Creato da centroricerchevalasi il 01/01/2009
SCOPERTE E RICERCHE CON IL MUSEO DI ERBA E DI COMO

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

acrilmilaneseacronlusdifatto19rioerepo1RIO4658ilbaggeseacrilsanremeserioerepo4658diletta.castellioceano4658ketti1dgloceanorioreposergio.merzario4658umbertofainicrvacr
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« acr il vallassinese e ra...Dal MUSEO di ERBA al CRV... »

Acr e Crv

Post n°265 pubblicato il 28 Maggio 2014 da centroricerchevalasi
Foto di centroricerchevalasi

EMERGENZA SIRIA. MAJORINO E GRANELLI: “LASCIATI SOLI DAL MINISTERO, DA ALFANO SOLO PAROLE”
Gli Assessori: “Da inizio maggio sono giunti a Milano 2.300, più di settemila dallo scorso ottobre”.

Milano, maggio/giugno 2014 – Dal Ministero dell’Interno ancora foto di Acr _nlus.nessun intervento riguardo all’emergenza dei cittadini siriani in fuga dalla guerra che passano attraverso il nostro Paese per raggiungere il Nord Europa. La questione è stata discussa nuovamente oggi in Prefettura durante il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza cui hanno partecipato gli assessori Marco Granelli (Sicurezza, Protezione Civile e Coesione sociale) e Piefrancesco Majorino (Politiche sociali).

“Abbiamo ribadito al Prefetto la necessità che dal Ministero dell’Interno arrivi una proposta concreta di accoglienza e soccorso dei cittadini siriani”, dichiarano Granelli e Majorino. “Da mesi evidenziamo la necessità di coordinamento nazionale, ma a parte la promessa di intervento ampiamente disattesa fatta dal Ministro Alfano tre settimane, fa tutto è rimasto come prima. Da ottobre ad oggi sono transitate da Milano più di settemila persone, 2.300 nel solo mese di maggio e un quarto di questi sono bambini. In questo il Ministero e anche Regione Lombardia, che aveva annunciato una riunione tra enti, sono rimasti nella loro totale immobilità. Hanno lasciato soli noi e i tanti operatori che ringraziamo per lo sforzo con cui continuano ad assistere non meno di 500 persone ogni giorno”.

I cittadini siriani sono stati soccorsi e accolti nelle strutture allestite dall’Unità di crisi costituita dal Comune di Milano e da associazioni del Privato sociale tra cui: Progetto Arca, Cooperativa Farsi Prossimo, Albero della Vita, Fondazione Don Gnocchi, Casa della Carità, Fratelli di San Francesco, Medici Volontari e Giovani Musulmani. L' accoglienza è realizzata a seguito di una convenzione sottoscritta con la Prefettura lo scorso ottobre.

Ogni giorno in Stazione Centrale un presidio fisso composto da funzionari del Comune del Servizio per Adulti e Politiche per l’immigrazione, Protezione Civile, operatori delle onlus e volontari accolgono le persone in arrivo verificando la disponibilità delle strutture e organizzando le operazioni di trasferimento: famiglie con bambini, che sono la maggior parte, sono ospitate separatamente dai giovani adulti.
www.acraccademia.it


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog