Creato da: psicologiaforense il 14/01/2006
finchè vita non vi separi
 

Ultime visite al Blog

argento_giuseppemare.bosco2017nzinodgliogiampiero.colantoniGiuseppeLivioL2fagiolone73magabodigimaxidoda77fpat2017carmelanettiafef11tancrediamatofalco1941
 
Citazioni nei Blog Amici: 799
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ultimi commenti

L'8 luglio 2014 la rapper Iggy Azalea estrae come...
Inviato da: pat2017
il 26/03/2017 alle 19:55
 
Dopo aver recitato una piccola parte nella pellicola Fast...
Inviato da: pat2017
il 26/03/2017 alle 19:54
 
Rita Sahatçiu Ora, nata Rita Sahatçiu (Pristina, 26...
Inviato da: mare.bosco2017
il 26/03/2017 alle 19:52
 
Rita Ora possiede un'estensione vocale da...
Inviato da: mare.bosco2017
il 26/03/2017 alle 19:51
 
Buon weekend Giu' ;)
Inviato da: geishaxcaso
il 25/03/2017 alle 15:13
 
 

Contatta l'autore

Nickname: psicologiaforense
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 55
Prov: PD
 

umorismo e satira

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 799
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Messaggi del 10/03/2017

 

SOLDATESSE NUDE SU FACEBOOK, LO SCANDALO SI ALLARGA, BACHECA VIRTUALE CON MIGLIAIA DI IMMAGINI EROTICHE

Post n°9043 pubblicato il 10 Marzo 2017 da psicologiaforense

Lo scandalo delle foto delle soldatesse americane nude su Facebook, che ha costretto il Pentagono ad aprire un'inchiesta, si allarga.

Ad essere coinvolto non è solamente il corpo dei Marines, ma la pratica di postare e condividere online foto proibite delle colleghe donne riguarda anche altri settori delle Forze Armate Usa. La Bbc ha scoperto che su una bacheca virtuale centinaia di immagini a luci rosse di soldatesse sono state postate e condivise da militari (uomini) appartenenti ad altri corpi.

Sulla bacheca vengono prima pubblicate normalissime foto vestite delle soldatesse prese di mira, generalmente scaricate dai loro profili sui social network. Poi, viene chiesto agli altri membri del gruppo se qualcuno di loro è in possesso di immagini “senza veli”, definite "wins" della stessa soldatessa.

I successivi post vengono anche corredati di vari dettagli, comprese le caserme e le basi dove le soldatesse prestano servizio. Non mancano i commenti osceni. Sembra di capire che alcune delle immagini proibite siano state scattate all'insaputa delle dirette interessate, altre siano invece consensuali, ma comunque pubblicate senza permesso.


Dopo che si era diffusa la notizia relativa ai Marines, la pagina Facebook “Marines United”, che contava 30mila membri tra militari ed ex militari del corpo, è stata chiusa. La vicenda era stata definita "imbarazzante" e contraria ai valori del corpo, dal comandante dei Marines, il generale Robert Neller.

La Bbc riporta che la bacheca anonima appena scoperta rimane invece online e accessibile pubblicamente, a conferma del fatto che questa pratica si estende a tutte le forze armate Usa.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

17 MARZO, GIORNATA MONDIALE DEL SONNO, WORLD SLEEP DAY,

Post n°9042 pubblicato il 10 Marzo 2017 da psicologiaforense

Venerdì 17 marzo, festa nazionale in Irlanda - San Patrizio - è anche la giornata mondiale del sonno: “World Sleep Day”. Per raccontare la percezioni che gli italiani hanno del sonno s’è mossa l’università di Modena e Reggio Emilia, con un’indagine - commissionata da PerDormire, brand specializzato - che rivela: fin dal risveglio un italiano su cinque è già in ritardo. E che addirittura oltre il 30% del campione si sente in colpa per aver passato una buona notte di riposo.

Nonostante, il sonno (21,6%) sia ritenuto, al pari della cucina, elemento essenziale per il benessere personale, secondo solo alla natura (32,8%), i risultati della ricerca mostrano una gran confusione sulla sua importanza e i suoi benefici.

«In modo generale lo considerano una semplice necessita o al contrario un lusso - spiega Veronica Gabrielli, associato di Marketing all’ateneo di Modena e Reggio Emilia - Addirittura il 6,8% delle persone e d’accordo con l’affermare che dormire sia una perdita di tempo, mentre, il 30% del campione dichiara di sentirsi in colpa dopo una lunga notte di riposo. Altro dato di cui tener conto e che piu del 20% delle persone dopo una lunga notte di riposo si sente in ritardo, come se le ore di sonno avessero ridotto la possibilita di adempiere ai propri doveri».

Secondo le statistiche, il 45% della popolazione mondiale soffre di disturbi del sonno e in Italia sono 12 milioni coloro che non riposano bene e 4 milioni le persone che soffrono di insonnia cronica.

La Giornata mondiale del sonno è un evento annuale che ha lo scopo di celebrare il sonno e richiamare l’attenzione sui disturbi provocati dall’assenza di riposo. È un evento organizzato dalla World Sleep Day Committee dell’Associazione Mondiale di Medicina del Sonno.

VEDI QUI:
https://worldsleepday.org

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

NON TOCCARMI, TAGGAMI, NIENTE SESSO, SIAMO MILLENNIALS

Post n°9041 pubblicato il 10 Marzo 2017 da psicologiaforense


Il sesso è bello, ma può aspettare: prima c’è Facebook, Netflix, un Pokémon da acchiappare o Instagram da aggiornare. Preliminari con un occhio allo smartphone e un momento di passione sperando di avere attivato MySky, corpi che si fondono chiedendosi se si sta facendo sharing e la seduzione trasformata in un misuratore di cuoricini.  Lo documenta  una ricerca pubblicata sulla rivista Archives of Sexual Behavior, che ha monitorato l’attività degli statunitensi sotto le lenzuola tra il 1989 e il 2014.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso