Creato da fionamay10 il 15/09/2006

l'ippocampo

E se sei un poesia-tore. Se sei un racconta-tore, un sogna-tore, un pesca-tore di sassi colorati, un immagina-tore di strade piene di vie d'uscita. Se sei un fingi-tore di fantasie..... siediti intorno a questo fuoco.

 

chiringuito

Post n°2762 pubblicato il 23 Agosto 2016 da fionamay10
 


Il rientro della collega fenomeno
è contraddistinto dal solito sacco di banalità
dell'italiano medio.
Ma Finiamola qui con questo lavoro dalle 8 alle 17
e apriamo qualcosa sulla spiaggia
eccetera eccetera.
Fatto salvo che poi
quando si arriva sulla famosa spiaggia
salta fuori che con il chiringuito non ci fai i miliardi,
che il Costa Rica non è quel paradiso di democrazia che si pensava,
che manca una circostanza sociale che fa piuttosto comodo:
la sanità,
che la spiaggia giorno e notte diventa una rottura di scatole
quasi come il neomelodico
e che
 i superbicipiti alla bolt dei caraibici se ne vanno
insieme ai soldi dal portafogli.
No, per dire.

(in foto la darsena a Milano dal web)

 
 
 

finchè dura

Post n°2761 pubblicato il 05 Agosto 2016 da fionamay10
 
Tag: Visioni



Secolo nero,
giorni fuori dai gangheri.
Strati di indignazione,
extracomunitari nuovi di zecca in coda
come cani in un dedalo di strade
ai quali qualcuno verso le dieci di un 23 giugno
ha abolito la libera circolazione.
E sopra a tutto:
la voce degli alberi alti nel vento.
Ma finchè dura,
dura il nocciolo dell'umano.
Forse.

(foto cult Simone piccolo di fionamay)

 
 
 

l'okavango

Post n°2760 pubblicato il 12 Luglio 2016 da fionamay10
 




Spesso
ho pensato a lui come a un fiume.
L'Okavango,
che scava vivide paludi nel Kalahari.
Ma è anche possibile
che io non conosca la differenza
tra il beneficio di inventario
e l'illusione.

(foto fionamay)

 
 
 

sui parabrezza

Post n°2759 pubblicato il 04 Luglio 2016 da fionamay10
 



Tanto la luce, oggi,
che scende a cascata dall'altura del sole
rimbalza sulle vetrine,
sugli ottoni,
sui parabrezza,
sui finti cristalli,
scorre nei vicoli e impolvera l'anima.
Tanto la notte
che arriva senza rumore
inventa un mondo.

(foto fionamay)





 
 
 

fun in acapulco

Post n°2758 pubblicato il 14 Giugno 2016 da fionamay10
 

Ma come si disegna l'estate?
Intendo il soffio dell'estate, quando arriva.
Dopo giorni e giorni
di orizzonte stretto,
di bicicletta che va da sola
nell'aria di metallo.
E di vestiti fagottoni.

(foto fionamay)

 

 
 
 

suggerimenti

Post n°2757 pubblicato il 26 Maggio 2016 da fionamay10
 



Ciò che la pioggia suggerisce
insieme alla sera,
è che puoi cadere senza farti male.
A parte la goccia che scivola sul mio ginocchio,
caduta dall'ombrello.
E che non va via.
Più la strofino e
più non va via.
(matita fionamay)

 
 
 

Ritorni...

Post n°2756 pubblicato il 23 Maggio 2016 da valdellatorre1968
 

E si torna a combattere nuove battaglie...
si torna per allungare la mano a chi ne ha bisogno
si tona perchè le cattiverie del mondo non stiano su una spalla sola
e di questa vita ne faccio un cappio al collo
per gli infami! 

 
 
 

like seasons of stars

Post n°2755 pubblicato il 12 Maggio 2016 da fionamay10
 


Giri lunghissimi,
come stagioni di stelle,
che ripassano sempre da qui : 
per tornare a una
lontana, lontana, lontana fotografia.

(foto fionamay)

 
 
 

un tè ghiacciato

Post n°2754 pubblicato il 06 Maggio 2016 da fionamay10
 
Tag: Arte



Posso fare a meno di quasi tutto
ma non
della devozione che
questo uomo dietro al banco
mette
nella preparazione della mia tazza.
E lui diventa:
un tè ghiacciato
dentro una giornata torrida.

(in foto dal web Sinatra e Gardner)

 

 

 

 
 
 

effetto lavagna

Post n°2753 pubblicato il 29 Aprile 2016 da fionamay10
 

Le strade
oggi
sono intasate da qui a Timbuctù
che tutti abbiamo
posti da visitare,
gente da vedere,
cose da fare.
E il cervello
diventa una lavagna che si riempie,
lo xanax il cancellino.

(foto fionamay)

 

 
 
 

terra di esilio

Post n°2752 pubblicato il 27 Aprile 2016 da fionamay10
 




In quella terra di esilio
che sta
fra la Boldrini e Salvini
all'improvviso
ho voglia di mia madre,
dei suoi occhi di nero pece.
La sento cantare nella mia testa,
mentre taglia nella stoffa
la forma di una gonna.
E la sua voce
è la voce del vento.
Qui, per adesso.

(immagine dal web)

 
 
 

fisicità

Post n°2751 pubblicato il 21 Aprile 2016 da fionamay10
 


Il capo bello
 della nostra immaginazione
è,
inutile dirlo, 
un fisicato con gli occhi verderame,
i pochi capelli arruffati,
 polmoni indistruttibili, 
mangia in schifosi fast food,
guida un suv,
vota lega nord,
è un pozzo senza fondo di nozioni sullo sport,
di inesplicabili entusiasmi,
di biechi pregiudizi
che
non saro' costretta ad ascoltare per sempre.
Il che mi fa pensare
che,
dopotutto,
dio esiste.
(matita fionamay)


 
 
 

una C:>

Post n°2750 pubblicato il 12 Aprile 2016 da fionamay10
 





Mi siedo e accendo il portatile.
Una C:> 
compare sullo schermo
e mi resuscita dal mondo dei morti.
Chi vuoi essere?
Non più quella donna più o meno bruna,
alta più o meno uno e settanta
che si aggira
nel leggendario labirinto di Cnosso
fatto di case e uffici e negozi e autostrade
aiuole spartitraffico sottopassi centri commerciali
cani
e persone persone persone.
Numerose
e senza alcun peso specifico,
come byte digitali.
E del tutto
più fasulle e più deprimenti
di questa vita nera dentro al monitor
che corre
attraverso milioni di chilometri di linee telefoniche
sparse per il mondo.
Come una moderna lettera ai Corinzi.
Chi vuoi essere?

(disegno fionamay)

 
 
 

colorado springs

Post n°2749 pubblicato il 30 Marzo 2016 da fionamay10
 

 

Mentre ti spedivo una mail strategica
(una precisazione di intenti)
(un protocollo di puntini da unire)
arriva il black out.
Come un frammento nero che si stacca dal buio della notte.
E, 
in questo stato di nero,
tu sei troppo lontano.
Più o meno
lontano
                come Colorado Springs.                

 
 
 

due zeri

Post n°2748 pubblicato il 23 Marzo 2016 da fionamay10
 


Domande senza risposta
sono una misura sempre segnata
da geometria e illusione
di due occhi che sono sempre spenti.
Sono due zeri polverosi.
E risalire il labirinto dei sassi sparsi
può comportare,
del tutto prevedibilmente,
una dura traversata nel deserto.
Perchè lo dico?
Non so,
non è così chiaro.

(matita fionamay)

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

STARFIGHTER/BLOG

 

 
dark voyager
fastweb65
cow_boy_2006
millegiorni54
anagoor.ma
fionamay10
valdellatorre1968
aldobrando_1958
mariluci_17
righe_di_vita
valerio_702013 

 

 

 

 

 

A TUTELA...

E' vietato utilizzare:
le foto personali
i pezzi liberamente
pensati e scritti
i disegni e quanto
altro di proprietà
degli autori del blog
se non su richiesta



I miei disegni sono tratti
da fumetti ed eseguiti
con semplici matite.

 

 

 

 

 

RACCONTA-TORI

 

 





Post  1945
Nei commenti le storie
dei racconta-tori

Post    563
dal blog Titoli di Coda
Nei commenti le storie
dei passanti di galleria

 

window 95

 



      l'ippocampo  è  gemellato con :
                Titoli  di  Coda
                     di  Alex

 
 

 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 





    

 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova