Creato da Ish_tar il 06/10/2008

un giorno per caso

che il mare sia la mia canzone e il vento la sua melodia

 

 

Perfect

Post n°1108 pubblicato il 14 Novembre 2017 da Ish_tar

 

 

Tutto è perfetto,

ogni battito, ogni consonanza.

Come in una sincronica rapsodia

dai suoni sottili e metallici che non stridono,

ma propagano delle note argentine,

cristalline come un torrente

che scandaglia impetuoso

i recessi remoti della mente,

fino ad intriderla di vita che esplode.

Mentre il passo si fa di sorpresa guardingo

e saltella tra pozzanghere di luce,

piovute giù da un cielo azzurro che resta.

 

 
 
 

A tu per tu con la paura dell'ignoto...

Post n°1107 pubblicato il 11 Novembre 2017 da Ish_tar

Risultati immagini per paure

 

Muri bianchi senza ornamenti, lisci come certi accessi del pensiero  che scivolano senza riempirti, pur lasciando di sé una forma indefinita, prepotentemente insinuante, che comprime come una morsa, trappola della paura. Immensità salate discernono nella tua testa accavallandosi come ignare risacche, schiave di una imponderabile marea. Cerchi un punto da cui ripartire, per avere un nuovo spazio in cui ampliare quello che temi, un nemico gigantesco che incombe e di cui non conosci le fattezze, ma che ti incute una paura smisurata, incontenibile nel piccolo raccoglitore di speranza ormai destituita da un’attesa sfibrante che ti consuma a strati, fino a giungere nei pressi dell’anima che ancora preserva il suo bisogno di credere. Un’ingenua ricerca di pace vaga solitaria tra le dune ventose che accecano lo sguardo, proseguendo a memoria senza inciampare, ma è una fluidità illusoria e fallace, pronta a mancare al prossimo intoppo con cui dovrà fare i conti cambiando ancora una volta l’ordine assurdo delle priorità…

 
 
 

31 Ottobre...

Post n°1106 pubblicato il 31 Ottobre 2017 da Ish_tar

 

La più bella età per una persona

è quando smette di compiere gli anni

ed inizia a compiere i sogni.

(J.cota)

 
 
 

Pensieri volatili

Post n°1105 pubblicato il 01 Ottobre 2017 da Ish_tar

Immagine correlata

 

Ci sono giorni in cui vorresti concentrarti su te stessa,

raccoglierti in pensieri volatili, intrisi di una superficiale leggerezza.

Vorresti unire le tue scarpe alla sommità di certe nuvole,

affondando i passi  nell’aria densa di inconsistenza.

Con sulle spalle un effimero fardello trasvoleresti  il trambusto del mondo,

a cercar conforto nell’irrequietezza di un sogno.

Mentre il tempo dell’accantonata abitudine resterebbe  in disparte,

a misurare distanze da quei rari giorni in cui la ragione si perde…

 
 
 

Esserci

Post n°1104 pubblicato il 07 Settembre 2017 da Ish_tar

 

Risultati immagini per esserci

 

Essere presente,

nonostante l’apparente distanza

che solca i giorni sul mare del silenzio…

cercarsi con la mente e tra le parole,

saziandosi di lucidi fotogrammi

che come doni scarlatti riempiono lo sguardo

ed accarezzano le intricate strade che fiancheggiano il cuore.

La magia è sentirsi… con la certezza di non perdersi,

perché il tempo non può nulla contro la voglia di restare.

E si resta, senza catene,

con la sola forza di un pensiero costante,

di una rivisitazione incessante

di tutto ciò che è stato e che ci ha fortificati.

Riuscire ad esserci a dispetto dell’assenza…

e sentire negli abbracci un affetto integro

che non conosce dimenticanza,

ma che si nutre di una dolce coerenza.

 

 
 
 
Successivi »
 


I contenuti presenti sul blog "magneticamente" dei quali è autore il proprietario del blog (fatta eccezione per quelli per i quali sono indicati il rispettivo autore o la fonte) non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2008 - 2017 "magneticamente" by Ish_tar. All rights reserved



 

 

voli

 

voli

 

Il tuo più tenue sguardo - Edward Estlin Cummings


 


Il tuo più tenue sguardo

facilmente

mi aprirà

benché abbia chiuso me stesso

come dita sempre mi apri

petalo per petalo

come la primavera fa

toccando accortamente

misteriosamente

la sua prima rosa

e io non so

quello che c'è in te

che chiude e apre

solo qualcosa in me

comprende

che è più profonda

la voce dei tuoi occhi

di tutte le rose

nessuno

neanche la pioggia

ha così piccole mani

 

voli

 

Le immagini sono prese dal web, qualora andassero a ledere il legittimo diritto di proprietà di qualcuno, si prega di farlo presente in modo che vengano tempestivamente rimosse da questo blog.

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 45
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lascrivanadonadam68Ish_tarvololowannaincantopepedgl16lab79amorino11bartriev1francesca632onlyemotions71Lisa20141dolfin0Elemento.Scostante
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.