Citazioni nei Blog Amici: 12
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
 
 

Cerca gli argomenti

a

Cerca gli argomenti scorrendo la tendina "tutti i tags" 

 

 

Scrivici:

copdus@gmail.com

 

 

a

 

 

 

 

Buona notte

d

 

Canzone della sera:

▶ Mango - La rondine (videoclip) - YouTube

Il sogno, la poesia,

l'ottimismo aiutano la realtà

più di ogni altro mezzo a

disposizione.

S. Agostino

 

 

 

Aforismi e frasi celebri


as


le lacrime ti impedirebbero di vedere le stelle

(R. Tagore)
 

L'angolo della scrittura

libro

 

 

 

 

 

Giuseppe Nieddu

(Fumetto: Vegis Auree)

Ant02

Il sito di Giuseppe Nieddu

Paolo Lubinu

(Libro: Jesu Cristu Etzu)

Visualizzazione di flyerJCEmini2.jpg

JESÙ CRISTU 'ETZU - ROMANZO D'ESORDIO DI PAOLO LUBINU - crowdfunding

 

Sunny_Poems

a

 

E’ un inseguirsi tra le righe

questo continuare a cercarsi

 dove l’altro smette.

Una connessione spontanea

Senza alcuna richiesta

 

 

 

Sensibilità tenerezza ardore

sono collegate al cuore

Talvolta arrecano lacrime e dolore.

Ma si è vivi nella sofferenza

e morti nell’indifferenza.

Sunny_Poems

 

 
Creato da: fabiana.giallosole il 18/02/2012
COPDUS - Coordinamento Provinciale Docenti Utilizzati di Sassari

 

 

Uscita studenti

Post n°4525 pubblicato il 01 Dicembre 2017 da fabiana.giallosole
 

Da "OrizzonteScuola"


Uscita autonoma studenti: docenti e dirigenti senza responsabilità, è legge. Ma famiglie devono firmare liberatoria

di redazione 

Ieri la Legge di Bilancio è passata in Parlamento con voto di fiducia. Tra le norme che sono diventate legge anche quella relativa all'uscita autonoma degli studenti.

Secondo quanto previsto dalla legge di stabilità, i genitori o i responsabili tutori o soggetti affidatari di minori di 14 anni, potranno autorizzare le scuole (incluse le paritarie), in considerazione dell'età, del grado di autonomia e dello specifico contesto a consentire l'uscita autonoma degli alunni dai locali scolastici al termine delle lezioni.

Il personale scolastico, quindi, nel momento in cui le famiglie avranno firmato la liberatoria, sarà esonerato dalla responsabilità di vigilanza. Ad essere esonerato anche il servizio scuolabus, che viene specificatamente menzionato dalla legge, per quanto riguarda salita e discesa da mezzo.

Resta da specificare che, nel caso di mancata firma da parte dei docenti della liberatoria, restano gli obblighi di sorveglianza e vigilanza che dovranno essere gestite da ogni singola scuola attraverso un regolamento.

Approvate definitivamente le nuove norme su accompagnamento minori di 14 anni. Valide le liberatorie dei genitori, Fedeli: "Contemperate tutte le esigenze"


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Docenti Inidonei

Post n°4524 pubblicato il 01 Dicembre 2017 da fabiana.giallosole
 

Da "La Tecnica della Scuola"


L'Italia non pensa alla salute dei docenti: l'80% dei non idonei all'insegnamento soffre di malessere psichico


Fabrizio De Angelis

L'Europa pensa alla salute dei docenti, che stanno davvero collassando a causa degli impegni e delle responsabilità sempre maggiori. E l'Italia? Si gira dall'altra parte. O quasi.

La Germania, ad esempio, sa che gli oltre 800mila docenti in servizio fanno meno assenze per malattia dal lavoro rispetto ai lavoratori iscritti allo stesso sistema mutualistico sanitario. Ma, sono i lavoratori che si ammalano maggiormente di patologie psicologiche e psichiatriche. Lo stesso studio ha evidenziato che gli insegnanti risultano la categoria professionale più soggetta a patologie del sistema nervoso, con una netta prevalenza delle forme nevrotiche. Manifestando sintomi come esaurimento psicofisico, perdita di concentrazione, amnesie, insonnia, mal di testa, irritabilità, aggressività.

Il fenomeno è stato studiato inizialmente dalla Francia nel 2006 che ha messo a disposizione dei propri docenti, oltre al medico generico di base, anche lo psichiatra di base. Poi è toccato al Regno Unito, effettuando un'indagine per scoprire quanto siano malati i docenti, sempre di patologie che riguardano la psiche e lo stress.

In Italia serve una presa di coscienza: gli insegnanti sono stressati!

A tal proposito, il medico Vittorio Lodolo D'oria, ha lanciato una petizione proprio per tutelare la salute degli insegnanti, rintracciando le cause dello stress legandola, fra le altre questioni, anche alla retribuzione, spesso causa scatenante di patologie associate allo sfinimento del lavoro quotidiano.
Per il medico, il malessere psichico della categoria determina oggi l'80% delle inidoneità all'insegnamento.

Ecco la sua petizione cosa prevede:

Il programma politico da attuare nel prossimo lustro dovrà avere al centro il docente e soprattutto seguire precisi parametri per:

  1. Adeguare gradualmente, e inderogabilmente entro la fine della legislatura, la retribuzione degli insegnanti al livello della media dei colleghi della UE.
  2. Effettuare studi epidemiologici sulle cause di inidoneità all'insegnamento negli ultimi 10 anni (i dati sono presso l'Ufficio III del Ministero Economia e Finanze) al fine di riconoscere ufficialmente le malattie professionali della categoria.
  3. Stanziare fondi ad hoc per attuare la prevenzione delle malattie professionali ufficialmente riconosciute, il monitoraggio dello Stress Lavoro Correlato, nonché la formazione prevista, ma non ancora attuata, dal DL 81/08 a favore di docenti e dirigenti scolastici.
  4. Rettificare l'attuale regime previdenziale (Monti-Fornero) tenendo conto del DL 81/08 che considera variabili imprescindibili: il prevalente genere femminile della categoria (83%); l'età anagrafica (invecchiamento); l'anzianità di servizio (usura psicofisica) e di conseguenza le malattie professionali. Riconoscere infine quali attività usuranti tutte le categorie di docenti nei diversi livelli d'insegnamento (non solo educatrici dei nidi e maestre della scuola dell'infanzia) come dimostrano gli studi scientifici oggi disponibili.
  5. Impegnarsi a realizzare i suddetti passaggi fin dal primo giorno utile della prossima legislatura senza tralasciarne nessuno.

La proposta di Vittorio Lodolo D'oria, al momento ha raccolto circa 19mila firme alla petizione.

Certo è che non si può proseguire su questa strada dell'indifferenza verso la salute degli insegnanti, che dovrebbero ricevere maggiori tutele da parte delle istituzioni. Il burn out e le altre patologie ancora più serie non possono diventare segno distintivo di una categoria di lavoratori.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Visite fiscali

Post n°4523 pubblicato il 08 Settembre 2017 da fabiana.giallosole
 

Da "La Tecnica della Scuola"


Visite fiscali: le fasce orarie di reperibilità per i dipendenti della scuola

di redazione


A seguito di numerose richieste, pubblichiamo un chiarimento sulle novità introdotte dal 1° settembre 2017 sulle visite fiscali dei dipendenti pubblici, e quindi anche dei lavoratori della scuola.

E' importante dire che nulla cambia sugli adempimenti a carico del lavoratore. Il certificato medico va richiesto sempre con le consuete procedure e anche la comunicazione alla scuola deve essere inviata nelle modalità e nei tempi ormai assodati. . L'invio del certificato medico all'INPS è sempre di competenza del medico curante.

Anche per quanto riguarda le fasce orarie di reperibilità non ci sono novità. Rimangono dal luneì alla domenica dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. E' in previsione un apposito decreto ministeriale che armonizzi tali fasce tra settore pubblico e privato, quindi potranno esserci delle modifiche in seguito, ma al momento è tutto confermato.

Le modifiche alla normativa sulle visite fiscali sono invece contenute in questo articolo

Visite fiscali, quali sono le novità: dalla reperibilità alle certificazioni. Scheda gratuita


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Scadenze 10 Luglio

Post n°4522 pubblicato il 08 Luglio 2017 da fabiana.giallosole
 

Da "La Tecnica della Scuola"


RAV, comandi, utilizzazioni e assegnazioni provvisorie: le scadenze del 10 luglio

Lara La Gatta


Il prossimo 10 luglio è una data da annotare, perché molte sono le scadenze che cadono nella giornata di lunedì.

Innanzitutto, l'autovalutazione della scuola: scade infatti il 10 luglio il termine per rivedere le analisi effettuate nel precedente Rapporto di Autovalutazione (RAV) e, solo se è necessario, per procedere alla revisione delle priorità, dei traguardi e degli obiettivi di processo. In particolare, l'aggiornamento del RAV è dovuto in presenza di cambiamenti sostanziali intervenuti nell'istituzione scolastica, alla luce di nuovi dati e dei dati aggiornati, delle eventuali osservazioni pervenute da parte del Direttore dell'USR ai Dirigenti scolastici in merito alla definizione degli obiettivi, nonché delle osservazioni dei Nuclei esterni di valutazione, se la scuola è stata oggetto di visita.

Il 10 luglio è anche il termine iniziale per la presentazione, su Istanze on-line, delle domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria per la scuola primaria e dell'infanzia; le funzioni chiuderanno il 20 luglio, mentre saranno aperte dal 24 luglio al 2 agosto per la scuola secondaria di primo e secondo grado.

Infine, per quanto riguarda i comandi di docenti e dirigenti scolastici, sempre il 10 luglio scade il termine per presentare le richieste di assegnazione a mezzo posta certificata al Ministero dell'Istruzione, dell' Università e della Ricerca - Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione - Direzione generale per il personale scolastico - Ufficio IV, al seguente indirizzo mail:  dgpersonalescuola@postacert.istruzione.it


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Bonus merito

Post n°4521 pubblicato il 08 Luglio 2017 da fabiana.giallosole
 

Da "La Tecnica della Scuola"


Bonus merito e fondo d'Istituto, a giorni i finanziamenti alle scuole: nel 2018 si cambia?

Alessandro Giuliani


Presto le scuole avranno accreditati i soldi per finanziare quello che una volta si chiamava il fondo d'istituto, oggi trasformato nel Mof, ovvero il Miglioramento dell'offerta formativa.

A breve, arriveranno anche i fondi specifici per sostenere gli istituti scolastici collocati nelle Aree a rischio. E pure l'atteso, quanto discusso, bonus merito annuale introdotto con la Buona Scuola approvata dal Governo Renzi.

A confermarlo ai sindacati, sono stati i dirigenti Miur il 6 luglio 2017, nel corso di un confronto svolto a Viale Trastevere, proprio per definire i contenuti del Contratto Nazionale Integrativo (CCNI) riguardante le risorse finanziarie relative all'a.s. 2017/2018 da destinare al MOF (Miglioramento dell'Offerta Formativa), le scuole a rischio e il bonus merito.

Premesso che "le risorse del MOF riguardano il FIS (Fondo dell'Istituzione scolastica), le Funzioni strumentali, gli Incarichi specifici, le ore eccedenti in sostituzione dei colleghi assenti, le attività complementari di Educazione fisica", ricorda la Flc-Cgil, "le risorse complessivamente disponibili per il prossimo anno scolastico sono le medesime dell'anno in corso (euro 689.210.000) e pertanto si è convenuto di confermare gli stessi parametri del precedente CCNI per la distribuzione delle risorse alle scuole".

La comunicazione dei dati definitivi, da associare agli organici, che nelle scuole superiori non è ancora definitivo, sarà fatta sempre ai sindacati la prossima settimana, quando saranno riconvocati per procedere alla sottoscrizione definitiva.

"Per quanto riguarda le risorse del Mof relative all'a.s. 2016/2017, dopo un estenuante percorso presso gli organi di controllo per la certificazione, queste finalmente verranno erogate alle scuole, a partire dai prossimi giorni, mediante specifica comunicazione inviata dal Miur", sottolinea il sindacato Confederale.

Il sindacato guidato da Francesco Pantaleo aggiunge che "bei prossimi giorni è prevista anche l'assegnazione delle risorse relative all'a.s. 2016/2017 per la valorizzazione del merito del personale docente (cd "bonus docenti"), seppur nella misura dell'80% poiché il Miur ritiene di dover attendere l'esito del ricorso al Tar Lazio (prodotto proprio dalla Flc-Cgil ndr), con cui sono stati contestati proprio i criteri di ripartizione del bonus alle scuole".

Fondo d'istituto e bonus merito, quindi, in linea teorica potrebbe essere anche pagati verso la fine dell'estate. Sempre che le scuole abbiano assolto il lungo iter (contrattazione nel primo caso e adozione dei criteri approvati dalla commissione creata ad hoc nel secondo caso) di approvazione, da svolgere all'interno di ogni scuola.

L'organizzazione sindacale rimarca anche "il fatto che tra i controlli fiscali del Mef e le necessità di accertamento del Miur, le risorse (poche) spettanti per retribuire il lavoro già svolto dal personale vengono assegnate alle scuole con sempre maggiori ritardi e difficoltà. Ciò determina la lesione dei diritti dei lavoratori a cui spetta la dovuta retribuzione e un'ulteriore complicazione del lavoro amministrativo delle scuole".

"La semplificazione delle procedure di controllo e di accreditamento delle risorse alle scuole - conclude la Flc-Cgil - dovrà trovare necessariamente una soluzione in occasione del prossimo rinnovo contrattuale".

Un rinnovo che dovrebbe mantenere entrambe le macro-voci di assegnazione. Ma potrebbe mutarne non poco, alla luce dell'accordo preso con la Funzione Pubblica e della precedente riforma, il decreto legislativo 150/09, anche le modalità e le possibilità di accesso.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »
 

 CHI SIAMO

Il Coordinamento provinciale dei Docenti Utilizzati di Sassari (COPDUS), si è costituito ufficialmente nel mese di settembre 2011, in seguito alla necessità di fronteggiare il nefasto articolo 19 della Legge 111 del 15 luglio 2011 col quale si dispone la messa in mobilità intercompartimentale dei docenti inidonei o il declassamento a personale ATA con conseguente riduzione stipendiale.

Esserci costituiti in gruppo è stato per tutti noi fondamentale in quanto ci ha dato da subito la forza e la determinazione, entrambe importanti, per intraprendere tutte quelle azioni di lotta civile allo scopo di trovare soluzioni al problema che ci ha visti coinvolti, assieme ad altri quasi 4000, a livello nazionale.

Ritrovarci con cadenza settimanale ci fa sentire, non solo più uniti e aggiornati sull'evolversi della nostra situazione, ma soprattutto più sicuri e positivi nell'affrontarla.

Per questo motivo, e non solo, abbiamo col tempo sentito il bisogno di creare questo BLOG ossia uno spazio per informarci ed informare anche coloro che trovandosi nella nostra situazione pur non facenti parte del coordinamento di Sassari, avranno piacere di visitarci e saranno i benvenuti.

Al tempo stesso vogliamo che questo sia uno spazio oltre che di informazione anche di incoraggiamento al "ce la faremo" e al "non smettere" e quindi non vuole avere e non avrà aspetti e contenuti sterili o "istituzionalizzati".


e-mail: copdus@gmail.com oppure fabianagiallosole@libero.it

 

Felice settimana


 Serena, solare settimana a tutti voi, piena di energia e di voglia di lottare ancora insieme...

FabianaGiallosoleq

 

 

Biblio-Blogs e Forum utili:

Docente Bibliotecario

http://www.libreriamo.it/


I lettori possono riprodurre liberamente le immagini presenti in questo blog.

In questo blog sono presenti immagini tratte da Internet. 

Se qualcuna di esse, a nostra insaputa, è  protetta da copyright

Vi preghiamo di informarci e provvederemo subito a rimuoverla.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Net Parade

Sostieni il blog Docenti Inidonei e + su Net Parade!

Con un click aiuterai il blog a crescere! 

a

 

 

Psss...puoi votare + volte! Grazie. FabianaGiallosole

 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

pillole musicali

 

s

 

Loredana Errore - Innamorata (Audio) - YouTube

Loredana Errore Ti sposerò - YouTube

 Naya Rivera - Songbird (Traduzione italiano) - YouTube

Preghiera della sera 

O Maria dacci la tua forza

 e la tua volontà per affrontare

 e superare gli ostacoli della vita...

 

Divagazioni artistiche sarde

 

http://web.tiscali.it/spazio_alguer/articoli/2001/immagini/0533_2001%20.jpeg

Il sito di Giuseppe Nieddu

(Grafico pubblicitario, disegnatore fumetti, illustratore tradizionale e digitale etc)

Carlo Nieddu videomaker, fotografo, noto sul web come Carloportone