Citazioni nei Blog Amici: 10
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca gli argomenti

 

a

Cerca gli argomenti scorrendo la tendina "tutti i tags" 

 

 

Scrivici:

copdus@gmail.com

 

 

a

 

 

 

 

Buona notte

d

 

Non ti arrendere mai,
neanche quando la fatica si fa sentire,

neanche quando la delusione ti avvilisce,

stringi i pugni, sorridi……….e ricomincia. 

(San Leone Magno)

 

 

Aforismi e frasi celebri

 

q

L’esperienza è il tipo di insegnante più difficile…

prima ti fa l’esame e poi ti spiega la lezione.

(Oscar Wilde)

 

L'angolo della fiaba, a cura di Marina

a

 

La lepre e le rane

Una lepre stava a rammaricarsi per la sua incorreggibile paura che la faceva sempre scappare da ogni cosa, e faceva grandi propositi di comportarsi più coraggiosamente quando un rumore la fece fuggire a gambe levate.
Arrivò allo stagno e tutte le rane, non appena la udirono, si tuffarono in acqua e si nascosero nella fanghiglia.
“Meno male!” si consolò la lepre.
“Per quanto si possa essere paurosi, c’è sempre chi ha più paura di noi!

 

 
Creato da: fabiana.giallosole il 18/02/2012
COPDUS - Coordinamento Provinciale Docenti Utilizzati di Sassari

 

 

LEGGE STABILITA'

Post n°3026 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 

Da “Orizzonte Scuola”

Tutto Legge Stabilità: dalle immissioni in ruolo ai tagli. Pubblichiamo il testo definitivo presentato alla Camera

di redazione

Non solo un miliardo per 150mila immissioni in ruolo, il testo della Legge di stabilità relativamente alla scuola è costellato da numerosi rivoli di tagli: supplenze ATA e docenti, personale comandato, indennità estero, organici ATA. Tutti i commenti.

Il testo definitivo presentato alla Camera

Tagli all'organico del Ministero

Anche il Ministero taglia personale. Infatti dal 1 gennaio 2015, il contingente di diretta collaborazione scenderà a 190 unità, con un taglio di spesa pari a 222.000 euro.

Tagli all'indennità di servizio all'estero del personale docente

Gli assegni previsti per il personale all'estero è ridotta di 3,7 mln di euro per il 2015 e di 5,1 milioni di euro per gli anni 2016 e 2017.

Abrogazione degli esoneri e dei semiesoneri per i collaboratori del Dirigente scolastico

Il testo della Legge di Stabilità elimina la possibilità per i docenti che collaborato con il Dirigente scolastico di poter usufruire degli esoneri e semiesoneri dall'insegnamento. Nel testo, inoltre, leggiamo che il taglio è attuato in vista dell'organico dell'autonomia (o funzionale). Quest'ultimo, evidentemente, già in fase avanzata di progettazione e che prevede l'esonero del personale di ruolo per impiegarlo in mansioni diverse dall'insegnamento. Taglio esoneri e supplenze, e il caos nelle scuole

Tagli al personale comandato della scuola

A parte alcuni casi di collocamento fuori ruolo e per le prerogative sindacali, il personale appartenente al comparto scuola non potrà essere posto in posizioni di comando, distacco, fuori ruolo o utilizzazione "comunque denominata".

Supplenze del personale ATA

Il testo vieta di conferire supplenze ai collaboratori scolastici se non dopo 7 giorni di assenza, agli assistenti amministrativi se non in scuole con meno di 3 unità di personale. Mentre non sarà più possibile sostituire gli assistenti tecnici.

Inoltre, le ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti possono essere attribuite dal dirigente scolastico anche al personale collaboratore scolastico. Le istituzioni scolastiche destineranno il Fondo per il Miglioramento dell'Offerta Formativa prioritariamente alle ore eccedenti.

Tagli all'organico ATA

Saranno tagliati 2.020 unità di personale ATA, per una riduzione della spesa pari ad euro 50,7 mln a decorrere dal 2015/2016.

Taglio supplenze dei docenti

Non si potranno più assegnare supplenze di un giorno, ma dai due giorni in su. Un taglio minore rispetto alle aspettative. Anche se la questione supplenze sarà affrontata in occasione dell'avvio dell'organico funzionale. Vedi anche: Da settembre 2015 cancellate supplenze brevi fino a 7 giorni. Addio a 8mila posti ATA - Addio supplenze brevi. Sarà caos?

Blocco del contratto fino al 31 dicembre 2015

Come già ampiamente anticipato dalla nostra redazione, il Governo bloccherà il rinnovo dei contratti della Pubblica Amministrazione fino al 2015 (manovra da 2,5mld di euro). Il blocco rigurda anche l'indennità di vacanza contrattuale, che non sarà più recuperata. Nel contempo, il Ministro ha anticipato la volontà di avviare le trattative per rivedere i contenuti del contratto per la scuola alla luce delle indicazioni contenute nelle Linee guida del Governo per quanto riguarda il "Merito". I particolari.

Eliminazione del coordinatore povinciale pratica sportiva

Nel testo viene modificato l'articolo 307 del Testo unico della scuola, prevedendo un solo coordinatore dei progetti di avviamento della pratica sportiva per regione, invece che uno per provincia. Coordinatori provinciali che, tra l'altro, godevano di esoneri.

Stanziati 200mln di euro per le scuole paritarie

Nel testo della Legge di Stabilità sono stati stanziati 200milioni di euro per le scuole paritarie, il sando dei contributi 2014. Sulla questione è intervenuta anche l'On Centemero, che ha parlato di un taglio del 50% rispetto al dovuto. Approfondisci.

Digitalizzazione segreterie scolastiche

Saranno investiti ben 10mln di euro per la digitalizzazione delle segreterie scolastiche. I fondi proverranno dai tagli all'AFAM. L'investimento avrà come scopo la riduzione della necessità di personale addetto alle segreterie. Leggi l'articolo con il nostro approfondimento.

3 miliardi per 149 mila immissioni in ruolo e scuola-lavoro

Sarà stanziato un miliardo di euro per l'assunzione di 149mila docenti precari delle GaE e vincitori/idone del concorso a cattedra per l'anno 2015. Seguirà uno stanziamento di 3miliardi di euro a decorrere dal 2016.

Lo stanziamento prevede anche il potenziamento dell'alternanza scuola-lavoro. I particolari

Dati alla mano, il Miur sarà protagonista tanto della voce “avere”, grazie al miliardo destinato alla stabilizzazione di 148.100 docenti, quanto al “dare”. Se calcolato sul saldo netto da finanziare il contributo di viale Trastevere dovrebbe valere un sesto dei tagli complessivi (1,1 miliardi sui 6 attesi nel 2015).

Esame di maturità

Maturità 2015: rimangono i commissari esterni. Vai all'articolo

Dirigenti scolastici

Tutte le novità per i Dirigenti scolastici. Vai all'articolo

Il testo definitivo presentato alla Camera

Vedi anche: Legge Stabilità. 150mila immissioni ruolo, via libera da Legge Stabilità. Prossimo passo censimento entro dicembre 2014

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Retromarcia Governo

Post n°3025 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 

Da “Il Sole 24 ore”

Retromarcia del Governo, nessuna modifica alle commissioni per la maturità

di Alessia Tripodi e Claudio Tucci

Marcia indietro del governo sulle modifiche alle commissioni per l’esame di maturità. Nella versione del ddl stabilità “bollinata” dalla Ragioneria generale dello Stato e inviata al Quirinale è saltata la norma che imponeva, da giugno 2015, sei commissari tutti interni alla prova, tranne il presidente (esterno). Una misura che era presente nelle bozze del ddl, e che avrebbe fatto risparmiare 147 milioni di euro (restava il costo per i presidenti esterni di circa 40 milioni).

Restano i commissari esterni
È la modifica principale al ddl stabilità arrivata all’ultimo passaggio del provvedimento. Si rimarrà quindi alle norme attuali, che prevedono una composizione delle commissioni d’esame: tre membri interni, e tre membri esterni, oltre ovviamente al presidente (comunque esterno). Si rinuncia così ai risparmi di spesa: il costo complessivo della maturità è di circa 180 milioni. La modifica alle commissioni di maturità (con commissari tutti interni) potrebbe però essere riproposta in sede di attuazione della Buona Scuola.

Confermato il miliardo per la Buona Scuola
La legge di stabilità conferma invece l’istituzione del fondo per la realizzazione del piano Renzi-Giannini, che avrà una dotazione di un miliardo per il 2015 e di tre miliardi a decorrere dal 2016. Risorse che serviranno per stabilizzare gli oltre 148mila precari e per potenziare l’alternanza scuola-lavoro. Confermati, poi, il taglio degli esoneri e semiesoneri per i collaboratori del dirigente scolastico e la stretta alle supplenze brevi, sia del personale docente sia di quello amministrativo. Nessuna novità anche sul finanziamento alle scuole paritarie: il fondo nazionale, che negli ultimi anni era pari a circa 500 milioni di euro, arriva a 472 milioni di euro per il 2015 grazie al reintegro di 200 milioni in stabilità.

Più libertà per le assunzioni di ricercatori e docenti
Per gli atenei «virtuosi» e con risorse da spendere arriva la possibilità di assumere liberamente ricercatori a tempo determinato, ma anche meno paletti per far entrare nuovi docenti. L’apertura alle «facoltà assunzionali» nelle università, fortemente voluta dal ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, appare nella bozza finale della legge di stabilità. Dopo anni di blocco del turn over e assunzioni contingentate, la misura è una prima boccata d’ossigeno che può aprire le porte degli atenei subito a 700-800 ricercatori e a regime fino a 2mila nuovi cervelli all'anno. In cattedra secondo le prime stime potrebbero salire invece qualche centinaio di nuovi docenti. Le norme sono affiancate a una serie di misure di spending review che toccano anche gli acquisti degli atenei (tagliati 34 milioni per il 2015 e poi 32 per i due successivi). Ma soprattutto camminano insieme a un'aggiunta da 150 milioni di euro al budget delle università - che andrà destinata alla quota distribuita in base alle performance - che azzera quasi del tutto il taglio già in programma per il fondo di finanziamento ordinario del 2015. Le norme sul reclutamento prevedono in particolare che le università con i conti a un livello sostenibile, a cominciare dal fatto che non spendano più dell'80% in stipendi, potranno assumere con un turn over pieno ricercatori a tempo determinato. Viene poi eliminata il vincolo che legava l'ingresso di un professore all'assunzione a tempo indeterminato di un ricercatore. Un “tappo” che finora aveva frenato il reclutamento di nuovi docenti. Viene infine acconsentito agli atenei di cumulare, come accade per altri comparti della Pa, le risorse destinate alle assunzioni per un arco temporale di tre anni. In questo caso potranno essere sommati i «punti organico» che aprono appunto le porte al reclutamento di nuove forze.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PD e CGIL

Post n°3024 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 

 

Da “La Tecnica della Scuola”


Pd e Cgil: siamo allo scontro


Dopo gli attacchi del sindacato, che vuole portare a Roma un milione di cittadini, arriva la replica Francesca Puglisi, responsabile Scuola segreteria Pd: capiamo che Camusso e Pantaleo stiano cercando di attrarre le folle in piazza, ma vendono lucciole per lanterne, perché quella dei 140.000 precari è la più grande assunzione di massa mai fatta nella PA. Ma il punto è: perché sui tagli si sorvola?

Crescono le tensioni tra il Partito democratico e la Cgil. La decisione del sindacato di portare in piazza un milione di cittadini, in occasione della manifestazione di sabato 25 ottobre in piazza San Giovanni a Roma, rafforzate dalle continue esternazioni del segretario generale, Susanna, Camusso, e del leader di comparto, Mimmo Pantaleo, contro la politica dei tagli alla scuola da parte del Governo, hanno indotto i rappresentanti del Pd a passare al contrattacco.

Severa è la replica di Francesca Puglisi, responsabile Scuola segreteria del partito di maggioranza del Governo. "Capiamo che Camusso e Pantaleo stiano cercando di attrarre le folle in piazza – sostiene Puglisi -, ma vendono lucciole per lanterne. L'assunzione di 140.000 precari della scuola dal prossimo anno, sono la più grande assunzione di massa mai fatta nel comparto della Pubblica Amministrazione. Che cerchino di "spacciare" questo per "taglio" mi sembra quanto meno azzardato".

Ancora Puglisi: "le risorse necessarie sono contenute nella legge di stabilità. Tutto il resto - prosegue la senatrice - lo stiamo discutendo in centinaia di incontri aperti a studenti, insegnanti, famiglie. Forse è questo che dà fastidio, l'apertura al dialogo e la voglia di discutere di scuola con l'intera società italiana. Ma anche su questo ce ne faremo una ragione".

Resta da capire, però, per quale motivo i rappresentanti del Pd e del Governo continuino a parlare solo nel capitolo assunzioni contenuto nella Legge di Stabilità: perché si sorvola su altre “voci” contenute nel documento, come i tagli al personale Ata, la riduzione ulteriore del Mof, la cancellazione delle supplenze brevi e dei membri esterni alla maturità?

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MaturitÓ

Post n°3023 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 

 

Da “La Tecnica della Scuola”

Maturità. Giannini dovrebbe dare qualche spiegazione

Non più commissioni d’esame con i docenti tutti interni e tutto ritorna come prima: metà e metà, più il presidente esterno. Che è una buona notizia, ma la ministra dovrebbe quantomeno spiegare

Pasquale Almirante

Dovrebbe spiegarlo la ministra dell’istruzione, Giannini, il motivo di questo improvviso e inaspettato cambio di rotta nella composizione delle commissioni agli esami di stato. E avrebbe dovuto farlo prima ancora che il Sole 24 Ore, verificando i sigilli del Dl, scoprisse che non c’è più la norma che imponeva i sei commissari tutti interni. Non può infatti passare sotto silenzio un fatto così grave, benchè la notizia sia assolutamente positiva e da accogliere con applausi, considerato pure l’esito del nostro sondaggio che a grande maggioranza ha votato per lasciare la formula scritta da Berlinguer.

Ed è grave il fatto che la ministra Giannini da tempo, compresi i sottosegretari Miur ed esponenti di punta del Pd, abbiano comiziato che, anche per motivi economici e di risparmio, le composizioni agli esami di stato avrebbero subito modifiche profonde, mentre ora improvvisamente si copre che non è così. Notizia positiva è vero, ma quale credibilità avrà da questo momento in poi la ministra e il suo entourage? Come si potrà più credere alle sue dichiarazioni, urbi et orbi, prima che tutto non sia scritto, nero su bianco, nelle leggi?

Che senso ha, da oggi, affannarsi da parte dei giornali a inseguirne le dichiarazioni e le anticipazioni, quando poi alla fine si dimostrano prive di effettiva applicazione? Parole al vento?

Per questo crediamo che al più presto la ministra ci spieghi cosa è successo, da dove sia nata tanta inopinata svolta, dove stia il vulnus e perché, senza nemmeno dare un’avvisaglia, tutto torna come prima. Delle due l’una: o la ministra, e il suo entourage, parla tanto per parlare, oppure è stata fregata da qualcuno o qualcosa. Tranne che ci sia, tra le pieghe, un ulteriore trabocchetto: ma quale?

Può pure essere che abbiano capito, nelle stanze del ministero, che si stava perpetrando una stupidaggine, immolata sull’altare del moloch del risparmio, ma anche in questo caso è importante e serio e correttissimo che Giannini spieghi e ne illustri al più presto il motivo, perché altrimenti sarebbe il caso che pensasse ad altre decisioni, considerato pure che la faccenda esami di stato non riguarda solo la categoria dei professori, ma centinaia di migliaia di alunni e di famiglie. 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Stipendio

Post n°3022 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 

  Da “Orizzonte Scuola”


Stipendio. Scatti 2012, pagati ad ottobre. Saranno gli ultimi riconosciuti?

Pagati ad Ottobre gli scatti stipendiali 2012. Saranno riconosciuti anche gli scatti del 2014, ma non il 2013 e nelle linee guida si dice chiaramente che il blocco durerà fino al 2018.    

Ieri, la notizia che gli scatti di anzianità 2012 saranno riconosciuti, mentre viene confermato che il servizio svolto nell'anno 2013 deve essere come non utile ai fini dell'anzianità maturate.

Saranno gli ultimi scatti stipendiali riconosciuti?

Secondo quanto leggiamo nelle linee guida, il blocco potrebbe continuare per i prossimi tre anni, dal 2015 al 2018. Lo abbiamo già messo in evidenza in  un precedente articolo.

I fondi permetteranno, leggiamo nel testo, "di recuperare risorse - quelle che nel frattempo sarebbero state altrimenti destinate alla progressione di carriera secondo il modello attuale - utilizzabili anche per una stabilizzazione del fondo di Miglioramento dell'offerta Formativa (MOF)".

In realtà, il blocco potrebbe essere più consistente, dato che il 2013 non è stato recuperato e non crediamo che il Governo sia propenso ad intaccare il MOF per restituire gli scatti ai docenti.

Mentre il comma 4 del Decreto denominato "sblocca scatti", sblocca gli scatti del 2014. In pratica, per la scuola non ci sarà l'applicazione della norma che vieta gli aumenti di retribuzione per tutta la PA anche per il 2014.

La domanda, dunque, è lecita: quelli del 2012 saranno gli ultimi scatti riconosciuti?

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »
 

 CHI SIAMO

Il Coordinamento provinciale dei Docenti Utilizzati di Sassari (COPDUS), si è costituito ufficialmente nel mese di settembre 2011, in seguito alla necessità di fronteggiare il nefasto articolo 19 della Legge 111 del 15 luglio 2011 col quale si dispone la messa in mobilità intercompartimentale dei docenti inidonei o il declassamento a personale ATA con conseguente riduzione stipendiale.

Esserci costituiti in gruppo è stato per tutti noi fondamentale in quanto ci ha dato da subito la forza e la determinazione, entrambe importanti, per intraprendere tutte quelle azioni di lotta civile allo scopo di trovare soluzioni al problema che ci ha visti coinvolti, assieme ad altri quasi 4000, a livello nazionale.

Ritrovarci con cadenza settimanale ci fa sentire, non solo più uniti e aggiornati sull'evolversi della nostra situazione, ma soprattutto più sicuri e positivi nell'affrontarla.

Per questo motivo, e non solo, abbiamo col tempo sentito il bisogno di creare questo BLOG ossia uno spazio per informarci ed informare anche coloro che trovandosi nella nostra situazione pur non facenti parte del coordinamento di Sassari, avranno piacere di visitarci e saranno i benvenuti.

Al tempo stesso vogliamo che questo sia uno spazio oltre che di informazione anche di incoraggiamento al "ce la faremo" e al "non smettere" e quindi non vuole avere e non avrà aspetti e contenuti sterili o "istituzionalizzati".


e-mail: copdus@gmail.com oppure fabianagiallosole@libero.it

 

Felice settimana


 Serena, solare settimana a tutti voi, piena di energia e di voglia di lottare ancora insieme...

FabianaGiallosoleq

 

 

Biblio-Blogs e Forum utili:

Docente Bibliotecario

http://www.libreriamo.it/


I lettori possono riprodurre liberamente le immagini presenti in questo blog.

In questo blog sono presenti immagini tratte da Internet. 

Se qualcuna di esse, a nostra insaputa, è  protetta da copyright

Vi preghiamo di informarci e provvederemo subito a rimuoverla.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Net Parade

Sostieni il blog Docenti Inidonei e + su Net Parade!

Con un click aiuterai il blog a crescere! 

a

 

 

Psss...puoi votare + volte! Grazie. FabianaGiallosole

 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Briciole di poesia...

a

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto.

Nazim Hikmet

 

pillole musicali

 

s

 

Loredana Errore - Innamorata (Audio) - YouTube

Loredana Errore Ti sposerò - YouTube

 Naya Rivera - Songbird (Traduzione italiano) - YouTube

a

Preghiera della sera

O Maria dacci la tua forza

 e la tua volontà per affrontare

 e superare gli ostacoli della vita...

 

Divagazioni artistiche sarde

Il sito di Giuseppe Nieddu 

(Grafico pubblicitario, disegnatore fumetti, illustratore tradizionale e digitale etc)

Carlo Nieddu videomaker, fotografo, noto sul web come Carloportone 

The Penguin 1x01 "La mia storia" - YouTube