Creato da biangege il 29/12/2009

Bian e Gege

I diari di viaggio di due mototuristi

 

« 17 marzo 2012: ancora un...31 marzo e 1° aprile 201... »

24-25 marzo 2012: un Abetone alternativo nel primo weekend dell'anno

Post n°39 pubblicato il 27 Marzo 2012 da biangege
 

La Gegeniglia odia l'inizio dell'ora legale, perchè per lei vuol dire alzarsi alle 4.20 anzichè alle 5.20: quindi con largo anticipo ha chiesto ferie per farle collimare con i suoi giorni di riposo, pur dovendo attendere la conferma del sabato solo il venerdì. Avuta questa... dove andiamo? Le previsioni meteo davano una perturbazione in arrivo, ma puntando sulla Lucchesia attraverso il Frignano e rientrando dalla Liguria avremmo dovuto evitare le nubi.

Bene, sabato 24 alle 10 partiamo sotto un sole non paragonabile a quello della settimana lavorativa, ma comunque invitante, lungo la noiosa A1 fino a Modena da cui raggiungiamo la Patria della Rossa, Maranello. Evitando accuratamente le indicazioni per l'Abetone che ci manderebbero sulla nuova SS12, cerchiamo e seguiamo le indicazioni per Serramazzoni, luno la SP3 "dei Giardini", una bella strada bordata di verde sia sulla carta che nella realtà, e che scopriamo essere il vecchio tracciato, declassato, della SS12, viste due cantoniere che ne riportano la denominazione. La SP3 non deve essere niente male anche percorsa in senso opposto, perchè curva dopo curca vi si dipanerà davanti la Pianura Padana tra le quinte dei colli.

Passata Serramazzoni, la SP3 si raccorda alla SS12 dove questa si fa più piacevole, pagando solo pegno per l'attraversamento di Pavullo nel Frignano. Superata la frazione di Querciagrossa, deviamo a sinistra, direzione Renno, per la SP30 che scende in 6 km con tredici divertenti tornanti fino all'alveo del torrente Scoltenna, peccato che il fondo stradale sia appena passabile.

Dopo la sosta per il pranzo in una trattoria del posto, proseguiamo per Sestola e raggiungiamo Fanano: qui la lente di ingrandimento del Bian avrebbe trovato, sulla cartina, uno sconosciuto Passo di Croce Arcana che dovrebbe portarci a Cutigliano evitando il più lungo giro per l'Abetone e ne troviamo anche la strada di accesso, verso Ospitale: purtroppo una semplice tavoletta di legno rossa con la scritta "chiuso" ci avvisa che il passo non è percorribile, quindi torniamo a Sestola lungo la SS327 "del passo delle Radici" per Montecreto e Riolunato fino a Pievepelago, dove riprendiamo la SS12.

Poco prima del passo dell'Abetone il cielo, che si è fatto un po' più grigio, ci rovescia addosso uno scroscio d'acqua che si fa più intenso via via che scendiamo: ripariamo sotto la tettoia del chiosco della APT poco oltre Cutigliano (dove saremmo arrivati da Passo di Croce Arcana) ma prima ancora di indossare le tute impermeabili la pioggia diminuisce e poi smette: proseguiamo la discesa per Bagni di Lucca ed infine veniamo accolti dall'inconfondibile, elegante linea del Ponte della Maddalena a Borgo a Mozzano, dove ci fermiamo per la notte all'Hotel Milano, semplice ma accogliente, peccato sia un po' fuori paese. Il ristorante sarebbe chiuso ma la proprietaria si ingegna e ci prepara una cena più che soddisfacente.

Il mattino dopo il sole rischiara il cielo e gli animi, partiamo in direzione della Versilia, evitando l'entrata in Lucca (che conosciamo) a favore della SP1 che si stacca dalla SS12 a Monte San Quirico, in direzione di Camaiore, e finalmente giungiamo alla nostra destinazione, Pietrasanta, storica città della Versilia famosa per essere un importante centro per la scultura del marmo e del bronzo, frequentata da artisti di tutto il mondo. Passeggiare per Pietrasanta significa addentrarsi in una galleria d'arte all'aria aperta scoprendo gli atelier degli artisti, le fonderie del bronzo, il Museo dei Bozzetti con le matrici in gesso delle opere bronzee e le esposizioni nella chiesa e nel convento di Sant'Agostino.

Purtroppo durante il pranzo il clima ci mette lo zampino... e inizia a piovere... e non smette, accidenti... così alle 14 ripartiamo mestamente, e l'idea di fare un salto in riviera di Levante per affrontare la Strada delle Gallerie tra Moneglia e Deiva Marina si stempera nelle pozzanghere. Infiliamo l'autostrada in direzione Genova e, oltrepassati i Giovi... esce il sole, che ha allietato la Lombardia per tutto il giorno, sapremo poi. Anche questo weekend le previsioni hanno sbagliato, pazienza, sono comunque stati due giorni e 735 km piacevoli.

Tutti gli itinerari

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Peter.Pan7biangegeStolen_wordsElemento.Scostantedistintanimalacky.procinopaneghessaslavkoradicSky_Eagleleoneleone3GothMakeUpNewman26oscardellestellenovufficiobrianzadaunfiore
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK