Creato da tonono62 il 22/03/2007

giorgio's movie

Cinema mon amour

 

 

Uomo d’acciaio o Superman?

La storia del cinema è costellata di remake (ora diventati reboot), sembra che ogni 10-15 anni ci sia la necessità di rifare film di successo. Se prima dell’avvento dei videoregistratori questo aveva un senso, ora io fatico veramente a capirlo: possiamo andare a recuperare qualsiasi film in ogni momento, perché bisogna MASSACRARE dei capolavori? Mha!!! In tempi recenti è stato Christopher Nolan che ha dato nuova linfa al personaggio di Batman confezionando una trilogia veramente notevole; l’anno scorso è toccato a Spider-man ripartire da zero e giovedì e stata la volta di Superman con L’uomo d’acciaio. Alla regia Zack Snyder, come produttore Christopher Nolan: sulla carta tutto faceva sperare in un bel film… invece? Mha, tutto sto capolavoro io non l’ho visto, ho visto un film con dialoghi parecchio banali, con battaglie troppo lunghe ed un finale veramente IMBARAZZANTE. Speravo che Nolan togliesse quell’aura da bravo ragazzo e invece l’unica cosa che ha tolto sono gli slip rossi. Sono costretto a dare ragione a Pito che ha sempre detto che il miglior film su Superman rimane quello di Richard Donner con Christopher Reeve del 1978. Voto 6+.

 
 
 

Nell’oscurità ho visto la luce

Post n°243 pubblicato il 18 Giugno 2013 da tonono62
 

 

Sono sempre in ritardo, lo so!!! Venerdì scorso eravamo in otto, seduti al fresco della multisala, pronti per la visione di Into Darkness - Star Trek di J.J. Abrams. Prima di proseguire un saluto ai mie compagni di viaggio e una precisazione: mai vista una puntata di Star Trek (mi annoiava). Adesso posso partire.

Nel 2009 il primo episodio della Neo saga strartrekkiana mi era piaciuto, vivace e scoppiettante come si addice ad un film d’azione. Da buon maniaco, l’ho rivisto due settimane fa e mi è piaciuto ancora (non sempre succede). Ma questo com’è? Meglio!!! Più azione, grandiosi effetti speciali e una trama davvero avvincente. Mi è proprio piaciuto!!! Al ritorno col famigerato Dottor Ciucinsky abbiamo discusso per tutto il tragitto di ritorno, lui sosteneva che questo film ha tradito lo spirito di Gene Roddenberry autore della saga televisiva, intrisa di tolleranza e spirito di avventura mentre, nel film di Abrams, ci sono solo sparatorie ed effetti speciali. Non essendo un fan della serie televisiva non ho potuto controbattere a queste argomentazioni però, come cineastacagaAlto, ho perorato la mia tesi che “un film mi piace quando mi emoziona, mi diverte e mi stupisce” per farlo può usare le immagini, le parole, gli sguardi, gli effetti speciali… io non mi formalizzo!!! Quindi, mio caro Dottor Ciucinsky il mio voto è 7 ½.

Appuntamento, per tutti i Braghi, venerdì 21 Giugno con L’Uomo d’acciaio. Vi aspetto!!!

 

 
 
 

Leoni Veloci e Furiosi

Post n°242 pubblicato il 09 Giugno 2013 da tonono62

 

Sono andato al cinema ma non mi sono divertito, nonostante i due film scelti promettessero azione e risate. Comincio dal principio. Il primo Fast & Furious nel 2001 mi era piaciuto, a parte il finale troppo americanoso, gli altri film della lunghissima saga li ho visti tutti (anche Tokio Drift purtroppo), potevo mancare al numero sei? Assolutamente no!!! Che dire? Ormai siamo lontani dalle gare spettacolari del primo capitolo, tutto si è spinto troppo oltre diventando quasi ridicolo. Non nego che il ritmo e l’azione siano di prim’ordine ma la trama è veramente flebile. Il regista Justin Lin ha già in agenda il settimo capitolo… poveri noi!!! Voto 5/6.

Per la vostra gioia ho visto anche Una notte da leoni 3 di Todd Phillips. A mio avviso non andremo oltre, ormai il regista e sceneggiatore ha veramente raschiato il fondo, si ride veramente pochissimo e i personaggi sono diventati delle macchiette. Voto 5.

Ripongo le mie speranze e quelle dei Braghi tutti in Into Darkness - Star Trek che andremo a vedere venerdì prossimo. Vi aspetto!!!

 

 

 

 

 
 
 

Il (mica tanto) Grande Gatsby

Post n°241 pubblicato il 19 Maggio 2013 da tonono62
 

 

Mi piace molto lo stile di Baz Luhrmann: eccessivo, kitch, strapieno di colori e luci, con la musica che permea e sottolinea ogni momento. Ho adorato Romeo + Juliet e Moulin Rouge, sgargianti e romantici come non avevo mai visto prima. Penso che Luhrmann sia veramente unico, muove la macchina da presa fra centinaia di persone nelle scene delle feste con maestria incredibile. Infatti, nella prima parte de Il Grande Gatsby, mi ha stregato con le due feste nel castello del protagonista: veramente strabilianti!!! Poi tutto si quieta ed entra in campo la noia e la melensaggine, che già avevano imperversato nella seconda parte di Australia. Che peccato, pensavo che i “rutilanti anni ‘20” sarebbero stati perfetti per Baz Luhrmann e invece… CHE PECCATO!!! Voto 6-.

 

 
 
 

Primavera piovosa

 

È vero, vi trascuro un po’, scrivo poco, forse è colpa della primavera piovosa…mha!!! Non preoccupatevi, continuo a guardare sempre un sacco di film, proprio grazie alla pioggia e adesso ve lo dimostro.

Effetti collaterali di Steven Soderbergh. Non mi ricordo se ve l’ho già detto ma il primo film di Soderbergh Sesso, bugie e Videotape mi folgorò. Da allora ho seguito questo autore ecclettico ed altalenante che passa da grandi film come Traffic a semi-cazzate come Magic Mike. In questo film è riuscito a stupirmi perché è partito molto lentamente con una struttura da film di denuncia sociale, per poi aumentare il ritmo e virare al thriller. Devo dire che questo crescendo mi è piaciuto. Voto 7.

Hansel e Gretel: Cacciatori di Streghe di Tommy Wirkola. L’avevo capito anche dai trailers che eravamo dalle parti di una CAZZATE STELLARE ma le rivisitazioni delle favole mi intrigano parecchio, tutta colpa di Zup che mi ha fatto leggere Fables (perché non fanno quello al cinema?). In questo caso le mie paure sono state TUTTE confermate!!! Voto 5.

Fire with Fire di David Barrett. Poliziesco di genere che mantiene le promesse senza strafare e alla fine diverte. Voto 6 ½.

L'uomo con i pugni di ferro di RZA. Omaggio in salsa Tarantiniana ai film di arti marziali degli anni ’70. Ne ho visti un sacco al Cinema S. Francesco in compagnia di mio padre, forse è per questo che non riesco a dare un voto basso a questo film che mi ha fatto rivivere sensazioni lontane. Una domanda: ma quanto mangia Russel Crowe? Voto 6 ½.

 

 
 
 
Successivi »
 

FOLLOW

Se volete seguitemi QUI

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: tonono62
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 52
Prov: RO
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

MA QUANTI SIAMO?

tracker

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tonono62Brimbrilla88bal_zacloscrittoremascheratkhalesh62ninokenya1poeta.72pantouffle2011cinema.amore.miogiuliocrugliano32ossimoradialogoimperfettoBARITIMEsasacinemanLunaPioggiaeVento
 

ULTIMI COMMENTI

Sono d'accordo. Luhrmann non è comunque riuscito a...
Inviato da: tonono62
il 20/05/2013 alle 20:56
 
Penso sia stato pensato apposta per sottolineare il...
Inviato da: aretuseamoderna
il 20/05/2013 alle 17:52
 
Lo spero con tutto il cuore !!!!!
Inviato da: ufo_1
il 04/03/2013 alle 21:26
 
Chissà che cambi qualche cosa.
Inviato da: tonono62
il 02/03/2013 alle 23:48
 
ewwwwwaiiiiiiii !!!!!!
Inviato da: ufo_1
il 28/02/2013 alle 21:39
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

IL NUMERO UNO: BLADE RUNNER

 

IL NUMERO DUE: PEGGY SUE SI È SPOSATA

 

IL NUMERO TRE: FANDANGO

 

IL NUMERO QUATTRO: CASABLANCA

 

IL NUMERO CINQUE: MEDITERRANEO