Community
 
Taniello
   
Creato da Taniello il 06/01/2007

La Sdraio

Diario saltuario di cinema, costume, cronaca, politica, poesia, stati d'animo, recensioni...

 

 

« Mission Impossible - Pro...Hugo Cabret »

A.C.A.B.

Post n°281 pubblicato il 30 Gennaio 2012 da Taniello
 

acab

E finalmente il cinema italiano torna a far vedere cose vicine alla realtà (delle cose...). Non ci sono moralismi, non esci dalla sala con la certezza di torti e ragioni ma hai finalmente visto un prodotto della tua "industria" cinematografica non inzuppato di buonismo da fiction tv. Hai finalmente visto delle divise appena un po' più problematiche del Maresciallo Rai Rocca o del Distretto di Polizia Mediaset. Hai visto vere facce da cinema (Favino uber alles!), corpi, azioni, grida verosimilmente simili al vero. Forse nel 2011/2012 in Italia è stato prodotto/proiettato un film di GENERE, da quanto ciò non avveniva?
Non si è trattato dello sforzo produttivo di un solo romantico appassionato ma di un insieme di cose: un libro tutto sommato trascurabile scritto da un cronista (Bonini) dallo stile e dalle fonti notoriamente poliziesche; il successo di una serie tv (Romanzo Criminale) mai vista sulle tv generaliste proprio perché efficacissima per cui il regista doveva essere proprio quello lì. Infine Cattleya e i francesi che si sono fatti carico di molto coraggio.
Il risultato non è perfetto ma è bello, è drammatico, è teso. Ne fanno le spese la Roma "alemanna" giustamente sputtanata e i vertici mai toccati da nulla, al massimo prescritti.
A pagare le spese resta sempre la carne da cannone, dall'una e dall'altra parte della barricata, che sia in divisa o no, le vere vittime sempre quelle sono.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/lasdraio/trackback.php?msg=11023228

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
PSICOALCHIMIE
PSICOALCHIMIE il 31/01/12 alle 08:36 via WEB
concordo, il film ha un suo perché e soprattutto è reso bene sui piani cinematografici, è credibile, fa una scelta spregiudicata di musiche della colonna sonora e si assume la responsabilità di un film buio
 
E863410
E863410 il 31/01/12 alle 09:40 via WEB
è scontato che cinema e tv non possono essere messe in competizione tra di loro, il cinema è arte, cultura, le fiction tv, e la televisione in generale, servono per rincoglionire la gente
 
 
Taniello
Taniello il 31/01/12 alle 13:25 via WEB
Ciao, grazie per il commento. Ovviamente non volevo fare nessun paragone improprio tra cinema e TV ma solo esemplificare l'immagine tipica del tutore della legge sempre retto (o mela marcia tra tante mele buone) che ci trasmette la TV.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
trilly il 31/01/12 alle 18:33 via WEB
Ho un amico che fa il celerino e da una determinata sede del nord Italia ove è di ruolo passa la maggior parte del suo tempo in giro per il resto delle regioni a far servizi di ordine pubblico... e meno male che non ha famiglia perchè mi racconta dello stress che subisce e che subiscono sia dal punto di vista lavorativo che morale e vi giuro che dire poco è dire niente!
 
 
Taniello
Taniello il 31/01/12 alle 20:06 via WEB
Non li invidio neanche un po'...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
almerigo il 31/01/12 alle 21:41 via WEB
ci si deve stare dentro per capire tante cose . . .
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom