Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

aldogiornolascrivananina.monamourmonellaccio19sirianna15marmar1234woodenshipGiovanna.Bonivento19fedigiancarloaceros71g1b9carmen81clpalmistellaarrow2k
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 08/10/2017

BELEN: ANCORA TU?

Post n°2534 pubblicato il 08 Ottobre 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Immagine correlata

Non aspettavo altro, è ufficiale finalmente: Belen lunedì prossimo entrerà nella casa del "Grande Fratello Vip2". Gaudio e felicità, sarà come rinascere, sarà festa per tutti. Che notizia e che scoop: non se l'aspettava nessuno. Entra per supportare il fratello e la sorella. Che trio, che spettacolo. Grazie Canale 5, sei immenso e sai ciò che il pubblico vuole.

Ancora Tu non mi sorprende lo sai
Ancora Tu ma non dovevamo vederci più?
E come stai? Domanda inutile
Stai come il prezzemolo, ovunque e mi scappa da piangere.
Dolore mio,  hai già mangiato o no?
Io sì, e non ho bisogno di te.
Che strano sembri più giovane
O forse sei solo più gonfia
Oh lo so cosa tu vuoi sapere...
Sì sono nervoso e ho ripreso a fumare...

Sei Ancora Tu purtroppo, l'unica che rompe
Ancora Tu l'incorreggibile
Ma è possibile
lasciarti andare è possibile?
Lasciarti è possibile l'ho detto.
Lasciarti, ripeto e insisto, è possibile!
Sei Ancora Tu purtroppo l'unica che sta sempre in tv
Sei Ancora Tu l'incorreggibile
Ma lasciarti andare è possibile
Basta, sparisci, signora Dupall

Lasciarti è possibile

Sì, lasciarti è possibile

Disperazione mia
ancora là davanti alla TV sperando che non sia follia,
ma sia quel che sia,
fammi la grazia, togliti dalle scatole e
fammi respirare.
Ché adesso lo voglio anch'io.
Ancora Tu, non mi sorprende lo sai
Ancora Tu, ma non dovevamo vederci più?
E come stai? Domanda inutile
Stai come al solito, noiosa e mi scappa da ridere


Dolore mio,  hai già mangiato o no?
Io sì, e non ho bisogno di te.
Che strano sembri più giovane
O forse sei solo più gonfia
Oh lo so cosa tu vuoi sapere...
Sì sono nervoso, ho ripreso a fumare...e mi scappa la pazienza!



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DAVIGO: INNOCENTI EVASIONI

Post n°2533 pubblicato il 08 Ottobre 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per Piercamillo Davigo

 

Sta capitando spesso in questo periodo di parlare di leggi, di magistrati e di sentenze. Notiamo tutti come, in particolare i giudici, emettano sentenze che pur nel rispetto delle leggi, siano quanto meno discutibili e inappropriate. Ogni giorno leggiamo come siano "svogliati" specie se vi sia da applicare il famoso "buon senso" che scarseggia sempre più nelle stanze del potere in genere. La strana sensazione è che nel bailamme politico, i togati stiano tentando "sortite" che li porterebbero non solo a gestire il potere giudiziario che spetta a loro, ma ad aprire varchi dove infilarsi per ottenere scranni diversi e magari in aggiunta a quelli che già posseggono. Su Piercamillo Davigo, si è acceso in questi giorni, un bel faro luminosissimo poiché l'ex collega di Di Pietro e della Boccassini ai tempi di "Mani Pulite", si stia mostrando molto in occasioni che esulerebbero dal solito contesto riservato a lui e ai suoi colleghi. «In nessun Paese europeo è consentito passare con tanta facilità dai talk show alle prime pagine dei giornali e a funzioni requirenti e giudicanti fino alla presidenza di collegi di merito e di Cassazione». Con queste parole è intervenuto il vice presidente del "Consiglio Superiore della Magistratura". Inoltre, contro di lui si scaglia Annalisa Chirico, una giornalista del " FOGLIO" che contro Davigo pare abbia aperto una corsia preferenziale. Intanto lo porta dinanzi alla disciplinare della Associazione per non aver assunto durante interventi pubblici "una immagine di terzietà e imparzialità". Il nostro Piercamillo partecipa con molta disinvoltura ai talk sulle varie emittenti e si sbilancia esponendo giudizi morali e commenti di natura politica. Potrebbe benissimo farlo, sarebbe nel suo diritto, ma è ancora in carica come giudice di Cassazione e quindi non potrebbe parlare di procedimenti in corso, inoltre ogni sua dichiarazione, in qualunque sede pubblica sia manifestata, dovrebbe essere per legge, improntata all'equilibrio, alla sobrietà, alla moderazione. Davigo è molto vicino ai 5 Stelle, loro lo vorrebbero come candidato alla Presidenza del Consiglio, lui nega ma pare che miri a poltrone più alte in seno alla Magistratura; inoltre le sue apparizioni specie alle feste di trattenimento organizzate dal "Fatto Quotidiano", non possono essere che criticate per un giudice che dovrebbe star lontano da certi contesti. Altri prima di lui sono scesi in politica ma hanno dovuto abbandonare la toga. E' condizione essenziale per loro, hanno tutto il diritto e la libertà di intraprendere, ma una sola deve essere la strada da percorrere senza confusione, per amore di chiarezza e per il rispetto di tutti. Inoltre non vi devono essere aspettative che tengano: molti lo hanno fatto, tentano l'avventura e dopo un bel po' ritornano al loro posto. I lavoratori comuni possono ricorrere a tali soluzioni, ma no un giudice, un magistrato. Una volta esposto politicamente chi vorrebbe mai essere giudicato da uno di loro che si sia ampiamente dichiarato politicamente? Quando accadrà che giustizia, leggi, magistrati e giudici, con opportune separazioni di carriere e una generale regolamentazione da paese civile, siano rivisti e rispettati in questo paese?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso