Citazioni nei Blog Amici: 10
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca gli argomenti

 

a

Cerca gli argomenti scorrendo la tendina "tutti i tags" 

 

 

Scrivici:

copdus@gmail.com

 

 

a

 

 

 

 

Buona notte

d

 

Non ti arrendere mai,
neanche quando la fatica si fa sentire,

neanche quando la delusione ti avvilisce,

stringi i pugni, sorridi……….e ricomincia. 

(San Leone Magno)

 

 

Aforismi e frasi celebri

 

q

L’esperienza è il tipo di insegnante più difficile…

prima ti fa l’esame e poi ti spiega la lezione.

(Oscar Wilde)

 

L'angolo della fiaba, a cura di Marina

a

 

La lepre e le rane

Una lepre stava a rammaricarsi per la sua incorreggibile paura che la faceva sempre scappare da ogni cosa, e faceva grandi propositi di comportarsi più coraggiosamente quando un rumore la fece fuggire a gambe levate.
Arrivò allo stagno e tutte le rane, non appena la udirono, si tuffarono in acqua e si nascosero nella fanghiglia.
“Meno male!” si consolò la lepre.
“Per quanto si possa essere paurosi, c’è sempre chi ha più paura di noi!

 

 
Creato da: fabiana.giallosole il 18/02/2012
COPDUS - Coordinamento Provinciale Docenti Utilizzati di Sassari

 

 

Legge stabilitÓ

Post n°3030 pubblicato il 29 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 

Da “OrizzonteScuola”


Tutto Legge Stabilità: dalle immissioni in ruolo ai tagli. Pubblichiamo il testo definitivo presentato alla Camera. AGGIORNATO


di redazione


Non solo un miliardo per 150mila immissioni in ruolo, il testo della Legge di stabilità relativamente alla scuola è costellato da numerosi rivoli di tagli: supplenze ATA e docenti, personale comandato, indennità estero, organici ATA. Tutti i commenti.

Il testo definitivo presentato alla Camera

Tagli all'organico del Ministero

Anche il Ministero taglia personale. Infatti dal 1 gennaio 2015, il contingente di diretta collaborazione scenderà a 190 unità, con un taglio di spesa pari a 222.000 euro.

Tagli all'indennità di servizio all'estero del personale docente

Gli assegni previsti per il personale all'estero è ridotta di 3,7 mln di euro per il 2015 e di 5,1 milioni di euro per gli anni 2016 e 2017.

Abrogazione degli esoneri e dei semiesoneri per i collaboratori del Dirigente scolastico

Il testo della Legge di Stabilità elimina la possibilità per i docenti che collaborato con il Dirigente scolastico di poter usufruire degli esoneri e semiesoneri dall'insegnamento. Nel testo, inoltre, leggiamo che il taglio è attuato in vista dell'organico dell'autonomia (o funzionale). Quest'ultimo, evidentemente, già in fase avanzata di progettazione e che prevede l'esonero del personale di ruolo per impiegarlo in mansioni diverse dall'insegnamento. Taglio esoneri e supplenze, e il caos nelle scuole - Eliminazione esoneri e semiesoneri: risparmio da supplenze 100 milioni lordo Stato, a regime

Tagli al personale comandato della scuola

A parte alcuni casi di collocamento fuori ruolo e per le prerogative sindacali, il personale appartenente al comparto scuola non potrà essere posto in posizioni di comando, distacco, fuori ruolo o utilizzazione "comunque denominata".

Supplenze del personale ATA

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno già in 150mila

Il testo vieta di conferire supplenze ai collaboratori scolastici se non dopo 7 giorni di assenza, agli assistenti amministrativi se non in scuole con meno di 3 unità di personale. Mentre non sarà più possibile sostituire gli assistenti tecnici.

Inoltre, le ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti possono essere attribuite dal dirigente scolastico anche al personale collaboratore scolastico. Le istituzioni scolastiche destineranno il Fondo per il Miglioramento dell'Offerta Formativa prioritariamente alle ore eccedenti.

Tagli all'organico ATA

Saranno tagliati 2.020 unità di personale ATA, per una riduzione della spesa pari ad euro 50,7 mln a decorrere dal 2015/2016. ATA, tagli fino al 50% dei posti vacanti. Risparmio 50milioni su supplenze. I tagli per profilo

Taglio supplenze dei docenti

Non si potranno più assegnare supplenze di un giorno, ma dai due giorni in su. Un taglio minore rispetto alle aspettative. Anche se la questione supplenze sarà affrontata in occasione dell'avvio dell'organico funzionale. Vedi anche: Da settembre 2015 cancellate supplenze brevi fino a 7 giorni. Addio a 8mila posti ATA - Addio supplenze brevi. Sarà caos? - Stop supplenze brevi. Sostituzioni con Banca ore o Organico funzionale. Risparmio 135 milioni

Blocco del contratto fino al 31 dicembre 2015

Come già ampiamente anticipato dalla nostra redazione, il Governo bloccherà il rinnovo dei contratti della Pubblica Amministrazione fino al 2015 (manovra da 2,5mld di euro). Il blocco rigurda anche l'indennità di vacanza contrattuale, che non sarà più recuperata. Nel contempo, il Ministro ha anticipato la volontà di avviare le trattative per rivedere i contenuti del contratto per la scuola alla luce delle indicazioni contenute nelle Linee guida del Governo per quanto riguarda il "Merito". I particolari. - Contratto bloccato per il 2015 e indennità vacanza fino al 2018 - Legge di Stabilità. Posizioni economiche ATA: Italia Oggi insiste, possibile blocco

Eliminazione del coordinatore povinciale pratica sportiva

Nel testo viene modificato l'articolo 307 del Testo unico della scuola, prevedendo un solo coordinatore dei progetti di avviamento della pratica sportiva per regione, invece che uno per provincia. Coordinatori provinciali che, tra l'altro, godevano di esoneri.

Stanziati 200mln di euro per le scuole paritarie

Nel testo della Legge di Stabilità sono stati stanziati 200milioni di euro per le scuole paritarie, il sando dei contributi 2014. Sulla questione è intervenuta anche l'On Centemero, che ha parlato di un taglio del 50% rispetto al dovuto. Approfondisci.

Digitalizzazione segreterie scolastiche

Saranno investiti ben 10mln di euro per la digitalizzazione delle segreterie scolastiche. I fondi proverranno dai tagli all'AFAM. L'investimento avrà come scopo la riduzione della necessità di personale addetto alle segreterie. Leggi l'articolo con il nostro approfondimento.

3 miliardi per 149 mila immissioni in ruolo e scuola-lavoro

Sarà stanziato un miliardo di euro per l'assunzione di 149mila docenti precari delle GaE e vincitori/idone del concorso a cattedra per l'anno 2015. Seguirà uno stanziamento di 3miliardi di euro a decorrere dal 2016.
Legge di Stabilità, si taglia sull'istruzione. Aumenteranno i precari? No Vai all'articolo
Lo stanziamento prevede anche il potenziamento dell'alternanza scuola-lavoro. I particolari

Dati alla mano, il Miur sarà protagonista tanto della voce “avere”, grazie al miliardo destinato alla stabilizzazione di 148.100 docenti, quanto al “dare”. Se calcolato sul saldo netto da finanziare il contributo di viale Trastevere dovrebbe valere un sesto dei tagli complessivi (1,1 miliardi sui 6 attesi nel 2015).

Esame di maturità

Maturità 2015: rimangono i commissari esterni. Vai all'articolo

Dirigenti scolastici

Tutte le novità per i Dirigenti scolastici. Vai all'articolo

Il testo definitivo presentato alla Camera

Vedi anche: Legge Stabilità. 150mila immissioni ruolo, via libera da Legge Stabilità. Prossimo passo censimento entro dicembre 2014

I commenti

Giannini: Svolta storica Anief: Con i tagli scuole al collasso Cisl: L'amara realtà dei fatti FLCGIL: Tagli contro offerta formativa UIL: Non è via per Buona scuola Gilda: No a lavoro gratis per commissari maturità Anief: Contratti bloccati? Le legge è sbagliata

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Governo

Post n°3029 pubblicato il 29 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 
Tag: GOVERNO

Da “La Tecnica della Scuola”


Governo, sarà Davide Faraone a fare il viceministro al posto


di Roberto Reggi

Il nome del nuovo sottosegretario all’Istruzione verrà reso noto entro poche ore ma viene dato per certo il deputato siciliano, che ha lasciato l’incarico di responsabile Scuola Pd proprio per ricoprire un ruolo nel Governo. E siccome è uno dei ‘delfini’ del premier, che tiene tanto all’istruzione… Per Faraone, però, si prospetta un duro impegno: il rischio è che assieme a Renzi sottovaluti i sindacati.

Alessandro Giuliani

Entro quarantottore sapremo chi prenderà il posto di Roberto Reggi come sottosegretario all’Istruzione: con ogni probabilità si tratta di Davide Faraone, che da qualche settimana ha ceduto il posto di responsabile Scuola del Pd a Francesca Puglisi. Proprio per ricoprire un incarico di Governo, si era detto: incarico che, salvo sorprese dell’ultimo momento, si materializzerà tra mercoledì 29 e giovedì 30 ottobre. Come, del resto, preannunciato dalla Tecnica della Scuola già a metà settembre.

Anche le parole di Faraone, rilasciate nel corso della Leopolda di Firenze, confermano che toccherà a lui prendersi il posto di una due poltrone rimaste vuote nel sottogoverno (l’altro è all'Economia e al posto di Giovanni Legnini sembra che arrivi Fabio Melilli): “sul piano scuola del governo Renzi – ha detto il renziano Faraone, sposando la linea di Reggi, un altro dei ‘delfini’ del premier -, si va avanti determinati perché su questo si gioca e si misura il grado e la qualità della proposta riformista di questo governo. Abbiamo una proposta di riforma che rivoluzionerà la scuola italiana, è una scuola che non ha funzionato negli ultimi anni”.

Per Faraone si prospetta un duro lavoro: diverse parti del piano "La Buona Scuola" sono sempre più osteggiate dai sindacati, ancora più indispettiti dai tagli inaspettati contenuti nella Legge di Stabilità. E anche le ultime parole del premier sui rappresentanti dei lavoratori ("se vogliono fare le leggi si facciano votare in parlamento") fanno presagire che la tensione sia destinata a salire. Soprattutto nel settore dell'Istruzione, dove tradizionalmente i sindacati sono forti. E senza il loro via libera, in passato è saltato più di un ministro. E messo in crisi diversi governi. Un "particolare" che forse andrebbe ricordato all'attuale premier e al suo entourage. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Blocco contratto

Post n°3028 pubblicato il 29 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 

Da “OrizzonteScuola”


Blocco contratto? Non se ne parla, 250mila firme dicono di no


L'iniziativa di FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS CONFSAL e GILDA-UNAMS per sbloccare il contratto della scuola arriva al suo culmine.

L'iniziativa di FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS CONFSAL e GILDA-UNAMS per sbloccare il contratto della scuola arriva al suo culmine.

I sindacati, qualche settimana fa, hanno lanciato la petizione #sbloccacontratto che ha portato alla raccolta di ben 250mila firme tra docenti, ATA e dirigenti della scuola.

Con questa firma reclamano il rinnovo del contratto, bloccato dal 2007, e lo sblocco degli scatti di anzianità fino al 2019.

Per tali motivi, i sindacati giorno 30 ottobre 2014 alle ore 10,30 in Piazza Monte Citorio hanno indetto una conferenza stampa per far conoscere l’ampiezza del risultato ottenuto, le sue motivazioni e i suoi esiti.

Retribuzioni ferme e largamente al di sotto della media europea, ipotesi di modifiche, anche sostanziali, dell’organizzazione del lavoro, della stessa struttura retributiva: saranno questi gli argomenti affrontati.

I sindacati sono stati chiari anche relativamente all'impianto meritocratico della riforma Renzi, avanzando molte riserve: "la sede appropriata e legittima di discussione e decisione è quella negoziale".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Addio al posto fisso

Post n°3027 pubblicato il 29 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 

Da “Il Manifesto”


Addio al posto fisso: ricercatori sempre precari


Il diavolo si nasconde nei dettagli. E la legge di stabilità firmata dal presidente della Repubblica Napolitano conferma il proverbio

Roberto Ciccarelli

Il diavolo si nasconde nei dettagli. E la legge di stabilità firmata dal presidente della Repubblica Napolitano conferma il proverbio. Parliamo delle norme sull'università. Il governo ha festeggiato l'aggiunta da 150 milioni di euro ad un budget tagliato dì 1,1 miliardi di euro da Tremonti. Questi soldi dovrebbero azzerare quasi del tutto il taglio da 170 milioni previsto. La ministra dell'Università e della ricerca Stefania Giannini ha ipotizzato l'assunzione immediata di 7-800 ricercatori nelle università cosiddette «virtuose», 2 mila a regime. Un vero affare, dunque. Qualcosa allora si muove! Non è così. Perché la riduzione della spesa è prevista solo per i primi anni e lo stanziamento annunciato vale solo per i primi anni. Una volta esaurite le risorse, continuerà la riduzione delle risorse del fondo per il finanziamento ordinario degli atenei. Sul sito Roars.it Antonio Banfi ha fatto qualche calcolo: da oggi al 2023 i tagli ammonterebbero a 1.431 milioni di euro. In media, ogni anno, agli atenei verrebbero sottratti 159 milioni di euro, una cifra dunque di poco inferiore al taglio voluto da Tremonti (-170 milioni). Renzi e Giannini avrebbero così bloccato i tagli solo per un biennio, prendendo le risorse dai fondi «Fsra». Al futuro non pensano. A partire dal 2023, infatti, i tagli annuali aumenterebbero addirittura del * 64%, passando da 170 a 278 milioni di euro (+108 milioni). L'impresa di Renzi verrebbe dunque pagata, con gli interessi, dalla prossima generazione. «Il Governo sta riuscendo nell'impresa paradossale di peggiorare le già disperate condizioni di vita degli atenei sostiene Alberto Campailla, del coordinamento universitario Link Si sottraggono infatti al Fondo per gli atenei 234 milioni di euro nei prossimi 8 anni, cui si aggiungono gli oltre 25 milioni di euro tagliati con il Decreto Irpef e i 173 milioni di decremento relativi al mancato rifinanziamento del piano straordinario di reclutamento dei professori associati». Ci sono anche novità importanti sulla tipologia dei ricercatori che dovrebbero essere assunti. Il ricercatore to-. rinese Alessandro Ferretti su un blog de «Il Fatto Quotidiano» segnala che nella bozza della manovra (articolo 28, comma 29) c'è l'abolizione del ricercatore «tenure track», quella figura creata dalla riforma Gelmini, anticamera all'assunzione da professore associato a tempo indeterminato. Dunque, i 7-800 ricercatori che dovrebbero essere assunti saranno tutti precari. Una volta concluso il loro contratto a termine, ricominceranno il giro della ruota del criceto. «Sulla ricerca, oltre ai 42mln di tagli al Fondo ordinario per gli enti di ricerca, il governo peggiora il piano "libere assunzioni" sostengono gli studenti di Link Con  un colpo di mano Renzi elimina il comma che imponeva un minimo di assunzioni a tempo indeterminato e punta sull'estensione totale del precariato nella ricerca».

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LEGGE STABILITA'

Post n°3026 pubblicato il 24 Ottobre 2014 da fabiana.giallosole
 

Da “Orizzonte Scuola”

Tutto Legge Stabilità: dalle immissioni in ruolo ai tagli. Pubblichiamo il testo definitivo presentato alla Camera

di redazione

Non solo un miliardo per 150mila immissioni in ruolo, il testo della Legge di stabilità relativamente alla scuola è costellato da numerosi rivoli di tagli: supplenze ATA e docenti, personale comandato, indennità estero, organici ATA. Tutti i commenti.

Il testo definitivo presentato alla Camera

Tagli all'organico del Ministero

Anche il Ministero taglia personale. Infatti dal 1 gennaio 2015, il contingente di diretta collaborazione scenderà a 190 unità, con un taglio di spesa pari a 222.000 euro.

Tagli all'indennità di servizio all'estero del personale docente

Gli assegni previsti per il personale all'estero è ridotta di 3,7 mln di euro per il 2015 e di 5,1 milioni di euro per gli anni 2016 e 2017.

Abrogazione degli esoneri e dei semiesoneri per i collaboratori del Dirigente scolastico

Il testo della Legge di Stabilità elimina la possibilità per i docenti che collaborato con il Dirigente scolastico di poter usufruire degli esoneri e semiesoneri dall'insegnamento. Nel testo, inoltre, leggiamo che il taglio è attuato in vista dell'organico dell'autonomia (o funzionale). Quest'ultimo, evidentemente, già in fase avanzata di progettazione e che prevede l'esonero del personale di ruolo per impiegarlo in mansioni diverse dall'insegnamento. Taglio esoneri e supplenze, e il caos nelle scuole

Tagli al personale comandato della scuola

A parte alcuni casi di collocamento fuori ruolo e per le prerogative sindacali, il personale appartenente al comparto scuola non potrà essere posto in posizioni di comando, distacco, fuori ruolo o utilizzazione "comunque denominata".

Supplenze del personale ATA

Il testo vieta di conferire supplenze ai collaboratori scolastici se non dopo 7 giorni di assenza, agli assistenti amministrativi se non in scuole con meno di 3 unità di personale. Mentre non sarà più possibile sostituire gli assistenti tecnici.

Inoltre, le ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti possono essere attribuite dal dirigente scolastico anche al personale collaboratore scolastico. Le istituzioni scolastiche destineranno il Fondo per il Miglioramento dell'Offerta Formativa prioritariamente alle ore eccedenti.

Tagli all'organico ATA

Saranno tagliati 2.020 unità di personale ATA, per una riduzione della spesa pari ad euro 50,7 mln a decorrere dal 2015/2016.

Taglio supplenze dei docenti

Non si potranno più assegnare supplenze di un giorno, ma dai due giorni in su. Un taglio minore rispetto alle aspettative. Anche se la questione supplenze sarà affrontata in occasione dell'avvio dell'organico funzionale. Vedi anche: Da settembre 2015 cancellate supplenze brevi fino a 7 giorni. Addio a 8mila posti ATA - Addio supplenze brevi. Sarà caos?

Blocco del contratto fino al 31 dicembre 2015

Come già ampiamente anticipato dalla nostra redazione, il Governo bloccherà il rinnovo dei contratti della Pubblica Amministrazione fino al 2015 (manovra da 2,5mld di euro). Il blocco rigurda anche l'indennità di vacanza contrattuale, che non sarà più recuperata. Nel contempo, il Ministro ha anticipato la volontà di avviare le trattative per rivedere i contenuti del contratto per la scuola alla luce delle indicazioni contenute nelle Linee guida del Governo per quanto riguarda il "Merito". I particolari.

Eliminazione del coordinatore povinciale pratica sportiva

Nel testo viene modificato l'articolo 307 del Testo unico della scuola, prevedendo un solo coordinatore dei progetti di avviamento della pratica sportiva per regione, invece che uno per provincia. Coordinatori provinciali che, tra l'altro, godevano di esoneri.

Stanziati 200mln di euro per le scuole paritarie

Nel testo della Legge di Stabilità sono stati stanziati 200milioni di euro per le scuole paritarie, il sando dei contributi 2014. Sulla questione è intervenuta anche l'On Centemero, che ha parlato di un taglio del 50% rispetto al dovuto. Approfondisci.

Digitalizzazione segreterie scolastiche

Saranno investiti ben 10mln di euro per la digitalizzazione delle segreterie scolastiche. I fondi proverranno dai tagli all'AFAM. L'investimento avrà come scopo la riduzione della necessità di personale addetto alle segreterie. Leggi l'articolo con il nostro approfondimento.

3 miliardi per 149 mila immissioni in ruolo e scuola-lavoro

Sarà stanziato un miliardo di euro per l'assunzione di 149mila docenti precari delle GaE e vincitori/idone del concorso a cattedra per l'anno 2015. Seguirà uno stanziamento di 3miliardi di euro a decorrere dal 2016.

Lo stanziamento prevede anche il potenziamento dell'alternanza scuola-lavoro. I particolari

Dati alla mano, il Miur sarà protagonista tanto della voce “avere”, grazie al miliardo destinato alla stabilizzazione di 148.100 docenti, quanto al “dare”. Se calcolato sul saldo netto da finanziare il contributo di viale Trastevere dovrebbe valere un sesto dei tagli complessivi (1,1 miliardi sui 6 attesi nel 2015).

Esame di maturità

Maturità 2015: rimangono i commissari esterni. Vai all'articolo

Dirigenti scolastici

Tutte le novità per i Dirigenti scolastici. Vai all'articolo

Il testo definitivo presentato alla Camera

Vedi anche: Legge Stabilità. 150mila immissioni ruolo, via libera da Legge Stabilità. Prossimo passo censimento entro dicembre 2014

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »
 

 CHI SIAMO

Il Coordinamento provinciale dei Docenti Utilizzati di Sassari (COPDUS), si è costituito ufficialmente nel mese di settembre 2011, in seguito alla necessità di fronteggiare il nefasto articolo 19 della Legge 111 del 15 luglio 2011 col quale si dispone la messa in mobilità intercompartimentale dei docenti inidonei o il declassamento a personale ATA con conseguente riduzione stipendiale.

Esserci costituiti in gruppo è stato per tutti noi fondamentale in quanto ci ha dato da subito la forza e la determinazione, entrambe importanti, per intraprendere tutte quelle azioni di lotta civile allo scopo di trovare soluzioni al problema che ci ha visti coinvolti, assieme ad altri quasi 4000, a livello nazionale.

Ritrovarci con cadenza settimanale ci fa sentire, non solo più uniti e aggiornati sull'evolversi della nostra situazione, ma soprattutto più sicuri e positivi nell'affrontarla.

Per questo motivo, e non solo, abbiamo col tempo sentito il bisogno di creare questo BLOG ossia uno spazio per informarci ed informare anche coloro che trovandosi nella nostra situazione pur non facenti parte del coordinamento di Sassari, avranno piacere di visitarci e saranno i benvenuti.

Al tempo stesso vogliamo che questo sia uno spazio oltre che di informazione anche di incoraggiamento al "ce la faremo" e al "non smettere" e quindi non vuole avere e non avrà aspetti e contenuti sterili o "istituzionalizzati".


e-mail: copdus@gmail.com oppure fabianagiallosole@libero.it

 

Felice settimana


 Serena, solare settimana a tutti voi, piena di energia e di voglia di lottare ancora insieme...

FabianaGiallosoleq

 

 

Biblio-Blogs e Forum utili:

Docente Bibliotecario

http://www.libreriamo.it/


I lettori possono riprodurre liberamente le immagini presenti in questo blog.

In questo blog sono presenti immagini tratte da Internet. 

Se qualcuna di esse, a nostra insaputa, è  protetta da copyright

Vi preghiamo di informarci e provvederemo subito a rimuoverla.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Net Parade

Sostieni il blog Docenti Inidonei e + su Net Parade!

Con un click aiuterai il blog a crescere! 

a

 

 

Psss...puoi votare + volte! Grazie. FabianaGiallosole

 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Briciole di poesia...

a

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto.

Nazim Hikmet

 

pillole musicali

 

s

 

Loredana Errore - Innamorata (Audio) - YouTube

Loredana Errore Ti sposerò - YouTube

 Naya Rivera - Songbird (Traduzione italiano) - YouTube

a

Preghiera della sera

O Maria dacci la tua forza

 e la tua volontà per affrontare

 e superare gli ostacoli della vita...

 

Divagazioni artistiche sarde

Il sito di Giuseppe Nieddu 

(Grafico pubblicitario, disegnatore fumetti, illustratore tradizionale e digitale etc)

Carlo Nieddu videomaker, fotografo, noto sul web come Carloportone 

The Penguin 1x01 "La mia storia" - YouTube