Creato da VoglioDonnaGenova il 28/06/2007

IL TRAPEZISTA

A Genova....in equilibrio sulla mia schizofrenia..... E ....via il sipario.....una volta che hai varcato questa soglia non potrai più tornare indietro e non avrai più certezze e punti di riferimento! Impertinente Irriverente Invadente Antipatico Pungente Demente Demenziale Goliardico Inutile Trash Ironico Grottesco. Sono uguale a tutti gli altri uomini, anzi più uguale degli altri: il solito Stronzo Bugiardo Bastardo Porco Sfigato che si insinua in modo speculativo e opportunistico nel mondo femminile. Cosa accadrà dopo il Trapezista? Incontri Imperfetti si stanno avvicinando? Incontri Imperfetti potrebbe essere un utile vademecum ma anche un toccasana, una medicina per la tua anima ed il tuo corpo per raggiungere benessere e salute?

 

 

Liberati................

Post n°412 pubblicato il 18 Agosto 2010 da VoglioDonnaGenova
 
Tag: poesia
Foto di VoglioDonnaGenova

 

Liberati e vieni da me

 

LIBERATI...........E VIENI DA ME.........

 
 
 

Speriamo finisca presto.....

Post n°411 pubblicato il 23 Dicembre 2009 da VoglioDonnaGenova
 
Foto di VoglioDonnaGenova

Passerà anche questo Natale controsenso, senza senso ed inutile....

Passerà anche questo stato di infermità mentale dovuto  a questo mio lavoro inutile e senza senso.....

E se non passerà lo faremo passare......

Le Vibrazioni – Respiro, testo:

Passerà,
anche oggi passerà
come fosse una lacrima che scivola e dove andrà?
Forse tra i segni di un sorriso che amaro è ma,
Passerà.

Questo inverno cosa porterà?
Un’altra primavera fragile che non sa come fiorire ancora.
Nell’arco di un respiro è il suo odore.

Passerà,
e come aria passerà, quest’aria che in un fiato si inghiotte già
tra le scorie di un inevitabile passato che tenta sempre di confondere.

Questo inverno cosa porterà?
Un’altra primavera fragile che non sa come fiorire ancora.
Nell’arco di un respiro è il suo odore.

Questo inverno cosa porterà?
Un’altra primavera fragile che non sa come fiorire ancora.
Nell’arco di un respiro è il suo odore.

(Ah Ah Ah)
L’attimo geniale è divino
(Ah Ah Ah)
L’arte della Sua luminescenza
(Ah Ah Ah)
muore senza aiuto di nessuno
(Ah Ah Ah)
ci eccita e fa tremare il cielo!
(Ah Ah Ah)

Passerà

 
 
 

Natale: con obbligo di felicità e divertimento.

Post n°410 pubblicato il 22 Dicembre 2009 da VoglioDonnaGenova
 
Foto di VoglioDonnaGenova

Sta arrivando, sto cazzo di Natale.

Sta arrivando e tutti non stanno più nella pelle e a me girano le palle.

Nascerà come al solito, il solito Gesù Bambino, che tutti gli anni inscena la stessa manfrina su regia dei solito puritani e bigotti che durante l’anno stuprano la bambina ed il giorno di Natale adorano il bambino.

Scusami Signore se non un po’ scurrile ed un po’ blasfemo, ma se non lo fossi, non sarei me stesso, eppoi tu mi dici sempre di dire le cose come stanno e di sfogarmi tranquillamente con te.

Sta arrivando, sto cazzo di Natale ed anche quest’anno dovrò essere felice e divertentemente divertente.

Farò gli auguri a tutti anche a chi mi sta sul cazzo  tutto l’anno e che vorrei perdere per sempre dalla mia vita.

Scherzerò con mio zio e mentre gli dirò:”Che simpatico che sei” nella mia testa penserò:” Spero che ti venga la diarrea”.

Dirò a mia zia che mi ha fatto un bel regalo anche se il giorno dopo lo butterò nella rumenta.

Mangerò cordialmente al pranzo di Natale con persone, delle quale non mi frega proprio nulla, che durante l’anno non vedo mai.

Tutto questo per la solita pagliacciata del Natale……

 E’ un obbligo morale essere felici a Natale, se non lo sei, sei uno sfigato.

Io sono uno sfigato…..e non sarò mai felice finché tu non sarai con me….

 

Amen

CHe palle il Natale

 

 

 
 
 

Il solito Natale di merda!

Post n°409 pubblicato il 22 Dicembre 2009 da VoglioDonnaGenova
 
Foto di VoglioDonnaGenova

Caro Babbo Natale,

ti scrivo  per mandarti  inesorabilmente a fare in culo!

Spero che tu non esista veramente perché ce l’ho a morte con te e se ti vedo per strada voglio strapparti la barba e darti un sonoro calcio in culo.

Ti odio con tutto il mio cuore caro Babbo Natale e mi fa anche schifo il Natale del cavolo che tu rappresenti.

Mi auguro che tu non esista perché anche quest’anno non mi hai regalato quello che volevo, anzi mi hai confezionato il solito Natale di merda e sono sempre più incazzato nero.
Pazienza che tu mi faccia passare un Natale sempre senza ferie, senza riposo, senza serenità ma, che anche quest’anno, per la trentaquattresima volta dalla mia vita, tu mi faccia passare questa festa merdosa senza il mio angelo………beh questo non te lo posso proprio perdonare.

Domani ti ucciderò inesorabilmente caro Babbo Natale, con il dono della fantasia e sarò bastardo come sei bastardo tu, eliminando la tua immagine da questo mondo infame prima che tu abbia potuto portare i regali a tutti i bambini del mondo.

Spero che passino presto queste feste natalizie insulse ed inutili, spero che un fulmine colpisca tutti gli alberi di Natale e li faccia bruciare inesorabilmente.

Poi all’alba del giorno dopo mi sveglierò nel mio letto inutile, nella mia camera che vorrei fosse a gas, con l’amaro in bocca di aver fatto una cattiveria brutta ed  inutile visto che il mio angelo non si sarà, comunque, materializzato.

W il Natale: quello che non ho, quello che vorrei.

Pazienza!

Quanti Natale di merda mi farai ancora passare ancora così?

Il prossimo anno mi rivolgerò a Gesù Bambino.

Babbo Natale di Merda

 

 
 
 

La mia unica e grande certezza..........

Post n°408 pubblicato il 03 Agosto 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

Cosa facevo prima di quella sera del 2002?

Ecco:

Cammino su una strada solitaria
L’unica che io abbia mai conosciuto
Non so dove porti
Ma è casa per me e cammino da solo
Cammino questa vuota strada
Nel viale dei sogni spezzati
Dove la città dorme
E sono il solo e cammino da solo
Cammino solo cammino solo
Cammino solo e cammino s-

La mia ombra e l’unica che cammina accanto a me
Il mio profondo cuore è l’unica cosa che batte
Qualche volta desidero che qualcuno là fuori mi trovi
Fino a quel momento camminerò da solo

Ah…ah….

Sto camminando giù lungo questa linea
Che divide me da qualche parte nella mia mente
Sul bordo della linea della sponda
E dove cammino solo
Leggo tra le righe
Che cosa è sbagliato e tutto quello che è giusto
E cammino solo
Cammino solo cammino solo
Cammino solo e cammino s-

La mia ombra e l’unica che cammina accanto a me
Il mio profondo cuore è l’unica cosa che batte
Qualche volta desidero che qualcuno là fuori mi trovi
Fino a quel momento camminerò da solo

Ah…ah…
Cammino solo e cammino s-

Cammino questa vuota strada
Nel viale dei sogni spezzati
Dove la città dorme
E sono il solo e cammino da s-

La mia ombra e l’unica che cammina accanto a me
Il mio profondo cuore è l’unica cosa che batte
Qualche volta desidero che qualcuno là fuori mi trovi
Fino a quel momento camminerò da solo”

(TRADUZIONE della canzone Boulevard of Broken Dreams)

 

 

E’ sicuro….anche io, prima o poi, morirò……

Ma è questa la mia unica e grande certezza?

No, quando morirò, come Mattia Pascal, mi cambierò di abito e di identità, ed andrò alla ricerca della mia bimba: la mia unica e grande certezza…

Non camminerò mai più da solo: senza di te…..

 

 

PURTROPPO ANCHE IO FACCIO PARTE DEL CIRCOLO DI UN BLOG IN ROSA

 

 
 
 

IL MIO DESIDERIO PIU' GRANDE!

Post n°407 pubblicato il 15 Luglio 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

Il mio desiderio più grande

..............Dio aiutami........

 
 
 

Ho sonno......

Post n°406 pubblicato il 29 Giugno 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

Dove potrei dormire?

 
 
 

Supposte di Saggezza - I MANGIATORI DI UFO

Post n°405 pubblicato il 27 Giugno 2009 da UomopiuScemodiZena
 
Foto di VoglioDonnaGenova

Supposte di Saggezza” è la nuova rubrica, in coabitazione tra i blog: “Un Blog in Rosa” ed  “Il Trapezista”: “A volte le pillole non bastano: meglio le supposte”

I mangiatori di Ufo

 

 

I mangiatori di Ufo non sono da confondere con i mangiatori ad ufo, forse sono molto più simili ai comunisti mangiatori di bambini.

 

Ma per  capire chi siano i mangiatori di Ufo dobbiamo prima capire chi siano gli Ufo.

E per comprendere meglio , facciamo un salto indietro nel tempo ed una lunga digressione semantica (non credo che vada bene come significato ma ci stava bene il suono della parola).

Quando ero piccolo credevo ai grandi valori intramontabili dell’amicizia, dell’amore, della fede, del coraggio.

“Divoravo” tutto ciò che incarnava questi ideali d’altri tempi: i cavalieri della tavola rotonda, tutto ciò che aveva un non so ché di fantastico, fiabesco e sognante: Peter Pan, Pinocchio, Gesù Bambino, Pessa, Franco e Ciccio, Totò Peppino e la Malafemmina,  Gianni e Pinotto, Cip e Ciop, Flick e Flack, i tuoi 2 attori preferiti, Tip e Tap, Qui e Quo e Qua, Pippo e Franco, Topolino, Tex, Zagor.

Nella notte buia, mentre dormivo SOLO nel mio lettino, a volte  avevo il mio incubo più ancestrale: cadere da un burrone nero e buio, la mia mente cercava in tutti i modi di far comparire la mia salvezza: Topolino e Paperino che con tutti i loro  amici disneyani mi salvavano e mi rendevano sereno e contento.

Poi è nato Dylan Dog e i primi 10 numeri mi sconvolsero la mente.

Li lessi tutti di un fiato eppoi ne ebbi paura: riempi una scatola di scarpe e li buttai giù in un dirupo, lo stesso da cui cadevo tutte le notti.

Ero stranamente disilluso dopo aver letto Dylan Dog e pensai che fosse un personaggio cattivo.

Non capivo che Dylan Dog era l’icona, la metafora di ciò che mi sarebbe accaduto di lì a poco.

Eppure Dylan Dog diceva sempre nelle sue storie:” La realtà è il tuo peggior incubo”.

Continuavo a non capire.

La verità è che, anche  Dylan Dog è un eroe buono dei nostri tempi, ma che non è forte come Tex, Zagor o Topolino o perlomeno forse non lo sarebbero stati neanche loro se fossero vissuti ai suoi, ai nostri tempi.

Perché odiavo tanto Dylan Dog?

Forse perché, come diceva Oscar Wilde ne “Il ritratto di Dorian Gray”: “….nessuno di noi può sopportare coloro che hanno i nostri stessi difetti”.

In Dylan Dog si trovano tante cose che per tante persone sono difetti ma io le ho sempre considerate delle mie affinità con lui.

 

L’umorismo surreale di Groucho (senza senso come il mio), l’ispettore Bloch che pensa sempre alla pensione (ho l’indole da pensionato), il maggiolino tutto scassato di Dylan (come le mie auto).

 

 

In tanti suoi fumetti Dylan cerca sempre la fidanzata per la vita, ma non la trova mai. Si getta tra le braccia di sconosciute inutili ed insipide, senza più speranza, per anestetizzare questo dolore che ha dentro in questa realtà terrificante.

 

Dylan è l’eroe SOLO, l’eroe confuso, confuso dalla realtà senza sogni, senza mezze stagioni, senza valori, senza infinito, senza sentierini di campagna, senza piccoli vicoli ciottolati,  senza per sempre, senza io e te e te ed io, senza simpatia irrefrenabile, senza più cantanti che fanno canzoni allegre, senza mia nonna, senza di te, confuso come noi, confuso come sono stato io.

 

Dylan è vittima della realtà e si lascia dominare da essa; tutto il contrario del protagonista del film di “Big Fish” che vive nei sogni e nella fantasia per far sembrare più dolce e simpatica la vita.

 

Ma torniamo a noi e al motivo per cui ho iniziato questo post: “chi sono gli Ufo?”

 

Chi sono gli Ufo, lo troviamo nell’albo numero 61 di Dylan Dog intitolato:”Terrore dall’infinito”:

Tante volte i bambini che più si sentono SOLI(o perché hanno una sensibilità diversa o perché sono timidi o perché vengono fatti sentire diversi dagli altri e dalla società), quelli che hanno problemi familiari ,quelli che si sentono incompresi, quelli che non si sentono amati “evaporano”.

Fuggono dalla realtà, si cercano una dimensione parallela creata ad immagine e somiglianza del loro romanticismo, della loro  dolcezza,  dei loro ideali e si creano anche delle persone simili a loro, con le quale finalmente si sentono a loro agio, finalmente amate e rispettate e  con cui finalmente possono giocare, parlare, vivere, crescere, sognare, amare.

 

Un Blog in Rosa, Supposte di Saggezza, I mangiatori di Ufo

 

Queste loro proiezioni mentali, piccoli amici immaginari,  sono i cosiddetti “Ufo”.

 

E chi sono i mangiatori di Ufo?

In “Big Fish” troviamo il protagonista che racconta la sua vita in versione favola, un modo per rendere la vita più bella e meno dura ed il figlio non ci crede, pensa che suo padre sia solo un bugiardo.

Con questa puntata di “Supposte di saggezza” non voglio dare nessun consiglio, anche perché anche io sono, per scappare dal buio , come quel maggiolino del film:”Darkness”, sono entrato in un  tunnel che non aveva però uscita.

L’unica cosa che vi posso dire è quella di non far mai divorare i vostri Ufo, i vostri sogni, le vostre favole, di non farvi mai intossicare  il vostro “fanciullino dentro” dal cinismo, dall’esasperazione delle cose inutili, dall’indifferenza, dalla freddezza:  mai: da nessuno!

Anche nel buio più profondo,quando ti sento SOLO, confuso e disperso,  in ambienti di fine millennio:  violenti , pieni di disillusioni(tipo quelli raccontanti nel film “Strange Days”) puoi sempre trovare, anche all’ultimo minuto, quando stanno già andando i titoli di coda,  il vero, tuo, bacio del millennio.

Puoi sempre trovare una luce: la mia luce dentro, che è sempre stata con me anche quando non lo sapevo.

E mentre ero SOLO in auto.

E mentre eri SOLA in auto.

Ascoltavamo da SOLI la stessa canzone.

Io e te, te ed io: praticamente INSIEME.

 

 

 

 

PURTROPPO, ANCHE IO FACCIO PARTE DEL CIRCOLO DI UN BLOG IN ROSA. CLICCA QUA PER SAPERNE DI PIU'. FANNE PARTE ANCHE TU OPPURE TUO NONNO.

 

 
 
 

Supposte di Saggezza

Post n°404 pubblicato il 25 Giugno 2009 da UomopiuScemodiZena
Foto di VoglioDonnaGenova

Supposte di Saggezza” è la nuova rubrica, in coabitazione tra i blog: “Un Blog in Rosa” ed  “Il Trapezista”: “A volte le pillole non bastano: meglio le supposte”

 

Ieri mi ha telefonato la mia ex.

Ho riconosciuto subito il numero: era anonimo.

Ho risposto, con la voce del suo attuale ragazzo e le ha buttato subito giù.

 

Il modo migliore per sbarazzarsi di certi tipi di donna(la mia nina no, che è unica ed è mia)  è fargli assaporare la tranquillità delle cose presenti, che durano da tanto tempo  e che danno sicurezza: scappano subito!

Provate……

 

 

PURTROPPO, ANCHE IO FACCIO PARTE DEL CIRCOLO DI UN BLOG IN ROSA. CLICCA QUA PER SAPERNE DI PIU'. FANNE PARTE ANCHE TU OPPURE TUO NONNO.

 

 
 
 

Il tuo dolcissimo culetto romantico

Post n°403 pubblicato il 20 Giugno 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

Pecco spesso...

se  pensare al tuo culetto rotondo e morbido  può considerarsi peccato.

Non credo assolutamente che lo sia, anche perchè, penso solo al tuo.

Nei miei pensieri ritrovò i miei sensi:

il tatto: per accazzerarlo dolcemente e sentirne la morbidezza

la vista: per sentire il mio sguardo sulle sue forme rotonde e gentili

il gusto: per assaporarne il gusto

e mi lascio cadere nel pensiero romantico di quando lo farò teneramente nella realtà.

Un pò con le mani,  un pò con gli occhi, un pò con la bocca.....sul tuo culetto romantico...

 
 
 

Tra le mie braccia

Post n°402 pubblicato il 20 Giugno 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

Nuda per me....

le mie braccia ti avvolgeranno....

Nuda per me....

ti farò sentire protetta....

Nuda per me....

ti farò sentire tra le mie braccia....

e nella tua fragilità sentirai la forza delle mie braccia.....

 

 
 
 

UNO, CINQUECENTO, PUNTO a capo.

Post n°401 pubblicato il 13 Giugno 2009 da Venerdi13Giugno2008
Foto di VoglioDonnaGenova

Caro Pablo,

è la vita scorre sulle ali della tua fantasia e sono qui a parlarti ancora di me.

Mi mancano da impazzire.

Una si è immolata per me, mi ha difeso in quell’ultimo giorno con me.

L’altra, in uno dei suoi più affannosi respiri mi ha spinto fuori, anche senza forza, dalla morte e dal pericolo.

No Pablo lo sai benissimo che non parlo delle mie due ex (te le regalo, sempre che una non ce l’hai già).

Fammi gli auguri Pablo, oggi è un anno dalla mia rinascita.

Ciao Pablo  e vola sempre sulle ali della tua fantasia.

 

 
 
 

4 anni le mie 1.000 facce su 1 unico volto SOLO PER TE!

Post n°400 pubblicato il 13 Giugno 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

 

 

 Sono il guardiano del Paradiso
per me si va soltanto se sei stato buono
sono il pagliaccio e tu il bambino
nel circo ho tutto
e
vivo solo di quel che sono
la sera quando mi sciolgo il trucco
riscopro che sono un pagliaccio anche sotto

Ma infondo io sto bene qua
tra le mie facce e la mia falsità
ma infondo io sto bene qua
trovando in quel che sono
Un po' di libertà

Oh no! Non ridere perché
lo sai meglio di me
che non ho più voglia per risponderti
perché sei
sei come me

Sono la sfera di un indovino
nei miei disegni è scritto e vedo il tuo futuro
sono il pagliaccio e tu il bambino
farò pagare caro ad ogni uomo il suo sorriso
la sera quando mi sciolgo il trucco
riscopro che sono un pagliaccio anche sotto
e sullo specchio del camerino
mi faccio della stessa droga per cui vivo,
la vanità
ma infondo io sto bene qua
tra le reti del mio circo che non va ma infondo io sto bene qua
trovando in quel che sono
un po' di libertà

Oh No! Non ridere perché
lo sai meglio di me
che non ho più voglia per risponderti
perché sei,
sei come me



 
 
 

Sei tutto questo per me.............

Post n°399 pubblicato il 12 Giugno 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

Come una barca fatta di carta
che quando si bagna affonda,
come un frutto che a ogni morso
la testa mi confonde,
come una fiamma che si muove
e al vento non ubbidisce mai,
mi piace come sei

come una bilancia che pesa il tempo
la solitudine e il silenzio,
come un buco nell'universo
da dove arrivano i sogni,
come una cesta da riempire
e da non vuotare mai,
mi piace come sei

come una ferita dentro al cuore che non fa male
mi piace come sei
come una finestra che anche chiusa lascia passare l'aria
una figlia una madre una donna nella mia vita

come una nuvola gonfia d’acqua
che nutre la terra secca,
come la lana che mi protegge
quando l'inverno arriva,
come la candela che resta accesa
e che mi fa luce nell'oscurità,
mi piace come sei

come la strada che mi porta sempre
nel luogo esatto in cui voglio arrivare,
come quel posto lontano dal centro
dove mi fermo a riposare,
come una patria senza bandiera
dove sentirsi liberi,
mi piace come sei

("Mi piace come sei" "Jarabo di Palo")

 


 

 
 
 

Sindrome da Gioventù....

Post n°398 pubblicato il 25 Maggio 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

Ieri mentre stavo andando  a comprarmi un gelato al gusto: “Pesto e pinoli” ho incontrato una vecchia che  sembrava una bambina o forse era una bambina che sembrava una vecchia o forse era un misto tipo la coppa mista a cui stavo facendo un pensierino per il gelato che di lì a poco stavo per mangiarmi.

Questa vecchia mi disse: “Non fare come me?” Ed io:”Cosa dovrei non fare oppure cosa non dovrei fare?”

E lei: “All’alba della mia menopausa ho voluto iniziare a fare la ragazzina come non avevo mai fatto e non mi sono resa conto che ogni cosa è a suo tempo.”

Ed io:”Ma dici che anche io avrò la menopausa?”

E lei:”Ti sei operato?”

Ed io:”No veramente sono sempre oberato”

Ed lei……beh lei non dissi nulla e non rise neanche per la mia grandissima battuta. Boh?

Ed io:”Comunque non ti preoccupare che io sono bambino che ragiona come un vecchio o un vecchio che ragiona come un bambino, quindi, a 33 anni suonatissimi, non è che mi interessi molto di andare in discoteca:”

E lei:”Che c’entra la discoteca?”

Ed io:”Beh che caspitina ne so, ho visto su questo post che hai messo la canzone:”Indigestione Disko”.

 

ANCHE QUESTO POST FA' PARTE DEL CIRCOLO IN ROSA. CLICCA QUA..

 
 
 

Ho sete di te!

Post n°397 pubblicato il 22 Maggio 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

Ieri avevo sete di te....

oggi ho sete di te......

domani avrò sete di te.....

 
 
 

Sento

Post n°396 pubblicato il 22 Maggio 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

Sento le tue forme su di me....

Sento la tua morbidezza sulla mia bocca....

Sento il mio cuore in gola mentre le tue braccia mi avvolgono...

Sento le tue mani che mi accarezzano al buio....

Sento le tua lingua dolce che mi bagna le labbra....

Sento i tuoi seni che mi fanno sentire il tuo bimbo....

Sento....

 
 
 

Ogni giorno e ogni notte, io sogno sempre che tu sei al mio fianco.

Post n°395 pubblicato il 22 Aprile 2009 da solamenteparausted
Foto di VoglioDonnaGenova

 Traduzione L’amour Toujours -Titolo: L’amour Toujours
Titolo Tradotto: L’amore Eterno

 

Io credo ancora nei tuoi occhi; Semplicemente non mi importa
cosa hai fatto nella tua vita.
Baby io saro' sempre qui al tuo fianco;
Non lasciarmi attendere troppo a lungo, Ti prego avanza!
Io, io, io, io credo ancora nei tuoi occhi
Non c'e' scelta,
Io appartengo alla tua vita.
Perchè io vivro' per amarti ogni giorno,
Tu sarai mio amore baby E insieme voleremo via.
E io volero' con te,
Io volero' con te,
Io volero' con te!!!
Tu sei, sei, sei, sei, sei, sei!!!
Tu sei, sei, sei, sei, sei, sei!!!
Tu sei, sei, sei, sei, sei, sei!!!

 Ogni giorno e ogni notte, io sogno sempre che tu sei al mio fianco.
Oh, baby, ogni giorno e ogni notte
Bene, ho detto che tutto andra' per il verso giusto!
E io volero' con te,
Io volero' con te,
Io volero' con te!!!
Tu sei, sei, sei, sei, sei, sei!!!
Tu sei, sei, sei, sei, sei, sei!!!

Sognami!
Io credo ancora nei tuoi occhi;
Semplicemente non mi importa cosa hai fatto nella tua vita.
Baby Io saro' sempre qui al tuo fianco;
Non lasciarmi attendere troppo a lungo,
Ti prego avanza!
Io, io, io, io credo ancora nei tuoi occhi
Non c'e' scelta,
Io appartengo alla tua vita.
Perchè io vivro' per amarti ogni giorno
Tu sarai mio amore e insieme voleremo via.
E io volero' con te,
Io volero' con te,
Io volero' con te!!!

Ogni giorno e ogni notte,
Io sogno sempre che tu sei al mio fianco.
Oh, baby, ogni giorno e ogni notte
Bene, ho detto che tutto andra' per il verso giusto!
E io volero' con te,
Io volero' con te,
Io volero' con te!!!
Tu sei, sei, sei, sei, sei, sei!!!
Tu sei, sei, sei, sei, sei, sei!!!
 

 

 

 

L’AMOUR TOUJOURS

I still believe in your eyes;
I just don't care what
You've done in your life.
Baby i'll always be here by your side;
Don't leave me waiting too long,
Please come by!
I, i, i, i still believe in your eyes;
There is no choice,
I belong to your life.
Because i, i need you love you some day;
You'll be my baby
And will fly your way
And i'll fly with you,
I'll fly with you,
I'll fly with you!!!
You are, are, are, are, are, are!!!
You are, are, are, are, are, are!!!
You are, are, are, are, are, are!!!
(male voice)
Every day and every night,
I always dream that
You are by my side.
Oh, baby, every day and every night,
Will i celebrate
It's born to be your life!
And i'll fly with you,
I'll fly with you,
I'll fly with you!!!
You are, are, are, are, are, are!!!
You are, are, are, are, are, are!!!

Dream of me!
I still believe in your eyes;
I just don't care what
You've done in your life.
Baby i'll always be here by your side;
Don't leave me waiting too long,
Please come by!
I, i, i, i still believe in your eyes;
There is no choice,
I belong to your life.
Because i, i need you love you some day;
You'll be my baby
And will fly your way
And i'll fly with you,
I'll fly with you,
I'll fly with you!!!

Every day and every night,
I always dream that
You are by my side.
Oh, baby, every day and every night,
Will i celebrate
It's born to be your life!
And i'll fly with you,
I'll fly with you,
I'll fly with you!!!
You are, are, are, are, are, are!!!
You are, are, are, are, are, are!!!

Ti amo puffetta mia

CIAO PUFFETTA TI AMO TANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO


 
 
 

Sabre c'è

Post n°394 pubblicato il 02 Aprile 2009 da VoglioDonnaGenova
Foto di VoglioDonnaGenova

La vita è strana.

Ti conoscevo ancora prima di conoscerti.

Ti sentivo ancora prima di sapere che esistessi.

Mi mancavi ancora prima di averti conoscerti

La vita era difficile quei giorni…..perchè mi sembrava di averti perso anche se non ti avevo ancora trovato

Mi sembrava come se ci fossimo incontrati eppoi persi

Mi sembrava che non fossi più mia anche se non lo eri mai stata

Mi sentivo  vuoto

Mi sentivo inutile

Mi sento  solo
Senza di te

Ti cercavo in altre persone, in altre cose ma poi mi ritiravo in me deluso e distrutto senza di te.
Era impossibile cercarti se non in te.

Non eri capace di amare se non te.

E ti pensavo anche se non sapevo dov’eri e se c’eri

Sentivo mie le parole e le emozioni di Nek di questa canzone

la ascoltavo all’infinito in camera mia e mia mamma si stressava.

 

Nek ha fatto solo un errore: il nome.

 

 Ti amo.

 

 

Laura non c’è – Nek

 

Laura non c'è
è andata via
Laura non è più cosa mia
e te che sei qua
e mi chiedi perché
l'amo se niente più mi da
mi manca da spezzare il fiato
fa male e non lo sa
che non mi è mai passata
Laura non c'è capisco che
è stupido cercarla in te
io sto da schifo
credi e non lo vorrei
stare con te
e pensare a lei
'sta sera voglio stare acceso
andiamocene di la
a forza di pensare ho fuso

se vuoi ci amiamo adesso, se vuoi
però non è lo stesso tra di noi
da solo con mi basto stai con me
solo è strano che al suo posto
ci sei te, ci sei te

Laura dov'è?
mi manca sai
magari c'è un altro accanto a lei
giuro non ci ho pensato mai
che succedesse proprio a noi
lei si muove dentro a un altro abbraccio
su di un corpo che non è più il mio
io così non c'è la faccio

se vuoi ci amiamo adesso, se vuoi
però non è lo stesso
tra di noi
da solo non mi basto
stai con me
solo è strano che al suo posto
ci sei te, ci sei te

forse è difficile così
ma non so
che cosa fare
credo che sia logico
per quanto io provi a scappare
lei c'è
non vorrei che tu fossi un'emergenza
ma tra bene ed amore c'è
solo Laura è la mia coscienza

se vuoi ci amiamo adesso, oh no
però non è lo stesso
ora so
c'è ancora il suo riflesso tra me e te
mi dispiace ma non posso
Laura c'è
se vuoi ci amiamo adesso, oh no
mi casca il mondo addosso e
ora so
c'è ancora il suo riflesso
tra me te
mi dispiace ma non posso
Laura c'è, Laura c'è

 

 

 
 
 

COME DIVENTARE UN LUOGO COMUNE.

Post n°393 pubblicato il 30 Marzo 2009 da Venerdi13Giugno2008
Foto di VoglioDonnaGenova

Caro Pablo,

nei miei ultimi 3.285 giorni di vita mi sono sforzato inutilmente di diventare un luogo comune.

Come te caro Pablo che da anni sopravvivi sopra questa metafora di esistenza.

Non ti hanno mai dato la possibilità di conoscere la tua terra, la libertà, la morte e la vita….tu vivi o meglio sopravvivi (non sapendo di farlo)  per gli altri: sei come un giullare creato in fabbrica per far ridere e divertire.

Un anno fa ho sognato il mio funerale e c’eri solo tu, poi mi sono reso conto che era il tuo di funerale: era la tua nascita e la tua trasformazione in un luogo comune.

Con me, ci hanno provato a farmici diventare le mie due ultime e definitive ex, che mi dicevano per il mio carattere, la mia personalità, i miei pensieri, le mie idee, i miei comportamenti:

-         sei un gay represso;

-         sei un potenziale serial-killer;

-         mi fai paura perché sei squilibrato;

-         sei ambiguo perché se non sei “nero” devi essere per forza “bianco”.

 

Mi hanno inculcato la loro idea di “normalità”: “si è normali  quando si è uguali sputati alla maggioranza del mondo, se non lo sei: sei anormale ed hai grossi problemi mentali. Tu non sei normale.”

 

 

Sono stato “fidanzato” 9 anni 9 con queste due persone e non mi sono mai ribellato alle loro teorie altamente sociologiche se non  nei miei “sturm und drag” interiori e poi…….

 

….poi alla fine di un giorno di inizio primavera è comparsa la mia luce ad irradiarmi…….e far nascere nella mente con semplicità e dolcezza questa immagine: “Un mio compagno di liceo non parlava mai e disegnava sempre durante le lezioni. Faceva dei disegni bellissimi; una volta ha disegnato una Ferrari tutta nei particolari. Se lui avesse fatto come gli altri non sarebbe stato se stesso. Era il suo modo di comunicare e di esprimersi. Ognuno ha il suo, ognuno è unico “.

 

 

Pablo non credo che ci sia bisogno di spiegazioni?

Sono molto felice di aver incontrato la mia luce, ma auguro a te di non trovarla mai.

Non avercela con me, lo dico solo per il tuo bene perché non conoscendo le tue origini e la tua vera essenza non saresti pronto ed è meglio che vivi nella tua inconsapevole ignoranza.

 ANCHE IO SPONSORIZZO E FACCIO PARTE DEL CIRCOLO IN ROSA.

 

 
 
 
Successivi »
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

LA VERAMENTE VERA FILOSOFIA DELL'INCONTRO!

Qual'è la vera essenza della parola incontro?

Molti guardando sto cazzo di blog chiamato "incontri a genova" pensano in modo malizioso a qualche strano incontro erotico, pseudo godereccio.

In effetto l'uso improprio della parola incontro e la percezione del suono: "incontro" è stata usata ad arte dall'autore ignobile e stronzo di questo blog (cioè io, praticamente me stesso).

Uno o una entra in questo blog e pensa subito a sesso, erotismo, incontri clandestini, erotismo, scopate e trombate varie...

Beh se volete ve lo lascio pure pensare in fondo provocare le care ragazze di Genova è il mio scopo ultimo.

Comunque volevo farvi una piccola confessione in effetti sono un vero sfigato (di classe però) uno che sta' tutto il giorno davanti al pc perchè non ha una vita reale, non esiste praticamente, uno zombie alla cena dei cretini: eccomi qua.....in persona.

Volete che vi spieghi veramente la vera essenza che la mia mente malata da' alla parola incontro?

Non volete? Ok fa niente.....

Sapete sono molto depresso e represso e quindi mi andava un po' di sfogarmi, un po' di essere egocentrico ed essere almeno per un minuto al centro dell'attenzione.

In effetti ho anche dei complessi di inferiorità (n.b. un complesso di inferiorità è un complesso musicale che suona piano per non svegliare la vicina di casa).

Dai, a parte scherzi lo volete proprio sapere che significa ha per me e per tutti i nani di Biancaneve che vedo quando guardo gli altri fumarsi una canna?

L'incontro è il dialogo, e l'avvicinarsi tra due persone, che anche la pensano in modo diverso e cercano di parlare, di discuture e di trovare un punto in comune o in chiesa.

Volevo creare, con questo blog di merda, un vero è proprio forum multimediale per le donne della provincia di Genova e ho miseramente toppato. Vabbè pazienza!

Che dite sono profondo eh? Vi ho stupito con la mia filosofia tascabile?

Per farvi capire meglio il concetto della parola incontro o dialogo vi farò un esempio eppoi vi lascio tranquillamente chiudere il pc, per poi buttarvi giù dal ponte monumentale di Via XX settembre a Genova dopo le cazzate che avete sentito.

Prendete due seni di una donna sola (sola non nel senso che sta da sola ma che è una soltanto), li avete presenti? Provate a guardarVi dentro la maglietta?  Ecco bene brave. L'incontro/dialogo è come quando due seni che sono vicini ma non si vedono mai si avvicinano e si sfiorano.

Ok? Ora potete andare. (dove vi porterò i fiori?).

 

Per i temi trattati, l'accesso e la visione di questo blog è consentito solo ad un pubblico adulto femminile residente nella provincia di Genova.

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cibino44eugenio.99paolo72_9daolcmipiace.ilcalcionaidocostanzogastaldiroxas76ASK_67ciprovoorailaria.coccagida7felix.fcPiccanteTuELALMAS
 

ULTIMI COMMENTI

Saludos desde España. Soy aficionado a la fotografía y...
Inviato da: JFMM
il 16/02/2012 alle 18:18
 
aahah è vero
Inviato da: giusy
il 24/05/2011 alle 22:00
 
MA NON C'è NESSUNA CHE CI PRUDE LA FIGA? CAMBIATE UN...
Inviato da: sognig
il 19/07/2010 alle 14:53
 
....mi hai fatto amico e cominci con il mal di...
Inviato da: GCarlo9
il 17/04/2010 alle 08:19
 
Sei sicuro di voler dormire? Blog e profilo molto...
Inviato da: Ashley.Wilkes
il 03/10/2009 alle 14:39
 
 
 

I CLASSICI "SECONDI FINI"

Sono un Gran Porco e una Gran Faccia da Culo!

Ecco la verità vera carissime ragazze genovesi e non!

Prima, con questo mio blog, mi sono buttato a capofitto (ho preso anche una testata contro il pavimento) nella poesia con l'unico e nascosto segreto del famoso"secondo fine" (non è un parente di Gianfranco Fini e neanche di Fini, quello dei tortellini).

Poi visto che la situazione incresciosa e visto che non ho neanche una volta raggiunto il mio "secondo fine" (non l'ho neanche mai sfiorato) ho deciso di trasformare il mio blog in versione ironica, simpatica.

E’ un clichè no? Tutti vengono in chat e/o su internet per questo dolce e famoso “secondo fine”. No?

Eppoi è risaputo che alle donne piaccia il romanticismo, la dolcezza, la poesia da una parte e la simpatia, l’ironia e gli scherzi dall’altra.

Così, come fan tutti, ho provato con la tattica della poesia, poi mi sono buttato sulla strategia della simpatia, e sono qui che mi sto già fregando le mani, sicuro di grandissimi risultati. Wow!

In fondo le donne di Genova mica si immaginano cosa ho orchestrato per raggiungere il famoso “secondo fine”.

NON SARO’ CERTO IO A DIRGLIELO! MI TERRO’ DENTRO, TUTTO IL MIO SEGRETO, E LE RAGAZZE DI GENOVA CADRANNO A FROTTE NELLA MIA DIABOLICA RETE (sono andato anche a lezione dai pescatori di Camogli per carpire tutti i misteri della pesca miracolosa!).

Un dubbio però mi assale e se cadessi io nella rete delle donne? E se fossero le donne di Genova e di altre province ad avere “secondi fini” nei miei confronti?

Aiuto!

 

NOTE LEGALI

1) Il blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

2) L'autore non è responsabile per il contenuto di Articoli, Commenti, Recensioni inseriti da altri utenti. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. 

3) Il blog non ha alcun fine di lucro e contiene immagini, video e copertine di libri prelevate dalla rete pertanto tutti i diritti rimangono dei rispettivi autori ed editori. Se dovessero esserci infrangimenti a regole di Copyright non è intenzionale e in caso di violazione di eventuali diritti, le immagini, i video e le copertine in questione saranno rimosse dietro avviso e prova di autenticità.

4) Il blog contiene links ad altri siti internet ma sono forniti solo come informazione e non pubblicità pertanto l'autore non è in alcun modo responsabile del loro contenuto, della loro veridicità, della loro legalità e per eventuali danni provocati dalla visione di essi.

5) I pensieri scritti: per quelli che rappresentano una citazione viene chiaramente indicata la fonte, per gli altri sono pensieri personali dell'autore che NON ne autorizzata la copia.