Community
 
voxantiqua
Sito
Foto
   
 

VOX ANTIQUA

NAPOLI IN MUSICA

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

I LINK AMICI DEI VOX

ULTIME VISITE AL BLOG

cinziamatodipalogiovanni59lucavisertanunzia.vellusodanilo2501emmanuele2003_mgluchi2mazzolagiulianogiovanni443wido76docCXXXvoxantiquaretrattoapungi1950
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

 

« Messaggio #1Messaggio #4 »

Post N° 3

Post n°3 pubblicato il 18 Novembre 2007 da voxantiqua

GIOVEDI 22 NOVEMBRE 2007

VOX ANTIQUA in concerto al

risto bar "BABYLON" di Battipaglia (Salerno)

indirizzo: Via Serroni

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: voxantiqua
Data di creazione: 16/11/2007
 

le musiche inedite dei VOX ANTIQUA su You tube DA UN FILMATO AMATORIALE DI UN FAN

 

CHAT GRATUITA

LA STORIA DEI VOX ANTIQUA 

La Piccola orchestra dei, VOX ANTIQUA fondata nel 1996, nasce dall'esperienza di giovani artisti partenopei che decidono di incontrarsi e di fondere le loro esperienze musicali al fine di riproporre in chiave moderna quel repertorio classico napoletano conosciuto e celebrato in tutto il mondo. L'uso di strumenti classici come il mandolino, violoncello, violino e tammorra sono alla base di uno spettacolo che pur essendo fortemente moderno, conserva e rispetta il carattere tradizionale della canzone classica.
L'idea di spettacolo, inteso come momento di celebrazione musicale, è per i VOX ANTIQUA una sorta di viaggio attraverso le mille opportunità che la musica napoletana offre, senza tralasciare quelle sonorità legate al bacino mediterraneo che hanno nei secoli influenzato la musica del sud Italia dove Napoli è da sempre l'ambasciatrice. Autori come S. Di Giacomo, L. Bovio, A. De Curtis, E.A. Mario, R. Viviani ed altri, fino ad arrivare ad autori del attuale panorama partenopeo come P.Daniele, N.D'Angelo, D.Modugno, C.Faiello, rappresentano quelle differenti sonorità che il repertorio dei VOX ANTIQUA propone, dove la canzone d'autore si alterna alla tammurriata popolare, conferendo allo spettacolo quella pittoricità che fa' del concerto un quadretto completo della nostra cultura e tradizione.
la nostra locandina
 

FILOSOFIA DELLA CANZONE NAPOLETANA

"Tutte le nostre canzoni" diceva Salvatore Di Giacomo "sono suggestive, sono penetranti, sono amabili, originali, e nessuna è stupida o banale. In esse non si trovano soltanto le Nannine, le Luiselle, le Concettine. Nella canzone napoletana è un po' di tutto: è l'amarezza, è il compianto, è la rassegnazione, è la rinunzia, è insomma, la filosofia di tutta la nostra vita".

La filosofia della nostra vita quotidiana! E cos'è la filosofia della vita quotidiana se non la sociologia? La guerra, l'emigrazione, la condizione carceraria, la devianza sociale, il disagio giovanile, i ruoli sociali, la questione femminile, l'emarginazione, le passioni, i valori (la patria, la famiglia, l'amicizia, la solidarietà), l'identificazione con la propria terra, i meccanismi di difesa contro le avversità sociali ed ambientali e l'elaborazione di adeguati modelli culturali per fronteggiarle, il mondo del lavoro: tutto questo hanno cantato i nostri grandi poeti, e tutto questo è sociologia. Sociologia della Canzone Classica Napoletana.

 

ULTIMI COMMENTI