Creato da annalentischio0 il 27/07/2008
per ki vuole scrivere, raccontare se stesso, raccontare la vita.......

Area personale

 
 

Tag

 
 

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

I miei Blog Amici

 

Ultime visite al Blog

 
pion62minieri.francescofranca53fsangeloo611robipassinoOvunqueSei1982strega100bal_zacblacklupooannalentischio0unamamma1thegrouchyjokeril_parresiastaASSISTENTE05
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Aforisma de mese

 

Dio esiste e...non sei tu!

Quindi rilassati  

 
 

 

 

...........no potho reposare.......

Post n°78 pubblicato il 31 Ottobre 2010 da annalentischio0

L'amore non da nulla fuorché se stesso e non attinge

 che da se stesso.

L'amore non possiede né vorrebbe essere posseduto,

poiché l'amore basta all'amore.

 

Quando amate non dovreste dire: "Ho Dio nel cuore",

ma piuttosto "Io sono nel cuore di Dio".

E non crediate di guidare l'amore,

perché se vi ritiene degni è lui che vi guida.

 

L'amore non vuole che compiersi.

Ma se amate e se è inevitabile che abbiate desideri,

i vostri desideri hanno da essere questi:

dissolversi e imitare lo scorrere del ruscello

 che canta la sua melodia nella notte;

conoscere la pena di troppa tenerezza;

essere trafitti dalla vostra stessa comprensione d'amore

e sanguinare condiscendenti e gioiosi;

destarsi all'alba con cuore alato e rendere grazie

 per un altro giorno d'amore;

 

riposare nell'ora del meriggio e meditare sull'estasi d'amore;

grati, rincasare la sera

e addormentarsi con una preghiera in cuore

per l'amato e un canto di lode sulle labbra.

(Grazie a Gibran.......x queste parole stupende, grazie ad Andrea Parodi.....x la sua voce ke ora allieta gli angeli e x il suo amore x la nostra Terra e la sua musica, grazie al mio amore.......ke c'è anke quando è lontano!)

 

 
 
 

.........l'onda e il mare........

Post n°77 pubblicato il 24 Ottobre 2010 da annalentischio0

L’onda chiese al mare: "Mi vuoi bene?". Ed il mare le rispose. "Il mio bene è così forte che ogni volta che t’allontani verso la terra io ti tiro indietro per riprenderti tra le mie braccia. Senza te la mia vita sarebbe insignificante. Sarei un mare piatto, senza emozione. Tu sei l’essenza del mio esistere.".

 L’onda fu felice tra le braccia del mare,  facendo finta, ogni volta, di volare via per dare quel senso di precarietà alle cose che le rende preziose. Ed ogni volta il mare la riprendeva, con le sue braccia grandi, per riportarla a sé.

Raccontano che una notte la luna illuminava il mondo e l’onda bianca lentamente, in un ballo infinito, scivolava tra un prendersi e un lasciarsi, col mare che stendeva le braccia per poi ritirarle, facendo finta a volte di non poterlo fare perché l’onda potesse assaporare anch’essa quella precarietà che rende le cose preziose. L’onda ed il mare sono ancora lì, nel gioco infinito delle emozioni. E fanno finta che sarà l’ultima volta che l’onda partirà verso la terra, per non tornare più, ma poi, alla fine, è più forte su tutto il bisogno di riprendersi. Nel sogno di un bene senza fine.

 
 
 

.........futuro.......

Post n°76 pubblicato il 22 Ottobre 2010 da annalentischio0

Oggi questo brano è d'obbligo. Alle solite giornata"intensa".........e in un (raro) momento di pausa ho retto il gioco ad un collega che aveva voglia di cazzeggiare. "Ti immagini qui, tra 1000 anni?" ......Ad onor del vero il cazzeggio (esattamente come la pausa) è durato poco: ho davvero cominciato a volare, a vedere il mio mondo, la mia vita, le persone che amo, tutto ciò per cui vale la pena di alzarsi la mattina...tra 100 o 1000 anni. Non ho idea di come sarà.....o se ci sarà ancora. Ho cominciato a pensare che forse non stiamo facendo abbastanza per lasciare una traccia dignitosa di noi (e il "noi" è un po' plurale maiestatis.......e un po' no!).Mi sono chiesta cosa ne sarà del mio passagio su questa terra tra 100 anni, se qualcuno per ipotesi avrà notizia della mia esistenza. Conclusione? Semplicemente che, come tutti, anche io vorrei "eternarmi" e che, al di là del senso o del valore delle cose che si fanno, solo un figlio ti rende in qualche modo immortale. Senza pretese, senza richieste, senza limitazioni........donando amore in maniera assoluta e gratuita. Ebbene sì.......credo ke anke la donna cannone stia cominciando ad omologarsi: e se volessi una Vita normale, con una famiglia normale che condivide il quotidiano, con una casa (e non due in parti del mondo diverse), con un fagottino che ti impedisca di dormire la notte? Mah........"lo scopriremo solo vivendo" diceva il sommo poeta!

P.S. Poi ci penso.........ma nn ero io quella che diceva "che paranoia la colazione sempre insieme ad una persona!"?????? Starò invecchiando?

 
 
 

.......rose.........

Post n°75 pubblicato il 19 Ottobre 2010 da annalentischio0

Non ho mai capito se la mia traduzione è stata sufficiente per trasmettere il significato di questa poesia.......So solo che la ami, me gusti il suono, ne apprezzi la melodia....E poi, quando provi a canticchiarla, ovviamente distruggendo il testo,..........è solo tenerezza! Come quella che ho provato oggi, (giornata speciale per noi), dopo aver ricevuto quel meraviglioso mazzo di rose rosse..........ma nn dovevano essere blu??????

 
 
 

...la Poesia è dentro.......

Post n°74 pubblicato il 18 Ottobre 2010 da annalentischio0

........"Dilapidate la gioia............sperperate l'allegria........INNAMORATEVI"

So che non sempre ci si riesce (vedi la redattrice della presente....quando cade in paranoia)...ma se lo facessimo diventare il motto della nostra Vita? Magari qualcosa potrebbe cambiare: meno violenze, meno brutalità, meno vergogna di appartenere ad una razza che di umano sta conservando poco. Se la smettessimo di vivere ciò che accade agli altri con indifferenza per poi, paradossalmente, farci prendere dal voyerismo di fronte a tragedie che assumono carattere mediatico? Se tornassimo a guardare il mondo (e soprattutto chi lo abita) con occhi disponibili e giosiosi, se ricominciassimo ad amare l'Amore e la Poesia, se finalmente potessimo pensare al nostro futuro (dove "nostro" è di tutti) con positività?........In fondo basta provarci....che ce vo'?   P.S...........grazie a Roberto Benigni........fantastica lezione!

 
 
 
Successivi »