Un blog creato da mascalera il 08/05/2008

Aldebaran

Respirando

 
 
 
 
 
 

Ogni mattina, appena ti alzi da letto ricordati di rivolgere un pensiero alla vita e alla grande fortuna che hai di esistere affinché esso ti accompagni durante la giornata ampliandoti le gioie e riducendo i dispiaceri…

Ogni mattina, mentre ti vesti ricordati di rivolgere un pensiero al mondo e all’immensa bellezza di cui ti fa dono affinché tu possa riempirti gli occhi del bello che c’è in ogni cosa che vedi.

Ogni mattina, mentre ti bagni il viso ricordati di rivolgere un pensiero all’amore affinché colori d’arcobaleno la tua mente e ti spinga a donare il meglio di te agli altri.

Ogni mattina, mentre bevi il tuo caffè ricordati di rivolgere un pensiero alla morte affinché ti faccia apprezzare ogni istante del giorno e ti sproni ad agire per favorire la vita

Se sai vivere bene un solo giorno riuscirai a vivere bene tutta la vita.

Ricordati che oggi incontrerai uno stolto chemetterà a dura prova la tua bontà e la tua pazienza, un maldicente che sparlerà di te, un furbo che cercherà di usarti, un presuntuoso che pretenderà di aver ragione ad ogni costo, un prepotente che cercherà di sopraffarti, un iracondo che ti trasmetterà rabbia.
Ma tu non ti lascerai turbare più di tanto, perché sarai in compagnia di un moderato che frenerà le tue reazioni, un buono che tramuterà in bene tutto il male che riceverai, un saggio che ti guiderà sulla retta via e ti farà prendere delle buone decisioni, ovvero sarai in compagnia di te stesso.

Omar Falworth..

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Mete oraFrammenti...il mio cuore »

Ricordeṛ

Post n°124 pubblicato il 01 Giugno 2009 da mascalera
 
Tag: poesia


 Per ciò che è vero
e per quello che sarà
rimane in me sbiadito e dolce
il desiderio
di realtà lontane
indefinite
sogni sognati e ricercati fin d'oltre oceano
dove s'infransero per ritornare a vivere
luminose gemme
rari diamanti
perle nere incastonate su lacrime d'argento
fluttuanti
sole
ripescate dagli abissi più profondi
per ridonare a te
a me
le meraviglie acerbe dei nostri momenti
inquieti
tormentati
gioiosi
festanti
rumorosi di musica regale
unici
per ciò che è vero
e per quello che sarà...

ritorno sui miei passi
purifico il pensiero
per ritrovare forti e chiari
i tempi magici
li invoco
come si può invocare la vera verità
ritornerà al mio petto
più dura e tempestosa
si scoprirà bambina
eterna
colorata
dei suoi colori prediletti
e correrà
e piangerà
si asciugherà al vento del suo tempo
e non potrò
così
mai più dimenticare...
per ciò che è vero
e per quello che sarà...

 
 
 
Vai alla Home Page del blog