cerco diogene

creatività critica satira

 

LIBERTA'...SEMPRE E COMUNQUE!

            

La libertà è un dovere prima che un diritto

(Oriana Fallaci) 


UNA CASA EDITRICE LIBERA
E DI QUALITA'

www.faraeditore.it

Myspace Layouts

"Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere." Gustave Flaubert



 

 

 

SONO NAPOLETANA

SONO NAPOLETANA...E SICCOME SONO NAPOLETANA SONO COSTANTEMENTE ED INEQUIVOCABILMENTE....

INCAZZATAAAAAA!!!!!!

 

NON CI RESTA...CHE RIDERE

IL NAPOLETANO...IN EUROPA

di Simone Schettino

 

DEMOCRAZIA

Image and video hosting by TinyPic


Due applausi per la democrazia: uno perché ammette la varietà, due perché permette la critica.

Due applausi sono perfettamente sufficienti; non c'è motivo di arrivare a tre.

   (di Edward Morgan Forster)

Image Created At http://www.hotprofilegraphics.com

 

MAMMA VOGLIO VIVERE...NON ABORTIRE

 

Ho sempre pensato che l'aborto rappresentasse una grande conquista delle donne, che le lasciava libere di scegliere o meno una gravidanza, che non le costringeva ad accettare umiliazioni, compromessi, vite a metà...Poi sono rimasta incinta ed ho sentito nel mio grembo crescere la vita, ho sentito pulsare il cuore della mia creatura nel mio respiro, ho sognato le sue manine, il suo viso e la sua voglia di vivere.

 

La prima gravidanza è un toccasana di amore e tenerezza...poi è arrivata la seconda gravidanza e con lei i dubbi, le paure, il peso delle responsabilità....sono stati giorni duri ed ho pensato di abortire, ma c'era una vocina dentro di me che diceva: mamma voglio vivere! Dammi questa occasione! Non ho potuto abortire e benedico sempre il giorno che ho deciso di far nascere il mio bambino! La vita è davvero una cosa meravigliosa e prima di eliminarla bisogna riflettere, pensare, forse anche dannarsi.  Ma ora so per certo che la vita, anche quella di pochi giorni, è un'occasione che non può essere cancellata.

Lettera pubblicata su Il Foglio (8-2-2008)

 

MAGIE....ESTIVE

 ...I REMEMBER....

Il calore della terra sibarita ti avvolge subito e non ti lascia più. Saranno gli aromi di resina sparsi tra le dune infuocate, sarà quel raggio di sole che penetra il cappello di pini e regala un magico e sognante pulviscolo. Sarà il blu del suo mare o la salsedine che trasuda dalla pelle, saranno l’ospitalità e l’intelligenza di chi gestisce un tale tesoro o l’amicizia che tra i pini secolari, si rinnova e si rinforza. Saranno i sorrisi divertiti dei miei figli per la riacquistata libertà, il vento che scrive parole sulla mia pelle o le serate spensierate con gli amici tra balli e sketch comici… Grazie Antonietta e Gaetano!!!

www.villagecampingmillepini.it

 

COLORI....

Le menti più pure sono quelle che amano i colori.

John Ruskin 

 

Wonderful word!!!

 

IL PROVERBIO

Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli.
Proverbio Indiano

 

TAG

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

UN SOFFIO...DI POESIA

  

La bellezza non ha causa: esiste.

Inseguila e sparisce.

Non inseguirla e rimane.

Sai afferrare le crespe

del prato, quando il vento

vi avvolge le dita?

Iddio provvederà

perché non ti riesca.

(Emily Dickinson)


 

AFORISMI

        

Signori si nasce, cuochi si diventa. E poeti? Poeti si stenta!

(di Andrea Marchesani, Piccoli tappeti volanti)

La vita è come un incrocio: c'è chi corre dritto senza dare la precedenza, chi resta fermo anche se il semaforo è verde e chi, appena scatta il giallo, rispettosamente frena, rallenta e si ferma.
(di Elena Varriale)
 

IRONIA...IRONIA...COMICITA'

 

I napoletani e l'euro.....con AlessandroSiani

LA POP MODA....

Vestita di pomodori

 

LA VITA E' UN DONO

 

Chiesi a Dio
di essere forte per eseguire progetti grandiosi:
egli mi rese debole per conservarmi nell'umiltà.
Domandai a Dio che mi desse la salute
per realizzare grandi imprese:
egli mi ha dato il dolore per comprenderla meglio.
Gli domandai la ricchezza per possedere tutto:
mi ha fatto povero per non essere egoista.

Gli domandai il potere
perché gli uomini avessero bisogno di me:
egli mi ha dato l'umiliazione perché io avessi bisogno di loro.
Domandai a Dio tutto per godere la vita:
mi ha lasciato la vita perché potessi apprezzare tutto.
Signore, non ho ricevuto niente di quello che chiedevo,
ma mi hai dato tutto quello
di cui avevo bisogno e quasi contro la mia volontà.
Le preghiere che non feci furono esaudite.
Sii lodato; o mio Signore,
fra tutti gli uomini nessuno possiede quello che ho io!

(di Kirk Kilgour, nazionale americano e Campione d'Italia con la squadra romana dell'Ariccia: una brillante carriera spezzata da un tragico incidente che avvenne nel 1976. Durante alcuni esercizi di riscaldamento cadde, provocandosi la lussazione di una vertebra cervicale con conseguente totale paralisi degli arti).

 

BOCCA BACIATA!!

Image and video hosting by TinyPic

Bocca baciata non perde ventura.

Anzi rinnova come fa la luna.

Falstaf, Libretto di Boito musicato da G. Verdi

........MI SPECCHIO........

Mi specchio nei pensieri e nelle parole che non ho

saputo dire, nei ricordi che sfuggono al presente

e al tempo che ancora mi resta da vivere...

riposo nei sogni miei: è un angolo di mondo che

nessuno può cancellare o resettare!!!

elenucciavaria

 


BUON SOGNO A TUTTI...


NON SMETTETE MAI DI SOGNARE!

 

 

 

 

AMATA PENELOPE

Post n°240 pubblicato il 13 Gennaio 2010 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic
Vi propongo la poesia di un mio amico scrittore, Filippo Monaco...
Se volete sapere di più di lui e delle sue opere cliccate sul suo blog:


http://www.figlidipenelope.it/


Alla mia amata Penelope


Il sole è sorto e tu aspetti
come sempre, sei bella da
mozzare il respiro nata dalla
spuma del mare e dall'energia
del fuoco.
Pronta a offrirti ai tuoi figli,
dai quello che hai: il tuo mare
pescoso, la tua storia millenaria
declamata nei secoli per le tue
vestigia, dal lago dei morti e
dall'odore di zolfo del tuo vulcano.
Non vergognarti della povertà e
del sopito ardore.
Presto tornerai gaia e nobile e si
accenderà il tuo sguardo colmo
di luce e passione.


Filippo Monaco 57



 
 
 

NON E'

Post n°239 pubblicato il 10 Gennaio 2010 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic


Non è lo spazio,

il luogo o il prato

a rinsaldare

cuori affannati.

 

Non è il tempo,

l’attimo o l’eterno

a riscaldare

respiri d’amanti.

 

Non è il giorno,

la notte o l’alba

a rinvigorire

sensi felpati.

 

 Sono le mani,

la bocca protesa su me

a regalarmi

lune innevate.

 

Sono i respiri,

gli abbracci nella carne

a donarmi

età credute perse.

 

Sono le parole,

pensieri che sfiorano la pelle

a spingere possenti

nei miei fianchi.

 

elena varriale

(dicembre 2009)

 

 

 

 



 
 
 

AUGURI!!!

Post n°238 pubblicato il 31 Dicembre 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic

       Per chi sogna un 2010 ricco di
emozioni...passioni...sensazioni...sentimenti...

solidarietà...amore....

   A U G U R I S S I M I!!!

 
 
 

GLI OCCHI DEL MONDO

Post n°237 pubblicato il 18 Ottobre 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic

  GLI OCCHI DEL MONDO  di Laura Bonalunni

 

Comincia con una telefonata, e non potrebbe essere diversamente, il bel libro "Gli occhi del mondo" di Laura Bonaluni, dedicato a Don Fortunato di Noto e al suo Telefono Azzurro. Nel libro, edito da Fara Editore, l'autrice affronta il tema scuro e doloroso, impenetrabile ed ingiustificabile, della pedofilia.

L'orrore dei bambini violati. Un tema difficile con cui misurare parole ed immagini e l'autrice riesce con leggerezza ad escludere dal suo plot narrativo morbosità o descrizioni scioccanti, concentrandosi, al contrario, sul tema del dolore. Quello pungente che fa male e ferisce l'animo, quando a soffrire c'è un bambino.

"Ogni volta che qualcuno li sfrutta, li sopraffà, ecco, loro perdono la vita" ha scritto l'autrice. Una morte lenta, ciclica che toglie speranze ed accresce il senso d'impotenza e di colpa. Gli occhi del mondo, nel libro di Laura Bonaluni, sono bassi per la vergogna.

elena varriale

 
 
 

A NAPOLI MANCANO LE OPPORTUNITA'

Post n°236 pubblicato il 15 Luglio 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic


Caro Direttore, nell’analisi sociologica proposta dal Procuratore Generale Vincenzo Galgano, le due anime di Napoli, quella della plebe imbarbarita nei costumi e nelle azioni e quella “superiore civile, colta, raffinata, cosmopolita” stanno vivendo la più profonda e catastrofica incomunicabilità della storia della nostra città, generando solo caos, degrado e malessere. Sono cioè due identità contrapposte che lasciano irrisolti tutti i problemi e diventano un vero e proprio alibi per i fallimenti politici delle classi dirigenti. Ma se l’analisi sociologica proposta è giusta, se cioè rispecchia in modo fedele lo stato di abbandono ed impotenza di Napoli, la domanda che ne consegue è: qual è la ragione di tanta incomunicabilità?

La risposta non può che essere politica, perché è compito fondamentale della politica realizzare idee e favorire sviluppo sociale e civile. Ma allora cosa è mancato alla politica, quali sono stati gli errori, nelle scelte e nelle azioni, che hanno portato ad un tale imbarbarimento del tessuto sociale? A ben guardare, nella storia più recente della complessa questione meridionale, Napoli sembra essersi caratterizzata sempre più come un “laboratorio politico” non solo di possibili anticipazioni di alleanze nazionali, ma anche e soprattutto, di un processo che potremmo definire di secolarizzazione e di relativismo della politica che ha espunto dalla sua elaborazione e dalle sue scelte, l’idea del“bene comune”. Dove per “bene comune” s’intende l’esigenza di una comunità organizzata di avere un minimo di consenso sui valori e sulle regole della coesistenza, nonché sulla capacità della classe politica di massimizzare proprio le condizioni minime degli individui.

Si tratta, in sostanza, della convivenza senza prevaricazione, tra interessi individuali e quelli collettivi. Si tratta di creare quella che il neocontrattualismo di John Rawl definisce come “eguaglianza delle opportunità”.Perché il successo sociale o il raggiungimento di un obiettivo di vita debbono dipendere essenzialmente da ciò che si conosce e dagli sforzi profusi per raggiungere l’obiettivo e non da chi si conosce o dall’appartenenza a questo o a quel gruppo politico. Perché non deve essere la politica il viatico perl ’affermazione sociale, ma la formazione ed il merito individuale. Si tratta, cioè, di investire, prima ancora che sulle risorse naturali, sugli uomini e le donne di Napoli, sulle loro capacità e sul loro talento, perché non è il mare a produrre turismo, ma la capacità tutta umana, di far sognare ad altri quel mare. L’incomunicabilità tra le due identità contrapposte di Napoli si potrà forse ricomporre solo quando la politica farà propria l’esigenza di un riformismo  “delle prospettive e delle opportunità” per tutti.

 Elena Varriale (Pubblicato oggi sul Corriere del Mezzogiorno)

 



 
 
 

TRA OSTINAZIONE E DIGNITA'!!

Post n°235 pubblicato il 02 Luglio 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic

Caro Direttore, non c’è potere carismatico e democratico che non abbia una parabola ascendente di consenso e di popolarità meritati. Un vero leader, infatti, è amato, elogiato, sostenuto, ma soprattutto votato dal suo popolo. E il consenso “bulgaro”  che, negli anni passati, ha avuto Antonio Bassolino nella nostra città e poi nella regione, ne hanno fatto un capo politico.
Il problema vero di ogni leader resta però quello di comprendere quando comincia l’inesorabile parabola discendente del suo potere personale, generalmente legata al fallimento di alcune o di  gran parte delle sue scelte e/o decisioni. Come è stato da più parti sottolineato, anche dallo stesso presidente degli industriali napoletani, Gianni Lettieri, lo stato in cui versano Napoli e la regione Campania sono lo“specchio” impietoso di questo fallimento.
E la recente dèbacle elettorale, nonostante le oltre 100.000 preferenze di Andrea Cozzolino, non fa che confermare l’idea di una parabola discendente del potere bassoliniano, non fosse altro, per il semplice quanto palese motivo che non gli consente una ricandidatura credibile alla guida della regione Campania.
Se questo è vero, la domanda nasce spontanea: quale credibilità avrebbe invece la ricandidatura di Bassolino come sindaco di Napoli?
Nonostante,Winston Churchill  sostenesse che:  “il successo è l’abilità di passare da un fallimento all’altro senza perdere l’entusiasmo”, francamente la questione irrisolta di una leadership popolare resta sempre la stessa: qual è il confine tra ostinazione e dignità? Quando è giusto lasciare ed intraprendere la difficile, ma inevitabile strada della successione? Quando è necessario smettere di sentirsi indispensabili?
Elena Varriale


(pubblicato oggi sul Corriere del Mezzogiorno)

 
 
 

CONTRO L'ORCO!!!!

Post n°234 pubblicato il 19 Giugno 2009 da cercodiogene

CONTRO L'ORCO CHE RIVENDICA IL SUO "ORGOGLIO PEDOFILO"... IL 23 GIUGNO METTI IL FIOCCO BIANCO!!!

NEL VIDEO LA PRESENTAZIONE  DELL' ASSOCIAZIONE "IN ROSA"  DELLA CAMPAGNA "FIOCCO BIANCO"

(CAFFE' INTRA MOENIA DI NAPOLI) 

L'associazione inrosa è su facebook (avv. Eliana Iuorio)!!!


 
 
 

BOLLA DI SAPONE!!!!!

Post n°233 pubblicato il 18 Giugno 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic

Nell' Antologia sull' Accidia di Giulio Perrone Editore è stata pubblicata la mia poesia "Bolla di sapone"....Ve la propongo:

Ferma sulla riva dell’oblio in balia

di un non moto che frena e straccia

timidi istinti e pavidi movimenti,

vivo in un non luogo privo di confini

del mio passaggio non lascio traccia.

 

Sospesa in un non spazio che è solo mio

non sono obbligata ad andare, né a restare.

Lascio a voi l’insensato cercare

io satolla mi riposo sul baratro dell’inedia

rapita dai crinali del vacuopensare.

 

Ci sono le parole a farmi compagnia,

lato oscuro e pulsante del mio non essere.

Dalla sponda dell’oblio confronto e sorrido:

tutti sognano d’apparire, solo io ristagno fiera

nell’indolente e pigro non volere.

 

Di tanto in tanto, c’è una carezza del vento

a ricordarmi l’esistenza della mia pelle

timidi brividi che guadano il derma statico.

Ma l’impotenza sopravanza le perdute forze

rifuggo il moto, annuso le stelle.

 

Immobile mortale nell’immortale divenire

mi aggrappo al vacuo quasi fosse il vero

indissolubilmente legata al non fare

attendo che l’accidia consumi energie

l’ignavia è il profumo del mio siero.

 

Evanescente bolla di sapone del presente

è l’attimo perso che mi trastulla.

Ho il mio guscio protettivo: non mi muovo,

non m’affanno, nell’istante mi consumo

paca solo del mio dolce far nulla.




 
 
 

ELEZIONI PROVINCIALI IN CAMPANIA!!!!!!

Post n°232 pubblicato il 08 Giugno 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic

LA CAMPANIA FINALMENTE...SI STA DEBASSOLINIZZANDO!!!
........E' UN BUON INIZIO!!!!.............

 
 
 

L' IRA...DI GIULIO PERRONE EDITORE!!!!

Post n°231 pubblicato il 27 Maggio 2009 da cercodiogene

..Image and video hosting by TinyPic

Nell'Antologia c'è il mio racconto "Di più"...questo è l'incipit:


No, non sono io, non posso essere io, la donna spettinata e scomposta che digrigna i denti e si schiaffeggia le gote arrossate urlando: BASTA! al centro della stanza. No, non sono io, la donna che dilata le narici come un cavallo al galoppo ed ingoia grossi morsi di saliva acida prima di sbraitare, con tono risentito ed aspro, imprecazioni verso l’uomo che in silenzio la guarda svilito.

- Calmati, stai diventando RIDICOLA!- le dice lui per fermarla.

No, non posso essere io, la donna che ride isterica, urla, si dimena e piange. Un’onda lunga e tumultuosa le inarca la schiena, un maroso di rabbia sta attraversando e dilatando le sue vene. Può sentirle pulsare vivide sotto la pelle. L’epidermide sobbalza per non esplodere, ma il sangue impietoso corre veloce verso la testa: il sapore amaro le riempie la bocca. Ha solo voglia di vomitare, ma ancora una volta deglutisce nervosa, solo saliva acida.

-CALMARMI?? IO NON VOGLIO CALMARMI! IO VOGLIO ESPLODERE!! –  urla sbavando.

Le vene adesso fanno meno male, ma il sangue dilaga nella testa, travolge i neuroni, li trascina alla deriva in un magma rosso ed incandescente di emozioni, ai confini del pathos.

No, non sono io, la donna che singhiozza convulsamente con le braccia conserte al seno, quasi a voler proteggere il cuore, con la paura che possa scoppiarle nella cassa toracica. Dietro ogni sussulto, dentro ogni gemito, il respiro si fa più pesante, si affatica…manca l’aria. Affanna, tossisce, piange. Sbava!

- Credimi, tu sei molto di più di tutto questo!- sottolinea lui con tono deluso.

DI PIU’…DI PIU’.. Sono solo due parole, ma le rimbombano da ore nella testa con un ritmo tutto loro, incessante e prepotente. Il tam tam del di più, colonna sonora di tutta la sua vita. Dimostrare ed essere di più. Quando lavora, ama e si dona. Quando pensa, studia o scrive. Quando si sveglia, sceglie e decide. Di più, sempre di più, perché è nata donna e la sua strada è tutta in salita....



 
 
 

L'ISOLA CHE NON C'E'!!!!

Post n°230 pubblicato il 26 Maggio 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic

Caro Direttore,

i recenti fallimenti economico-sociali del centrosinistra campano possono essere sintetizzati col titolo di una famosa canzone di Eduardo Bennato “L’isola che non c’è”. Come ha sottolineato il Presidente di Confindustria, Emma Mercegaglia e lei stesso nel suo editoriale “di male in peggio” sono stati anni di promesse disattese con costi pubblici esorbitanti. E francamente sorprendono le dichiarazioni dell’assessore Gabriele che indossati i panni di Peter Pan vede ancora nelle imprese il “cattivo” Capitan Uncino da combattere. In realtà, l’isola che non c’è rappresenta il fallimento di una politica economica fondata sulla “concertazione” e i tavoli. L’idea cioè che l’economia si possa programmare dall’alto, senza pensare al mercato,al saper fare e alla libera concorrenza. Sarebbe bastato dare uno sguardo ai dati: una recente indagine realizzata da Confcommercio in collaborazione con Format-Ricerche di Mercato sul Mezzogiorno e Pmi (Piccole e medie imprese) ha messo in evidenza che oltre l’80% delle aziende è stato colpito in modo considerevole dalla crisi economica e che, di conseguenza, nel periodo 2009-2010 le Pmi del Meridione non effettueranno alcun investimento. Ci sono logiche di mercato, assetti finanziari, economici e competitivi globali che la pianificazione economica non può e non sa prevedere. E la Regione Campania resta, purtroppo, l’isola che non c’è.

elena varriale

(lettera pubblicata oggi sul Corriere del Mezzogiorno)


 
 
 

DANZO SCALZA

Post n°229 pubblicato il 21 Maggio 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic




Ricamo il tuo nome
su drappi di seta nera
dal vento intessuti.

Aritmia del darsi
il ritmo incalza.

Vettori di senso
ornano fitte trame
di sogni perduti.

Su labbra dischiuse
danzo scalza.

 
 
 

ASPETTANDO LA DEBACLE!!!

Post n°228 pubblicato il 13 Maggio 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic

Caro direttore,

nel centro-sinistra è prevalsa l’idea di un’accettazione silenziosa e deprimente dello status quo,   basta dare uno sguardo alle recenti dichiarazioni di Bassolino in cui è il “non si tocca”(Pomigliano, centro storico) a prevalere su qualunque auspicabile idea di progresso ed innovazione.  La stessa campagna elettorale, piuttosto che risvegliare passioni, impegno e voglia di fare, fin ora si è incentrata sul gossip Berlusconi-Noemi.

Nel frattempo, come ha sottolineato il professor Meldolesi, sembra che il popolo abbia ritrovato la sua natura di plebe che attanaglia e minaccia ogni possibile forma di legalità e quindi di sviluppo nel nostro territorio. In sostanza, si ha la sensazione che il centro-sinistra stia preparandosi alla sua inevitabile débacle elettorale, piuttosto che puntare su una crescita del consenso. Se questo è vero, il centro-destra non deve far altro che raccogliere le “macerie” lasciate dal centro-sinistra potendo anche evitare di presentare idee o programmi. Si voterà il meno peggio, in attesa che la città ritrovi il suo orgoglio e la sua dignità .

Elena Varriale

(Lettera pubblicata sul Corriere del mezzogiorno di oggi)



 
 
 

OBAMA COPIA IL MODELLO BERLUSCONI???

Post n°227 pubblicato il 12 Maggio 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic

 

Barack Obama nel corso della tradizionale cena della Casa Bianca con i giornalisti ha scherzato, ironizzato e fatto battute. Conquistato forse dal modello Berlusconi? Nel nostro Paese, nonostante Aldo Palazzeschi ci avesse regalato una delle migliori definizioni sull’ironia: “estrema punta della politica dello spirito”, a noi tocca quotidianamente l’insostenibile pesantezza dell’essere di Dario Franceschini, surrogata dal catastrofismo del gruppo dirigente del Pd!

Elena Varriale

 

 

 
 
 

LA NUOVA FICTION: CASA BERLUSCONI!!!!

Post n°226 pubblicato il 08 Maggio 2009 da cercodiogene

Image and video hosting by TinyPic

PER GLI AMANTI DELLE FICTION...
DOPO LA FORTUNATA SERIE DI "CASA VIANELLO" IN ONDA SOLO SU MEDIASET...
A RETI UNIFICATE: RAI-MEDIASET-SKY STA ANDANDO IN ONDA LA NUOVA FICTION TUTTA ITALIANA: "CASA BERLUSCONI!!!!"
.....CHE BARBA...CHE NOIA...CHE BARBA!!!...

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: cercodiogene
Data di creazione: 13/06/2007
 

Image and video hosting by TinyPic


COS'E' UN FILOSOFO CHE NON DANNEGGIA

I SENTIMENTI DI QUALCUNO?

 

CHI SONO

Image and video hosting by TinyPic

 

C' è poesia in me....

     Image and video hosting by TinyPic

C'è un diavolo in me...

 

...E l'Universo sopra di me!!!

 

PREMIO

Image and video hosting by TinyPic

 

 

Image and video hosting by TinyPic

HO RICEVUTO DA UNALUCEBLU

I PREMI....GRAZIE!!!!

A loro dedico questa frase:

 

IL PREMIO....E LA FRASE

Ho ricevuto da sasacineman (vedi il suo blog mondocinema) il premio dieci e lode....gli sono molto grata, soprattutto per la motivazione!!! Eccola: 

"Per il modo originale, simpatico, critico con cui tratta argomenti di politica e attualità". 

Ora però tocca a me dare il Premio...lo darei a Sasà, ma mi hanno preceduta...così ho deciso di darlo ad unaluceblu, il blog che io definisco dell'amore...quello vero, che va oltre la vita ed il presente!!

     Premio D eci e lode

 La vita è lunga se è piena (Seneca)

         

 

LA PRIMA PAROLA DEL MIO LESSICO

Hearts Attack!


         SARA'


   (A Vincenzo)

 

Sarà il tocco delle tue dita,

le parole che sussurri,

o il tempo che mi regali.

Sarà il sapore dei tuoi sì,

il vigore dei tuoi fianchi,

o il bagliore dei tuoi occhi.

Sarà l'odore dei tuoi baci,

questa pioggia di carezze,

o il cuore mio che detta versi.

Sarà l'amore che mi porto dentro,

la trama dei sogni che rincorro...

ma l'attimo,oggi, risuona d'immenso.

(Elena Varriale, Lo so che sbaglio, Edizioni Tracce, 2007)

 

 

 

RIFIUTI

PER BASSOLINO E IERVOLINO.....MEDITATE!! 

PERSINO IN CINA HANNO TROVATO IL MODO DI

ORGANIZZARE UNA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI!

 

APOFTEGMI DI DIOGENE DI SINOPE

Gli apoftegmi di Diogene di Sinope

  • Sto aspettando un uomo onesto.
  • La folla è madre di tiranni.
  • Cerco l'uomo.
  • Nessuno patisce danno se non per propria mano.  
  • I re saggi generalmente hanno saggi consiglieri, perché l'uomo capace di distinguere un saggio deve essere saggio egli stesso.
  • Cosa è un filosofo che non danneggia i sentimenti di qualcuno?

  • Myspace Layouts

     

    VOTO DI SCAMBIO...TRA I RAGAZZINI

     L'ESEMPIO DEGLI ADULTI!!!!

    Voto di scambio anche tra i bambini. Si tratta della “corruzione baby” organizzata da un ragazzino candidato a sindaco del consiglio comunale dei ragazzi. Il baby corruttore per avere i voti dei compagni di scuola elargiva ricariche telefoniche, merendine e soldi. Il fatto è successo nella scuola media Balbi Valier, a Pieve di Soligo, nel Trevigiano.

    Myspace Layouts

    Il ragazzino, naturalmente, è stato escluso dalla competizione che, a sua volta è stata annullata. L'iniziativa, promossa dall' amministrazione comunale con i due istituti del territorio, il Toniolo, complesso pubblico e il Balbi Valier, collegio vescovile privato, mirava ad avvicinare i ragazzi alla politica…l’obiettivo educativo era quello di responsabilizzarli ai doveri del buon cittadino!!! Un monito per i politici: siate d'esempio per i vostri figli!!!

     

    POESIA E POLITICA

             Poesia e Politica

                         

    Poesia e politica

    perché guardarvi con sospetto?

    Così incapaci di procedere

    per una volta a braccetto?

    Eppure, nulla si può scrivere

    e poco si può dire o fare

    senza l’uomo, l’amore

    e la sua voglia di sognare!

       elenucciavaria

     

    ULTIME VISITE AL BLOG

    clonemattoemilytorn82strong_passionBaronDenisalbaferrerapetraccantonellamarino.pasqualettomaskiolatinodgl1la_stella_e_la_lunamirra_michelafrancescabonciarelloazzurrita0fole78giosestitoira24
     

    CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

    Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
     
     

    SALUTI PER GLI AMICI E LINGUAGGE PER...

                   

                                    

                    Ciao...

    PER LE VOSTRE 10.000 VISITE!

     

    PENSIERINO DEL GIORNO

                       

    Vivere vuol dire incominciare da capo ogni giorno, cioé ritornare ogni giorno a finire.         

    (Miguel de Unamuno)

    Myspace Layouts

    Quando i selvaggi della Louisiana vogliono dei frutti, tagliano l'albero alla radice e li colgono. Così il governo dispotico.

    (Charles Louis Montesquieu)

    Myspace Layouts
     

    Oh, l'amore farebbe uggiolare in rima un cane.

    (Francis Beaumont e Phineas Fletcher)

    Myspace Layouts

     

    ...UNA CANDELA BIANCA

      VERGOGNA!!!!

    Image Hosted by ImageShack.us

    ACCENDI ANCHE TU LA CANDELA BIANCA CONTRO LA PEDOFILIA!


     

     

    CERCA IN QUESTO BLOG

      Trova
     

    ATTIMI DI PASSIONE....

    zwani.com myspace graphic comments

     

     

    SCRIVERE....

     

    Il libro essenziale, il solo libro vero, un grande scrittore non deve inventarlo, poichè esiste già in ciascuno di noi....deve solo tradurlo. (Marcel Proust)

     

    SALUTI

     

    IMMAGINI

    Image and video hosting by TinyPic

     

    zwani.com myspace graphic comments
    TU MI FAI GIRAR...TU MI FAI GIRAR....