Creato da jex_77 il 06/01/2009
 

Combattiamo!

Combattiamo gli abusi, tutti, le violenze, gratuite e non, le guerre, le ingiustizie, la povertà, l'indifferenza.....insomma tutto ciò che ci rende ignobili al cospetto di Qualcuno che, forse prima o poi, Ci Giudicherà!

 

 

Un Abbraccio fortissimo x tutti

Post n°211 pubblicato il 08 Dicembre 2010 da jex_77

Vi auguro di trascorrere queste feste insieme ai vostri cari, circondati dall'affetto delle vostre famiglie.... ed abbraccio tutti i miei amici che capiranno le ragioni della mia assenza: il bimbo che porto nel mio pancione è un pò birbante e mi crea qualche problemuccio!

 

 

 

 
 
 

Storiella Felice

Post n°210 pubblicato il 01 Novembre 2010 da jex_77
 

Innanzitutto faccio gli auguri a tutti i miei Amici nel giorno di Ognissanti...manco da un pò e sono successe tante cose; vi racconto una storiella.

 

C'era una volta una coppia di giovani sposini che desiderava un bimbo, che non arrivava, che non arrivava, che non arrivava...

La coppietta comincia a frequentare medici ed ospedali, esami su esami, posti belli e posti brutti, simpatie ed antipatie...

Un bel giorno, ricevono l'esito di un'indagine clinica lunga e dolorosa: 0,003%.

Questa è la percentuale che la coppia ha di poter avere un bimbo.

Inizialmente è la disperazione, il senso di inutilità che pervade, la sensazione di non essere "capaci"...

Cominciano i problemini, marito e moglie discutono sempre x sciocchezze: alla base c'è, forse, un pò di rancore nei confronti della vita che ti ha tolto la gioia di diventare genitori.

Poi piano piano, lentamente, le cose cominciano a migliorare e si profilano varie possibilità, non ultima quella di adottare un bambino meno fortunato per potergli donare tutto l'amore possibile...

Le beghe burocratiche non mancano, per ottenere SOLO delle informazioni l'iter è lunghissimo....nel frattempo arriva Lui: Brando, un cucciolotto meticcio che comincia a scorrazzare per la casa portando con sè allegria e spensieratezza.

Brando riesce a colmare, in brevissimo tempo, quel vuoto indescrivibile.

Ed incredibilmente, senza aver programmato, arriva la notizia che sconvolge il cuore della coppietta.........aspettiamo un bimbo!

Tenete le dita incrociate x noi....vi prego!!!! 

 

 

 

 
 
 

Roberto Saviano a Pavia

Post n°209 pubblicato il 04 Ottobre 2010 da jex_77
 

«CAMORRA, mafie e istituzioni» è il tema sul quale dialogheranno questa sera, alle 21 nell’aula dell’Università di Pavia, Roberto Saviano e Vittorio Grevi (direttore del dipartimento di Diritto e procedura penale dell’ateneo pavese). Il primo di un ciclo di quattro incontri che avranno altri ospiti illustri: domani sera (in aula Magna) Armando Spataro, procuratore aggiunto presso il Tribunale di Milano, dialogherà sempre con Grevi su «Le indagini per delitti di criminalità organizzata tra passato e futuro»; mercoledì, al Fraschini, lo spettacolo teatrale di Attilio Bolzoni «Parole d’onore - Le voci della mafia» con Marco Gambino e Patrizia Bollini; giovedì (in aula Magna) la serata conclusiva su «I giovani e la speranza dell’antimafia. Educare alla legalità» con ospiti Maria Falcone e Giorgio Chinnici. È il sesto anno che il Coordinamento per il diritto allo studio, con il patrocinio della Facoltà di giurisprudenza dell’ateneo pavese e dell’Osservatorio antimafie di Pavia, organizza il ciclo di incontri “Mafie”. Ma l’edizione 2010 arriva dopo la bufera estiva che ha visto Pavia strettamente coinvolta nell’inchiesta sulla ‘ndrangheta della Dia milanese: dal 13 luglio è in carcere Carlo Chiriaco, ex-direttore sanitario dell’Asl di Pavia ed esponente del Pdl pavese, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa e truffa elettorale. Nell’inchiesta sono rimasti coinvolti anche molti politici pavesi, alcuni indagati, come l’ex-assessore comunale Pietro Trivi, altri invece solo intercettati pur senza che a loro carico venisse formulata un’ipotesi di reato.DI RECENTE il prefetto, Ferdinando Buffoni ha istitutito una Commissione d’indagine sull’Asl. Sono invece rimaste inascoltate le richieste degli esponenti poltici d’opposizione, in particolare del Pd, che chiedevano una Commissione d’inchiesta sul Comune, per verificare i tentativi di infiltrazioni mafiose. «In realtà il Comune — commenta il sindaco Alessandro Cattaneo — si è dimostrato impermeabile ai tentativi di infiltrazioni mafiose».

 
 
 

La Ribellione soppressa con la Morte

Post n°208 pubblicato il 04 Ottobre 2010 da jex_77
 

MODENA - Padre e figlio ''puniscono'' a sprangate la figlia e sorella che rifiuta un matrimonio combinato, poi con un sasso, usato forse solo dal genitore, mettono a tacere la disperata difesa della madre: la giovane e' grave, ma non in pericolo di vita, la mamma e' morta sotto i colpi di una storia che ricorda quella di Hina Saleem, la pachistana di 21 anni che voleva vivere ''in modo occidentale'' e che per questo fu sgozzata il 10 agosto 2006 a Sarezzo (Brescia) nella casa dei genitori.

Una similitudine rovesciata. La' mori' la giovane Hina Saleem e la madre di fatto accetto' le scelte del padre. Qua e' la mamma di Nosheen Butt a pagare il prezzo piu' alto per una ribellione ritenuta evidentemente oltraggiosa da ''morire''.

E' successo nel pomeriggio attorno alle 16.30 nel cortile di un edificio del centro abitato di Novi di Modena, via Bigi Veles 38. In quella casa la famiglia e i cinque figli vivono da alcuni anni e all'interno del giardino si consuma il dramma, ancora tutto da definire e da decifrare. Ma sembra proprio, almeno cosi' si apprende nell'ambiente investigativo, che la ventenne Nosheen si sia ribellata alla decisione familiare di affidarla in sposa a un connazionale.

Pare che in casa in quel momento ci siano anche due degli altri tre figli piu' piccoli che la coppia, Hamad Kahn Butt, operaio di 53 anni, e Begm Shnez, 46, ha generato, mentre la terza, la piu' grandicella, sarebbe stata fuori. Sembra che a colpire la ragazza, con una spranga che l'ha ridotta in gravi condizioni, sia stato il fratello di 19 anni, Humair Butt, anche lui operaio, aiutato dal padre, che poi avrebbe impugnato una pietra con la quale colpire la moglie, di 46 anni, uccidendola. Alla scena hanno assistito alcuni vicini, che hanno chiamato i soccorsi.

Sono intervenuti il 118, per una corsa verso il grande ospedale di Baggiovara in cui se non altro e' stata giudicata non a rischio di morire la figlia ''ribelle'', e i carabinieri, che sono riusciti a fermare padre e figlio e a portarli in caserma a Novi per un lungo interrogatorio: hanno scelto di fare scena muta, di non rispondere alle domande.

Sono molti gli interrogativi che restano aperti quando e' ormai calata la notte sul paesone della ricca provincia modenese che tanta immigrazione ha attirato negli ultimi anni. E' grande la comunita' pakistana, impiegata soprattutto in agricoltura. Ma sconcerta la somiglianza tra questa storia di cronaca nera e quell'altra di quattro anni fa nei dintorni di Brescia, per la quale Mohamed Saleem, il padre di Hina, e' stato condannato a 30 anni di carcere, insieme con i due cognati della vittima per hanno avuto 17 anni a testa per avere aiutato il padre ad occultare il cadavere.

A Novi un rifiuto di nozze combinate, a Sarezzo la voglia di vivere liberamente la relazione col proprio fidanzato italiano. In entrambi i casi, la logica del possesso fino alle piu' estreme conseguenze ha reso spietati assassini due padri. E soggiogate fino alla morte le mogli, le figlie.

 

 
 
 

Teresa Buonocore

Post n°207 pubblicato il 01 Ottobre 2010 da jex_77
 

Stasera a Portici ai funerali di Teresa Buonocore, mamma Coraggio uccisa il 20 settembre per Aver denunciato L'uomo che maltrattava La figlia, la Chiesa Che ha ospitato i Suoi funerali era gremita di gente Comune, Normale, indignata per la morte di persona UNA Che ha Permesso che  UNA Bestia venisse Fermata.

 "Una donna coraggiosa epoca e il Suo Sangue sara 'linfa per Un Mondo Nuovo"
Ciao Teresa.
 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: jex_77
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: MI
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

QUESTO E'

  UN BLOG

No alla pedofilia

 

 

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Certo che capiamo ^_________^ Un doppio augurio per te e...
Inviato da: annarel_la
il 08/12/2010 alle 18:32
 
un abbraccio e un bacione anche a te...buona serata..
Inviato da: nonna.fra
il 08/12/2010 alle 17:42
 
Dita incrociate e... ^______________^ Un abbraccio forte...
Inviato da: annarel_la
il 18/11/2010 alle 20:32
 
:-))))
Inviato da: jex_77
il 05/11/2010 alle 08:23
 
tu non lo sai ma non solo le dita noi incrociamo di tutto...
Inviato da: capitano570
il 03/11/2010 alle 19:33
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

legion740sirman.nataliaruiu.michelelezioneagosto6vr88ftw0cinziafrassatiuomodellastrada_1948frufruokokomarcellomartinelli1Dieffe71spetr72luigirusso83claudio_64nerarossa87
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

PEDOFILIA....LA PIAGA DELLA NOSTRA SOCIETÀ




Questa è una battaglia che sento ardere dentro me
come la lava di un vulcano poco prima dell'esplosione...
La lotta alla Pedofilia. Questo cancro della società moderna
dove i bambini risultano vittime indifese dei loro aguzzini.
Fermiamoli! Denunciamoli! Esplodiamo!
E' un diritto dei bambini vivere un'infanzia serena
è un dovere per noi cosiddetti "adulti" proteggere la loro infanzia.....
Non ignoriamoci, guardiamoci attorno ed occhi sempre aperti!  


Jex ;-)



 

MY PLAYLIST

 

 

CLICCA ED ASCOLTA

LA MIA MUSICA !

 

Music

 

MySpace Playlist

 

 

 
 
Template creato da STELLINACADENTE20