Creato da elliy.writer il 25/09/2008
INFINITE DIVERSITA' IN INFINITE COMBINAZIONI...

PER DIRLO CON UN FIORE

mughetti

 

Secondo il linguaggio dei fiori, il mughetto è simbolo della felicità ritrovata, della serenità dopo i travagli. Questo perché, secondo leggenda, il fiore sarebbe nato dal sangue di San Leonardo, ferito ma vittorioso contro il demonio. Regalo azzeccato per festeggiare guarigioni, riconciliazioni, nuovi incontri con vecchi amici, amori ritrovati.
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

mariomancino.mfa.pietronicoletta.bartoliniAlessio_Blueskyilburritofrancescovirusr.fioritatirchio2000alferbciconi1socrate52ISP_Cortinaemanuela652010N_y_l
 

Poesia

.

Cadde tanto in basso
nella mia considerazione
che lo udii battere in terra
e andare in pezzi sulle pietre
in fondo alla mia mente.

Ma rimproverai la sorte che lo 
abbatté
meno di quanto denunciai me stessa,
per aver tenuto oggetti placcati
sulla mensola degli argenti.

(Emily Dickinson)

 

Amore e guerra

 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 64
 
 

 

« ITACA - Costantino Kavafische calor... »

Indifferentemente...

Post n°536 pubblicato il 10 Luglio 2013 da elliy.writer

Il peggior peccato contro i nostri simili non è l'odio ma l'indifferenza:
questa è l'essenza dell'inumanità.

(George Bernard Shaw)

E' una di quelle piccinerie, l'indifferenza, di cui ancora, nonostante la veneranda età, non mi capacito. Parlo di quel generale e profondo "menefrego" che viene applicato a volte con incredibile spudoratezza.
Non posso citare il caso specifico occorso, ma penso basti pensare ad esempi piccoli, agli sguardi assenti che incontri - anzi che NON incontri - quando sali su un autobus, tanto per dire. Tutti a guardare da un'altra parte oppure oltre te oppure, perfino, attraverso te. E' per questo che tanti  non hanno problemi a parlare ad alta voce al telefono in mezzo agli altri: hanno capito, loro, che nessuno li ascolta. E neanche li vede.
Oppure quando entri in un negozio per chiedere: è di qualcuno, qui, la macchina parcheggiata in seconda fila? Schiene voltate e silenzio.
E' un germe diffuso, l'indifferenza. Si annida in angoletti bui e viene fuori all'improvviso, magari mentre un amico ti sta parlando e vorrebbe il tuo ascolto vero e invece tu ti stai già organizzando mentalmente la serata oppure... oppure?
Rimuginando un po', mi sono ricordata di questo film, eccezionale e memorabile secondo me, e ho trovato questo spezzone, dove l'indifferenza fa anche rima con vigliaccheria e con altro ancora...

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

Non affidarti alla mia immaginazione
non ti fidare, io non ti conservo,
non ti metto da parte per l'inverno,
io ti apro e ti mangio in un boccone.

Patrizia Cavalli

 

Credo che sia stato il sorriso
Fu il sorriso che aprì la porta
Era un sorriso molto luminoso
invitava ad entrarci, a togliersi i vestiti
infilarsi dentro quel sorriso.
...
E. de Andrade

 

Con un fiore - Con una lettera
Con un agile amore -
Se fisso il Chiodo più saldo -
Definitivamente saldo - lassù -

Non importa la mia Incudine ansimante!
Non importa il Riposo!
Non importano i volti fuligginosi
Che si sbracciano alla Fucina!

L'acqua, è insegnata dalla sete.
La terra - dagli oceani traversati.
Il trasporto - dallo spasimo -
La pace - dai suoi racconti di battaglie -
L'amore, dalla memoria di un ritratto -
Gli uccelli, dalla neve.

(E. Dickinson)

 

Non respingere i sogni perché sono sogni.
Tutti i sogni possono
essere realtà, se il sogno non finisce.
La realtà è un sogno. Se sogniamo
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l'acqua, cristallina.
La realtà traveste
il sogno, e dice:
"Io sono il sole, i cieli, l'amore".
Ma mai si dilegua, mai passa,
se fingiamo di credere che è più che un sogno.
E viviamo sognandola. Sognare
è il mezzo che l'anima ha
perché non le fugga mai
ciò che fuggirebbe se smettessimo
di sognare che è realtà ciò che non esiste.
Muore solo
un amore che ha smesso di essere sognato
fatto materia e che si cerca sulla terra.

Pedro Salinas

 

Un regalo di Dimanto... per Nonno Sabin!