Chiuso per Sempre

Post n°32 pubblicato il 30 Settembre 2010 da Alexweb67
Foto di Alexweb67

Chiuso per sempre

C’è la voglia di andare avanti. «Non chiedo soldi, mi piacerebbe trovare un socio che possa rilevare una quota dell’attività o che, magari, la gente possa accorgersi di noi. La memoria di quello che siamo stati si tiene viva anche così». Termina così l’articolo scritto lo scorso giugno sul blog di Antonello Caporale. Cita la storia – emblematica dei giorni nostri – di un negozio di Roma.

Sono molti mesi che sentiamo parlare e leggiamo di chiusure dei negozi, ma adesso che siamo quasi alla fine di questo difficile 2010,  possiamo dire che i dati sono quelli definitivi.

“Oltre 50mila esercizi al dettaglio hanno già chiuso nei primi 9 mesi del 2009 e a fine anno si prevede un saldo negativo tra aperture e chiusure di circa 20 mila unità”. L’allarme è stato lanciato stamani dal presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, nel corso della presentazione di uno studio sullo stato della crisi.

E man mano che “snoccioliamo” i numeri, c’è poco da stare allegri... L’indagine infatti evidenzia l’aumento della disoccupazione. Secondo l’associazione dei commercianti, ci sarà un aumento esponenziale dei disoccupati nel settore. I numeri sono da brividi: solo nel 2009 si conteranno 130mila lavoratori in meno, cifra destinata a crescere nel 2010 fino a sfiorare quota 180 mila. Nei primi nove mesi del 2009 l’ammontare delle ore di cassa integrazione concesse equivalgono a quelle riconosciute complessivamente nell’ultimo triennio e rispetto allo scorso anno sono incrementate del 330% .

A questo stato di cose si aggiungono altri dati emersi dall’indagine ed in particolare risalta la crescita delle spese per le famiglie che vedono pesare la spesa fissa (ovvero gli esborsi per affitti, gas, acqua, energia elettrica, servizi bancari e assicurativi) per il 40% sul totale delle uscite… pensare che nel 1970 la spesa fissa per le famiglie pesava solo per il 23%...

Sangalli propone, in parallelo con la riduzione dell’irap, di detassare la tredicesima a partire da questo dicembre a beneficio dei redditi fino a 75mila euro annui, misura che comporterebbe un portafoglio più pieno (circa 200 euro) per 27,3 milioni di persone.

Ma aldilà dei suggerimenti di Sangalli e dei suddetti dati che ho preso in prestito del blog di PromoFranchising, da domani anche io non farò altro che allungare la lista di quei 50mila...
Sì, perchè da domani anche io sarò costretto a chiudere la mia attività... a perdere ciò che ho costruito con tanto lavoro, con tanta passione, con tanto sacrificio, con tanti soldi.... che alla fine non ho visto tornare e che ho perso..... e con essi ho perso anche la speranza di poter coltivare il mio sogno di persona realizzata e che vive autonomamente del proprio lavoro...
Purtroppo... ad un certo punto... bisogna avere il coraggio di riconoscere la sconfitta.... e trovare la forza di mollare la nave.... anche quando il Comandante arriverebbe ad affondare con essa.... tanto la ama e tanto ha creduto in essa, fino a quel momento....
Ma bisogna pensare anche a chi ci stà accanto... e arrivare a farlo anche per loro....
Purtroppo viviamo in un paese dove il sacrificio... la volontà di migliorarsi... il coraggio nel mettersi in gioco.... non vengono premiati...
Qualcuno di quella gente che crede di governare bene questo paese, ha detto che la nostra economia è basata sull'artigianato e sulla media e piccola impresa.... sul commercio.... ma non sà nemmeno di cosa parla.... e non è in grado di comprendere l'importanza di quell'affermazione.... perchè leggi capestro... fisco tiranno... burocrazia schizofrenica.... non stanno facendo altro che distruggere progressivamente, come un cancro, questa economia italiana, fatta di piccola e media impresa....
portando le aziende e le attività italiane all'eutanasia....
Ed anche io... da domani, appunto.... staccherò la spina alla mia... e con essa moriranno anche tanti miei piccoli... grandi sogni...

"La memoria di quello che siamo stati si tiene viva anche così"...
così ha scritto Antonello Caporale, nel suo blog... ma per me, da domani la memoria di ciò che sono stato fino ad oggi inizierà a svanire...

...ed anche questo sarà il mio ultimo post... che è voluto essere solo il grido di dolore di una formica... in mezzo al frastuono di questa macchina infernale che macina tutto e tutti... e che si chiama Globalizzazione...

...perchè quando non c'è più spazio per i sogni... non può essercene nemmeno per raccontarsi....

Buona Fortuna a chi legge... (e spero anche a me...)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

LaBrusLacetrulo0NnKiedereKiSnvenus73cMikansElisgabriella.biolipupettaperFrancescoIncisoSullaPellekaren_71unamamma1mikela.elletittisolareulisseamapenelopegabriel540
 

Ultimi commenti

Peccato ke non scrivi più. Sono stata bene nelle tue...
Inviato da: MikansElis
il 02/05/2013 alle 15:27
 
CIAOOOOOOOOOOOO!!!:)
Inviato da: laura_brustenga
il 15/05/2011 alle 14:50
 
BUON 2011 a te ;) laura B.
Inviato da: LaBrusLa
il 28/12/2010 alle 08:51
 
grazie mille miele... già solo il fatto che ci siano...
Inviato da: Alexweb67
il 10/12/2010 alle 00:20
 
un carissimo saluto con l'augurio che ritorni a...
Inviato da: miele_ab.a
il 04/11/2010 alle 22:08
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom