Community
 
zampette_2008
Sito
Foto
   
 

Zampette_blog

per discutere di diritti animali liberamente

Creato da zampette_2008 il 14/11/2008

Area personale

 

Cimitero virtuale degli Animali

FORUM

AGORA'


la Piazza virtuale di Zampette

 

Le nostre Rubriche

L'ANGOLO DEL VETERINARIO a cura della dott.ssa Cristiana Graziani Medico Veterinario dello Staff di Zampette
L' ANGOLO  DELL'AVVOCATO a cura  dell'Avv. Michele Pezone
UN FIORE PER FIDO - FIORI DI BACH PER GLI ANIMALI a cura della dott.ssa Bruna Marcantonio
L'UOMO INCONTRO’ IL CANE E... PROVO’ A CAPIRLO a cura della dott.ssa Flavia Baccile

 

FACEBOOK

 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 

Ultimi commenti

clikka per auguri
Inviato da: giusymartoglio
il 23/12/2008 alle 15:45
 
Scusate se non è venuta la mia firma!!!!
Inviato da: dolcePepi
il 17/12/2008 alle 21:16
 
Mio Dio che schifo!!! Che luridi esseri umani esistono...
Inviato da: Anonimo
il 17/12/2008 alle 21:07
 
AUGURI CON L'URLOOOO.....per farti sentire quanto ti...
Inviato da: dolcePepi
il 12/12/2008 alle 14:33
 
Nessuno e sai perchè, perchè tra un pò non avremo più...
Inviato da: violadelpensier_1965
il 11/12/2008 alle 18:24
 
 

Il nostro 1° Premio...

Premio donato da Nontilasceròmaisolo

GRAZIEEEEEE 

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

nonominato.carmineannamariairacemacyefiore70p.pfzerlina_0giovannascaglionegiardini.federicalupo_55fabio_belliaanna.dichigotta.dekikka773annabarbara.cirinomelillo.giuseppinacarlorigo96
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 

contatore al 18/11/2008


 

 

Abolire i botti di Capodanno è una battaglia di civiltà - firma la petizione

Post n°31 pubblicato il 09 Gennaio 2009 da zampette_2008
 
Foto di zampette_2008

 

Con l'esplosione dei fuochi d'artificio e dei botti di capodanno sono almeno quattrocento i cani che hanno perso la vita, e altrettanti sembrano essere i gatti. Un bilancio che ha indotto l’Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente) a lanciare la campagna 'Vietiamo i botti assassini'. E' attiva una petizione on line per chiedere al governo di vietare per legge i botti assassini responsabili di tante inutili morti di animali ed anche di umani. La petizione, può essere firmata fino al prossimo mese di ottobre quando le firme saranno consegnate al presidente del consiglio e ai gruppi parlamentari di tutti i partiti in modo che si possa trovare una soluzione per il Capodanno 2010.
 
La petizione si può firmare a questo link:
 
(Se il link non dovesse funzionare, prova a farne copia/incolla sul browser)
 
 
Firma e fai girare per favore. Grazie!

 
 
 

Post N° 30

Post n°30 pubblicato il 25 Dicembre 2008 da zampette_2008

 
 
 

Post N° 29

Post n°29 pubblicato il 23 Dicembre 2008 da violadelpensier_1965





SERENO NATALE A TUTTI,......E CHE TRA CHI PASSA UN BUON NATALE POSSANO ESSERCI ANCHE I NOSTRI ANIMALI

 
 
 

Post N° 28

Post n°28 pubblicato il 15 Dicembre 2008 da violadelpensier_1965
 

STRAGE DI GALGO
Pochi conoscono cosa si cela a due passi dal nostro paese...quali riti e tradizioni dietro alla caccia alla lepre
Per
i galgos la vita è, se possibile, ancora più dura I galgos sono i
bellissimi e dolcissimi levrieri spagnoli: un po’ più piccoli e leggeri
dei greyhounds, anche loro velocissimi ed utilizzati per la caccia alla
lepre.
Anche questi per gli spagnoli non sono cani, ma macchine utilizzate per divertimento.
Gli orrori sulla sorte di questi disgraziati sono molteplici: gettati
vivi nei pozzi, impiccati, trascinati dalle auto, abbandonati nelle
campagne con le zampe appositamente rotte a così via; parliamo di
centinaia e centinaia di cani, non di qualche caso isolato!
Nelle
regioni più arretrate – Estremadura, Castiglia, La Mancha – in nome
delle tradizioni e della Vergine Maria, alla fine della stagione di
caccia il cacciatore “doc” (galguero) deve eliminare il più
perfidamente possibile il galgo che non lo ha ingrassato a sufficienza
acchiappando lepri o che ormai è troppo vecchio.   Si sorvola sulle
condizioni in cui vengono tenuti questi cani.
Naturalmente zero controllo nascite, zero vaccinazioni ecc.
Si
pensa che almeno 20000 cani ogni hanno vengano sacrificati, ma
potrebbero essere molti di più, non sono cani registrati e vengono
fatti riprodurre a dismisura.
Fortunatamente molte associazioni in
Europa, ed una anche in Italia, si occupano di salvarne quanti più
possibile trovando loro famiglie adottive e di divulgare questi orrori,
promuovendo petizioni ed iniziative di protesta e sensibilizzazione.
Purtroppo ci sono molti ed ingenti interessi economici attorno a queste situazioni.

 

 

4ail%20104mail%2012web4ail%209

 

 

 

webmailwebmail%203webmail%205

 

 

Strage di GREYHOUND
Nessuno, o pochi conoscono cosa c'è dietro ad una corsa di levrieri nel mondo anglosassone...
Il
greyhound da corsa nasce in apposite “ farm” in Irlanda, una femmina
solitamente partorisce 8-11 cuccioli, di questi forse 1 o 2
sopravvivono fino a 2 -3 anni; a 12-15 mesi vengono scartati i cani che
non hanno interesse alla corsa o che sono troppo lenti, naturalmente
questo significa che vengono uccisi, anche brutalmente.  I “fortunati”
vengono venduti a privati o associazioni di proprietari che li fanno
correre nei cinodromi, quando il cane si fa male, e questo accade
spessissimo, o diventa troppo lento, viene ucciso: se fortunato
eutanizzato, spesso abbandonato o impiccato o legato alle traversine
dei treni, venduto per le sperimentazioni, portato ai canili dove entro
10/15 giorni vengono eutanizzati – venduti per 10-20 euro ai coreani
che dopo le corse se li mangiano, agli spagnoli
Ogni
anno  nascono almeno  30.000 greyhounds,  cani fatti nascere
appositamente per finire in una colossale mattanza. (15000-18000 ogni
anno).

Nel 2005 sono stati registrati 24000 greyhounds nello stud book irlandese, significa 24000 cani nel circuito dei cinodromi.
Ne saranno già morti parecchie migliaia.
Tutto
questo accade in una civile nazione europea…. Le famiglie irlandesi si
stupiscono che ci sia qualcuno interessato alla loro sorte, e non lo
vedono come cane da compagnia!
Centinaia di piccole, medie e grandi associazioni “charity” in Irlanda, Scozia e Regno Unito, America... ovunque
nel mondo si occupano di salvare quanti più cani possibile e
numerosissime famiglie li adottano, infatti e questo rende il tutto
ancor più doloroso, sono cani magnifici, esseri gentili, riservati,
dolci, affettuosi, puliti, silenziosi, facilissimi da gestire, dei
compagni ideali….ma così poco conosciuti.
In Spagna, paese,
che già si distingue per i trattamenti "amorevoli" nei confronti dei
tori, asini, pecore e capre, accadono le efferatezze più orribili nei
confronti sia dei greyhounds che dei galgos.   Ai primi, importati
dall’Irlanda, viene riservato un orrendo cinodromo nella bella ed
evoluta Barcellona.   Questo cinodromo ha cessato l’attività nello
scorso febbraio e quasi 700 greyhounds sono rimasti “disoccupati”:
circa 100 sono stati recuperati da associazioni europee, per quelli
rimasti l’avvenire è incerto: rimangono alloggiati in luride, buie e
microscopiche baracche di latta dove d’estate crepano di caldo e
d’inverno congelano….
I cani venivano acquistati alle aste irlandesi a 10-50 euro, parecchi morivano durante il lunghissimo viaggio in camion.

palaceracers2racing

 
 
 

Post N° 27

Post n°27 pubblicato il 13 Dicembre 2008 da violadelpensier_1965


dal blog di ladodicesimastrega

NON FINANZIATE TELETHON
(se non ci credete cliccate sulle scritte sottolineate)

Dando soldi a Telethon CREDETE di finanziare la ricerca, ma in realtà voi 
FINANZIATE LA VIVISEZIONE


NON FINANZIATE TELETHON

Anche se credete che le vostre intenzioni sono giuste i mezzi sono sbagliati 

 
NON FINANZIATE TELETHON

perchè esiste la possibilità di una RICERCA GIUSTA che ARRIVI AGLI STESSI RISULTATI SENZA INUTILI TORTURE AD ANIMALI INNOCENTI


NON FINANZIATE TELETHON

Perchè gli animali e gli esseri umani hanno organismi differenti ed è inutile sperimentare su animali visto ke gli effetti sull'uomo sono diversi

NON FINANZIATE TELETHON

perchè c'è la possibilità di evitare la sofferenza a queste povere bestie anche nei piccoli gesti quotidiani


NON FINANZIATE TELETHON
PERCHE' I VOSTRI SOLDI SARANNO USATI PER
 
QUESTO






 

 

 

 
 
 

AUGURI GRANDE CAPO

Post n°26 pubblicato il 12 Dicembre 2008 da mysweetangie

AUGURI MIA AMICA PESTIFERA, PASSA UN SERENO COMPLEANNO

L'ora più buia è sempre quella che precede l'arrivo del sole.

Tutte le battaglie nella vita servono a insegnarci qualcosa, anche quelle perdute.

Magari non sono molto brava con le parole ma.. te mi hai insegnato tanto e

l unica cosina se pur banale che mi viene da dire è che quando conto le mie fortune ti considero sempre 2 volte

 
 
 

Post N° 25

Post n°25 pubblicato il 11 Dicembre 2008 da violadelpensier_1965
 

Caccia alle foche..... Basta!

Ogni anno, tra marzo e aprile, sulla Costa est del Canada cacciatori, armati con bastoni, arpioni, pistole e fucili massacrano più di 350.000 foche artiche.


La ragione ufficiale per cui vengono brutalmente uccise è che sono erroneamente


ritenute le principali responsabili del declino numerico dei merluzzi.


In realtà, come confermano i ricercatori, la causa della diminuzione


degli stock di pesce è dovuta allo sfruttamento eccessivo e


sconsiderato delle risorse ittiche negli ultimi 50 anni.



Il


Governo Canadese però, invece di assumere efficienti misure per una


“corretta gestione” della pesca , accusa le foche e non solo ne


giustifica il massacro, ma incentiva e finanzia fortemente questa


caccia tramite addirittura sussidi statali.



 


Il Department of Fisheries and Ocean  Canadese ogni anno autorizza


La caccia alle foche


 


 


 


 


una vera crudeltà che consiste nell'uccisione di foche indifese.


 





  


 


Noi cuccioli siamo le loro vittime preferite per la morbidezza del manto e per la facilità di cattura


 


 





 


Non sappiamo ancora nuotare e quindi non abbiamo alcuna possibilità di fuggire


 





 


 


Le nostre madri ci difendono usando il loro corpo come scudo,


ma sono indifese e così senza scampo arriva la morte anche per loro


 








La più violenta e crudele








Secondo il ministro canadese la caccia viene condotta con metodi umanamente accettabili.


Questi i metodi umani utilizzati:








Chissà se ad un umano piacerebbe essere bastonato sulla testa ripetutamente con forza ?!?








Lo considerano uno “sport”… Questo vi sembra forse uno sportivo?








Ecco i risultati:


 





 


 


Il 42% delle foche vengono scuoiate vive


 








 


e il 40% viene ripetutamente colpito prima di morire.


 








 


tutto ciò è considerato tradizione e patrimonio culturale..


questa barbarie non dovrebbe essere concessa nella nostra società...


 


 


cosa ci conferisce il diritto di togliergli la vita?


 


 





 


come può essere definito sport o patrimonio culturale un’atrocità del genere?


 





 


 


più di 350.000 foche uccise ogni anno!!!!


 





 


 


Dopo aver visto queste immagini non puoi fare finta di niente e stare in silenzio come se nulla fosse.





PER

PIACERE copiate questo messaggio e incollatelo nei vostri blog o e-mail

diffondetelo a più persone possibili invitandole a loro volta a fare lo

stesso. Rendete note queste atrocità affinché questi assassini possano

essere puniti e queste indifese creature protette.



 





Image Hosted by ImageShack.us


 


Loro ti chiedono aiuto! Il tuo silenzio ti rende colpevole.


 
 
 
 
 

Post N° 23

Post n°23 pubblicato il 09 Dicembre 2008 da violadelpensier_1965

Domani è il 10 dicembre la Giornata Universale dei Diritti, 
e se pensassimo anche ai diritti degli animali........

Non pensate che tutto questo potrebbe non accadere se noi smettessimo di acquistare carne

 
 
 

Post N° 22

Post n°22 pubblicato il 05 Dicembre 2008 da mysweetangie

 

Adozione del cuore: GINA

 

Gina piccola cagnolina maltrattata! Il proprietario le ha spaccato la spina dorsale

 


La povera piccola Gina è stata vittima di un vero maltrattamento. Il proprietario in preda ad un raptus le ha spezzato la spina dorsale con un calcio. Non riusciamo a comprendere un gesto così crudele!Gina è stata portata d'urgenza in clinica ed operata. Ora è in fase di recupero ed in parte ha ripreso la funzionalità degli arti posteriori.Purtroppo si trova in canile e  non merita la reclusione in gabbia!E' una cagnolina dolce, tenera  e di taglia piccola che dopo tanta sofferenza e cattiveria umana merita l'amore vero di una famiglia!
Siamo fermamente convinti che esista qualcuno che possa prendersi cura di le
i.
entrata  il 24/10/2008 al Canile di Roma matricola 1968-08

RIFUGIO EX POVERELLO

Via del Mare Km 13,800 - Roma

Associazione Volontari Canile Porta Portese

(dal lunedi al sabato ore 10.00 - 15.00).
Cellulare adozione: 349/3686973 acceso ore 10-17, sab. ore 10-13 escluso festivi
oppure Cinzia 349/8408046
 loverdog@tiscali.it

Quell'infame maledetto bastardo del padrone è stato rintracciato e denunciato? Il reato in questi casi viene classificato come "maltrattamento" e le pene sono irrisorie, ma è maltrattamento questo? Quella piovera bestia ha la vita DEFINITIVAMENTE rovinata, eppure x la legge il suo padrone (sempre ke sia stato identificato, denunciato e condannato... cosa della quale dubito) non si farà 1 solo giorno di galera e semmai (evento + unico ke raro) dovesse essere punito lo sarà x "maltrattamento". Spaccare la schiena a un cane e renderlo paralizzato è MOLTO PIù E MOLTO PEGGIO DI UN GENERICO "MALTRATTAMENTO": i cani di certo non hanno sedie a rotelle o assistenti e infermieri ke li aiutino a muoversi, nè qualcuno ke gli spieghi cosa gli è successo tentando di aiutarli a superare lo shock e ad abituarsi a una esistenza diversa ed ESTREMAMENTE LIMITANTE, ma devono combattere con la loro natura ke gli impone di correre e saltare senza ke loro possano farlo....una tortura ulteriore. Credo nella reincarnazione così ho almeno una speranza di RINASCERE NON SOTTO FORMA DI ESSERE UMANO

solitamente sono contraria a questo tipo di appello.. ma ogni cao ha la sua eccezione...

 
 
 
Successivi »