito

vago silenziosa

scucendo radiosi spicchi

e penombre controluce

E in quella risacca di giorni

controbatto plessi di morfina

dinoccolandomi in astruse fatalità

Ampliano l’ottica e la crescita

d’una vera pazienza

veicolo intramontabile

d’un utile abecedario

che sani strappi e vertigini

in  quelle traiettorie inclinate

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 
 
 

NELLA PIOGGIA

Post n°1455 pubblicato il 17 Settembre 2016 da das.silvia

 

Tramagli fitti di pioggia

ticchettano sul suolo arido

raffermando nella monotona melodia

malinconiche rassegne vissute

nella parodia labile

d’una fuga di sensi

languida come il librare

della tua mente

accorpata all’estasi d’un bacio d’amore

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati



 

 

 

 
 
 

INCANTESIMO

Post n°1454 pubblicato il 07 Settembre 2016 da das.silvia

Incantesimo aranciato e decadente
ma per nulla affranto
nello scenario d'autunno
Avvolge in nostalgici
remoti d' amore
abbarbicato
alle falde d'un cuore pulsante

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 
 
 

ALL'UNISONO

Post n°1453 pubblicato il 04 Settembre 2016 da das.silvia

 

 

Nel distillare

simbiosi d’impressioni vissute

cavalca

il nesso d’essenza vitale

la maturità

Assottiglia insignificanti

bisbigli d’età acerba

privilegiando le nuance

di filigrane emotive

Si inspessiscono d’aroma

posato sul filo epidermico

rizzato di nettare imprendibile

nella muta comunicazione

d’amplesso

ingrandito all’unisono

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 
 
 

A MIA MADRE

Post n°1451 pubblicato il 08 Maggio 2016 da das.silvia

 

In quei respiri d’amore taciturni

che annodi nelle  sommosse

delle  logore estensioni di vita

assaggio la flebile armonia

delle tue proiezioni affettive

Come fili d’erba

soggiogati dal vento

flettono fragili energie

nel verso  che conduce a sè

E tu mamma

ti lasci andare lievemente

mimetizzando la stanchezza del vivere

nello sguardo

che ha ha la profondità d’un abisso

e la dolcezza d’un balsamo di primavera

nella sintonia scandita

dal nostro insieme

rimodellato da ruoli inversi

nell’intensità di colori amaranto


Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

(Versi scritti nel 2013, prima che mia madre

volasse in cielo)

 

 

 

 
 
 

T I G L I O

Post n°1450 pubblicato il 08 Maggio 2016 da das.silvia

 

Fragranza odorosa

gioconde narici

aromatico effluvio

in candidi peduncoli

 

Sollievo e vivida espressione

nella via

privata di tale sfondo

s'adombra

 

Invincibile lucente

rischiara l'animo

 

Di tiglio lievi baccelli

sfumano

i bordi della vita

 

Morbido profumato contorno

indefinibile

delicato sussurro


Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 
 
 

SUONI DI SETA

Post n°1449 pubblicato il 04 Maggio 2016 da das.silvia

 

Tra pareti d’indaco e soffi di desiderio

avanzano su passi lievi sagome accese

di  mete da rincorrere

nel volteggio traboccante di respiri

Si faranno densi in quel tracciato astioso

ove melme argillose mutano il passo

e qua e là velano tetre nebbie

Focolai spericolati e inchiostro malsano

oscureranno la linea da seguire

e solo allora una sintonia d’accento sonora

si sprigionerà dal sottovoce

nel  vibrar d’un canto fugace

che fioccherà dalla bocca sulle labbra

spolettando suoni  di seta

sulla piega  permalosa d’un vento ritroso

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 

 

 

 
 
 

M O D E L L O

Post n°1448 pubblicato il 01 Maggio 2016 da das.silvia

 

Modello

con dolcezza

implosioni d’avorio

espanse sullo sconcerto

d’un vagheggio oltremare

Adagio la chiglia della vela

su un tentennar cheto

rendendo soffice

il pensiero

nel dondolio rincuorante

sfuggenze d’un enigma

lontano dalla meta…

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 

 

 
 
 

L'ABBAGLIO

Post n°1447 pubblicato il 27 Aprile 2016 da das.silvia

 

In quel diverbio

frantumato

negli sbuffi d’un vento inesistente

ho osservato eccentriche piroette

per addivenire

a una meta assai lontana

dalle linee invisibili

che ci accomunavano nei fianchi

slegate da un connubio smorzato

d’un abbaglio inesistente

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 
 
 

BURLESQUE

Post n°1446 pubblicato il 22 Aprile 2016 da das.silvia

 

Nella burla irriverente

d’un guizzo d’arte retrò

esalano

sofisticati sorsi

femmine graffianti

Sul motteggio seduttivo

al di là d’un memore rituale

sfoggiano

ritmi e mimi ammalianti

nel tocco d’oscurità

vedo non vedo

Lasciano annusare

esili fremiti

nella gestualità leccata e lussuriosa

Sfoggia una verve audace e raffinata

scolpita nel corpetto a stringhe

mentre

ruba un fiato solenne

accesa ammenda  di carne

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 

 
 
 

RITROVANDO TE

Post n°1445 pubblicato il 18 Aprile 2016 da das.silvia

 

Vicina assai

alla cuspide tagliente

d’una realtà corrotta

di lontani geni

ritrovo te

accovacciato sulla parata

d’un distico fidato

Sfioro

leggera

la veste tua d’amianto

divenuta soffice amore

M’accoglie nel suo labile indaco

ove insieme sogniamo

il volo all’indietro

d’un colibrì

che lasci affiorare  dolci richiami

del passato dispersi

nel ventre sedotto

d’un equivoco annebbiato

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 
 
 

IN SOGNO

Post n°1444 pubblicato il 13 Aprile 2016 da das.silvia

 

Rimugina

nelle movenze silenziose

del vedere in sogno

quel desiderio indigeno

dalle sfumature color rubino

Solista

nello sfondo imprendibile

d’un’emozione

timoneggia un amplesso dolcissimo

incurante dei dintorni

sbigottiti

per quel ritmico vibrare d’aura

al di là d’ occhi

dispersi in un tacito assenso

vaporoso…

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 
 
 

T R E

Post n°1443 pubblicato il 10 Aprile 2016 da das.silvia

Cerchi concentrici
s'avvolgono l'un l'altro
emettendo
soffice gorgoglio

Morbide moine
intrecciano dita
sul poggiar dè palmi

Muovono attraenti
quasi impercettibili
gemiti lievi

Sfiorano
sensoriali percezioni
colui
estraneo intrepido
razionale
scavalca confine

Impugnato
nel frangente
suo balalaico strumento
s'insinua
fra i due orchestranti

Intrigante
oltrepassa
libidinoso limite
rincorrendo
predilette
altrui gestualità

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati 2010

 
 
 

AFFANNO SELENICO

Post n°1442 pubblicato il 08 Aprile 2016 da das.silvia

 

 Sulle inquiete tasche del corpo

migrano stremate voragini

Sono cadenze

d’un vissuto esacerbato

inclinato su esausti fumenti

consoni d'una parata gravosa

Non socchiude la mente

l’uscio del degrado

fomentando fragili fatalità d’astro solare

inabile pennellare

radiosa vernice

offuscata dal rammarico d’un affanno selenico

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati


 


 

 

 

 
 
 

BEFFA DEL TEMPO

Post n°1441 pubblicato il 04 Aprile 2016 da das.silvia

 

Appaio goffa ginnasta

nel rapportare

 tessiture di tempo

imprevedibili e discordi

nel tangibile lasso di misura

Smerigliano

grossolanamente respiri

dispersi in un chiostro alla deriva

Minuti e ore

s’attorcigliano

controsenso

nei fumenti d’una fatalità che incombe

rimodellando

alla rovescia

quel decorso d’attimo

enigmatico

sul ciglio d’un evento

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 
 
 

LEVITA'DI PRIMAVERA

Post n°1440 pubblicato il 01 Aprile 2016 da das.silvia

 

Schegge

fuggenti a iosa

da scampoli del giorno

Spaziano

su labili frenesie del pensiero

Ne cattura densi sembianti

per dar luce a significative realtà

che dissolvano oscuri baricentri

Sono sospesi

a fior di pelle

nella dissolvenza d’un ruvido dolore

Sfilaccia

bieco

garbate

levità di primavera

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 
 
 

UN SILENZIO

Post n°1439 pubblicato il 28 Marzo 2016 da das.silvia

 

S’affievolisce un seme di luce

nell’impulso cangiante della sera

Grovigli di pensieri

si mescolano

a una lieve assenza

invaghita

d’un breve soffio senza sole

Saggia lontani aromi

persi in uno scialle di nebbia

e quel “vedere non vedere”

acuisca il senso

d’un nesso tenue di memoria

Si fa concerto muto

nello stupore d’un silenzio

ancorato all’idea d’un cerchio

che retroceda d’un giro

per far ritorno

a un seducente barlume del passato

indenne da sapienza di maturità

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 
 
 

GESTUALITA' SCONFINATE

Post n°1438 pubblicato il 25 Marzo 2016 da das.silvia

 

Ammiccano

con insistenza

oltraggi

di sconcertante gelosia

nell’abbaino d’immaginoso

Tessono

simbolici scenari

di passione coagulata

a un capogiro di sensi

Inutili altisonanti parate

e crucci distillati dal profondo...

nulla potrà far dismettere

altrui cadenze d’amaranto

che la vita sa offrire

nelle gestualità

più sconfinate e intriganti

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 
 
 

CREPUSCOLO DELLA DISFATTA

Post n°1437 pubblicato il 21 Marzo 2016 da das.silvia

 

Retrocede

il cerchio

nell’inerzia soffocante

Castiga il respiro

fattosi labile

E in quell’impaccio

ove ostili spettri

rincorrano sgarbi

e sottili maldicenze

s’affievolisce

il divenire d’estro

nell’ostentazione d’uno sguardo tremulo

rivolto

al primo crepuscolo

della disfatta

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 
 
 

NEL VENTO

Post n°1436 pubblicato il 18 Marzo 2016 da das.silvia

 

Nel vento goliardico

si rapprendono sagome lontane

volteggianti pensieri  di seta

Spezzano sospiri, leccano silenzi

forgiando  sinuose mosse d’inguine

Si fanno rarefatti i sospiri

in quel tremulo sibilare

d’onde remote

Accade  un   desiderio di sognare  una realtà nuova

diversa dal vuoto annerito dell’attimo

ove uno schiocco di fionda

 deciso

potrebbe infrangere il rumore

di quell’insormontabile fortezza d’inedia

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati

 

 

 
 
 
Successivi »
 

                                    

 

 

 

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

AREA PERSONALE

 

La Legge 22 aprile 1941, n. 633

e successive modificazioni,

tutelano i diritti d'autore.

Essendo i versi e/o i pensieri

inseriti in questo blog

di produzione e proprietà

della titolarità del blog,

eventuali illeciti

in tal senso verranno perseguiti

secondo le norme di legge.

e successive modificazioni,

tutelano i diritti d'autore.

Essendo i versi e/o i pensieri

inseriti in questo blog

di produzione e proprietà

della titolarità del blog,

eventuali illeciti

in tal senso verranno perseguiti

secondo le norme di legge.