Come vorrei la mia v

Vitalitè e solarità

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

 

Il ritorno

Post n°19 pubblicato il 11 Giugno 2011 da archimedesl

Da parecchio, troppo tempo che mi sono allontanato da questo sito , troppe le cose da fare i tempi spesi al lavoro e agli impegni  senza poter dedicarmi il tempo gisuto , il tempo per potermi riposare come si deve, con il fisico e con la mente. un saluto a tutti, a presto  . Archimede

 
 
 

Passeggiando

Post n°18 pubblicato il 04 Maggio 2009 da archimedesl

<!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -->

...Passeggiando...

 

Stamane la sveglia non suona, il cellulare non squilla, nessun sms di buongiorno, appena fuori dalla finestra, chiusa, sigillata, traspare una timida luce, l'alba, l'alba di una domenica strana domenica tre maggio.

Dormicchio con un occhio aperto e l'altro chiuso, penso e ripenso a varie cose, confuso, vorrei avere certezze più serene ed invece solo incertezze più negative, strane percezioni di lontananza.

Ieri ho programmato una passeggiata con i miei figli e colei che di fatto è ancora mia moglie, vuole essere una parvenza per loro, i figli che vorrebbero avere due figure padre e madre uniti, ma in realtà siamo distanti e incompatibili, Leonardo 4 anni e Giulia 8 anni, caspita se passa il tempo, …. il sole inizia ad alzarsi all'orizzonte da rosso a giallo con sempre più vivacità fino a colpire i miei occhi che sbarrati verso est si energizzano e riprendono vitalità. Si la mia vitalità di mattiniero e vivace attore protagonista della mattina... Scherzo con i piccoli facendogli i dispetti mentre fanno colazione, li solletico per ravvivarli, gli illustro il programma, semplice ma particolarmente intenso. Oggi al parco della Burcina ho intenzione di andare a fotografare i rododendri fioriti, mandare due immagini a lei, colei che fa vibrare il mio cuore, farla partecipe di quanto la natura serba per noi, condividere l'emozione di vedere una ape su un fiore, il suono del vento tra gli alberi.

Dopo pochi minuti di auto raggiungiamo il parcheggio del parco, già colmo di auto dei partecipanti di una corsa podistica, scelgo un posto appena vicino e mi incammino con i figli e moglie verso il parco, questa collina particolare, divenuta da tempo una meta di corridori, di amanti, di giovani ed anziani che vogliono un momento di naturale relax di passeggiata senza il caos, di rumori della natura, di momenti di riflessione.

Incontro amici corridori che sprono e istigo alla vittoria, li lascio quasi subito per accompagnare i piccoli al laghetto con le tartarughe ed i pesci rossi, il sole ancora abbastanza basso illumina l'acqua facendola apparire uno specchio, man mano che ci avviciniamo vedo riflessi i colori dei rododendri rosa e rossi che sono fioriti sull'argine del piccolo lago.

La mia mente comincia ad agitarsi e comincio a fotografare angoli particolari, ritraggo parti che mi ispirano vitalità, girini che si muovono in modo caotico verso il bordo, tartarughe arrampicate su una pietra a godersi il sole per scaldarsi, man mano che mi lascio coinvolgere da questo panorama mi rendo conto che il rumore delle auto di sottofondo sta sparendo e la musica che la natura sta componendo risalta sempre più. Diventa una costante il rumore che il vento produce passando tra le fronde degli alberi, più che mai verdi, i boccioli e le foglie nuove di una primavera in ritardo, i colori vivi di una natura lussureggiante, esplosiva.

Pian piano risaliamo per la strada sterrata per raggiungere il versante sud cosparso di fantastici rododendri curati, protetti da abili mani , a quest'ora solitamente il sole li colpisce in pieno esaltandone i colori vivi e forti, colori che si contrastano con il blu intenso del cielo e il verde dei prati, le farfalle particolarmente colorate volteggiano in aria quasi a danzare per i magnifici colori, rosso, arancio, porpora, giallo, ma se li guardi da vicino sono ancor più speciali, leggere venature di viola screziano i petali rendendoli ancor più particolari, i pistilli ricchi di polline nero su degli stami corti e delicati, diverse specie di insetti vi girano intorno, ragni, mosche, farfalle, api, tutti con un loro motivo di presenziare a quel spettacolo.

Io mi fermo un attimo a guardare una goccia di acqua raccolta su uno stelo che sta per cadere sul fiore sottostante e non posso immortalare questo momento ma le diverse goccioline che si infrangono fanno brillare ancor più questo quadro, la lucentezza di un istante, della natura, della vitalità.

La passeggiata scorre , tra i lamenti di uno e lo stupore dell'altra per la vista di certe piante , mai viste sin d'ora con fiori particolari, dalle forme sinuose e accattivanti, dai colori tenui e modesti.

Le piante non sono l'unica attrazione in questa giornata, il prato è cosparso di colori e di forme particolari, dalle semplici ma aggraziate margherite ai più delicati narcisi, fiori di campo semplici ma in un contesto particolarmente fibrillante.

Mi accorgo in un istante che adesso i suoni sono ancor più schietti e vivi, le auto non si sentono più, i soli suoni che dominano sono il canto degli uccelli, una ghiandaia, dei passeri, un corso, delle tortore, un mix che sembra intonare una composizione di wagner, ma i grilli sono il top del top, tanti e uno più intenso dell'altro, ad un certo punto mi chino verso un fiore giallo che non avevo ancora visto piccolo, con un esile gambo verdebianco ed una coroncina di petali gialli con un puntino blu al centro cdi ogni petalo e appena di fianco un grillo mentre stride le sue zampette a formare i suoni di richiamo.

Lo osservo per poco, non mi sembra corretto fare il ficcanaso in questo minuscolo mondo ricchissimo e popolato, già perchè ora i grilli che vedo sono due ed altri insetti stanno migrando sotto i miei occhi, quasi incuranti della mia enorme figura che li osserva.

Riprendo la passeggiata e poco manca alla torre, obbiettivo della passeggiata di oggi, il percorso ancor breve sembra irraggiungibile per Leonardo che scalpita per la stanchezza, lo rincuoro, si deve accontentare di un abbraccio, ma niente più, ce la deve fare con i suoi piedini, non devo lasciargli intendere che lo porterei volentieri in braccio o meglio sulle spalle ad emulare quando era piccolo piccolo, ora deve contare su di sé ed imparare che non dovrà mai contare su nessuno se non su se stesso. La torre si intravede, il passo si allunga, la fatica è fatta ora ci si può riposare ci stendiamo sul prato a guardare le nuvole dal basso che scorrono veloci da nord verso sud, un istante e la mente si allontana da questo posto, bello si ma insignificante senza lei, le nuvole mi trasportano ad immaginare il suo viso, il suo sorriso, mi perdo per un altro istante, mi manca parecchio, la sua lontananza mi lascia con il respiro sospeso, mmi immagino quanto sarebbe bello stare insieme a guardare le nuvole e fantasticare sul nostro futuro, sicuramente non facile, ma entusiasmante.

Mi rivolto verso l'erba e scorgo poco distante un ragno mentre tesse la sua tela su un rametto spezzato in terra, strano posto dove cercare cibi, dico io, ma mi affascina la sua metodicità nel lavoro , la sua caparbietà nel fare di una opera così particolare , la casa, la tana, la trappola per le sue prede.

Mi perdo una altra volta ad osservare i particolari, passano i minuti, passano velocemente e quasi non mi accorgo che la campana in lontananza rintocca le 11, tra poco dobbiamo rincasare , oggi pomeriggio ho impegni e vorrei pranzare presto, peccato non essermi portato due panini, avremmo avuto modo di passare un pranzo all'aria aperta e magari familiarizzare con la natura.

Ogni passeggiata ci regala sempre una emozione nuova o un nuovo punto di vista, oggi è stato particolare, la possibilità di coinvolgere i figli in una giornata diversa dal solito, ricca di cose da vedere e provare, emozioni da vivere, colori, rumori, odori da provare, ma il mio cuore è da una altra parte a est, dove vorrei far riviver quanto visto oggi, senza lei mi sento spoglio, insoddisfatto, avrei voluto condividere queste immagini , magari farle vedere sotto diversi occhi certi colori, certi contrasti, sentire i rumori del bosco, tante cose che per oggi non potranno giungerle e stupirla.

 

Spero di on avervi annoiato, cari amici miei, sto scrivendo ora quelli che sono stati i punti salienti della mia passeggiata, solo alcuni dei momenti particolari che hanno caratterizzato questa nuova esperienza, la mia voglia di vedere e sentire, mi porta a fare osservazioni più profonde, rivivere queste emozioni mi permetterà di sentirmi vero, vivo, forte, forte di un protagonismo sincero , cauto, ma vivo.

 

Ora termino la mia chiacchierata con un saluto, la pioggia sta picchiettando sulle tegole del tetto infrangendosi delicatamente, è ora che vada a dormire, non vi tedio più...per stasera...

Un abbraccio al lettore che avrà colto ed immaginato quei piccoli quadretti sentendone il profumo ed avrà fatto sue queste immagini.

 
 
 

La mia estate.

Post n°17 pubblicato il 23 Agosto 2008 da archimedesl

Questa sera qualche sparuta nube qua e là cerca di offuscare gli ultimi raggi di sole, la brezza di monte inebria i viali trascinando le polveri di strada, pollini di prati , sapori di cucine in via di preparazione.
Il mio silenzioso e attento protagonismo mi cela vuoti ai quali dare signioficati, cerco nelle strade volti sorridenti , cerco nelle facce rughe di vecchiaia e ma vedo solo rughe di apprensione, volti attristati, sapori di insoddisfazione....
Alla  ricerca di positività mi imbatto in spensierati giovincelli intenti a scambiarsi indicazioni sul locale più "IN", a confidarsi conquiste...
Questa sera non trapela significative soddisfazioni.
Oggi la musica della radio in laboratorio era spenta, fastidiosamente annullata dopo pochi minuti di intollerante ritmo insensato.
Questa sera cercherò le stelle voglio vedere almeno il brillante sfarfallio e scintillio del cosmo, inebriarmi di eccitante positività pensando e sperando in mondi dove l'intelligenza non sia sfida ma collaborazaione, dove la invidia sia spone di miglioramento e non di offesa, dove la vita sia un a virtù e non un onere.
Il mio telescopio cercherà tra le stelle più offuscate, una brillantezza assopita, crescente, quella sarà la mia stella, il mio rifugio di pensiero, il mio speranzoso luogo.
Questa notte i miei sogni saranno accesi , domattina il sole mi ravviverà e la rossa luce dell'alba mi farà respirare nuova brezza, frizzante stimolo per una giornata di intensa attività, una vitale e gioiosa domenica da passare all'insegna dello spasso.
Buona notte , sognate e sperate, domani sarà una giornata splendida da vivere intensamente senza tralasciarne alcun momento...

 

 
 
 

Un anno è passato

Post n°16 pubblicato il 08 Agosto 2008 da archimedesl
 

Con oggi mi ritrovo un anno dopo, molte cose sono cambiate, molte cose si sono evolute, alcune complicate, altre levigate, ma il mio ego cerca ancora soddisfazione e nuove conoscenze, non mi areno , cerco nuove certezze e convinzioni, amici e  serenità, passione e affermazione.
Nel mio futuro vedo molte sfavillanti novità.
Nel mio futuro vedo  , ma soprattutto cercherò di creare nuovi momenti, nuove emozioni, crescerò e vivrò,
A presto
Archimede

 
 
 

eccoci qua

Post n°15 pubblicato il 30 Giugno 2008 da archimedesl

Bei sogni e belle avventure, nei giorni trascorsi di silenzio e di impegni, nell'esasperato tentativo di far rinascere un ego maestoso, sono tornatopetr salutate utti e dire che sto preparando un nuovo momento di felice conviviale stare insieme a voi. un caro saluto a tutti . tra pochi giorni riverserò alcune delle più significative foto dei viaggi trascorsi ... vi aspetto. baci
Archimede

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: archimedesl
Data di creazione: 09/08/2007
 

ULTIME VISITE AL BLOG

archimedesltagi07unamamma1procino995Q4passi.a.Mi.e.RmAlessandra_Farneseleggenda2009dueoreper1Nickrosablublu0Un_Knwonprincipessa2780salamandrafOcchio_Di_Falco2annalisa196divieto_di_coraggi0
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

non dovrà mai contare su nessuno se non su se stesso, forse...
Inviato da: Un_Knwon
il 22/07/2011 alle 06:32
 
Ciao...
Inviato da: volanima
il 25/08/2010 alle 19:28
 
Buon compleanno!!!!
Inviato da: principessa2780
il 03/07/2009 alle 18:26
 
Bello! Semplicemente bello... tutto il resto è pura...
Inviato da: volanima
il 04/05/2009 alle 18:10
 
Sono preso sempre di più, pochissimo il tempo che ho a...
Inviato da: archimedesl
il 04/05/2009 alle 01:45
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom