Creato da Web_London il 15/04/2015

Anime miste nei bar

"La città del tango, la città del rock, anime miste nei bar. La città riavvolge trucchi e vanità, non trasformarti anche tu, è questione di pelle e di fidarsi un po', fammi capire chi sei" (T.K.)

 

Oggi penso anche a chi c'era e adesso non c'è più

Post n°555 pubblicato il 21 Aprile 2017 da Web_London

 


Lunedì di Pasqua è passato, la settimana è cominciata ed è quasi finita.
Come la precedente, forse emotivamente un po' più violenta della precedente.
Situazioni, avvenimenti e cose che in qualche modo lascerano un segno
Su di me e soprattutto su quelli che le stanno vivendo

Un paio di coppie di amici si stanno separando
Della prima, conosco bene lui e un po' meno lei
E' stato un colpo quando lui me l'ha detto.
"Sono sereno" mi ha scritto

Per lavoro, ho poi sentito lei: "La vita a volte ti riserva delle amare sorprese"

Della seconda coppia lo sapevo già da un po' ma fino alla settimana scorsa avevo sentito solo la campana di lui
Un paio di giorni mi ha chiamato lei per chiedermi delle cose. Ci diamo un appuntamento e prima dell'ora che ci eravamo fissati la trovo già al piano di sotto ad aspettare
Non la conoscevo granchè e fino  a quel momento avevo avuto solo una versione
Ci mettiamo in un ufficio vuoto, chiudo la porta, ci sediamo e mi racconta
Una botta incredibile.
Avevo immaginato, mi ero accorto anch'io che qualcosa non andava com'era sempre andato, un mese fa ne avevo parlato anche con lui, ma quello che la sua ormai ex moglie mi ha raccontato ha aperto un'enorme finestra che non avrei mai immaginato.
Quando è uscita con la testa bassa e con il respiro corto era ancora agitata
Mi ha fatto male vederla così.

In questi giorni ho scoperto che ad un tipo che conosco è nato un figlio
Se voluto oppure no io non lo so, ho dei dubbi ma li tengo per me
Quello che penso è che so che il tipo ama tradire le sue compagne e sono certo che l'arrivo di questo figlio non lo fermerà
Chi tradisce, prima o poi alla prima occasione lo rifarà
Con lui ci potrei anche mettere la mano sul fuoco, appena passata questa novità, troverà qualche scusa di lavoro per tornare a casa tardi, il suo lavoro glielo permette, e alla prima occasione tradirà e poi tornerà in ginocchio a chieder scusa
E' la sua indole, è scritto nei suoi occhi.

Al lavoro una collega che ha passato le vacanze dai suoi parenti al sud ha portato un cedro in ufficio. Lo ha tagliato a fette e lo ha distribuito a noi colleghi
Strepitoso.
Buccia compresa
Non avevo mai mangiato un cedro a fette, l'aria dell'ufficio si è subito riempita di un profumo che è durato fino a fine mattina.
Se sapessi che d'inverno non mi morissero avrei il giardino coperto di piante di cedro, limone, arance e mandarini
Li adoro

Sto poco sul Blog e passo raramente su quelli degli altri
Leggo quelli degli amici ma passo sloggato perchè son sempre di fretta
Qualcuno comunque lo sento, ci mandiamo le cazzate su WhatsApp e comunque so che c'è

Ho visto in un blog di un'amica che le "tre arpiè" hanno dedicato un post alla quarta (arpìa) per il suo compleanno
Bella sta cosa, si, chapeau ragazze
A volte questo trabiccolo fa incontrare delle persone che poi ti porti dietro e che entrano di diritto a far parte della tua vita
Tra queste quattro ragazze è successo ed è per me un gusto assistere ed essere testimone della loro bella amicizia

E' raro, è più facile che qui dentro ci si gettino addosso gli stracci, che ci si compianga e si facciano i lacrimoni grossi alla ricerca di consenso, invece queste quattro ragazze (ragazze ... beh, dai, glielo concediamo, ....) sono qui, leggere e leggiadre e secondo me hanno spirito giusto
Poi uno la pensa come vuole, io la penso così

Stasera ho anche visto che una cara amica ha riaperto un blog e dopo tanto tempo ha ricominciato a scrivere
Sono contento di questo, la conosco bene, conosco la sua voce, il suo abbraccio e la sua indole
E' una persona meravigliosa, una donna che è stata spesso controvento e ha faticato non poco per attraersare certi giorni che le arrivavano addosso.
Che abbia ricominciato a scrivere non cambia il nostro rapporto ma so quanto lei sa regalare con le sue parole e solo aver visto che ha ripreso a farlo, anche se in un breve post, fa ben sperare
Bentornata

Un paio di settimane fa dalle parti di Treviso ho incontrato Rosario.
Una coincidenza, una bella coincidenza
Anche il suo è un periodo che lo vede molto impegnato e ci siamo ripromessi di ritrovarci a breve per una pizza sennò va a finire che non ci vediamo mai
L'altro giorni mi ha mandato un Post dei suoi, bello, pieno di cose.
Lo pubblicherò a breve.

Ci sono un paio di persone che vorrei sentire e che da tanto tempo non sento. In questo periodo sta cosa si fa sempre più pressante, spinge da dentro.

Leggo sul giornale che Morgan ha lasciato Amici e mi domando a me cosa importi.
Leggo anche che Report è sotto l'occhio del ciclone per un reportage sul vaccino del Papilloma virus
C'è perfino chi chiede di sospendere la trasmissione per quel servizio
Ci mancherebbe altro, io ho visto il reportage e non c'è stata alcuna faziosità
Eppoi, più che si parla di vaccini e più l'argomento è sugli scudi meglio è, c'è tanta disinformazione in giro che fa paura
Io una scelta l'ho fatta a suo tempo e non me ne sono mai pentito, anzi.

Ieri sera a Parigi un altro attentato, quando finirà?
Ho visto che oggi il nostro Premier Gentiloni ha incontrato Trump.
Non lo so che sensazioni abbia dato a voi, a me è sembrato quasi che fosse il suo cameriere.

E' venerdì sera, sono stanco, è stata una delle settimane più faticose degli ultimi mesi e prevedo che la prossima non sarà da meno.
E penso a tante cose, penso forte a qualcuno che non sta bene e capisco che a volte sì è così stanchi di star male che arriva un punto in cui non ce la si fa più e si vorrebbe solo avere un po' di tregua, di poter respirare e riposare un po'

Oggi penso anche a chi c'era e adesso non c'è più

 

...


Dream Theater
Hollow Years


 

 
 
 

Pensieri sparsi al pc

Post n°554 pubblicato il 16 Aprile 2017 da Web_London
 

 

 

E' quasi finita questa domenica di Pasqua
E' andata, scivolata senza quasi accorgermene
Quante cose scivolano via che nemmeno te ne accorgi se non quando son passate?
E quante invece ti restano attaccate qualsiasi cosa succeda, qualsiasi vento ti attraversi?
Mah, pensieri ...

Venerdì sera ho passeggiato per Treviso
Era da tempo che non mi capitava di farlo e mi sono accorto che mi mancava
Passi lenti e senza fretta, fermarsi davanti una vetrina, osservare la gente che come te fa due passi per il centro, entra in un locale o mangia seduta ad un tavolino all'aperto
Mi piace un mondo camminare per Treviso e venerdì mi sono accorto di quanto mi era mancato

Sabato mattina mi è arrivata una brutta mail, una di quelle che hanno il potere di rovinarti la giornata
E me l'ha rovinata

Oggi, Pasqua, è andata meglio, una giornata serena
A pranzo da parenti e la sera da amici
Ed il mio piccolo uomo con me
Stamattina gli sono arrivati gli auguri di Pasqua da una ragazzina che non conosco e lui non ha voluto dirmi chi è
Ma come, al suo papi non dici queste cose?
Eh, niente da fare, non mi ha voluto dire niente
Che rabbia e che curiosità, non avesse cambiato la password del suo telefonino a questora saprei gia tutto ed invece, ciccia, me ne sto qui a domandarmi chi sia questa nuova squinzietta.

La giornata è quasi finita, la tele è spenta, io sto scribacchiando parole mentre il mio piccolo uomo è a due metri da me a giocare con i suoi amici al pc
"Giochiamo online" mi ha detto
Ogni tanto lo guardo e quando lui se ne accorge mi guarda con un'espressione in viso come a dirmi: "Cos'ho fatto adesso?"

Niente non hai fatto, anzi

Canale cinque stasera ha detto che domani ci sarà il sole, invece il Tg della 7 stamattina ha detto che pioverà
Chi avrà ragione?
Domani lo scopriremo

Oggi c'è stato un altro attentato ad Aleppo
Decine di morti
Un orrore senza fine, maledetti
L'idiota nordcoreano poi, ha lanciato un missile che è caduto pochi secondi dopo in mare
Che siano stati gli americani a entrare nei sistemi informatici e farlo cadere subito?
Qualcuno ne sembra convinto
Io non lo so, la situazione non è chiara per niente e non si capisce bene come si evolverà da qui ai prossimi giorni
Siamo proprio messi bene, un idiota conclamato da una parte e uno dall'altra
E tutti e due con in tasca delle bombe nucleari con cui giocare, un po' come volessero sfidarsi a chi ce l'ha più lungo
Io non sottovaluterei la cosa.
Sono morti Gianni Boncompagni e Piero Ottone ma di questo mi importa poco
La Ferrari ha vinto e i cinesi hanno conquistato Milano comprandosi l'Inter e il Milan
C'è ancora qualcuno che li considera buoni solo a comprare bar ma questi qui non sono scemi, hanno alle spalle capitali immensi che nemmeno ci immaginiamo.
Zitti zitti hanno comprato mezza America e adesso stanno facendo shopping da noi e prevedo che si comprerano la nostra argenteria di famiglia ancora libera

Stamattina alla Messa di Pasqua ho incontrato molta gente
Qualche buona notizia e qualcuna un po' meno buona, ma così vanno le cose

Qualche cosa manca, qualche cosa c'è in abbondanza
Due facce della stessa medaglia
La mia

...

 


Dream Theater

The Spirit Carries On

 
 
 

Gli psicofarmaci, quelli potenti, non me li passa la mutua e costano molto cari

Post n°553 pubblicato il 14 Aprile 2017 da Web_London



Gli psicofarmaci, quelli potenti, non me li passa la mutua e costano molto cari
.
Quale potrebbe essere una valida alternativa?
Semplice, scrivo su un Blog, quello è gratis e non c'è bisogno di ricetta.

...



 
 
 

La ragazza dagli occhi di glicine

Post n°552 pubblicato il 10 Aprile 2017 da Web_London

 

 

Quando è mancato "The King" ho girato un po' per cercare qualche notizia e per caso mi sono imbattuto su alcune sue parole che non avevo mai letto prima.
Ho trovato la sua prefazione all'ultimo disco fatto con i Pooh e una breve descrizione, quasi delle bozze, di cosa lo aveva ispirato per ogni testo del disco.
Leggendo qua e là ho trovato una volta di più la conferma della genialità e della profonda sensibilità di quest'uomo.
Quello che leggete adesso è l'idea originaria, da dove è partito, l'intuizione da cui è nata "Isabel", il pezzo che metto oggi.

"La ragazza dagli occhi di glicine viene da fuori come il suo nome e il suo cuore tagliente. Ha respirato l'anima oscura di troppi uomini in caccia per farsi ancora invadere impunemente.
Nessuno specchio per lei è rimasto così limpido da poter essere attraversato sia pure in sogno.
Polveri d'ansia e bugie sporcano il vento e ricadono sugli ingranaggi della sua vita in bilico.
Sulla rotta dei cuori migratori, come una sirena fragile e sfrontata, trasloca la sua sete di libertà tra orizzonti sempre più sbiaditi.
Un uomo dal cuore incastrato come una chiave nella serratura sbagliata si fa catturare da quell'onda anomala e, allo schiarirsi di un'alba diroccata, un amore impervio e screditato tenderà i muscoli a impreviste primavere"

Che cosa posso dire, io resto spesso letteralmente senza parole davanti alle sue, alla forza evocativa delle immagini che trasmette, alla metafore, e una volta in più penso che darei un dito (un pezzettino di quello piccolino eh!, che gli altri mi servono ... ^_^) per arrivare un giorno a scrivere con l'intensità di come scriveva lui, "The King", al secolo Valerio Negrini.

Buon Ascolto e ... buona lettura

...


 

Isabel
(Valerio Negrini)

Isabel anima tu non hai
mi dibatto in notti sterili
Isabel dove sei, maledetta pioggia
se lo vuoi usami, sprecami
anche se il mio cuore sanguina
Isabel vivo per te.

Isabel gli uomini vanno via
come sabbia o ladri, cosa fai,
cosa sei, dove vai, da che gabbia scappi?
Fragile Isabel di chi sei
la tua via di scampo sono io
Isabel vivi con me

T'inseguirò, catturerò, quel tuo cuore folle
è una bugia che non sei mia, e ridi alle mie spalle
che disarmonia questa gelosia, che malattia
chi riparerà, chi mi ridarà la vita mia

Isabel madida frenesia
la città qui sfreccia e strepita
dove sei, che ci fai sotto questo inverno?
Isabel amami come se
stia finendo il mondo
lasciati invadere, naviga in me

Mi accenderò, mi scioglierò nel tuo cuore in piena
proteggerò la tua magia da qualunque spina
avida di guai, lame di rasoi gli occhi che hai
mi rinascerai, mi contagerai di libertà

Se ti perdi resta ferma dove sei
e saprò trovarti io
piangi lacrime che non hai pianto mai
forse un'anima ce l'hai

Il destino fa dei viaggi estremi
ma tu vedi all'orizzonte più di me
fra progetti audaci e sogni strani
fammi amare tutto ciò che ami
Isabel

Mi accenderai mi scioglierai m'insegnerai i sogni tuoi
mi regalerai la diversità che brucia in te
mi rinascerai, mi contagerai di libertà
Isabel


 

 
 
 

Quale dei due

Post n°551 pubblicato il 06 Aprile 2017 da Web_London
 

 


Due cagnetti.
Secondo voi, tra i due, quale sarà la femmina?
Un'idea io ce l'avrei

"Bau-Bau!"

...

Lo so, lo so, potevo sforzarmi un po' di più,
ma che ci posso fare, in questo periodo il tempo è quel che è.

In compenso, per chi ama il genere, e io lo amo, ascoltiamoci in religioso silenzio questo pezzo Monstre di Sua Maestà Eric Clapton, una versione Live di Layla con l'inconfondibile riff iniziale da manicomio, uno dei più indovinati di sempre

...

 



Eric Clapton

Layla

 
 
 

Mah, non so voi ...

Post n°550 pubblicato il 05 Aprile 2017 da Web_London
 

Mah, non so voi, a me quando vedo intorno tutto rose e fiori,
viene da farmi solo una domanda:"Sono per caso al cimitero?"


...



Fitz and the Tantrums
Out of My League

 
 
 

Dico sul serio

Post n°549 pubblicato il 04 Aprile 2017 da Web_London
 

 

Scrivo cazzate su Libero
perché se un giorno dovessi trovarmi davanti ad un giudice,
qui troverebbe le prove della mia infermità mentale

(Anonimo del Web)

 

...

 


Dire Straits
Twisting by the pool

 

 
 
 

"Una splendida e meravigliosa lettrice di segni"

Post n°548 pubblicato il 02 Aprile 2017 da Web_London

 

A volte, basterebbe che si alzasse
solo un po' di vento.
Non servirebbe nient'altro


...

"Lei sapeva distinguere.
Il silenzio dal rumore, il bene dal male,
il male dal dispiacere.
Nelle notti senza sonno ascoltava la pioggia battere sui vetri e sentiva la forza del vento arrivare da lontano, infilarsi tra gli alberi e poi andarsene via.

Sapeva ascoltare e sapeva leggere.
Non i libri, quelli son buoni tutti, lei sapeva leggere la gente.
I segni che la gente si porta addosso.
Era una splendida e meravigliosa lettrice di segni"

(A.Baricco ft. W. London)

...

"Siamo barche dritte sulla prua
due vele aperte sulla stessa scia
Siamo angeli rotolati sulla stessa terra,
due cuori sconfitti dalla stessa guerra"


...

 


Iron & Wine
Passing Afternoon

 
 
 

"Al lato opposto di una riga della vita. Da dove me ne sono andato senza essere mai arrivato"

Post n°547 pubblicato il 01 Aprile 2017 da Web_London

 



"Questa qua è per te, e anche se non è un granché
ti volevo solo dire che era qui in fondo a me.
E`per te, e lo sai di chi sto parlando, dai,
e ti piacerà un minuto e poi te ne scorderai"

(L. Ligabue)

...


Ieri mi è capitato di rivedere una tua fotografia.
E c'era tutto quel che ricordavo di te, dalla tua mai doma spavalderia a quel filo di sottile malinconia che attraversava i tuoi occhi scuri.
Adesso tu vivi, respiri e sorridi al lato opposto di una riga della vita, da dove me ne sono andato senza essere mai arrivato.
Nè vincitori e nè vinti, nè fantasmi e nè eroi.
Solo una storia di periferia, una delle tante, a metà strada tra una mezza verità e una bugia.

...



Ligabue
Il giorno di dolore che uno ha

 
 
 

Come una piazza affollata la domenica mattina

Post n°546 pubblicato il 30 Marzo 2017 da Web_London

 

Libero è una community fatta di molte persone
Donne e uomini passano per i nostri profili e per i nostri Blog.
Qualcuno è anonimo, passa, legge e po se ne va e non ritorna, qualcun altro si sofferma un momento in più
Ci legge, a volte ci commenta, qualche volta ripassa e può anche capitare che ci si scambi qualche messaggio
Ognuno ha le sue ragioni  e i suoi motivi per stare qui dentro e a me va bene così
, per quel che mi riguarda chiunque è libero di fare quel che crede.
E' capitato a tutti, sia a chi ha un blog che a chi ha solo un profilo di conoscere delle persone, che ci sia qualcuno che ci incuriosisca e con cui ci si lega un po' di più che con altri
Io la vedo un po' come in una grande piazza affollata la domenica mattina, c'è chi non ci dice nulla, chi conosciamo solo di vista, chi salutiamo e finisce lì e poi c'è qualcuno con cui ci si ferma a scambiare qualche chiacchiera oppure ci si organizza per il pomeriggio.

Chi ha voglia, provi a descrivere, senza fare nessun nome, una persona, o più, che ha conosciuto qui dentro e che l'ha particolarmente colpita

Che sia una persona che nel tempo ci è diventata amica oppire no, che sia una persona che ci è antipatica o che non possiamo sopportare non importa, ma che l'ha in qualche modo comunque incuriosita, questo si.


...

 


Lucio Dalla ft. F. De Gregori
Piazza Grande

 
 
 
Successivi »
 

__________________________________

 

Avviso ai naviganti

...
La porta è aperta

Qui dentro c'è tanto spazio, il posto è grande e ci sono comodi posti a sedere per molti.
Se ci fosse qualcuno, chiunque, che avesse voglia  di regalarci qualcosa di suo da pubblicare qui dentro
me lo faccia sapere tramite la mail che lascio qui sotto.

In piena libertà di pensiero e di fantasia, non servono grandi pezzi di letteratura ma solo qualche pensiero,
qualche opinione, magari un racconto di vita oppure un ricordo.

La mail per inviare i testi è questa: weblondon_blog@yahoo.it

Le Regole
Per le regole (poche ma ben chiare) e lo spirito di questa iniziativa, clicca qui:

________________________________________________________________________________________________

 

_____________________________

 

Ultimamente, sul comodino o sparsi un po' in giro ...

...

...

...

 

_____________________________

 

2007          2008

2009          2010

2011          2012

2013          2014

2015          2016

 

_____________________________

 
 

_____________________________

 

AVVISO AI NAVIGANTI

Questo è solo un Blog.
Non è un panino con il salame e tantomeno la cronaca dei fatti miei.
E' solo un Blog come milioni di tanti altri.
Qualunque cosa ci scriva sopra sono storie vissute da me, a volte frutto di fantasia, altre sono più o meno a metà strada.

Quando invento capita che prenda degli spunti da frasi sentite in giro con le mie orecchie e che mi hanno dato delle suggestioni per raccontare una storia o per esprimere un pensiero.
All'inizio, non lo so mai dove mi porterà il discorso. A volte mi porta così distante da dove son partito che spesso mi perdo. 

Quando nvece scrivo quello che succede a me e alle persone a cui voglio bene è più facile, alla fine ritrovo sempre la strada di casa
Le storie che racconto mi sono realmente accadute o sono accadute alle persone che fanno parte della mia vita e a cui voglio bene
Se succede di racconare di qualche amico e so che legge il blog, la avverto sempre prima, e se le mie parole creano anche un minimo senso di disagio e di imbarazzo, tolgo immediatamente senza pensarci due volte
Il Blog è anonimo ma se la persona di cui parlo si sente a disagio, per me non c'è storia, "Zac", una taglio e buonanotte al secchio, si scrive dell'altro.
Non ho bisogno di conferme e di sopravvivere sulle storie di altri, il rispetto di un uomo verso un altro uomo dev'essere totale, a prescindere, e non a orologeria.

Può capitare che in questo Blog ci metta pezzi scritti in epoche diverse, vecchi Post e testi sparsi dentro il mio pc, e non c'è quasi mai una fedele linea temporale
Vado, come si dice dalle mie parti, alla "cazzo"

Per il resto, mah, può succedere che qualche storia tocchi qualche corda in chi legge, può capitare di condividerla e di sentirla tagliata sulla propria pelle.
Credo sia normale, succede anche a me.
Mi capita spesso di riconoscermi in qualche storia che leggo ma non per questo penso che l'autore abbia scritto quelle cose per me o pensando a me.
Sarebbe solo follia
IO credo solo che in fondo apparteniamo tutti alla stessa specie, viviamo e sudiamo più o meno le stesse emozioni e le cose che ci fanno gioire, che ci feriscono e che ci fanno star male, sono più o meno le stesse per tutti.
Altro non so.