marta

Post n°58 pubblicato il 03 Gennaio 2010 da laDiabla
Foto di laDiabla

marta aveva un grosso problema: non riusciva ad esprimere i suoi sentimenti. solo in un modo riusciva: cucinando. lei riusciva a preparare gustose pietanze con aromi che si diffondevano ovunque e si infiltravano sino in fondo al cuore. e cosi', dopo l'ennesimo fallimento sentimentale, decise di dedicare una serata alla cosa che piu' adorava fare: preparare del cibo per i suoi invitati. mentre i suoi occhi sgorgavano lacrime, le sue mani impastavamo, mesciavano, condivano, speziavano abilmente come solo lei sapeva fare. la sua cucina era un esplosione di odori, colori e sapori. a tavola aspettavano in silenzio religioso le pietanze preparate con tanto amore. il profumo poteva distinguersi anche altrove, per le strade del piccolo paese in cui viveva....e portato dal vento, anche in quello vicino. tutti serravano gli occhi e dilatavano le narici per riuscire ad assaporare cio' che non potevano toccare. ed ecco alzarsi le narici di un vagabondo che vagava ormai da giorni, anzi, da tempo in cerca del nulla piu' assoluto. con l'istinto che solo le persone di strada riescono ad avere, segui' l'aroma sino alla destinazione sconosciuta. marta gli apri' la porta. gli fece talmente pena quell'uomo che decise di farlo entrare e farlo sedere al suo tavolo con gli altri. lui capi' da dove proveniva quell'essenza che seguiva...era la pelle di quella donna...un misto di crostata di mirtilli, pomodoro fresco con basilico, cannella e peperoncino. si sedette alla sua tavola senza coplimenti e porto' alla bocca la pietanza pronta. fu cosi' che si innamoro' perdutamente di quella zuppa .....e si accorse che non poteva piu' fare a meno di quella donna. marta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

mitica

Post n°57 pubblicato il 22 Febbraio 2009 da laDiabla
Foto di laDiabla

Lettera di Luciana Littizzetto Al Direttore

Lo confesso.
Ho ceduto alla tentazione di comprare la nuova rivista maschile 'For men
magazine'.
Del resto, come potevo resistere agli affascinanti argomenti annunciati dalla
copertina (che, tra parentesi, ritrae un tizio con una faccia da pirla e un
asciugamano di spugna bianca che fa tanto 'figo da spogliatoio')?

Almeno quattro i titoli memorabili:

'Falle dire basta stanotte!'
'Ricco entro Pasqua: 15 idee geniali'
'Trucchi: mangi il doppio diventi la metà '
'Smetti di fumare e voli ai Caraibi'.

Non vorrei deludere il geniale direttore Andrea Biavardi, ma a far dire
'BASTA' a una donna siete già tutti bravissimi da soli poichè di solito ne
abbiamo abbastanza dopo i primi tre minuti.
La vostra difficoltà sta nel farle dire 'ANCORA!', al limite.

Ci pensi su, per il prossimo numero.

Riguardo allo slogan 'Ricco entro Pasqua' beh, signor Biavardi, se vuole fare
le cose fatte bene, nel prossimo numero alleghi anche due simpatici gadgets:
passamontagna e chiave inglese.

Alla promessa 'Mangi il doppio e diventi la metà ', invece, tenderei anche a
credere. Bisogna vedere la metà di cosa.
Io se mangio il doppio, signor Biavardi, divento l'esatta metà del Partenone,
in effetti.

Infine, sempre in copertina, campeggia la scritta 'Smetti di fumare e voli ai
Caraibi'.
Guardi signor direttore, io non ho mai conosciuto uno che abbia smesso di
fumare e che sia andato in un'isola tropicale a festeggiare.
In compenso ho sentito un sacco di gente che ha cominciato a fumare sostanze
illecite e s'è fatta certi viaggi senza neanche uscire di casa che lei neanche
si immagina.

Ma questo è solo l'inizio.
Una si illude che il peggio sia già tutto in copertina e invece no, il meglio
è all'interno!

A pagina 52 c'è un avvincente e istruttivo servizio con tanto di foto
redazionali su 'come slacciarle il reggiseno' che tiene conto dei vari modelli
(classico, seduttivo, sportivo...).
A parte l'intelligenza del servizio in sè, vorrei soffermarmi sul consiglio
per slacciare rapidamente il modello sportivo, che è : 'se lei è spiritosa
dacci un taglio con le forbici!'.

Biavardi, io le garantisco che sono una donna alquanto spiritosa, ma se un
uomo che magari conosco da poco, in un momento di intimità mi tira fuori dal
taschino un paio di forbici, io come minimo penso che sia il mostro di
Milwaukee e nella migliore delle ipotesi gli assesto un calcio nelle palle che
il mese dopo il soggetto in questione passa dal suo For Men Magazine a Donna
Moderna.

A pagina 50 poi, si tocca l'apice grazie ad un servizio che affronta la
spinosa questione: 'Se l'iguana domestico ci prova con tua moglie'.

Nell'articolo si sostiene infatti che ci sono diversi casi di molestie
sessuali da parte di iguana nei confronti di donne con il ciclo.

Senta signor Biavardi, lei l'ha mai vista una donna col ciclo?
Mi segua signor direttore, non parlo di una donna in sella al motorino.
Parlo della donna in quei giorni lì.

Ecco guardi, io in quei giorni ho la cera del cugino It e l'affabilità di
Godzilla, non mi si avvicinerebbe a meno di cento metri un velociraptor si
figuri un iguana.

E infine, l'apoteosi vera e propria: il test 'sei uno stallone o una
schiappa?'. Le domande sono tra le cose più esilaranti che io abbia mai letto
in vita mia In pratica sei ritenuto uno stallone se rispondi sì a domande come
questa: 'Ti è mai capitato di farlo con una donna e poco dopo, con la sua
compagna di stanza?'

'Un sacco di volte! Alla casa di riposo 'Domus Mariae'.
'Ti sei mai fatto una reperibile mentre eri Analyser NMC?'
O 'Di essere chiamato da una donna che ti chiede se può venire da te alle
nove del mattino?'
Sì certo, da una rappresentante della Folletto.


Mi fermo qui. Donne, consoliamoci: noi una volta al mese avremo pure le
nostre cose, ma loro una volta al mese hanno For Men Magazine in edicola

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

vita

Post n°56 pubblicato il 11 Febbraio 2009 da laDiabla
Foto di laDiabla

finchè si hanno dei ricordi...si ha un passato


finchè si hanno delle speranze...si avra' un futuro


finchè c'è anche una sola persona che ci ama...si ha un presente... che vale la pena vivere...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

libri

Post n°53 pubblicato il 09 Settembre 2008 da laDiabla
Foto di laDiabla

una lettura che consiglio a tutti,
ma soprattutto alle donne...
con l'augurio che alle"finte puritane" le si apra la mente...

"l'arte della gioia"
di GOLIARDA SAPIENZA
BUONA LETTURA

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

passione

Post n°52 pubblicato il 09 Settembre 2008 da laDiabla
Foto di laDiabla

c'è il mare nel mio sangue.
ora ho capito.
questo è il motivo del sentimento che dentro me continua a cambiare...
che a volte mi strugge l'anima,
che a volte non mi fa ragionare,
che mi fa buttare a capofitto nelle situazioni piu' incerte...
col pericolo che si corre nell'amare, nell'odiare.
è il mare, quello che scorre nelle mie vene...
a volte calmo....
poi improvvisamente burrascoso, rissoso...
fino a che, stanco, non torna a placarsi...
riportando alla deriva i tesori piu' nascosti...
che dopo quell'immenso spettacolo di colori, odori, sapori
si possono finalmente godere.
il mare...che continua a cambiare.
e solo chi ha il mare nel sangue come me lo puo' capire...
che chi tiene il mare, in fondo, non tiene niente...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

napoli

Post n°50 pubblicato il 23 Maggio 2008 da laDiabla
Foto di laDiabla


stupita del fatto che il governo si è incontrato in questa fantastica citta',

sommersa da anni dalla mafia e dall'andrangheta,
dove ognuno deve inventare un espediente per poter sopravvivere,
pure rubare...

dove cumuli di spazzatura regnano, devastando uno dei panorami piu' belli d'italia...
mi sono chiesta:
ma berlusconi...è stato illuminato direttamente da dio, quindi si proporra' anche santo, o ha cominciato a drogarsi?
sara' beatificato o legalizzera' la droga?
...che ce la mandi buona....
(chi ? dio o berlusconi?...confusione...)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

riso e rose

Post n°49 pubblicato il 23 Maggio 2008 da laDiabla
Foto di laDiabla


"serve urgentemente una ragazza alta, l'attrice ha problemi familiari, non puo' sfilare"

"io ne conosco una!"
...è cosi' che è iniziata questa nuova avventura...
sono stata chiamata per sfilare all'apertura della manifestazione di "riso e rose" che si svolge annualmente nel monferrato.
ruolo: la principessa gonzaga.
un weekend diverso dal solito.
mi sono divertita tantissimo...ma è stato anche faticoso
il vestito pesava una tonnellata!
mi hanno vestita e truccata in maniera irriconoscibile...
e, nonostante la timidezza, ho sfilato sabato sera con il mio "principe" che altri non era che il regista della compagnia
e domenica da sola in corteo, con dietro quattro madamigelle che dovevano sistemarmi lo strascico ogni volta che si sarebbe impigliato...
morta di stanchezza ma contenta di questa nuova esperienza,
abbiamo anche dovuto interpretare una scenetta che si ripeteva ogni mezz'ora, vicino ai musei aperti (ogni gruppo aveva una postazione).
il regista,contento di me, mi ha proposto una particina per il musical che organizzeranno il prossimo anno...
tanta gente ci ha visto recitare, le scenette sono state ripetute sino alle ore 02.00!!
il ricordo di me che vestita da principessa gonzaga visitavo la gipsoteca di casale monferrato tra gli occhi meravigliati ed estasiati della gente...i loro applausi, le foto e i complimenti...non li scordero' mai!
se volete vedere le foto si trovano sul sito del monferrato digitando "riso e rose la notte dei principi"...
io sono nella foto di gruppo...indovinate chi?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

saluto

Post n°48 pubblicato il 03 Maggio 2008 da laDiabla
Foto di laDiabla


un saluto alle care persone che un tempo lavoravano con me e che hanno scoperto il mio blog e puntualmente vengono a leggerlo.

come potete notare sono un libro aperto: questo perchè mi sono sempre sentita libera di dire, di fare e di essere quel cazzo che voglio. LIBERA!
voi invece mi fate un po' pena: avete le vite talmente scialbe che sentite il bisogno di spiare quelle degli altri.
la vita è unica ricordatevelo....non sprecatela cosi'.
ma probabilmente la vostra mente e talmente piccola che viverla veramente vi perdereste.
buona lettura e buon divertimento!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

solitudine

Post n°47 pubblicato il 03 Maggio 2008 da laDiabla
Foto di laDiabla


eccomi qui: un sabato sera, quello del grande weekendone del primo maggio, sola, davanti al computer.
uno spreco di tempo?....forse si...ma stasera mi va cosi'...forse piu' tardi usciro' a bere qualcosa...non so

ricordo come se fosse ieri le prime lacrime che versai per il fidanzato che mi aveva lasciata, avevo 13 anni...mi lascio' per una ragazza orribile e tremendamente grassa, cosa poi ci trovasse....
ricordo la mia paura: quella di rimanere sola. "restero sola tutta la vita" pensavo...e piangevo disperatamente.

da allora una collezione esasperata di amori falliti...scadenza: 2 anni.
questo fino a quasi 5 anni fa. ultimamente scadenza: 2 mesi, circa.

mia madre non mi sopporta piu'...ne ho fatti conoscere talmente tanti che ormai sanno gia' che l'anno dopo ci sara' qualcun altro per la cena di natale.
l'altro giorno mio nipotino mi ha sputtanato con un "amico"..."la zia è piena di fidanzati, l'altra volta l'ho vista baciare un altro"...e io sarei sprofondata.

stasera sola...per l'ennesima volta...e mi metterei a piangere come quando avevo 13 anni.
questo mi ha mollato 2 giorni fa...e avevamo organizzato un super weekend per questo fine settimana, al mare, dovevamo partire il giorno dopo....come sempreoffriva lui.
voleva anche regalarmi una vacanza di una settimana "scegli tu...dove vorresti andare?"

...non so cosa sia successo, eravamo a cena con amici....si è incazzato come una iena si è alzato, mi ha propinato un bel "VAFFANCULO" aggiungendo un "STAVOLTA HAI ESAGERATO", ha pagato (per tutti) e se n'è andato.
io sono rimasta al tavolo "...eeemm....scusate...stavate dicendo?"

ok sara' fatto. se proprio insisti.
ma affrontiamo bene ora il problema.
dopo la morte di massimo sono stata davvero male...credo di non avere mai amato cosi'.
e forse non ho piu' niente da dare...a parte fisicamente, forse,
...ma questa persona dolcissima, tenerissima, sempre presente, in tre mesi mi ha fatto solo coccole....è impotente.
ho conosciuto un uomo impotente.
dolcissimo, presentissimo, regali e week end...ma niente sesso.
ed è un problema gravissimo, io mi rendo conto che si soffre per questo. ma cosa avrei dovuto fare?
per questo l'ho portato all'esasperazione.
la mia paura di restare sola non mi dava il coraggio di dire "basta cosi' mi dispiace, non è quello che voglio".
e mi sono fatta trattare  cosi' malamente....
forse ha ragione lui...me la sono voluta.
soffro di scarsa autostima.

e probabilmente sono talmente orrenda che non riesco neanche io stessa a farmi una buona compagnia.
....e li trovo tutti io, pur di non restare sola.
si dice che quando si chiude una porta si apre un portone...io me lo tiro sempre in faccia.
medita diabla....medita nel tuo inferno...
da sola davanti al computer
buon weekend a tutti!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l'aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l'acqua che d'improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d'argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d'aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

Amor mio, nell'ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d'improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

Vicino al mare, d'autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, della luna,
riditela delle strade
contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.

Pablo Neruda
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

LUX_DIAPHANUMmanuela.ospicikinglelaDiablaDel_Mattinosolo_come.teDe_Blasi.Aseme_alienoUomoNebbiaannarita57belliniventodamareHenryVMillersei_volte_bannatogiochigiochi1971
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom