ITALIA 2009

movimento italiano

 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marusiipersurrealistartilmonacogsocapireacida.acidogiulia65cgaetano561paolo1974latina.camarmandotestiamarantok132RicamiAmocassetta2sebastianolamandrea7770
 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

LINK FORUM

 

Messaggi del 15/05/2012

ALTRA LETTERA AL PRESIDENTE NAPOLITANO

LEI CHE è IL  GARANTE  DELLA  COSTITUZIONE, IL  GARANTE  DEI  CITTADINI,  IL  GARANTE DEGLI  ELETTORI, IL  GARANTE DEL REGOLARE SVOLGIMENTO DELLE  ELEZIONI.E VIENE  PAGATO PER GARANTIRCI QUELLO.

E COSA  SI METTE  A  DIRE?? CHE  IL  RISULTATO  ELETTORALE  DI BEPPE  GRILLO NON è  UN  BOOM??SI  DEVE  VERGOGNARE.FORSE  DATA  LA SUA  ETA' NON  RIESCE NEANCHE  PIU' A  DISTINGUERE I NUMERI, COSA  GIUSTIFICABILE DALLE  MALATTIE  SENILI....MA  ALMENO  ABBIA  IL BUON  SENSO  DI  STARE ZITTO  QUANDO PARLA O DI PARLARE A  GESTI, PERCHE' IL SUO  COMPORTAMENTO SVILISCE UNA  PARTE  DELLA  POPOLAZIONE  CHE HA  VOTATO  BEPPE  GRILLO....E SONO TANTI.TALMENTE  TANTI  CHE  NON  SI POSSONO NEMMENO CONTARE, VISTO CHE I SONDAGGI  EFFETTUATI  IL GIORNO DOPO LE  VOTAZIONI DANNO  BEPPE  GRILLO  ANCORA PIU' IN  INCREMENTO RISPETTO AI  RISULTATI ELETTORALI.E FORSE GRAZIE ANCHE ALLE  SUE  PAROLE.

BEPPE  GRILLO  NON  è  L'ANTIPOLITICA. è l'ANTI-VOI

ANTI VOI PARTITI CHE  CON LE VOSTRE POLITICHE  CI  AVETE  PORTATO IN QUESTA  SITUAZIONE, ANTI VOI PARTITI CHE  AVETE  RUBATO  TUTTO  QUELLO CHE POTEVATE RUBARE,ANTI VOI  CHE  VEDETE SOLO DESTRA  E SINISTRA  PER  CONTINUARE A  RUBARE  FINO ALLA  FINE, è ANTI VOI CHE  VI  CREDETE  GLI UNICI DEPOSITARI DELLA  POLITICA,è ANTI VOI CHE  VI  CREDETE  UN DIO DELLA  POLITICA  VENUTO  IN ITALIA A  GOVERNARE L ITALIA-

Faccia  passare  legge  questo  se  ci riesce.....

Io sono il Presidente, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d’Italia,(nel senso  che devi andare  all'estero per  vivere) dalla condizione di schiavitù; non avrai altri presidenti di fronte a me. Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel parlamento, né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto terra. Non ti prostrerai davanti a beppe grillo e non lo servirai (versetti presi   da  qualche  parte)

SIETE  TUTTI  FINITI,,,,,I SUOI  COMMENTI   SULLE  VOTAZIONI DI DOMENICA MI RICORDANO I FIGLI DI GHEDDAFI CHE  DICEVANO CHE  TUTTO  ANDAVA  BENE, CHE LA  SITUAZIONE  ERA  SOTTO  CONTROLLO.....MA  IN CUOR LORO SAPEVANO CHE  ERA  FINITA....E  I FIGLI  DI GHEDDAFI SE LA FACEVANO SOTTO, COME  VE LA  STATE  FACENDO SOTTO  VOI TUTTI....PERCHE' LO TSUNAMI  BEPPE  GRILLO  VI SEPELLIRA'  TUTTI...

SIETE  DELLE  SALME(TOH, PER  UNA  VOLTA  ANCHE IO COPIO  BEPPE  GRILLO)ATTACCATE  ALLA POLTRONA,  TRA D'AMATO CHE  SI SARA' RITIRATO DALLA  SCENA  POLITICA  ALMENO 4 O 5 VOLTE, MARONI CHE  DICE  LARGO AI GIOVANI PERO' INTANTO LA SEDIA  PIU' ALTA  DELLA  LEGA DEVE  ANDARE  A LUI CHE  NON MI  SEMBRA  PROPRIO GIOVANE....

SIETE  FINITI....POTETE  FARE  FINTA  DI  NIENTE, DIRE  CHE  TUTTO VA  BENE,  MA SIETE  FINITI....

MA  LA  COLPA  NON è  NEMMENO SUA. LA  COLPA  è  DI QUEI  COGLIONI  CHE  LO HANNO  MESSO  LI. NON  SONO NEANCHE  CAPACI A CONTARE 77 PIU' 7 FANNO 84 ANNI  E  CHIEDERSI  COME  SARA' UN PRESIDENTE  DELLA  REPUBBLICA  A  84 ANNI?A  QUELLA  ETA' LA  GENTE  DEVE  STARE  NEGLI OSPIZI, NON  ESSERE  ALLA  GUIDA  DI UNO  STATO  MODERNO.eCCO  QUESTA  DOVREBBE  ESSERE  UNA  LEGGE  DELLO  STATO.SE  VUOLE  PROPORLA, O  SE  VUOLE METTERLA IN PRATICA DIMETTENDOSI.....PERO' SO GIA' COSA  LEI PENSA...VISTO CHE  MANCANO SOLO PIU' POCHI MESI ALLA  FINE  DEL  MANDATO, GIACCHE  è LI', VUOLE  ARRIVARE  FINO ALLA  FINE  DEL  REGOLARE  MANDATO..........SIETE  TUTTI  UGUALI.ATTACCATI ALLA  POLTRONA.

DA PARTE DI UNO CHE  NON è NEMMENO  ANDATO A  VOTARE BEPPE GRILLO

                                   GIANNI IVIGLIA

 
 
 

LETTERA APERTA A NAPOLITANO GARANTE DEI DIRITTI DEI CITTADINI

Post n°246 pubblicato il 15 Maggio 2012 da ipersurrealistart
 

 

Ultima  chicca di Napolitano, la  stagione  del  terrorismo è finita. vedra' in futuro cosa  succedera'....il popolo è  stanco, è sufficiente  che  uno inizi  e  vedra'  la scia  di sangue  che scorrera' e saranno  atti  di terrorismo  del popolo, non  atti  farloccchi-----un  po' come  per i suicidi.....oramai è diventata una  consuetudine  sentire  di un suicida.FOrse  non  vi rendete  nemmeno conto  di cosa  avete  combinato.....e  andate  avanti a  parlare  parlare  parlare....siete  parlamentari  e  dovete  per  lavoro parlamentare, ma  il popolo italiano  vuole  fatti---siete  solo capaci  a  fare  tante  belle  parole.Naturalmente  nemmeno farina del vostro  sacco, visto che  avete  gli autori  che  vi scrivono i discorsi.....

La  Camusso  che  parla  alla festa del primo  maggio.....altre  parole  a  vanvera.....proclama un giorno di sciopero?ma  sai  cosa  gliene  frega  di un giorno di sciopero......fai  sciopero a  oltranza  e  vedi  se  non  cambiano...

Certo che mi viene  da  dire cosa  apre  bocca  a fare.....va  bene  che la costituzione  dice  che ha  il diritto  di parlare, ma  non  ne approfitti dei suoi diritti.

La  saluto .spero  di non  risentirla 

 
 
 

SUCCEDE DURANTE LE AMMINISTRATIVE

Post n°245 pubblicato il 15 Maggio 2012 da ipersurrealistart
 

CIMOLAIS. Comincia a delinearsi meglio il quadro politico di Cimolais dopo l’incredibile vittoria della lista “civetta”, imbastita alla meglio qualche ora prima della presentazione delle candidature. Ieri il sindaco Fabio Borsatti ha dichiarato di accettare l’incarico. Non si dimetterà e non intende nominare lo sfidante Gino Bertolo come suo vice.

«Non mi sembra giusto nei confronti di chi ha votato in massa la nostra formazione», ha commentato ieri Borsatti, smentendo però la ridda di voci diffuse in paese e secondo cui i due avrebbero litigato. «Con Gino c’è la massima collaborazione e condivisione – ha commentato il primo cittadino –. Martedì ci incontreremo e decideremo insieme il da farsi. Di sicuro non mi dimetterò: significherebbe lasciare Cimolais in mano al commissario ed era proprio quello che volevamo evitare prima della chiamata alle urne».L’amministratore ha ammesso che l’idea di Bertolo come suo braccio destro è sfumata per timore di proteste, anche da parte del suo gruppo. «Ora sto lavorando con tanti giovani a un programma serio e che cementi l’intera comunità», ha continuato Borsatti, che non nega di essere rimasto scioccato al momento della sua nomina. Va anche detto che, secondo il sindaco, lo sfidante è stato penalizzato dal fatto che ufficialmente non risiede in paese. Da parte sua Bertolo sta operando per trovare una soluzione che eviti ulteriori tensioni. «La vicenda andrebbe studiata dal punto di vista antropologico perché pur di colpire me si è cercato di fare del male all’intero paese – ha spiegato l’attuale capogruppo di opposizione, dato per favorito sino al giorno stesso delle votazioni –. Mi amareggiano le illazioni false diffuse prima e dopo le elezioni. Ora l’importante è cambiare pagina e andare avanti. I problemi della montagna non stanno lì ad attendere. Comunque è stato un onore partecipare al confronto».

Nel frattempo l’“affaire” Cimolais è salito alla ribalta nazionale. Non era mai capitato un caso analogo nella storia italiana e anche i media, Corriere della Sera e Repubblica compresi, hanno raccontato della lista catapultata in consiglio. Ha suscitato scalpore la circostanza che due esponenti di maggioranza siano stati eletti senza prendere neppure una preferenza. E che Borsatti non sia andato neppure al seggio, lasciando che la famiglia votasse per Bertolo.

                             GIANNI iviglia

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: ipersurrealistart
Data di creazione: 28/01/2009
 

ITALIA2009 TV

Guarda La TV di Italia2009

Italia2009TV

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: ipersurrealistart
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 62
Prov: TO
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

MAPPA MONDO

 

SPAZIO RISERVATO ALLA SATIRA