ANGET Sez. Ancona

Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori d'Italia Medaglia d'Oro al Valor Militare Emilio Bianchi

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 

ANGET  oggi

ANGET è una Associazione d'Arma e di volontariato per la Protezione Civile e per interventi umanitari anche all'estero. Aperto a tutti coloro che hanno prestato o prestano servizio in reparti ed organi del Genio e delle Trasmissioni ed a quelli che, ritengono di identificarsi nei suoi valori ideali.

La struttura organizzativa dell'ANGET, si articola in Presidenza Nazionale, Delegazioni Regionali, Sezioni distribuite su tutto il territorio nazionale, con una forza di circa 10.000 soci.

 

Ultimi Commenti

vannidb2005
vannidb2005 il 17/06/10 alle 15:24 via WEB
Caro Mauro , ti faccio alcune domande per approfondire la nostra conoscenza. Visto che parli di Emilio Galliano BIANCHI sai dove è inumata la Sua salma ? Spero tantissimo di avere la tua e-mail per parlarti di Lui . Una cosa è certa è che il nostro Eroe è morto ad Hudi Log , una frazione di Oppacchiasella . Vanni De Bernardinis
 
Bla_vardag
Bla_vardag il 11/11/09 alle 11:46 via WEB
Ciao, anch'io ho fatto parte del Genio Trasmissioni, tra l'80 e l'81, però non amo l'ideologia militare. Per rispondere alla tua domanda sulla patria, io credo che l'eccessivo attaccamento alla patria porta a dimenticare la realtà. I confini territoriali servono solo per comodità amministrative, ma nella realtà tutti gli esseri umani apparteniamo alla stessa nazione, il pianeta terra, è quella la nostra vera patria. L'eccessivo attacamento ad una nazione porta inevitabilmente verso l'intolleranza ed il razzismo, ed è oltretutto falso pensare che gli abitanti di una nazione abbiamo tutti gli stessi ideali e gli stessi valori, la stessa cultura e le stesse tradizioni, perchè ogni essere umano è un mondo a se, e non è un burattino. Buona giornata
 
tucana07
tucana07 il 22/10/09 alle 21:55 via WEB
Bello questo motto. A malapena so che significano le parole Genio e Trasmettitori. E poi sono così poco militaresca... Però penso anch'io Viva l'Italia, anche sbrindellata e lacera come è adesso...
 
jorgejuriol
jorgejuriol il 18/08/09 alle 23:36 via WEB
ciao a tutti, anche se arrivo solo ora qua sopra, nonostante i commenti risalgano ad oltre un anno fa, mi sono sentito...in caserma, alla fincato naturalmente! sono giorgio giuriola, del 2\82 e risentendo il nome del maresciallo Macauda (x me nella foto è il 3° da dx in piedi, o il 2° da dx in basso...), mi sono tornati alla mente tutti i giorni passati con lui in officina! oggi, complice una breve vacanza ad asiago, sono sceso a bassano e con la tristezza nel cuore me ne sono venuto via...dopo aver visto la nostra caserma in quello stato! non pensavo a distanza di così tanti anni di poter provare una delusione così grande,quasi un dolore...che mi ha dato però lo stimolo per cercare quante più info possibili sulla rete fino ad arrivare a questo blog. il mio comandante era il cap. Musso, qualcuno mi sa dire cosa faccia ora? e Macauda? è in pensione? un caro saluto a tutti
 
franco_ferrara1985
franco_ferrara1985 il 14/12/08 alle 23:56 via WEB
Grazie a faras69 per il saluto a tutti quelli che sono passati per la fincato....a proposito nella foto qual'è il maresciallo macauda? Ognimodo qualche anno fa sono tornato a Bassano e,mi sono fermato davanti al portone della fincato con mia moglie...è stato come ricevere un pugno nello stomaco...la caserma versava nel più completo abbandono..davanti ai miei occhi solo i fantasmi dei vecchi commilitoni..sembravano trascorsi più di mille anni..cercavo di spiegare la vita quotidiana della caserma alla moglie,lei annuiva,traspariva comunque immensa malinconia nelle mie parole,eppure tutt'oggi il ricordo di quei tempi è ancora vivo..un solo pensiero nel cuore:la speranza che tutti quei ragazzi tutt'oggi sorridano....
 
faras69
faras69 il 17/11/08 alle 15:00 via WEB
Sono capitato quasi per caso in questo blog e mi ha fatto veramente piacere vedere che qualche d'uno si ricordi ancora della vecchia caserma Fincato, ho passato quasi un anno della mia vita in quella caserma come molti altri e rivedere la faccia del maresciallo Macauda mi ha messo un po di misurata tristezza mista a quel sapore di ricordi che non ti lasceranno mai. Mi farebbe piacere rivedere o risentire qualche vecchio commilitone e ricordarci i fasti dei tempi passati, chissà che fine a fatto il Cap. A.Attanasio? Un saluto a tutti coloro che hanno potuto saggiare la temibile Fincato. Marco 6° 1988
 
franco_ferrara1985
franco_ferrara1985 il 17/11/08 alle 00:09 via WEB
Guarda guarda che sorpresa ! finalmente qualcuno del 33°falzarego!sono passati ben 22 anni!!!ero trasmettitore in servizo a Bassano dell'8°/85 (officina),alcuni colleghi(Macchi,Lumeri,Aggravi...),se ben ricordo il primo in piedi a sinistra e'il sergente Gaeta,nella stessa foto ne ho riconosciuti altri due ma non ricordo i loro nomi..e il maresciallo Macauda dov'è?
 
guelt
guelt il 09/11/08 alle 08:42 via WEB
vi sono anche alcuni trasmettitori come Cernuto,Falcetti e il sottotenente Martino ciao Bruno
 
guelt
guelt il 28/10/08 alle 22:19 via WEB
COL CUORE E COL L' INGEGNO !!!! SEMPRE
 
« Precedenti
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: mauro.anget_ancona
Data di creazione: 12/04/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

costanzograndiflaviocorradomauro.anget_anconaRoby_Nuddbtg132dgTIAMO3006stefanobassanocar_maiz8itjmalerobertocobra503Mike_732G.Delogubiglie1968
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Preghiera del Geniere e del Trasmettitore

Dio Onnipotente, Tu, che governi il destino degli uomini, fa che i nostri mezzi edifichino solo pace ed amore e che diffondano nell'etere solo messaggi di fratellanza.

Se mai, però, nuovamente le armi dovessero tuonare, da a Noi, Genieri e Trasmettitori, la stessa forza e lo stesso sereno coraggio di quanti ci hanno preceduto nel servizio alla Patria, di quegli Eroi di cui ci sforziamo di essere degni successori.

Benedici, o Signore, l'Arma del Genio e delle Trasmissioni, coloro che in armi ed in congedo si prodigano in essa per il bene supremo della Patria e di tutti i fratelli Italiani.