Creato da das.silvia il 26/02/2012

Setoseallegorie

BLOG DI SILVIA DE ANGELIS

 

UOMINI

Post n°1540 pubblicato il 23 Ottobre 2017 da das.silvia

Poesia e video di Silvia De Angelis

 
 
 

PACCHERI CON POMODORINI

Post n°1539 pubblicato il 20 Ottobre 2017 da das.silvia

Come preparare i paccheri con pomodorini confit

1) Scaldate il forno a 70°. Mettete sul fuoco una casseruola riempita d'acqua, fatela bollire e scottatevi 100 gr di pomodoro camone per meno di un minuto, poi raffreddateli in acqua ghiacciata e sbucciateli.

2) Versate in una piccola teglia abbondante olio di oliva e unitevi le erbe aromatiche (un mazzetto di timo, basilico, maggiorana e salvia - tenetene un po' da parte per decorare il piatto) tre spicchi d'aglio e un cucchiaino di grani di pepe pestati. Scaldate in forno 10 minuti, poi unite i pomodori sbucciati e 300 gr di pomodorini ciliegini, assicurandovi che questi siano coperti a filo con l'olio aromatizzato. Fate cuocere in forno per altri 30 minuti.

3) Nel frattempo, sfregate una frisella di orzo con uno spicchio d'aglio e sbriciolatela finemente. Cuocete 400 gr di paccheri in una pentola con abbondante acqua salata bollente. Trascorso il tempo di cottura, scolateli e conditeli con i pomodori al forno sgocciolati e salati. Ultimate il piatto di paccheri con pomodorini confit aggiungendo le briciole di frisella, un filo dell'olio di cottura aromatizzato e alcune foglioline di erbe aromatiche.(WEB)

 
 
 

OMBRE SUL LAGO

Post n°1538 pubblicato il 19 Ottobre 2017 da das.silvia

Un lago dentro una villa romana (Ada), colmo di punti in ombra

Foto di Silvia De Angelis

 
 
 

M A N I

Post n°1537 pubblicato il 16 Ottobre 2017 da das.silvia

 

                                                          

Non ci soffermiamo mai a pensare a quante cose possiamo dedurre dalle nostre maniSono degli strumenti davvero preziosi, che ci consentono di affrontare la vita nelle sue molteplici manifestazioni.

Toccare, gesticolare, muovere le dita su una tastiera….queste sono solo poche indicazioni delle tantissime che ci permettono questi preziosi arti.

Qualche anno fa, in seguito ad un infortunio capitatomi, non ho avuto per un periodol’uso delle mani. Solo allora mi sono resa veramente conto della forte menomazione che ho dovuto affrontare in quel periodo. Dipendevo da altri in qualsiasi espressione della mia giornata e per cercare di essere autosufficiente, mettevo alla prova, con scarsi risultati, altri organi del corpo, per  cercare di ottenere quegli esiti che mi avevano sempre dato le mie mani.

Ognuno di noi ha una diversa forma di questa essenziale parte del corpo, che puòessere affusolata,  tozza o minuta e credo che in parte, la sua sagoma, rispecchisensibilmente un aspetto della nostra personalità.

Antichi testi parlano anche di lettura del destino nelle linee interne della mano, espesso questa particolare tesi sembra corrispondere a realtà di vita…..

Quanti profili rispecchiano le mani, cerchiamo di dedicare loro le dovute cure, perchési mantengano di bella fattezza nel tempo che va….

@Silvia De Angelis

 

 
 
 

ALBA NUOVA

Post n°1536 pubblicato il 14 Ottobre 2017 da das.silvia

 

Vegeto in un limbo scanzonato

celando il fregio

di qualsivoglia emozione

che sfiori

quel ticchettìo sistolico d’animo

E in quel guscio silenzioso

racchiudo

ancestrali pensieri immotivati

molto al di fuori

d’una realtà scomoda

attonita assai

nella celebrazione d’alba nuova…

@Silvia De Angelis

 

 
 
 

LA CURCUMA

Post n°1535 pubblicato il 12 Ottobre 2017 da das.silvia

La curcuma è uno degli ingredienti base della cucina asiatica: si ricava dall'omonima pianta erbacea di colore giallo ocra ed è utilizzatissima in India da più di 5mila anni. Viene detta anche zafferano delle Indie proprio per la sua zona di origine e possiedenumerose proprietà e benefici che vanno dall'utilizzo come colorante fino alla medicina, oltre all'insaporire i cibi ed essere uno degli ingredienti base di un buon curry.

La curcuma è una vera "polvere magica". Contiene un composto, la curcumina, che è in grado di svolgere un'azione antiossidante molto potente per il nostro corpo, tanto che numerosi studi condotti da diverse università ed esperti hanno dimostrato che questa speciale protezione è anche un valido alleato contro la lotta ai tumori; nei paesi asiatici, infatti, l'incidenza delle forme tumorali più comuni è molto più bassa rispetto al resto del mondo e ciò può essere spiegato anche con l'uso di molte spezie, tra cui la curcuma, nelle preparazioni dei cibi.

Tra le proprietà della curcuma, oltre a quelle antitumorali, si annoverano anche quelle del controllo degli zuccheri nel sangue, il che rende questa spezia molto efficace nel controllo del diabete di tipo 2. La curcuma regolarizza la circolazione sanguigna ed è molto indicata nel recupero post-ictus; è considerata uno dei cibi maggiormente depurativi per l'organismo.

La curcuma è anche un ottimo antinfiammatorio, in grado di alleviare anche i dolori cronici, e stimola il sistema immunitario. Diversi studi hanno dimostrato che assumere curcuma due volte alla settimana aiuta a proteggere dalle malattie neurodegenerative come l'Alzheimer.

Sembrerebbe l'ingrediente perfetto e molti potrebbero essere già in procinto di mangiarne in quantità da esercito, ma la curcuma ha anche delle controindicazionied è bene conoscerle: non bisogna superare le dosi consigliate giornaliere, tra i 400 e gli 800 milligrammi, e gli effetti collaterali sono principalmente i disturbi intestinali come diarrea, flatulenze e nausea. Chi assume farmaci anticoagulantidovrebbe limitare il consumo di curcuma perché la curcumina può interferire con i medicinali, aumentando il rischio di emorragie. Anche chi soffre di calcoli biliaridovrebbe evitare di consumarla troppo spesso. (web)

 

 
 
 

FONTANA DELLE RANE (ROMA)

Post n°1534 pubblicato il 09 Ottobre 2017 da das.silvia

Foto di Silvia De Angelis

 
 
 

INDIFFERENZA

Post n°1533 pubblicato il 07 Ottobre 2017 da das.silvia

 

Chissà perché , nelle stagioni che passano, in modo veloce, diventiamo sempre più indifferenti alle situazioni proposte dalla vita.

Direi più semplicemente, che quel batticuore bellissimo, che si provava spesso, anche in momenti non molto rilevanti, tende a sopirsi quasi del tutto.

Forse la consapevolezza accentuata, che sovrasta ogni evento, privandolo di quel senso di imprevedibilità o curiosità così antichi? Non so esattamente cosa sia a renderci diversi, e talvolta, quasi impassibili a episodi dell’attimo.

In parte l’andare d’esistenza, con le varie controversie, e difficoltà, crea un elevato stress alla nostra mente, che infine sembra rifugiarsi in un angolo silenzioso, per essere disturbata il meno possibile da qualsivoglia fatto, che intervenga a farla ragionare più del dovuto.

Comunque non la pensiamo tutti allo stesso modo.

Alcune persone sono più “battagliere” e  si fanno coinvolgere sempre in tutti gli avvenimenti, accanendosi fino alla loro conclusione, altri individui, per contro, si estraniano il più possibile dalle varie circostanze, quasi dimenticando il loro contorno

@Silvia De Angelis

 

 
 
 

A L B A (Haiku)

Post n°1532 pubblicato il 05 Ottobre 2017 da das.silvia

 

Brevi dintorni

d’un sogno coinvolgente

alba in risalto

@Silvia De Angelis

 

 
 
 

SULL'INDIA

Post n°1531 pubblicato il 03 Ottobre 2017 da das.silvia

Medicina Ayurveda
La medicina indiana vanta origini antichissime, popolare per la concreta efficacia delle 2000 erbe e preparati naturali che i medici ayurvedici usano come unici medicamenti o rimedi assieme alle tecniche di rilassamento e massaggi particolari. Questo tipo di medicina si basa sulla filosofia Samkhya, sviluppata dagli antichi luminari indiani, i Rishi e pone identica enfasi sul corpo, la mente e lo spirito, condizione indispensabile per la salute globale. Secondo l’Ayurveda, il traguardo è la salute intesa come stato di giusti rapporti dell’energia vitale, per raggiungere la realizzazione della propria evoluzione spirituale.


Tatuaggi
L'arte del tatuaggio si ritiene che sia presente in India già dal 2000 a.C.. I tatuaggi sono molto semplici; segni tribali o piccole figure composte da tanti piccoli puntini che rappresentano divinità, fiori o simboli legati alla vita domestica. Le donne, molto più tatuate degli uomini, spesso presentano tatuaggi di semplice ornamento oppure simboli collegati alla fertilità. I principali simboli sono: i fiori di loto (associati alla felicità), la svastica (un antico simbolo che non ha nulla a che vedere con quella nazista) e i puntini (molto comuni e ritenuti capaci di scongiurare il malocchio).

Il Mantra Om 
Spesso traslitterato come Ohm, è il mantra più sacro e rappresentativo della religione induista; è considerato il suono primordiale che ha dato origine alla creazione, la quale viene interpretata come manifestazione stessa di questo suono. Secondo le scritture induiste, il Mantra Aum rappresenta la sintesi e l'essenza di ogni mantra, preghiera, rituale, testo sacro, essere celeste o aspetto del Divino. In virtù di questo, la sillaba Aum viene recitata in apertura di molti mantra, puja e yajna. La prima apparizione documentata di questa sillaba si ha nei testi vedici; alcune sue varianti appaiono inoltre nel Buddhismo Vajrayana. Il simbolo deriva dall'unione di due simboli(WEB)

 
 
 

A UN AMANTE

Post n°1530 pubblicato il 01 Ottobre 2017 da das.silvia

 

Quella patina incensurata

del tuo sorriso

in realtà

cela

un’insana simulazione amorosa

Ti piace la recita

d’amante che tinteggi

parvenza accelerata

d’un flamenco sentimentale…

Lasci fluttuare

sottili dolcezze di porpora

speziate d’accenti sensuali

Non a caso straripano

su bocche vibranti

calde scorribande

ove i tuoi dolci

e scabrosi sotterfugi

sazino i vicoli più reconditi

d’una perfetta femminilità

@Silvia De Angelis

 

 
 
 

RICOSTRUZIONE DISASTRO DI USTICA

Post n°1529 pubblicato il 28 Settembre 2017 da das.silvia

Ricostruzione al Centro Comerciale Porte di Roma, del disastro di Ustica del 1980

foto di Silvia De Angelis

 

 
 
 

IL CUORE DI NERONE

Post n°1528 pubblicato il 26 Settembre 2017 da das.silvia

Tra i 2 milioni di sanpietrini che compongono l’enorme piazza di San Pietro, si nasconde un sanpietrino molto particolare noto ai romani come “Il cuore di Nerone”. Si tratta di un piccolissimo bassorilievo a forma di cuore trovato da alcuni bambini e sopranominato in questo modo per nessun motivo particolare. È conosciuto anche con i nomi di “Cuore di Bernini” e “Cuore di Michelangelo” e le leggende che corrono su questa piccolissima opera d’arte sono numerosissime. Secondo la prima è opera di Bernini in segno di un amore mai trovato, la Seconda narra che è frutto del lavoro di Michelangelo come simbolo di un amore infranto, un’altra leggenda ancora dice che fu una donna a crearlo per ricordare il marito condannato a morte ingiustamente…
Intraprendere la ricerca senza una minima traccia è un’impresa impossibile data la sua piccolezza nel complesso della piazza. Il cuore di Nerone si trova nel Libeccio della Rosa dei Venti piantata nella piazza, è passata sotto milioni di occhi ma è stata identificata poche volte. (WEB)

 
 
 

STUPISCE...

Post n°1527 pubblicato il 24 Settembre 2017 da das.silvia

 

Stupisce, a volte, la vita, con episodi particolari, che ci ripresenta, identici, a distanza di anni.

La mente si meraviglia di questa insolita circostanza e fa degli sforzi a comprendere i veri motivi di questi speciali scenari che tornano, inaspettati, alla ribalta.

Probabilmente sono delle coincidenze,  ma è impossibile non pensare che dovremmo riflettere a fondo sul perché di questi eventi.

Analizzando il vissuto del passato, ci soffermiamo sui nostri atteggiamenti, cercando dicapire se essi abbiano portato a risultati positivi, o, al contrario, ci siamo comportati in modo impulsivo, rovinando delle situazioni che avrebbero potuto avere una conclusione diversa e ottimale per il futuro a venire..

A volte seguiamo cecamente l’istinto, lasciando da parte profonde riflessioni, che invece sarebbero necessarie e produrrebbero effetti migliori sull’andamento dell’esistenza.

L’esperienza aiuta tantissimo nel nostro percorso, soprattutto, fa in modo che non ripetiamo errori  irreparabili, che segneranno fortemente la nostra interiorità.

Ma tornando all’argomento principale di questo scritto, e cioè il ripetersi di episodi unici, sorridiamo quando ci troviamo di fronte a questo avvenimento e prendiamo tutte le precauzioni necessarie per sentirci vincenti, dando scacco a una vita che ci mette ancora alla prova……

@Silvia De Angelis

 

 

 
 
 

COLIBRI' (Haiku)

Post n°1525 pubblicato il 22 Settembre 2017 da das.silvia

 

 

Volo all’indietro

d’un agile colibrì

preda raggiunta

@Silvia De Angelis

 

 
 
 

LA GRANDE MURAGLIA CINESE

Post n°1524 pubblicato il 20 Settembre 2017 da das.silvia

La Grande muraglia cinese è una gigantesca costruzione in muratura edificata durante il regno di Chin Shih-Huang-Ti (246-210 avanti Cristo). La sua realizzazione richiese otto anni di lavoro. La funzione di questa ciclopica impresa era proteggere i confini settentrionali del Paese e collegare una serie di fortezze.

Una strada lunga oltre 3000 km
Sopra di essa correva una strada per permettere ai messaggeri, in caso di pericolo, di dare l’allarme e di far accorrere le truppe. La Grande muraglia infatti avrebbe dovuto servire come frontiera invalicabile per le numerose tribù nomadi, per lo più di origine mongola, che continuamente minacciavano di invadere la Cina.

Questo enorme baluardo non riuscì comunque a contenere i nemici e il Paese fu poi conquistato dai mongoli. La Grande muraglia, mantenuta efficiente fino al '500, ha una lunghezza di 3.460 chilometri, a cui vanno aggiunti 2.860 di ramificazioni e contrafforti. L’altezza varia da 4,5 a 12 metri, mentre lo spessore raggiunge i 9 metri e mezzo.(WEB)

 
 
 

ANTICO CASTELLO S.SEVERA

Post n°1523 pubblicato il 18 Settembre 2017 da das.silvia

Un particolare del castello di S.Severa (Roma), a picco sul  mare

foto di Silvia De Angelis

 

 
 
 

BEL GIOCO

Post n°1522 pubblicato il 16 Settembre 2017 da das.silvia

 Rimodello
a piacimento
sillabe e parole
traendole
in bilico
su mare inquieto
e amorfo di colori
E in quella manciata asincrona
di consonanti
distillo morbidezze
e cadenze vellutate
Plasmo un futile lunguaggio
su consone miniature
che di desinenze talentuose
facciano “bel gioco”
@Silvia De Angelis

 
 
 

LA PIETRA DEL DIAVOLO

Post n°1521 pubblicato il 14 Settembre 2017 da das.silvia

Sul colle Aventino, uno dei posti più antichi e leggendari della città eterna, sorge la chiesa medievale di Santa Sabina. Oltre che essere una delle chiese più antiche della città, custodisce le prove materiali di un incontro ravvicinato tra San Domenico e il Diavolo, proprio lì nella Chiesa. La leggenda narra che una notte, mentre San Domenico pregava in estasi, il diavolo tentava in vano di trarlo in peccato. Stufo di essere ignorato dal santo che, devoto, continuava le sue preghiere, afferrò un enorme masso di basalto nero dal tetto della chiesa e gliela scagliò contro senza però riuscire a fargli un singolo graffio. Nella pietra nera si sono incise i segni dei suoi artigli incandescenti e sono particolarmente evidenti. Isolata, subito a sinistra dopo l’entrata, una colonnina bianca sorregge quella pietra nera su cui sono evidenti dei buchi molto particolari, ovvero i segni degli artigli. Alcuni sostengono ancora di percepire l’occasionale presenza del demonio che si affaccia all’entrata della chiesa ma, sconsolato e deluso, torna negli inferi. (WEB)

 
 
 

IPPOCAMPO (Haiku)

Post n°1520 pubblicato il 12 Settembre 2017 da das.silvia

 

Lieve andatura

ippocampo di mare

pinna caudale

@Silvia De Angelis

 

 
 
 
Successivi »
 

                                             

 

 

 

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

AREA PERSONALE

 

La Legge 22 aprile 1941, n. 633

e successive modificazioni,

tutelano i diritti d'autore.

Essendo i versi e/o i pensieri

inseriti in questo blog

di produzione e proprietà

della titolarità del blog,

eventuali illeciti

in tal senso verranno perseguiti

secondo le norme di legge.

e successive modificazioni,

tutelano i diritti d'autore.

Essendo i versi e/o i pensieri

inseriti in questo blog

di produzione e proprietà

della titolarità del blog,

eventuali illeciti

in tal senso verranno perseguiti

secondo le norme di legge.