Un blog creato da bigbluedive il 02/07/2006

Deep into BigBlue

profondamente nel BLU, profondamente in ME stesso

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Dolphin danceSharkstop ! »

Jalla Gobal !

Post n°62 pubblicato il 05 Febbraio 2008 da bigbluedive

Uno spruzzo d'acqua salata mi colpisce il viso entrando dal piccolo oblo' sopra la cuccetta della mia cabina ... Sveglia! Sono solo le sei .. il sole si e' gia' alzato ...
La barca ha lasciato l'ancoraggio alla shamandura ridossata presso il reef di shaab ali ... e stiamo gia' saltando sulle onde dello stretto di GUBAL ... La destinazione e' vicina ... giusto il tempo di buttare giu' un the caldo ... il briefing lo facciamo mentre prepariamo l'attrezzatura... molto semplice .. arriviamo ... ci tuffiamo discesa veloce lungo il cavo e giu' dritti fino all'elica del Thistlegorm ...
(http://en.wikipedia.org/wiki/SS_Thistlegorm)
"Il Thistlegorm, fu costruito in Inghilterra nei cantieri J.L. Thompson & Sons. Questo cargo destinato al trasporto di materiali bellici venne varato a Sunderland il 9 aprile 1940. Era lungo 131 metri per una larghezza di 17,5 metri e una stazza di 9.009 tonnellate. Di proprietà della Albyn Line Ltd., era provvisto di un motore a tre cilindri a tripla espansione capace di sviluppare una potenza di 1.860 cavalli per una velocità di 10.5 nodi. La prima settimana di settembre partì da Glasgow diretta verso il Mar Rosso, dopo una breve sosta a Cape Town per rifornirsi di carbone, la nave si diresse verso lo stretto di Suez. All’ancora nello stretto di Gobal, all’una e trenta del mattino del 6 ottobre 1941, venne inesorabilmente colpita e affondata da una pattuglia di bombardieri Tedeschi ."
Mi strofino gli occhi e sputo nella maschera per togliere il sale incrostato.
Questa settimana la muta non ha mai fatto in tempo ad asciugarsi, idem gli erogatori, il jacket e il computer che sta macinado la desaturazione dell'azoto oramai da 3 giorni e non si e' mai spento...
Va bene ... mastico l'ultimo biscotto e bevo l'ultimo sorso di the alla menta proprio prima di indossare l'attrezzatura ... C'e' un pochino di onda e la boa con il cavo galleggiante sta facendo sci nautico dietro la poppa ... si c'e' anche un po' di corrente .... speriamo di beccare il cavo subito . Ci tuffiamo in posizione perfetta e portati dalla corrente scendiamo fino a incontrare il cavo ... mano a mano che si scende la corrente sembra rallentare e si delina la forma del relitto... e' un po' torbido qui sotto e si ha proprio l'impressione di arrivare in un luogo carico di sensazioni ... di emotivita'... di devastanti esplosioni notturne, urla di uomini, fumo acre e fiamme .... Pensieri ... rimbombano nella mia testa e lasciano il posto al silenzio degli abissi rotto solo dal gorgogliare delle bolle del mio erogatore.

Il cannone di poppa e' splendidamente decorato da alcionari viola e arancioni.. ed ecco che esce la mia anima pacifista... "mettete i fiori nei vostri cannoni"... ora ci sono e ci resteranno per sempre ... Un'ombra ci sfiora velocissima pare sia un grosso tonno ... accidenti e' un missile ... e io che lo ho sempre visto in scatola....:)) mah... proseguiamo la discesa e arriviamo alla grossa elica ... è impressionante spingeva la nave e tutto il suo carico ad oltre 10 nodi ...
Continuiamo l'esplorazione fino ad arrivare ad un tremendo squarcio , le lamiere sono contorte divelte dal calore e dalla potenza dell'esplosione, mentre, tutto intorno, ricoperte da quasi 70 anni di icrostazioni, si riconoscono casse di munizioni , stivali di gomma , pezzi di ricambio ... ma tutta questa devastazione e' ingentilita dai migliaia di pesci e dalle costruzioni calcaree dei coralli , come a stendere un velo di riconquista della natura su questa tragica invasione sottomarina ...
Risaliamo impressionati da questa immersione .. ma con la grandissima voglia di ritornare giu a vedere il resto . In tarda mattinata infatti poi ci ritufferemo, andremo ad esplorare le Stive ... piene di camion , mezzi fuoristrada e motociclette mentre domani gireremo la zona della prua con il vagone ferroviario il siluro e il verricello con l'enorme catena dell'ancora di prua ...
Che dire di piu' di queste immersioni ... ricche di contrasti ... dalla tragedia dell'affondamento ... alla meravigliosa vita marina che cresce su questo vecchio rottame metallico ... un'esperienza unica... 
 

°°°°°°°°_0-) BigBlueDive

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

bigbluediveeramareroby.floydfranconspier_silviomazzoni17maurizio.fogliamicky1294matteo_desantisevinrude0marrazzodomenico1987farina007elenatn15paola.campofelicetenerapassionale
 
 
 
 
 
 
 

QUANTI PESCI NEL MIO MIO ACQUARIO ?

 visitor stats