Creato da lafarmaciadepoca il 13/10/2010

La farmacia d'epoca

Raccolta di scatole e flaconi di farmaci di ieri - di Giulia Bovone

 

Una carrellata di omaggi d'antan

Post n°550 pubblicato il 05 Febbraio 2018 da lafarmaciadepoca
 

Oggi un post un po' diverso dal solito, in quanto si tratta di un "blocco" di materiale pubblicitario d'antan, che mi è stato omaggiato fotograficamente dal Sig. Claudio P.

Se per il 2018 non avete ancora rimediato un calendario o un'agendina, ebbene, il calendarietto Bisleri qui sotto non fa per voi: è di cent'anni fa, ossia del 1918.

 

 

Bisleri 1918

Bisleri 1918

Dizionarietti San Pellegrino del 1939. Se possedete anche voi la versione di tedesco, noterete che essa riporta diverse indicazioni per ottenere una pronuncia fluida, e alcuni piccoli consigli che all'epoca erano dei veri e propri salvavita. Ad esempio come pronunciare correttamente il cognome Hitler.

 

Dizionarietti San Pellegrino

La SIAM ( quella della Vacuolina, per intenderci) aveva invece ideato un pieghevole pubblicitario dedicato ai bambini con delle sagome da ritagliare per poi giocarci. Erano gli anni Venti - Trenta, ossia pieno periodo coloniale italiano.

 

Siam

Siam

Grazie per aver letto questo breve post, e grazie a Claudio per le foto!

 
 
 

Rasoio Bertelli

Post n°549 pubblicato il 26 Gennaio 2018 da lafarmaciadepoca
 

Qualche giorno fa, il Sig. Giancarlo F. mi ha contattato riguardo ad uno splendido rasoio pubblicitario della Bertelli, con il manico in madreperla, commissionato dalla ditta alla Lunawerk - Solingn.

E' estremamente curato e ricco di dettagli, per questo motivo, lascio parlare le immagini:

 

Rasoio Bertelli

Rasoio Bertelli

Dettaglio del manico in madreperla

Rasoio Bertelli

Dettaglio del dorso del rasoio

Il Sig. Giancarlo è un collezionista di rasoi e anche lui ha il suo blog. Se volete dargli un'occhiata potete cliccare qui.

Grazie per aver letto il post e grazie a Giancarlo per le foto!

 
 
 

Caved - (S)

Post n°548 pubblicato il 17 Gennaio 2018 da lafarmaciadepoca
 

Anche se non famoso come il marchio Roter, in passato era possibile trovare in commercio un prodotto contro l’ulcera chiamato Caved - (S) prodotto dall’olandese Cedona.

Ciò che mi ha fatto attendere così tanto nel pubblicare questo post è il fatto che il Caved – (S) ed il Roter presentano una somiglianza marcata nella composizione, e a lungo mi sono chiesta se effettivamente i due prodotti fossero correlati: al momento non ho trovato nessuna informazione certa che li possa legare, per questo motivo si può asserire con buona approssimazione che i due farmaci erano simili, ma non copie l’uno dell’altro.

Il Caved – (S) aveva in comune con il Roter: bismuto, carbonato di magnesio, bicarbonato di sodio, corteccia di  Rhamni frangulae (ontano), radice di Calami aromati ( calamo aromatico), magnesio stearato, amido e talco quanto basta a formare la pastiglia.

In aggiunta era presente anche alluminio colloidale ( lo stesso principio dell’Alucol, un altro antiacido venduto in quegli anni) e succo di liquirizia non fermentato che a quanto pare è l’unica componente che rende il Caved - (S) originale.

Infatti, come farmaco non era male e chi mi segue sa che negli anni Cinquanta / Sessanta erano diffusi trattamenti molti più “pesanti” per l’ulcera gastrica, ma mi ci è voluto un po’ per capire se questa miscellanea fosse casuale o si trattasse di una copia spudorata di altri prodotti.

Ecco la foto della scatola:

 Caved -(S)

Misura 8,2 cm x 5,2 cm x 2,1 cm ed è databile anni Cinquanta. E’ particolarmente arcaica nella sua fattura, con una latta spessa e tagliente.
Il concessionario per l’Italia era la Pharma Ligure, sita in via Priaraggia n° 5 a Genova (Quarto), ed ogni scatola costava 1500 Lire oltre IGE.

Grazie per aver letto il post!

 
 
 

Sigarette Sanasma

Post n°547 pubblicato il 30 Dicembre 2017 da lafarmaciadepoca
 

Avevamo parlato già del marchio Sanasma in passato, legandolo soprattutto ad una linea di preparati antiasmatici molto diffusi nelle farmacie degli anni Cinquanta / Sessanta, ebbene in uno dei miei ultimi mercatini sono riuscita a trovare la versione in “sigaretta” del prodotto.

Ormai chi mi segue da tempo non si scandalizza più davanti alla contraddizione sigaretta  e asma, ma esse da fine Ottocento ad oggi erano la normalità nel prevenire manifestazioni asmatiche.

La composizione assomiglia a quelle della pastiglia: sono presenti stramonio, lobelia e belladonna , tre piante conosciute sia per i loro effetti collaterali spiacevoli (lo stramonio è allucinogeno, la lobelia dà assuefazione e la belladonna è tossica) sia per il fatto che provocano broncodilatazione e assopiscono i recettori muscarinici durante l’attacco d’asma.

So che c’è uno schermo che ci separa, e non è possibile per voi percepirlo, ma dal momento che questo farmaco era molto diffuso vi potrebbe capitare di trovarne qualche scatola in giro ancora completa del suo contenuto e ben conservata. Se annusate le sigarette troverete un sentore di “menta”, infatti esse contenevano anche foglie di menta, eucalyptus, salvia e mirra. Nulla a che vedere con i disgustosi opoterapici o gli oli di fegato di merluzzo del primo Novecento, che hanno l’attenzione solo del gatto. Che dire, de gustibus non est disputandum.

L’ultimo ingrediente che non è presente nella versione in pastiglia è il nitrato di potassio. Sì proprio quello che viene utilizzato come fertilizzante, ed è anche conosciuto come salnitro. Fortunatamente la quantità presente nelle sigarette è veramente piccola, altrimenti si rischiava di far saltare in aria la sigaretta. Un modo come un altro di smettere.

Ecco la foto della scatola:

Sanasma Sigarette

Misura 8,8 cm x 4,5 cm x 0,9 cm. E’ rimasta in un cassetto per tanto tempo e ciò ha permesso che si conservasse veramente bene. Il Sanasma era prodotto dall’Industria Galenica Milanese, con sede in via Natale Battaglia 22 a Milano.

Grazie per aver letto il post e buon 2018 a tutti!

 
 
 

Buon Natale!

Post n°546 pubblicato il 24 Dicembre 2017 da lafarmaciadepoca

Buon Natale dalla Farmacia d'Epoca!

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TO ALL NON ITALIAN SPEAKERS

Do you need help with your old chemist tins?
Do you want to know more about Italian pharmaceutical history?
Do you have informations about Italian medical history that you want to share with other people?
Feel free to email me! I speak English, French and Latin ( you don't know when an ancient Roman could show up), so not speaking Italian is no more a problem.

Welcome to La Farmacia d'Epoca!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

COLLABORAZIONI

Deliri Progressivi

 

Spazio Salute

 

ULTIME VISITE AL BLOG

soliinmezzoallagentemarinarivavustolafarmaciadepocaletizia_arcurifl.degiovanniProfiloattivomeli.augIltuocognatinocesellato63chezmaxim0LSDtripairsoftspecialistfrancarazore
 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom