Creato da LuanaLaBebisitter il 01/10/2010

Pensieri e parole

....per dire di me

 

« QUESTIONE DI MAGIACENTRIFUGA »

GIOCO PROIBITO...PARTE SECONDA

Post n°3 pubblicato il 06 Ottobre 2010 da LuanaLaBebisitter
Foto di LuanaLaBebisitter

Parlando con un amico, ricordo quando mi disse che io e te, prima o poi, saremmo finiti a letto insieme. Risposi che non sarebbe mai successo, perché a nessuno dei due interessava la cosa. E poi siamo solo amici, tu hai la tua vita e io la mia, e così come non si pensa a fare sesso con il proprio fratello o il proprio padre, io non ho mai avuto interesse sessuale nei tuoi confronti e nemmeno tu nei miei. In pratica eravamo, l'uno per l'altra, due asessuati....o forse lo credevamo.

Mai e poi mai avrei immaginato che tu, un giorno, saresti arrivato a sfiorarmi, poi a toccarmi, a stringermi, ad assaporarmi, facendomi godere come una pazza e godendo com me del mio piacere, senza però coinvolgere il tuo corpo.

Ricordo quella volta in cui, in piedi dietro di me, sentendomi ansimare sempre più velocemente, ti sei avvicinato stringendomi la vita....cosicché io potessi sentire quanto il tuo sesso fosse cresciuto per me, e mi hai sussurrato nell'orecchio "Lo vuoi?...Eh?...Dai, dimmi che lo vuoi....fammene infilare dentro di te almeno un pezzettino....". Immediatamente siamo stati interrotti dalle voci di qualcuno che si stava avvicinando, ci siamo ricomposti e successivamente abbiamo riso molto su quella battuta....Già....un pezzettino: hai sempre detto che non saresti mai riuscito a trattenerti se fossi entrato in me. (Sai benissimo di essere un uomo, e io aggiungo un uomo voglioso, e so che non ti accontenteresti mai.....)

Poi la settimana dopo ci siamo ritrovati nuovamente in quella situazione. Tu lì dietro, in piedi, toccavi così bene il mio sesso  sempre pronto ad accoglierti, perché ormai aveva già imparato a riconoscerti e si inumidiva al solo sentirti vicino.....tu che con la tua voce alimentavi il mio desiderio....io che ansimavo, mugolavo, tremavo....e nel frattempo ascoltavo te che mi parlavi. Eri in preda all'eccitazione.....e ti ho sentito armeggiare con la cintura dei tuoi pantaloni. In un lampo mi sei entrato dentro senza troppi preamboli....quel pezzettino è stato....l'intero.....gemevo e sorridevo, felice perché sapevo che eri finalmente dentro di me. Quanto l'avevo desiderato quel momento....e non sai che sforzo sentire il tuo respiro caldo sulla mia guancia, la tua lingua vicino al mio orecchio....e non potermi girare per baciare la tua bocca....mio desiderio che soffocavo per non prendere in mano le redini di un gioco che avevi sempre gestito tu.....Attimi, è durato solo pochi attimi, poi sei uscito da me perché ti sei accorto che il gioco era andato troppo in là....infine mi hai girata, i nostri occhi si sono fissati per un po', ci siamo abbracciati, mi sbaciucchiavi mentre ti strusciavi addosso a me e dicevi che dovevi mettere un freno a questa cosa....mentre io speravo di no. Che bello stare guancia a guancia con te, accarezzarti i capelli, sentire le tue spalle forti da sopra la camicia....e darti quel bacio leggero sul collo, sniffando il tuo odore che mi piace, così come a te piace il mio.

Quella sera, nel mio letto, ho ripensato a tutto quanto...e ho sentito salire la mia eccitazione. Mi sono masturbata pensando a te, ho raggiunto l'orgasmo pronunciando il tuo nome, sottovoce...per paura che le mie figlie dall'altra stanza mi potessero sentire, sottovoce....perché, nel silenzio della mia camera, non rimanesse l'eco di quel nome che non posso pronunciare.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

occhi_blu_62scarabeograsso1957xxanangelxxCondannato_a_peccareMasterndServant2pleadi3isy16scambio_di_emozionikiaora10vero821lutescarlacirconeCORRUTTOREfabrizio.zaccari
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

"Una donna libera è il contrario di una donna leggera"

(Simone de Beauvoir)