Creato da: taglia_sprechi il 25/06/2013
LETTA TAGLIA 'STI SPRECHI

UCCIDI
LA  SERPE
TAGLIA
LO SPRECO

 

ci interessa
il tuo parere
le tue domande
i  tuoi suggerimenti

 
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

cannibale3amici.futuroieriscrittocolpevolefresbehommelibre10doppiovuemmemary.dark35LAVERGINEMARIA1carlo_boccafoglilaeternaninograg1cassetta2cile54soliinmezzoallagentedaliarosa10
 

Ultimi commenti

Buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 10/10/2016 alle 11:06
 
Sai che riforma sta venendo fuori?
Inviato da: ninograg1
il 10/10/2016 alle 11:06
 
Ciao
Inviato da: soliinmezzoallagente
il 20/02/2016 alle 15:30
 
Renzi fà quello che dice? Renzi fà tutto il contrario di...
Inviato da: ziagiuditta0
il 06/10/2015 alle 03:54
 
è una modifica costituzionale.. ci vuole tempo......
Inviato da: MARIONeDAMIEL
il 23/07/2015 alle 18:05
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

FACEBOOK

 
 

 

 

RENZI : favoloso

Post n°17 pubblicato il 12 Marzo 2014 da taglia_sprechi



RENZI DICE CHE ABOLISCE IL CNEL 
vedi post n. 4 
evviva 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DISTACCHI

Post n°16 pubblicato il 26 Luglio 2013 da taglia_sprechi

un pubblico dipendente
può render sevizio presso un altra amministrazione

comandato
se per interesse dell ente di appartenenza
distaccato
se per interesse dell amministrazione che lo chiede

se comandato
riceve lo stipendio dall ente di appartenenza
se distaccato
lo riceve uguale dall ente in cui è trasferito

I MAGISTRATI NO
RICEVONO IL DOPPIO STIPENDIO
SIA DAL MINISTERO DOVE STAVANO
SIA
DOVE SON STATI TRASFERITI

buone vacanze

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SPRECOGRAFIA

Post n°15 pubblicato il 22 Luglio 2013 da taglia_sprechi

ci sono sprechi che diventan dopo tali
all inizio si tratta di interventi giusti
poi ci son sprechi ingiusti che rispondono
ad esigenze giuste senza risposta

prendiamo
la disoccupazione agricola
chi fa 102 giornate
o 51
quando è licenziato prende un salario
per alcuni mesi

la prendono un sacco di gente
che non lavora in agricoltura
un amico l assume , loro pagano i contributi
al momento giusto
licenziamento e indennità

      beneficiari 2010 
nord ovest ......................... 16.000 .......... ........  45 milioni
nord est ...........................   48.000 .................  136 milioni
centro ...............................  36.000 .................  102 milioni
NORD..... ..........beneficiari  100.000 ................ 283 MILIONI

sud  ............... .....................299.000 ................  849 milioni
isole ....................................129.000 ...............   366 millioni
SUD ..................beneficiari  428.000.............    1.215 MILIONI

c è un sacco di gente che imbroglia , ci son quelli che lo fanno e non ne hanno bisogno , poi ci sono quelli che devono vivere ......

al nord la produzione è cento volte maggiore , ci son meno licenziati perchè la struttura aziendale non è principalmente stagionale , e perchè c è maggiore possibilità di occupazione

al sud ci son quelli che non imbrogliano perchè le aziende son piccole e stagionali , quindi licenziano ;
poi ci sono quelli che imbrogliano ;
poi ci son quelli che imbrogliano perché non esiste lontanamente la presenza di posti di lavoro , non perchè non han voglia di lavorare , semmai hanno lavorato una vita senza contratto , senza contributi

lo Stato sa e tace ?
è il patto tra il Nord produttivo
e il Sud con le gomme a terra ?
è un patto leonino per risparmiare ?
al Nord i salari al Sud l assistenza ?

perché lo Stato
fa doverosamente l assistenza
MA
costringendo a imbrogliare
nel documentare il falso
?  ?  ?
essere passibili di denunzie e condanne
?  ?  ?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CULTURA ? ? ?

Post n°14 pubblicato il 17 Luglio 2013 da taglia_sprechi

 

TAGLIARE  LA  CULTURA

ma come ? un paese così ricco di opere d arte ?
con l esigenza di potenziare la ricerca ?
le prestigiose istituzioni culturali già alla fame ?

NO
solo gli infiniti rivoli di miliardi
e miliardi di euro
che ministeri , regioni , province , comuni
dilapidano sotto quel mantello
CHE CULTURA NON E'

CONTRIBUTI
a sagre del finocchietto e del pan bagnato
a feste di paese
libri di poesie di sfigati
convegni su temi altisonanti e relatori rasoterra
ricerche sul girasole di Acquafresca
gemellaggi di Roccacapizza
scambi culturali sul papavero di Piripò
filodrammatiche di parroci
corse domenicali
festival dei films di Totò e Macario
presentazione di libri venduti in dieci copie
etc etc etc

bastano tre persone per fare un associazione
e chiedere contributi per la cultura
tanto ... che ce vo' ?

la fiera delle vanità
il clientelismo di bassa lega
lo sperpero di somme ingentissime
in piccoli contributi inutili
decisi dalle segreterie politiche
e le commissioni consiliari
ognuno il dito nella marmellata
per gli amici dei propri amici

esplorate le delibere on line , cercate le liste
e gli scopi di ogni finanziamento
STUPITE

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

...

Post n°13 pubblicato il 12 Luglio 2013 da taglia_sprechi

poni il caso
che sono disoccupato
e trovo un amico che mi assume

come colf , giardiniere , operaio polifunzionale 
cuoco , segretario , etc
per 25 ore alla settimana
io gli do 600 euro al mese in nero
e lui me li dà tracciabili
lui versa 300 euro di contributi ogni 3 mesi
io glieli restituisco cash
E NON LAVORO MAI

poi dopo 6 mesi
gli chiedo che mi firmi il licenziamento

E L INPS MI DA' 
EURO 600
PER 8 MESI

QUESTO
SI CHIAMA INDENNITA' DI DISOCCUPAZIONE
E' UN BEL MODO PER FARE SOLDI
PER LO STATO E' UNO SPRECO GRAVOSISSIMO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

15 MILIARDI

Post n°12 pubblicato il 10 Luglio 2013 da taglia_sprechi

abbiamo sforato la spesa del 3 % sul PIL
limite dell Europa
non possiamo fare più niente
- PIU' NIENTE -
se non si mettono altre tasse

MA CI SONO 15 MILIARDI
PER COMPRARE AEREI DA COMBATTIMENTO
DAGLI USA

ma non sono loro
che ci dicono di non spendere ?
di tagliare le spese ?
di strangolare la produzione
e mandare a casa gli operai ?

Obama
quando gli capitò la crisi
non disdettò
l ordinativo dei NOSTRI elicotteri Agusta
???
lui servì il suo Paese
noi si fa lo stesso
si fa come lui

CON 15 MILIARDI
SI FANNO UN SACCO DI COSE
PER RILANCIARE LA PRODUZIONE
AUMENTARE L OCCUPAZIONE
FAR CRESCERE IL NUMERO DEI CONTRIBUENTI

PERCHE'
non fare uno storno
anziché
uno stormo
? ;) ? ;) ? ;)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

la priorità

Post n°11 pubblicato il 09 Luglio 2013 da taglia_sprechi

VOGLIAMO LO SVILUPPO PER SOLIDARIETA'
TRA LE GENERAZIONI  ?
NO
VOGLIAMO BATTERE LA DISOCCUPAZIONE
PER DARE UN FUTURO AI GIOVANI  ?
NO

PERCHE' LO STATO AUMENTI LE SUE ENTRATE
TRAMITE LE TASSE SUI REDDITI  ?
SI'

diminuendo il numero dei lavoratori 
diminuendo il numero delle imprese o i loro profitti 
lo Stato ha meno entrate
è costretto a mettere sempre più tasse maggiori 
a un numero sempre più inferiore di contribuenti
- la spirale della Grecia -

tagliati gli sprechi
diminuiscon le spese

dunque scende la loro percentuale rispetto al PIL
( totale del fatturato dell Italia )
quindi s allontana il limite europeo di spesa
e si possono fare investimenti per lo sviluppo

aumentando il numero dei contribuenti
aumentano le entrate dello Stato
sicché si può far scendere la tassazione
e così via

P.S. stasera
Standing & Poor ci ha retrocessi a BBB
FATE PRESTO !!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

QUATTORDICESIME , QUINDICESIME ... SEDICESIME ?

Post n°10 pubblicato il 08 Luglio 2013 da taglia_sprechi

SI PROTESTA TANTO DEL COSTO DEL PARLAMENTO
GLI ONOREVOLI HANNO AVUTO LA LORO BASTIGLIA
 MA I DIPENDENTI ? ? ? 

Una cosa odiosa è la comparazione tra gli stipendi e i salari delle persone. Perchè ci possono essere dei privilegi , ma fare la guerra tra poveri non è una cosa bella... tutti dovrebbero avere uno stipendio dignitoso, si sa, ma se si decide che si fanno i sacrifici allora li fanno tutti .

Con questo post non si vuole criminalizzare nessuno , ma come la Fornero ha pianto sulle pensioni , piangiamo anche noi sui tagli ai dipendenti per una certa spesa .

Detto questo , se si legge il bilancio dei rami del parlamento risalta un dato: che le spese per il personale sono maggiori delle scandalosissime indennità e rimborsi spese ai parlamentari .

ITALIA
SENATO : ONOREVOLI 315      DIPENDENTI  841
 CAMERA : ONOREVOLI 630      DIPENDENTI 1551

Senato BILANCIO 2012 : le spese totali per i senatori (compresi quelli cessati dal mandato) : 180 milioni scarsi

le spese totali per i dipendenti del senato (compresi quelli in quiescenza) : 240 milioni .

Camera BILANCIO 2013 le spese totali per i deputati ammontavano a 286 milioni (compresi quelli cessati dal mandato)
le spese per dipendenti : in servizio 280 milioni più 217 milioni per quello in quiescenza.

C'è da dire che i siti indicano dei tagli abbastanza consistenti per i deputati e i senatori rispetto al 2012, un po' meno per i dipendenti, pare sulle retribuzioni più alte; si spera che TUTTI siano passati al contributivo, ad esempio.

C'è poi uno spreco che potrebbe coincidere con un privilegio, dal momento che costituisce un trattamento diverso rispetto alla quasi totalità dei dipendenti pubblici e non:

I dipendenti del parlamento oltre alla tredicesima e alla quattordicesima (ma vi risulta che i dipendenti pubblici abbiano la quattordicesima ????? ) hanno anche una cosiddetta "quindicesima" che in realtà si chiama "indennità integrativa compensativa di produttività" perchè loro fanno 40 ore settimanali , e poiché è spalmata nelle buste paga di aprile e settembre è come se avessero sedici mensilità.

Pensionabili.
Cioè vale anche per il calcolo pensionistico.
A NOI IL PREMIO DI PRODUTTIVITA' NO

Perchè questi dipendenti dal 2004 hanno questi importi a carico del bilancio dello stato?? perchè nei siti istituzionali c'è così poca trasparenza che non si trovano le cifre precise ???

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

rimesse per l estero

Post n°9 pubblicato il 05 Luglio 2013 da taglia_sprechi

Perche' lo Stato rinunzia a percepire le tasse da categorie di lavoratori stranieri ?

Le badanti sono CENTINAIA di MIGLIAIA; possono stare senza permesso di soggiorno per tre mesi, chi arriva dall'UE naturalmente non si può controllare; chi vuol essere in regola sta tre mesi e va 15 giorni a casa (ad esempio le slovene e le croate che hanno il confine vicino), oppure le extra Ue (ad esempio le moldave, slave), si dà il cambio l'una con l'altra del loro paese; poi torna e daccapo.
Tante le aree in cui un/una lavoratore straniero può starsene tranquillo senza permesso, i controlli sono pochi e nessuno dice niente, anzi, spesso per il datore di lavoro si trasforma in un vero e proprio affare, alcuni si fanno consegnare i documenti come garanzia, mettendo in atto un vero e proprio giro di sfruttamento ... di cui siamo tutti tacitamente consapevoli.

A chi è in regola si pagano i contributi, MA NON L ' IRPEF ... la gran parte ha contratti per metà delle ore vere il resto è in nero; moltissime tutto in nero. Niente in contrario che stian da noi ma pagar le tasse se guadagnano ... In proporzione visto che sono spesate di tutto, guadagnano molto più di ciascuno di noi con uno stipendio "normale"...... MA NON PAGANO LE TASSE dove usufruiscono dell'assistenza sanitaria e dei nostri servizi pubblici

L anomalia 
è che se un lavoratore comunitario o no viene assunto
in una fabbrica o un ufficio
 nel suo stipendio si contempla anche la voce Trattenute 
mentre se viene assunto come Badante , o in nero , NO. 
Vogliamo che paghino come gli italiani e come i lavoratori stranieri ?

poniamo che una badante prenda 1200 euro al mese, ma forse anche 800, moltiplichiamolo per 10 mesi perchè non hanno spese di casa , bollette e vitto fanno netti 12.000 e 8.000 euro all'anno. Moltiplichiamolo per 500.000 badanti ? 
500.000 x 8.000 =       MILIARDI   4 
500.000 x 12.000 =     MILIARDI   6

Calcolando una tassa media ( bassa ) del 10 %  sono 400 milioni / 600 milioni
TANTO , NETTO NELLE CASSE DELLO STATO OGNI ANNO.
Quasi quel che siamo andati ad elemosinare a Bruxelles. 

E sappiamo che il fenomeno delle badanti è vecchio almeno di dieci anni. Fate voi i conti.

Loro prendono i soldi, e li mandano a casa. Giustamente . Quei soldi qui non vengono mai investiti. Si trasformano in case, attività, macchine, e chi ha più fantasia inventi, MA all'estero. ALMENO LASCINO QUI LE TASSE
I
soldi inviati all'estero vengono tassati  PERO'  non quanto l irpef, è evidente che fatta la legge si fa l'ìnganno. Basta leggere quel che viene scritto sulla tassazione del denaro all'estero (non UE) per capire dove sta  il problema

Senza contare i tanti uomini che lavorano anch'essi in nero o con contratti parziali e che mandano soldi all'estero.

QUESTE SOMME DOVREBBERO ESSERE TASSATE NON ALLA FONTE PERCHE' IMPOSSIBILE MA QUANDO SONO TRASFERITE , E SE LO FA UN PRESTANOME ITALIANO CON GLI INCROCI BANCARI SI FA PRESTO A INDIVIDUARLO .
Opuscolo trasferimenti denario all'estero

Il bello è che le tasse sul loro reddito le paghiamo noi !!!!!
chiunque ha un dipendente lo deduce dalla propria denuncia dei redditi 
NEL LORO CASO NO,
tranne un piccolo bonus, e con vari vincoli, il datore di lavoro non deduce niente.
agevolazioni fiscali per l assunzione di badanti

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CARRIERE 2

Post n°8 pubblicato il 03 Luglio 2013 da taglia_sprechi

siamo pacifisti
l esercito italiano non è programmato per la guerra
ma per generali e colonnelli

perchè ne abbiamo tanti
480 generali e 2.342 colonnelli
un generale ogni 381 militari di truppa
e un colonnello ogni 78

gli americani
che invece son guerrafondai
hanno un generale ogni 1440
un colonnello ogni 116

e poi c'è il 'trattamento superiore"
gli ufficiali da maggiore in su
prendono dopo 13 anni di servizio stipendio
da colonnello
e dopo 25 anni quello di generale
ANCHE SE NON NE HANNO I GRADI

cioè dici ad uno studente :
va a scuola e dopo 13 anni sei diplomato
e dopo 18 laurea e stipendio
anche se stai ancora alle elementari

ma quando si levano 'sti sprechi
e si levano tasse
o si investe su aziende e lavoro
???

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LE BUROCRAZIE

Post n°7 pubblicato il 01 Luglio 2013 da taglia_sprechi


A questo termine associamo di solito il danno che procurano con le lungaggini , le complicazioni , i trabocchetti , la molteplicità degli iter amministrativi che strangolano ogni iniziativa , ogni soluzione , ogni benché piccolo passo quotidiano ....

IL DANNO E' ALTRO

La loro capacità di frenare e condizionare l azione e la volontà politica , nel dare o non dare informazioni e dati , nel darli parzialmente , nel frapporre norme e cavilli che rendano complicato o impossibile tentare grandi e piccole riforme , nel non favorire l azione di un ministro o di un assessore diverso dalla propria appartenenza ,

La legge dà al livello politico la facoltà di dettare gli indirizzi , le strategie , e alla alta dirigenza quella di attuarle tramite provedimenti , che i dirigenti firmano e sostengono con la loro responsabilità .

Una dirigenza diventata tale per la sua appartenenza a uomini e correnti , in cui il loro servizio è legittimato dalla fedeltà alle lobby e non allo Stato , in cui il loro potere è la conoscenza della giungla amministrativa e della giungla degli enti , di cui un politico non verrà mai a capo .

L alta burocrazia che fa trattative , alleanze e compromessi al proprio interno , che gestisce nomine e appalti , che ha pezzi della macchina amministrativa fedeli solo a lei , che condiziona ogni decisione , che instaura scambi e impone compromessi col temporaneo assessore o ministro .......... 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CARRIERE 1

Post n°6 pubblicato il 29 Giugno 2013 da taglia_sprechi

IMMAGINA

che tutti gli impiegati col passare degli anni diventino automaticamente prima Funzionari e poi Dirigenti e , che se non c è posto nella pianta organica di un maggior numero di Funzionari e di Dirigenti , restano al loro posto di prima

PERO' COL GRADO E CON LO STIPENDIO DI DIRIGENTI

NON E' POSSIBILE ? NON C' E' STATO AL MONDO DOVE SUCCEDE ?

NO
SUCCEDE IN ITALIA
PER LA CATEGORIA DEI MAGISTRATI

" Il sistema così come attualmente vigente è fondato sulla dissociazione delle qualifiche e delle funzioni, nel senso che l'avanzamento nelle qualifiche è indipendente dall'effettiva attribuzione di un posto corrispondente alla qualifica ottenuta.
Per esempio, per essere effettivamente assegnato ad una funzione di appello (quale quella di consigliere della corte d'appello) il magistrato deve avere ottenuto effettivamente la nomina alla qualifica d'appello; per converso ............. un magistrato di appello o un magistrato che abbia ottenuto la dichiarazione di idoneità per la nomina a magistrato di cassazione può continuare a restare nel posto che occupa , anche se corrispondente ad una qualifica inferiore , senza limitazioni di tempo ....
 La sola conseguenza immediata della progressione in carriera è il diverso e corrispondente trattamento economico. "

tratto dal sito ufficiale della Cassazione
http://www.csm.it/pages/carriera%20magord.html

mo
vàllo a dire alla Fornero che i muratori 
prendono la qualifica e lo stipendio
di caporeparto , ingegnere , ing. capo cantiere
anche restando a lavorare di cazzuola

non c è concorso , basta che passino un po' di anni , naturalmente è spiegato con molti cavilli e appelli alla Costituzione MA è un' ingiustizia , un privilegio e uno SPRECO incredibile !!!!!!!!!!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il Civit

Post n°5 pubblicato il 28 Giugno 2013 da taglia_sprechi

Partiamo col suo BILANCIO DI PREVISIONE 2013. 

Il CIVIT l'ho scoperto solo recentemente, certo, prima o poi una newsletter qualche collega te la gira, e quando l'ho letta mi sono chiesta: ma che cavolo è e soprattutto, PRATICAMENTE a cosa serve???? 

Civit sta per Commissione Indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l'Integrità delle amministrazioni pubbliche, con un altisonante sottotitolo: Autorità nazionale anticorruzione. 

Certamente la corruzione nel nostro paese è una piaga che va combattuta con tutti i mezzi. 

Loro in pratica rispondono a domande che gli vengono poste tipo questa: 

Nota del 13 giugno 2013 del Segretario generale del Comune di Velletri, con la quale si chiede alla Commissione, tra l’altro, un parere in ordine all’ammissibilità “del rinnovo a scadenza dei rispettivi incarichi” per coloro che sono stati presidente, amministratore delegato o titolari di cariche assimilabili di una società partecipata.

Oppure questa: 

Nota del 30 maggio 2013, con la quale il Comune di Padova formula un quesito in ordine al rinnovo di un incarico di amministratore di una società controllata dal Comune.

La Commissione , che non è un organo legislativo , si limita ad ESPRIMERE DEI PARERI. 

Per far questo ci vogliono naturalmente un presidente e dei consiglieri , tre nella fattispecie, con compensi annui rispettivamente di 180.000 all'anno per il presidente e di 150.000 all'anno per i consiglieri. 

Inoltre hanno del personale ovviamente ma non possono averne più di TRENTA eh, badate bene (ci son comuni con 5000 abitanti che vengono mandati avanti da 20 dipendenti...., no, per dire....) , alla copertura dei posti si provvede esclusivamente mediante personale di altre amministrazioni in posizione di comando o fuori ruolo. 

Questo po' po' di personale si divide una premialità COLLEGATA ALLA PERFORMANCE di circa 80.000 euro, circa quasi uguali ai nostri premi di produzione e si pensi quanti micro investimenti si potrebbero far partire...

Ma poi se si naviga nel sito si scopre che fanno le loro belle relazioni che espongono sapete dove? ma al CNEL naturalmente.... 

In tutto questo non si capisce come abbiano bisogno di esperti esterni "a elevata professionalità" che vengono pagati mezzo milione di euro.

Nel 2012 lo Stato ci ha messo, per farla funzionare, 5 milioni di euro. Certo che nelle pieghe del bilancio son bruscolini... 

Troppi puntini in questo post... 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

il CNEL

Post n°4 pubblicato il 27 Giugno 2013 da taglia_sprechi


Il Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro , non serve assolutamente a niente : da decenni non appare nella vita pubblica , è autoreferente , non ha funzioni o poteri , non ha nessun ruolo nelle decisioni del governo e del parlamento , nè di chicchessia .

Costa 120 milioni di euro , di cui 2,5 milioni per indennità e missioni di Presidente , Vice Presidente e Consiglieri

Nel bilancio appaiono spese spropositate come 350.000 euro per spese di cancelleria , 160.000 per noleggio di fotocopiatrici e varie , 1.100.000 per manutenzione ordinaria , 500.000 per addetti a Presidente e Vice Presidente non dipendenti pubblici ,
e mille altre amenità di cui si deve ammirare la capacità inventiva .

Il tutto per produrre cose che non sono mai servite , mai utilizzate nel dibattito politico , non ai partiti , al governo , ai sindacati , alle associazioni degli imprenditori e professionali ., ai cittadini .

SPRECHI  DA  TAGLIARE , CNEL DA SOPPRIMERE

                                                                                          bilancio 2013

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

radiografia

Post n°3 pubblicato il 27 Giugno 2013 da taglia_sprechi

il problema è nostro

A causa della crisi le entrate dello Stato son diminuite e diminuiranno ancora : perché esse provengono dalle tasse sugli stipendi e sui guadagni delle imprese , siccome la crisi crea disoccupazione e diminuzione della produzione , allo Stato le entrate diminuiscono di molto ;
le spese aumentano quindi in dati reali per dinamiche stipendi , interessi sul debito pubblico , e costi generali
ma in percentuale molto più crescente sul PIL perché questo invece cala , con problemi per i vincoli con l Europa .

Finora i Governi hanno messo tasse e tagliato le spese soprattutto dei servizi , colpendo i redditi e i diritti , affossando la produzione ( minori redditi , perciò minori consumi , quindi minori fatturati ) , ogni volta salvando la situazione del momento però causando la diminuzione delle successive entrate , una spirale ripetitiva .

ORA NON SI POSSONO PIU' METTERE TASSE , NE' TAGLIARE OLTRE I SERVIZI , né ci sono altre possibilità per poter fare riforme , investimenti alla produzione e al lavoro .
la situazione è tale che cominciano a valutare perfino il tabù dell acquisto di aerei da combattimento .

Ora quindi è diventato anche di loro interesse primario cercare e sopprimere spese inutili ; senza toccare ancor di più i redditi e l economia , ricavare somme per investire sullo sviluppo , non per solidarietà o bontà MA PERCHE' E' L UNICO MODO PER SOSTENERE ED AUMENTARE LE ENTRATE DELLO STATO , e contemporaneamente abbassare la percentuale della spesa rispetto al PIL .

Ora quindi è vincente individuare gli sprechi e pretendere che si eliminino , NON POSSONO EVITARLO , è necessario che chi sta da questa altra parte si informi e prenda posizione , è necessario che chi li vede li indichi , è necessario che i bloggers dimostrino di sapersi unire .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COMUNITA' MONTANE

Post n°2 pubblicato il 26 Giugno 2013 da taglia_sprechi

Furono istituite per la salvaguardia e lo sviluppo dei paesini di montagna , poi si usarono stratagemmi per farci entrare anche paesi di pianura e di mare

Sono ormai solo il contentino per i livelli minimi e infimi della casta , un contenitore per piccoli poteri personali , una serie di vanità offerte a personaggi che in territori depressi soffrono di frustrazione e di non visibilità .

Non hanno funzioni che non possano esser gestite dai Comuni , le popolazioni montane han bisogno di aiuti e detassazione , certo non dei consiglieri , assessori , e uffici delle Comunità Montane .

E' tipico come l importanza di conservare popolazioni nei paesi montani , la solidarietà verso territori dove la vita è povera e dura trova la soluzione nel creare strutture ingombranti , burocratiche , che costano moltissimo , che non servono a niente .

Basterebbe una leggina di due righe
per eliminare le comunità montane
e non far mancare i soldi agli investimenti
e al lavoro

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PRESENTAZIONE

Post n°1 pubblicato il 25 Giugno 2013 da taglia_sprechi

Questo blog nasce in una fase che dura da molto , in una crisi terribile economica e finanziaria , dell occupazione e delle iniziative , il fabbisogno dello Stato spinge i governi a escogitare nuove entrate .

Pare che tagli alla spesa dello Stato e degli Enti Locali , spesa a volte clientelare , inutile , volta a foraggiare il ceto politico e quello che gli gira intorno , sia a loro ignota .

Pare che conoscano solo il taglio delle spese utili , quelle che interessano ai cittadini , e nuovi balzelli

Questo blog vuole chiamare alla partecipazione il popolo dei BLOGGERS , non per strepitare e protestare , ma affinché ciascuno possa segnalare gli sprechi da poter tagliare senza far danni alle nostre comunità (che non sono soltanto i soldi x la politica) , quelli che vediamo dappertutto intorno a noi , e che persistono a costo di aumentare tasse , e tagliare gli asili e la sanità .........

NB. vi invitiamo a chiedere e accettare l amicizia per essere avvisati dei prossimi post su ciascuno spreco , a scriverci per suggerire gli sprechi che sapete , a mandarci articoli brevi in cui denunciare sprechi che si possan facilmente tagliare

p.s. AH .... non vogliamo diventare un partito , non lasceremmo mai i nostri blog x la politica ;))))

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso