Un blog creato da cipricipri63 il 08/01/2013

Casa Dei Sogni

Casa Dei Sogni

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Immobili di lusso a Milano

 

Crisi in tutti i settori...evidentemente non nel mondo del lusso.
La recessione economica infatti sembra non aver colpito la compravendita nell'ambito degli immobili più 
costosi chic della città di Milano appartamenti e attici dalle ampie metrature in vendita a prezzi compresi tra i 10 e i 17 mila euro al metro quadro. Le agenzie che hanno a che fare con questo tipo mercato dunque, non hanno subito né un calo degli affari e né di conseguenza il crollo dei valori degli immobili. Mentre gli stabili appartanenti alla fascia di medio livello sono precipitati in questo senso, toccando cifre che si aggirano attorno al 40 per cento rispetto al reale valore di mercato. Alcuni direttori delle agenzie più al top di Milano hanno confermato che nel 2012, il giro di affari negli immobili di lusso, è in generale aumentato rispetto agli ultimi due anni. L'unico neo a detta degli esperti nel settore? Una maggior cautela da parte degli investitori rispetto al passato e trattative più lunghe. Ma la richiesta di appartamenti principeschi nelle zone più "in" di Milano - via Della Spiga, piazza Duse, piazza Castello e via Borgonovo - è nettamente in aumento e sovente chi è intenzionato ad acquistare, non ha bisogno di accendere mutui o di contrattare sui dettagli. E tra le tipologie di immobili disponibili sul mercato, sono prevalentemente gli attici con vista ad andare per la maggiore. Ma chi è che, in questo momento di dura crisi economica, può permettersi di concludere affari di questo tipo? L'80 per cento dei clienti sono italiani: in genere industriali, grandi imprenditori o famiglie prestigiose. Mentre il 20 per cento di acquirenti provenienti dall'estero include solitamente manager ad alti livelli destinati a trasferirsi per lavoro in città, con l'intera famiglia.

 

 

 
 
 

Agenzie Immobiliari

Foto di cipricipri63

Oggi più che mai, con il mercato immobiliare in continua oscillazione economica e la normativa legislativa che lo regola sempre più complessa, se si è in procinto di comprare o vendere casa conviene affidarsi ad un'agenzia immobiliare.

Comprare o vendere casa non è un'operazione economica di poco conto, per questo affidarsi all'esperienza di un'agenzia immobiliare non è solo comodo ma anche utile. Essa ha il compito fondamentale di tutelare legalmente sia l'acquirente che il compratore, stipulando contratti, preliminari e tramite il suo operato si può avere anche gratuitamente la stima del proprio immobile o informazioni sul prezzo di mercato al metro quadrato di una determinata zona.

Tuttavia se si ha l'imbarazzo di scelta tra le tante agenzie immobiliari, è possibile riconoscere la loro serietà da alcune caratteristiche. Ad esempio un'agenzia immobiliare per essere regolare deve essere iscritta alla CCIA, deve poi essere coperta da una polizza assicurativa di copertura sui rischi professionali e deve aderire ad una associazione di categoria come la FIMAA o la FIAIP.
Un ulteriore accorgimento, prima di decidere definitivamente a chi rivolgersi, e osservare come l'agenzia immobiliare si muove sul mercato della zona che vi interessa, come e con quali mezzi pubblicizza gli immobili che le sono stati affidati e con quanta disponibilità fissa gli appuntamenti. Due requisiti davvero importanti se si considera, che in più fonti d'immagine appare l'immobile più richieste arriveranno, mentre la larga flessibilità oraria nonché giornaliera è basilare con il ritmo sfrenato che conduce la vita odierna.

Ma rivolgersi ad un'agenzia immobiliare conviene soprattutto perchè grazie alla sua competenza e professionalità verifica la regolarità dei tanti documenti legati all'immobile, provvedendo poi anche a sviluppare ogni sorta di contratto, che sia di vendita o di acquisto, di locazione, o un semplice preliminare d'impegno, osservando scrupolosamente e sfruttando al meglio la capillare formulazione di leggi applicate a questa materia, che spesso il singolo individuo ignora.

Grazie all'operato dell'agenzia immobiliare, la casa in oggetto gode di migliore pubblicità soprattutto su siti riservati a loro come Cambiocasa.it ce quindi, in caso di vendita, è più facile trovare un acquirente, mentre se siamo noi a cercare una nuova abitazione, rivolgendosi a questi professionisti del settore solo descrivendo le nostre esigenze di luogo e spazio, l'agente immobiliare in poco tempo ci aprirà le porte di più abitazioni, che senza alcuna fatica potranno essere visionate e accuratamente scelte. 

 
 
 

I portali immobiliari

Foto di cipricipri63

 

 

Chiunque di noi venga a trovarsi nella condizione di dover cercare una casa, in vendita o in affitto, ha di fronte a se' due alternative. La prima possibilità è quella di rivolgersi direttamente ad un'agenzia immobiliare e la seconda è quella di iniziare a fare delle ricerche su internet, affidandosi ai numerosi portali immobiliari esistenti nel web fra cui casa.it, immobiliare.it, cambiocasa.it, idealista.it, trovocasa.it.
Sicuramente la seconda strada è quella che negli ultimi anni sta prendendo piede sempre di più. Le ragioni di questa scelta possono essere tante. Innanzitutto c'è la possibilità di spendere meno. In fondo, rivolgersi al web significa risparmiare sulle commissioni che un'agenzia immobiliare andrebbe a chiedere, perché l'intermediazione si svolge direttamente tra soggetti privati. La maggior parte dei portali, inoltre, consentono sia di inserire annunci che di rispondere agli stessi in modo assolutamente gratuito e la loro consultazione, a maggior ragione, non comporta alcuna spesa. Insomma, il vantaggio è che praticamente a costo zero si può usufruire di un servizio eccezionale che non può avere eguali al di fuori del mondo di internet. Solo i portali immobiliari, infatti, possono essere in grado di raccogliere centinaia e centinaia di annunci che potenzialmente possono riguardare ogni città d'Italia. All'interno di essi è infatti possibile effettuare delle ricerche in base alla localizzazione dell'immobile, per andarsi a concentrare solo sulle zone di proprio interesse. Si possono inoltre inserire dei filtri per selezionare in base ai costi e a determinate caratteristiche che l'immobile ricercato dovrebbe avere. Insomma, la comodità è quella di avere a disposizione un'enorme banca data e di potersi inoltre mettere in contatto in modo pressoché immediato con il venditore, evitando inutili tempi morti; segnaliamo a tal proposito il portale Cambiocasa.it che offre il servizio CHAT con cui è possibile contattare Live l’agenzia.
In ogni caso, se questi sono i vantaggi che derivano dall'utilizzare i portali immobiliari per le proprie ricerche, va da se' che vi sono anche degli svantaggi. Proprio questi ultimi, d'altronde, spingono diverse persone ad affidarsi ancora alle classiche agenzie. Per prima cosa, vi è il timore, piuttosto diffuso, che alcuni degli annunci presenti possano non essere completamente attendibili. Si teme che alcune foto pubblicate in rete possano trarre in inganno e che poi nella realtà dei fatti le caratteristiche della casa si rivelino essere ben altre. Ma se questa è una problematica relativa, alla quale si ovvia naturalmente nel momento in cui si va a vedere la casa di persona, un altro elemento "negativo" degli annunci on-line è il fatto che si deve fare tutto da soli. Occorre dedicare molto tempo alla ricerca degli annunci e alla selezione degli stessi, mentre recandosi in agenzia è la persona addetta a fare questo lavoro preliminare e l'unico compito dell'acquirente è quello di andare a visionare gli immobili. Per chi lavora tutto il giorno e non ha molto tempo a disposizione, anche questo elemento non va sottovalutato.

 

 
 
 

Comprare Casa a Roma

Post n°2 pubblicato il 15 Gennaio 2013 da cipricipri63
 
Foto di cipricipri63

E' in calo il marcato delle vendite immobiliari a Roma. Nel primo semestre 2012 ci sono state 13.287 Transazioni Normalizzate, il 20% in meno rispetto allo stesso periodo del 2011. I dati sono dell' Agenzia del Territorio che li ha pubblicati nel suo più recente bollettino. Si tratta di una discesa piuttosto marcata che si allinea ai dati nazionali pubblicati dall' Istat relativi al primo trimestre 2012 che registrano un -16,9% (154.813 immobili venduti) rispetto all'anno prima.

Le macro zone più colpite dal calo sono state quelle dell' Asse Salaria con un -36,4, a seguire il Litorale Nord con un -34,9% mentre quella che è andata meglio è stata la "Gianicolense, piazza Ponte Testaccio" con un +122,8%. Bene anche la zona Ostiense ed in particolare quella relativa a Viale Marco Polo con un +55,1% e quella di Largo delle SETTE CHIESE dove ci sono state 254 transazioni nei primi sei mesi del 2012 per una variazione positiva del 28,4%.
Si è comportata bene anche la zona Batteria Nomentana che ha registrato un +65,9% e Don Bosco dalle parti di VIA RAIMONDO SCINTU con addirittura un +276,9%.

Male invece la zona a ridosso dell' Eur che presenta delle vaste aree di recente edificazione. A parte TORRINO NORD, in via della Grande Muraglia c'è stata una variazione positiva del 68,8%, ed Eur Larentina il resto è tutto un segno meno. Negative quindi Torrino Sud, Mostacciano, Decima, Vallerano, Tor de Cenci.Luci ed Ombre in un'area molto vasta come quella Tiburtina Prenestina. Bene Tor Sapienza con un +31,5% e via di Portonaccio con un +120,3%, male invece PRENESTINO-CENTOCELLE (PIAZZA DEI MIRTI) con un -19,1%.

Fuori dal Raccordo nella parte Est si distinguono in negativo Borghesiana con un -25,2% e Torre Angela, -13,7%. Bene invece la zona di Via Gasperina a Casal Morena con un +166,7%.

Negativo anche il Litorale, la zona di Ostia Levante ha fatto registrare 19% di transazioni in meno e quella Ponente il 23,1%.

I prezzi:
secondo Nomisma nel 2012 a Roma si è assistito ad una variazione negativa piuttosto contenuta, il 3,9% in meno rispetto al 2011. Ma non tutte le zone sono uguali. Tengono meglio le zone centrali (prezzo medio 8.642 euro relativo al 2011, fonte Nomisma), grazie anche ad un leggero apprezzamento del dollaro che le rende più appetibili agli investitori statunitensi. Si mantengono quindi stabili i prezzi a Trastevere, Piazza di Spagna, zone a ridosso di Piazza del Popolo, Fontana di Trevi. La caduta invece è accentuata in quartieri di recente costruzione come Bufalotta, Parco Leonardo e Porta di Roma.

il Futuro:
per Nomisma nel 2013 assisteremo ancora ad un calo dei prezzi degli immobili, -0,4% la percentuale media in Italia. A Roma si continuerà ad assistere ad un incremento dell'offerta edilizia grazie alla realizzazione di diversi progetti come quello del centro Congressi all' Eur, l'allargamento del porto di Ostia, Cinecittà World, il nuovo centro commerciale Mistica Retail Park, la dismissione di decine di caserme. Ciò non farà che diminuire probabilmente i prezzi nelle zone periferiche per una domanda che resta attualmente stabile.

 
 
 

Trovare Casa è il Primo Passo...

Post n°1 pubblicato il 15 Gennaio 2013 da cipricipri63
 
Foto di cipricipri63

Trovare una casa in affitto a Milano è un'operazione che richiede tempo e pazienza: a seconda della zona e delle tipologia ricercata, bisognerà tenere conto di vari particolari importanti.

Se si cerca un alloggio per studenti, a Milano sono presenti molti appartamenti in affitto, e i prezzi variano molto a seconda della zona.
La zona dei Navigli è una tra le più ambite, e qui si possono trovare varie occasioni di stanze o appartamenti in affitto: per quanto riguarda gli appartamenti, si superano in ogni caso i 1000 euro, mentre per stanze singole, doppie o triple i prezzi sono più abbordabili. Si parla di cifre dai 450 ai 700 euro circa per una stanza singola in appartamento trilocale o quadrilocale; per una doppia invece si scende ad un minimo di 270 euro per arrivare ad oltre 400 euro, considerando trilocali o quadrilocali. Sempre in zona Navigli, guardando alla stanze triple si parla di cifre che partono dai 230-240 euro e superano i 350 euro, considerando bilocali o trilocali generalmente.
Un'altra delle zone che offre più scelta è quella di Milano Centrale, dove una stanza singola va da un prezzo di 400 euro, per arrivare ad un massimo di 550-560 euro, mentre per una doppia si scende intorno ai 300 euro, e per una tripla i prezzi si abbassano ulteriormente: in questo caso si parla di cifre sui 250-270 euro circa.
Molto richiesta è la zona di Porta Romana, con prezzi elevati rispetto alla media milanese: qui le singole difficilmente scendono al di sotto dei 550 euro, mentre per una stanza doppia si parla di una cifra intorno ai 400 euro; guardando invece alle doppie, si possono trovare occasioni ma difficilmente a meno di 290-300 euro. 
La zona del Sempione è invece una di quelle con una maggiore offerta, tra l'altro variegata: le camere singole hanno prezzi più abbordabili rispetto ad altri quartieri di Milano, con un costo che si aggira intorno ai 470 euro, e qualche occasione di poco inferiore; se si considerano invece le doppie, i prezzi sono nella media, con 300-320 euro, mentre le triple si possono trovare anche a 250 euro. 
Nella zona di Città Studi-Lambrate invece è possibile trovare qualche ottima occasione: per le stanze singole, i prezzi sono nella media, in alcuni casi anche al di sotto dei 450 euro, per le doppie sui 300 euro, mentre le triple scendono anche a 230-240 euro.

 
 
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sexydamilleeunanotteSerenadariolarace0giovanni.rossi20DIAMANTE.ARCOBALENOstudioronzanimauromichelepecoraQuin5cipricipri63novi13ciaolaura
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom