Creato da baldassarribruno il 08/04/2009
 

DONNA IMPRESA

IL BLOG DELLE DONNE IMPRENDITRICI

 

 

« DONNA IMPRESA MAGAZINEDONNA IMPRESA MAGAZINE A... »

Carriera o famiglia? Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate...

Post n°2 pubblicato il 14 Aprile 2009 da baldassarribruno
 

Donna manager..http://www.donnaimpresa.com

provocazioni:

PARLA LEI:Quello che le donne sono, quello che le donne fanno e dicono”
Mentirei se dicessi che nell'iniziare a leggere questo libro, non abbia pensato: finalmente sapremo di prima mano quello che gli uomini ( a campione i due scrittori) pensano delle donne !Due mondi conviventi, ma che paiono  opposti, talvolta, quello maschile e femminile, che si incontrano nelle pagine scritte da due manager rampanti, i quali hanno voluto far rimanere nell'anonimato la paternita' del libro. Ma e' proprio questo che mi ha incuriosita. La tipica curiosità di donna che non ama gli stereotipi che le si affibbiano, che guarda al di là di quello che visibilmente appare, di sovente troppo scontato, con lo scopo di sdrammatizzare e ironizzare.  Forse il sottotitolo del libro (Teoria, prassi e strategie sessuali degli umani maschi - piu’ o meno -adulti) indurrebbe a pensare ad un libro scritto per raccontarsi e raccogliere consensi presso il viril sesso. Ma non è così. Il libro è indirizzato alle donne. Pagine scritte esaminando se stessi e le proprie esperienze ed emozioni per cercare di capire quel mondo che agli uomini sembra lontano dal loro, con reazioni, modi di vedere e di agire così diversi dai propri, Un piacevolissimo diario della vita di due ragazzi ( un po’ cresciutelli ), dall'addio al celibato alle sbornie in discoteca, agli scherzi goliardici (assolutamente  non appropriati a due seri professionisti), alle elucubrazioni stereotipate sulle caratteristiche salienti delle varie tipologie di donne. La parte  che da' l'avvio al libro ad opera di uno dei due autori, e' gigioneggiante, allegra, spensierata, dialettica, talvolta acre nei confronti del gentil sesso, ma mai cattiva. E questo è consolante. Quando mi soffermo  sul perchè è stato voluto  questo libro,  riscontro che sia stato fatto per capire perchè i bei tempi  finiscono,  spesso a causa di una donna che sente il suo tempo biologico finire e che quindi vuole convolare a nozze.  Vi è anche la  convinzione, almeno da quanto emerge sempre in relazione a questa prima parte del libro, che la maggior parte degli uomini  si e’ sposato non per vero amore, ma perchè era giunto il momento di mettere su famiglia. La parte scritta dall’altro protagonista  invece, e' più filosofica e letteraria, ma inviterei a leggere le sue massime e percentuali in cui rappresenta e divide  la totalità delle donne dal punto di vista caratteriale e comportamentale. Una buona introspezione dell'animo femminile vista dal sesso opposto. Egli crede nell’amore con l’A maiuscola, ma appunto perchè questo e’ un rapporto ideale, lo sta ancora cercando. Certo che se si aspetta di trovare una donna che stia in una delle definizioni quantistiche da lui presentate nel libro, penso che dovrà ancora aspettare un pezzo…! Al mio interrogarmi  se quello che raccontavano era tutto vero, mi sento di confermare ( anche e particolarmente in relazione a tutta una serie di ricerche sul campo “ a tutto tondo”  sugli autori) che è tutto rigorosamente inventato. Questo a testimonianza della ricerca di un ideale, con pochi o nessun riscontro nella realtà. La donna, quella idealizzata o la compagna di tutti i giorni, passando per i difetti terreni di un genere femminile che solo i poeti sono riusciti ad angelicare. Ma, cari voi maschi, che vi sentite idealmente affini a queste teorie che puntano sulla classificazione in ”categorie” delle donne, così come in effetti confermano anche i due improvvisati scrittori … ritenete di poter essere voi invece  “gli uomini ideali per noi donne?”  by CLARAbella

PARLA LUI:Se voi donne aveste un'anima, da secoli sulla terrà non ci sarebbero più piante velenose e animali feroci: il male stesso non ci sarebbe più. Per voi donne, invece, l'anima è un miraggio, un lusso che non potete permettervi, causerebbe un calo della vostra personalità, che vivete nell'interezza del vostro essere, anzi, dell'Io Sono. Perché essere donna, nel tempo, ha assunto un significato preciso, ber definito, ed è per questo che quotidianamente a noi “maschietti” occorre reinventare le relazioni col vostro sesso, nella continua ricerca di nuove forme di rapporto. Un detto popolare recita: “chi si accontenta gode”. Sarà…! Per noi! Con certezza posso affermare che non è una prerogativa, una virtù del vostro mondo; del mondo femminile. Le donne, cosa sono le donne? Quali le loro virtù? Quali i loro vizi? Da un lato dolcemente complicate, esagerate, incomprensibili, insoddisfatte (vogliamo parlare di sesso? Mi fate paura! Sempre pronte a lamentarvi e quando va bene…. a fingere), perennemente in cammino tra il desiderio e il suo opposto. Dall'altro forti, determinate, pronte a giocarvi l'anima per il successo. Vizi e virtù al femminile! Non so più da quale parte approcciarvi, “prendervi”. Eppure, io, delle donne so tutto! Un vizio? Eccovi servite! Penso per un attimo soltanto ad una di voi che ha appena conquistato un uomo bello (pronta a dire all'amica del cuore che è bello fuori e dentro… ma che significa?). Subito dopo, la stessa, pensa che tanta perfezione può venirgli a noia! Per il nostro primo incontro penso possa bastare. No, vogliamo parlare per un attimo delle donne di oggi? Sono sempre in perenne conflitto tra gli affetti e le ambizioni: quando riusciranno per un attimo a fermarsi, ad ascoltare il fragoroso rumore del silenzio (che bello!?!), di quelle pause che sono state il privilegio delle donne di qualche tempo fa? Al di là di tutto ciò, voi donne con il vostro bagaglio di talenti e volontà inespressi, di curiosità e caparbietà, di comportamenti sempre e comunque indecifrabili, siete il motore del cambiamento (sì, anche se con un pizzico di invidia, per uno che delle si vanta di sapere tutto, sono costretto ad ammetterlo) e del progresso contro il conservatorismo e l'essenzialità dell'animo maschile. Questo è un primo incontro. Se vi sono risultato antipatico fatemelo sapere, se vi interessa proseguire, “approfondire” la conoscenza epistolare, ditelo alla redazione; se mi volete già bene… godo da matti. Invece se volete criticatemi fatelo, ma con dolcezza: potrei diventare “duro”, permaloso (la permalosità non è una vostra esclusiva) fermo che, ve lo dico con il cuore in mano… il futuro è Rosa  by NU.MA

***COMMENTATE le più simpatiche saranno pubblicate nel prossimo numero di DONNA IMPRESA MAGAZINE alla pagima provocazioni.


 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/DONNAIMPRESA09/trackback.php?msg=6888534

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
rospa1701
rospa1701 il 15/04/09 alle 16:20 via WEB
Forse sono un pò Alice nel paese delle meraviglie, ma credo e voglio pensare che sia possibile realizzarsi in entrambi i campi!!
 
apple_loveis76
apple_loveis76 il 16/04/09 alle 15:15 via WEB
Al giorno d'oggi la donna non è più la massaia inquieta che accudisce alla casa e ai figli "mantenuta" dal padre padrone...al giorno d'oggi uomini e donne hanno un diverso ruolo nella società, ruoli più paritetici ed è ciò che mette in crisi l'uomo che si sente sottomesso e messo in disparte...è l'uomo ch enon si riconosce più nel suo ruolo avendo al suo fianco una donna caace in tutto...una donna che è al contempo madre, moglie, amica, amante, sorella, figlia e, perchè no?, in carriera....una superwoman che sa e fa tutto e non si arrende di fronte alle difficoltà, una donna che sa essere seducente, grintosa, determinata, dolce, affettuosa...all'uomo invece che non accetta questo "cambiamento" di ruolo dell adonna cosa rimane? essere arrabbiato (con se stesso) manifestando la sua rabbia sulla donna, sulla società e conducendo quindi una vita...infelice!
 
 
baldassarribruno
baldassarribruno il 16/04/09 alle 17:23 via WEB
Grazie di aver pubblicato il tuo pensiere....molto condivisibile Bruno
 
   
apple_loveis76
apple_loveis76 il 20/04/09 alle 15:13 via WEB
grazie a te per aver creato questo spazio...Apple°
 
faccia_di_angelogv
faccia_di_angelogv il 12/05/09 alle 15:17 via WEB
Ho visto i vostri comenti,e mie piaciuto molto,il tuo BLOG: complimenti...spero che ci siano più Donne a comandare in politica,loro sanno come portare avanti ITALIA. un caro abbraccio Ventrella Gerardo mi trovate anche su www.google.it Grazie
 
francimum
francimum il 01/06/09 alle 16:03 via WEB
Avessi una risposta definitiva troverei finalmente la pace. Certo un figlio ridimensiona gli impegni lavorativi, rende meno difficile dire qualche no in più, ma resta l'ambizione, la voglia di dimostare quanto si vale. E allora la lotta per provare a fare tutto è quotidiana, si scontra con le malattie e gli impegni dei piccoli, col fatto che per quanto un uomo possa aiutare, la famiglia è sempre mndata avanti da una donna. Doppio lavoro...e una gran faticaccia, ma lo sono altrettanto le soddisfazioni, se si sanno cogliere.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

rradicasandro.cescaaldo.giornoa64nicoletta.porrovincenzobruno89fragola61.7mg.santovitodebito1alessiarauseitoni212lulualevalerianamarianimar.pecvolavia1963AlessiaBerardi
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20