Creato da paria_dei_cieli il 21/06/2006
il fantastico mondo di Alessandra
 
immagineA VOLTE VORREI CHE QUI SU CUPIDO FOSSE COSI, COME IN QUESTO QUADRO...UNA CONOSCENZA FORSE UN PO' FUORI DAI CANONI CLASSICI DI CHI FREQUENTA POSTI AFFOLLATI E PIENI DI GENTE CHE NON HA VOGLIA DI CONFRONTARSI CON NESSUNO, MA PIENA DI VITA, DI COSE VISSUTE DA RACCONTARE, DI EMOZIONI CHE PASSANO DALL'UNA ALL'ALTRA PERSONA SCUOTENDO IL PROFONDO, IL CUORE CHE SI TROVA A PARLARE CON UN ALTRO CUORE, UN INCONTRO DI DUE VITE CHE MAGARI NON SI ASSOMIGLIANO, MA SI RICONOSCONO E COMINCIANO A CON-FONDERSI...
 

FACEBOOK

 
 

Ultimi commenti

AHI MARI'!!! CHE DISPERAZIONE...TROVARSI AL TRAMONTO DAVANTI ALLA MEDIOCRITA'

Bandabardo' - Filastrocca 2

 

L'Ale-evoluzione

immagine
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Contatta l'autore

Nickname: paria_dei_cieli
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etą: 55
Prov: BO
 
 

Ultime visite al Blog

ninokenya1Lolablu7UnMaestroUnSorrisomancio.manZioQuoreKobalto.yBIKINI_HOTELNoxferathpsicologiaforensecassetta2artosrobertoxxxluby75maxcaracfatamatta_2008
 

<a href="http://immagine

 

 

Post N° 10

Post n°10 pubblicato il 04 Novembre 2006 da paria_dei_cieli

immagineSono giorni che ci penso...sono giorni che penso a cosa mi sento veramente dentro...e l'unica risposta e' ...AVREI VOGLIA DI INNAMORARMI ANCORA, MA NON NE SONO CAPACE.

 
 
 

STOP!

Post n°9 pubblicato il 31 Ottobre 2006 da paria_dei_cieli

immagineOggi ho bisogno di riflettere!!!

Come vedete sono sveglia ad un'ora assurda e per di piu' e' da un'ora che mi rigiro nel letto con mille pensieri nella testa.

Ma perche' devo essere cosi complicata?? Non potrei semplicemente dormire di notte e di giorno aspettare che le cose accadano da se, senza prendere posizione alcuna e senza pensare che solo con la mia volonta' e il mio intervenire posso far andare le cose come dovrebbero essere per non poter nuocere alla mia vita o alla vita altrui??

Ma come dice il testo della canzone che mi rappresenta in pieno qui di fianco...non sono capace di vivere una vita comoda...forse e' per questo che scelgo sempre di passare per le strade piu' difficili pur di arrivare ad avere cio' che secondo me e' fondamentale per la mia esistenza: coerenza dall'inizio alla fine.

 
 
 

PAROLE

Post n°8 pubblicato il 30 Ottobre 2006 da paria_dei_cieli

immagineE dopo tante parole ora mi catturano i silenzi, gli sguardi ancora immaginati e le calde tonalita' di una voce. Non sono piu' capace di impennarmi al suono di mille note tintinnanti, ma piuttosto sento di volermi far avvolgere dal tepore di un caldo e lungo abbraccio che lentamente, come miele, scioglie le mie paure e mi fa sentire che la felicita' e la serenita', l'allegria e la fantasia non sono solo creature di un mondo che verbalizza, ma piuttosto nascono nel cuore di chi sa ascoltare e condividere.

 
 
 

Stra-Ordinario

Post n°7 pubblicato il 27 Ottobre 2006 da paria_dei_cieli

E cosi anche questa settimana e' andata.

Mi ritrovo qui davanti allo schermo del pc a pensare a tutte le cose che avrei voluto fare e non ho fatto e a quelle che avrei voluto ricevere  e non ho ricevuto.

Fra queste ultime mi manca terribilmente una telefonata...una sola telefonata che mi avrebbe fatto sorridere un po' di piu' del solito.

Pazienza...Intanto fuori c'e' il sole e le giornate presto mi sembreranno meno arruffate dalla burrasca di questi ultimi giorni...che ne dici tu che leggi?? Alla fine ci si riesce ad abituare anche allo straordinario??

 
 
 

QUANTO TEMPO CI VUOLE IN UNA VITA A PERDONARSI TRA GENITORI E FIGLI??

Post n°6 pubblicato il 26 Ottobre 2006 da paria_dei_cieli

Bene...cominciamo a riscrivere qualcosa qui??

Non so se saro' capace di scrivervi giornalmente, ma senz'altro mi sono resa conto di una cosa...se si hanno persone vere e non solo virtuali con cui parlare, non si ricorre cosi spesso allo sfogo informattizzato.

Ci si lascia andare a lunghe conversazioni telefoniche dove si parla di tutto e di niente, dove passano pensieri profondi (pochi) ed emozioni piccole.

Insomma il blog mi serve quando mi sento sola ed ho voglia di parlare di me con qualcuno.

Non sono capace di insegnare niente a nessuno. Non faccio viaggi fantastici in paesi del mondo lontani o in luoghi naturali dove e' possibile ritrovare se stessi. Vivo la mia vita qui, nel mio paesino emiliano, che vanta di far parte della comunita'  montana del luogo e che io odio e amo allo stesso tempo.Vivo la mia vita qui, con due figlie e un lavoro che mi lascia ogni tanto del tempo libero da dedicare alle mie cose. Vivo qui dove la gente non sa niente di me, ma pensa di sapere tutto e dove per i piu' sono la mamma di Alice e Michela.

Ho lasciato Alessandra in altri posti e in altri luoghi, dove solo chi vuole veramente trovarla potra' accedere.

Mi piacerebbe parlare di me anche ora e farvi fare anche qualche grassa risata...per esempio di come ieri sia stata presa da una semplice operazione ai calcoli alla cistifellea che ha dovuto subire mia madre, di come nell'arco della giornata sia riuscita ad arrivare in ritardo al suo intervento perche' ho trovato i lavori in corso sull'asse attrezzato Bologna-Ovest a causa di un'improvvisa onda creativa botanica che ha portato il comune a voler abbellire il cordolo spartitraffico di tante belle piantine colorate...di come sia poi arrivata trafelata in ospedale ed entrata in un ascensore anni 70 di cubatura alquanto minuta con altre tre persone e di come il medesimo ascensore si sia bloccato al terzo piano ( io dovevo arrivare al quinto) e la signora al mio fianco si sia lasciata andare istantaneamente ad un attacco di panico ...insomma...vi potrei far ridere della mia giornata...ma non so quanto possa essere interessante...quindi mi limitero' solo a fare una lieve constatazione:

QUANDO LE PERSONE SONO IN OSPEDALE DIVENTANO PIU' BUONE!!

Ovviamente se son ricoverate...se invece sono parenti in visita diventano solo piu' rompi marroni.

Infatti ieri mia madre, dopo aver smaltito l'anestesia e quindi ancora credo in uno stato confusionale diffuso, mi ha detto che ero bellissima e che mi voleva bene.

Beh ...credetemi ...in 43 anni di onorata attivita' di figlia e' la prima volta che mia madre mi fa un complimento...

Quindi questo episodio doveva essere menzionato assolutamente...

A presto...