Creato da momilee il 13/04/2008

Sogno vegan

Tu mi chiedi in base a quale ragionamento Pitagora si sia astenuto dal mangiare carne: io invece domando, pieno di meraviglia, con quale disposizione, animo o pensiero il primo uomo abbia toccato con la bocca il sangue e sfiorato con le labbra la carne di un animale ucciso, imbandendo le tavole con cadaveri e simulacri senza vita; e abbia altresì chiamato 'cibi prelibati' quelle membra che solo poco prima muggivano, gridavano e si muovevano e vedevano. Come poté la vista sopportare l'uccisione di esseri che venivano sgozzati, scorticati e fatti a pezzi, come l'olfatto resse il fetore? Come una tale contaminazione non ripugnò al gusto, nel toccare le piaghe di altri esseri viventi e nel bere gli umori e il sangue di ferite letali? Plutarco "De esu carnium"

SALVIAMO
PETRONILLA

Quando firmate ricordate di
confermare
la vostra firma cliccando sul link
che vi arriverà via e-mail

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

AMORE VEGAN



 

 

 

 

 

 

Alcune immagini presenti su questo sito sono state tratte da questa pagina: Glitter Animali

 

 

IL SOGNO...LA REALTA'

 

 

Vegan muffin ^__^

Post n°51 pubblicato il 30 Gennaio 2012 da momilee
 

Ingredienti per  12 muffin
300g di farina
150g di zucchero
40g di amido di mais
una bustina di lievito
3 cucchiai di cacao amaro in polvere
150g di margarina di soia (ho usato il provamel spalma e cucina)
250ml di latte di soia
180gr di gocce di cioccolato fondente
la scorza di un’arancia

Questa è la ricetta per i vegan muffin al cioccolato. In una ciotola mescolate bene la margarina, lo zucchero e la buccia d’arancia. A parte in un’altra ciotola mescolate farina, cacao, lievito e amido di mais. Dopo poco alla volta incorporate gli ingredienti della prima ciotola con quelli della seconda, alternandoli con il latte di soia, in modo da formare un impasto bello cremoso ma non liquido. Alla fine aggiungere le gocce di cioccolato e mescolare. Mettere nella teglia apposita per muffin i pirottini e poi versare l’impasto ottenuto negli stessi.  Se viene difficile aiutarsi con un cucchiaino. Io ho riempito per intero i pirottini (non a metà) e sono venuti bene.


Variante blueberry
300g di farina
150g di zucchero
40g di amido di mais
una bustina di lievito
150g di margarina di soia (ho usato il provamel spalma e cucina)
250ml di latte di soia
140gr di gocce di mirtilli secchi
la scorza di un limone
marmellata di mirtilli (facoltativo)

Il procedimento è lo stesso. In una ciotola mescolate bene la margarina, lo zucchero e la buccia di limone. A parte in un’altra ciotola mescolate farina, lievito e amido di mais. Dopo poco alla volta incorporate gli ingredienti della prima ciotola con quelli della seconda, alternandoli con il latte di soia, in modo da formare un impasto bello cremoso ma non liquido. Alla fine aggiungere i mirtilli secchi (io ne ho messo 140gr perché avevo due bustine da 70gr; ma se vi va potete metterne di più). Mettere nella teglia apposita per muffin i pirottini e poi versare l’impasto ottenuto negli stessi.  Se volete aggiungere la marmellata: mettere in un pirottino un po’ d’impasto, aggiungere un cucchiaino di marmellata e ricoprire con altro impasto. Ripetere per ogni pirottino.

Infornare a 180° per 40 minuti. Preriscaldare il forno per 10 minuti prima di infornare i muffin

 
 
 

VOTA Sì 12- 13 giugno 2011 Referendum Day

Post n°50 pubblicato il 12 Maggio 2011 da momilee
 

Il 12 Giugno 2011 avrà luogo il Referendum Day su alcune questioni di primaria importanza per il nostro paese, per la nostra salute e per la tutela dei nostri diritti! Si tratta di referendum abrogativi (ovvero che intendono abolire una legge) e per essere validi occorre che la percentuale dei votanti raggiunga il 50% più uno.

Il fatto che siano stati fissati Domenica 12 Giugno, weekend estivo di prime tintarelle e fuori porta, ci racconta dell’interesse che alcune lobby hanno nel far andare deserta la partecipazione dei cittadini. Bene, IL NOSTRO FUTURO E’ ADESSO, abbiamo il dovere, la possibilità e la responsabilità di andare a votare e determinare il destino del nostro paese, della nostra salute e di quella dei nostri figli e cari!. PARTECIPIAMO E DIFFONDIAMO!!! I canali ufficiale non stanno dicendo nulla, non stanno informando…

Essendo i referendum abrogativi, se volessimo ad esempio DIRE NO AL NUCLEARE, dovremmo VOTARE SI, votare all’abolizione del decreto legge!

Nello specifico, i quesiti del referendum riguardano:

  • il legittimo impedimento, cioè la possibilità per l’imputato di un processo di non presentarsi. Se è vero che “la legge è uguale per tutti“, allora VOTIAMO SI per far decadere questa possibilità di non partecipare a processi anche quando imputati di gravi accuse!
  • la costruzione di centrali nucleari sul territorio nazionale. Le immagini dal Giappone sono clamorose, l’Italia già votò anni addietro, adesso intendono ripristinare il nucleare quando non riescono neppure a gestire due sacchetti di spazzatura, quando tutta l’Europa sta facendo passi indietro. VOTIAMO SI per abrogare la norma che permetterà di realizzare centrali nucleari sotto casa, che ci sommergerà di scorie e rifiuti radioattivi, se non bastasse la disgrazia che già custoriamo
  • altri due quesiti riguardano la privatizzazione dell’acqua, che permetterebbe l’affidamento  e gestione dei servizi idrici a soggetti anche privati e terzi, eventualmente multinazionali internazionali, ed una deregolamentazione delle tariffe. VOTIAMO SI per abrogare la possibilità di privatizzazione selvaggia dell’acqua, bene comune, pubblico, diritto universale come l’aria che respiriamo!

 

In pratica, se non fosse chiaro, la mia posizione ed invito è: VOTIAMO SI a tutti e 4 i quesiti referendari per abrogare leggi o decreti legge che lederebbero il diritto, la salute e la vita stessa delle persone che abitano questo paese!

Vi prego, fissiamo in agenda Domenica 12 Giugno 2011, non prendiamoci impegni ed andiamo a votare! Abbiamo l’opportunità di determinare il nostro futuro, non lasciamo una delega in bianco alle lobby di interesse e potere! Non riduciamoci allo sterile lamento, abbiamo l’opportunità ed il potere di incidere pesantemente sul nostro futuro!Partecipiamo e diffondiamo l’invito a tutti i nostri contatti!!!! Diffondiamo su Facebook e social network vari, facciamo circolare l’invito e superiamo questo benedetto 50%!!!!

 

FONTE: NICOLA PICCININI

 
 
 

Pasqua 2011... No alla strage degli agnelli!

Post n°49 pubblicato il 01 Aprile 2011 da momilee

 

 

Plutarco (Cheronea, 46 – 127 ) scrive nel De esu carnium
“Tu chiedi in base a quale ragionamento Pitagora si sia astenuto dal mangiare carne: io invece domando, pieno di meraviglia, con quale disposizione, animo o pensiero il primo uomo abbia toccato con la bocca il sangue e sfiorato con le labbra la carne di un animale ucciso, imbandendo le tavole con cadaveri e simulacri senza vita; e abbia altresì chiamato ‘cibi prelibati’ quelle membra che solo poco prima muggivano, gridavano e si muovevano e vedevano. Come poté la vista sopportare l’uccisione di esseri che venivano sgozzati, scorticati e fatti a pezzi, come l’olfatto resse il fetore? Come una tale contaminazione non ripugnò al gusto, nel toccare le piaghe di altri esseri viventi e nel bere gli umori e il sangue di ferite letali?

Non chiudete gli occhi su questo olocausto. Non pensate "Tanto sono solo animali". Pensate per un solo momento al dolore, alla paura, all'orrore... Rifiutate tutto questo!

 

 
 
 

Presentazione della nuova Palermo Vegetariana: nasce il blog delle ricette!

Post n°48 pubblicato il 04 Luglio 2010 da momilee

Nello splendido giardino di Nzocchè una serata di parole, immagini e degustazioni per festeggiare la nascita di un nuovo progetto! :)

Lunedì 5 luglio alle 20.30 al circolo Arci Nzocchè di via Ettore Ximenes 95 verrà presentata in anteprima la nuova versione del sito “La Palermo Vegetariana” (www.palermovegetariana.it), in una serata aperta non soltanto ai vegetariani, ma più in generale a chiunque pianifichi di ridurre il consumo di carne per motivi etici, ambientali, salutistici.

“La Palermo Vegetariana” è un progetto no-profit, a cura di Fabio Vento e Lucia Russo, che raccoglie su una mappa online tutti i riferimenti utili per chi a Palermo è vegetariano: ristoranti con menu su misura, negozi ed erboristerie con prodotti a base di tofu e seitan (i noti succedanei della carne), e, non ultimo, panifici e pasticcerie che non fanno uso dello strutto, preparato di origine animale che si nasconde in alimenti come pane e dolci. La mappa contiene già più di sessanta risorse, raccolt
e grazie alle segnalazioni degli utenti dei gruppi Facebook “Vegetariani e Vegani Sicilia” e “Vegetariani di Palermo” e di tanti altri cittadini.



Adesso il sito si arricchisce di nuovi contenuti e si apre davvero a tutti. Nasce la versione inglese destinata ai turisti in visita a Palermo e in più apre un blog, con articoli sui temi del vegetarismo, curiosità sulla tradizione culinaria siciliana e, soprattutto, ricette vegetariane e vegane originali e di facile preparazione. Tante occasioni per sostituire e reint
erpretare con gusto e in modo più sano i tradizionali piatti a base di carne.

Alla presentazione seguiranno delle proiezioni video che illustreranno in modo conciso le ragioni e la praticabilità dell'alimentazione vegetariana. Infine sarà offerta una degustazione gratuita delle confetture artigianali biologiche di Manuela Zanni, a base di frutta, spezie e ortaggi. Naturalmente anche l'aperitivo-cena di Arci Nzocchè sarà vegetariano.


 
 
 

ALMENO UN GIORNO ALLA SETTIMANA PER UN CONSUMO EQUO E SOSTENIBILE

Post n°46 pubblicato il 30 Aprile 2010 da momilee
 

http://www.iofacciolamiaparte.org/

 

 

COME SI PARTECIPA ALLA CAMPAGNA

1 - Ognuno si sceglie un giorno della settimana per praticare un consumo equo e sostenibile
Sarebbe stato inutile decidere un giorno uguale per tutti, abbiamo tutti vite diverse, ognuno potrà scegliere il giorno più adatto alle proprie necessità e ai propri impegni;

2 - In quel giorno ti impegni (con te stesso) a modificare la tua alimentazione
Nel giorno della settimana che abbiamo scelto come il nostro giorno per un consumo equo e sostenibile non mangeremo prodotti di derivazione animale, così diminuiremo la nostra Impronta Ecologica di almeno un terzo;

3 - Se vuoi farlo, puoi impegnarti anche in altre scelte di consumo equo e sostenibile
Chi vorrà, potrà decidere ulteriori modifiche ai propri consumi (nel giorno scelto) mentre compila il modulo di partecipazione alla Campagna "Io faccio la mia parte!";

4 - La Campagna "Io faccio la mia parte!" non ha limiti di tempo
Sarà una specie di piccolo Movimento che ci permetterà di fare politica non solo nelle riunioni, nei luoghi di studio e di lavoro, nelle manifestazioni, ma con la nostra stessa vita. Chi partecipa si impegna a diffondere e propagandare i contenuti della Campagna tra i famigliari, gli amici, i colleghi, i compagni di Partito, ecc.

 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: momilee
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 96
Prov: PA
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gioverde1momileechiarabottiglionejaap.labatepoesia3cara.callacettibaiausaristanolakarlcinfreemaurizio.talaricodesireedjvaleloiaconozappa.comcenora
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

INCONTRA LA TUA CARNE...

 
 

MASSACRO DEI MAIALI IN EGITTO!