Creato da GuerrieraSenzaTrofei il 26/05/2006

Drama

I cadaveri puzzano. Bisogna disfarsene

 

 

« Una signora perfettaL'esposizione »

Il riparo

Post n°859 pubblicato il 29 Aprile 2011 da GuerrieraSenzaTrofei

 

 

S'affanna, i ricci scomposti, la strada ripida, il corpo pesante di carne e di pensieri, risale piano, il respiro  soffia doloroso nel naso, ogni tanto si ferma, sembra vecchia, non lo è, sono vecchie le ossa, e il cuore, e la testa che si perde nei pensieri senza uscita, nelle memorie vere e quelle false, osserva i suoi movimenti goffi e le sagome che puntellano la sua strada, il barbone che cammina ritto e spande indifferente il suo malodore, la ragazzina che offre misera di pudore i fianchi gonfi e l'arcata dei glutei agli occhi dei lascivi, la donna che combatte gli anni con unghie laccate e pelle macchiata di lampada, offende gli occhi e rattrista, un uomo accende una sigaretta e parla con un albero, un sorriso accennato,  poi incomincia a piovere, la donna coi ricci s'arresta,  cerca riparo.

 

 

 

 

Quando smetterà di piovere

vieni a casa mia, ti porterò nel mio letto

e leccherò la tua testa, il tuo male,

ti scorticherò la pancia, e quei pensieri di fango,

accarezzerò il tuo culo e la tua risata allegra

donna coi ricci, le vene di sughero, il ventre che freme,

distratta e attratta dal tuo ritratto, impegnata a sapere di te,

dimenticando della vita, e che i veli che non si svelano.  

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

LA GUERRIERA

la  guerriera . . .

 

un sobbollìo di lava nei meandri della mente e nelle fauci del ventre , fiumi incandescenti ...

quale la lava ardente che distrugge ciò che abbraccia , la guerriera sprezza ciò che cerca , e lotta , e nello scontro stronca ... e arde , e si perde nella bramosia di quel che ama , nella frenesia di misurar la forza ed il poter di sè sul maschio ... ama ed irride ...

quale un mantello ella si china e copre , abbraccia e ascolta in se stessa la furia ed il languore , e si compiace della furia come d un dono , e del languore come d una preda , ella è sempre arma contro se stessa , e sbrana il maschio sopra il proprio altare ...

le sue parole son lacerti di carne , brandelli di sesso masticato , parole di pensier fiero e furente di donna languente e altera , i suoi pensieri son belve che ti mangiano il cuore , echi di fremiti che dilaniano i lombi ed il cervello ...

. . . . . .
mangiata , prigioniera di una parola muta sotto intestini e fegato , una bimba palpitante attende l ora al buio , ed in quel buio scoprire il segreto di sè , ed il piacere ...


occhiodivolpe
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 29
 

ULTIME VISITE AL BLOG

limitedelboscoliberatemi0giogiogio.mPerturbabilemariomancino.msloperteslperteNefeliahGuerrieraSenzaTrofeisurreale67LOHERDIHEquandinadiletta.castellishreak
 

ULTIMI COMMENTI

Molto carino questo post. Ciao da chiocciola
Inviato da: diletta.castelli
il 11/10/2016 alle 15:54
 
uh, ruvida
Inviato da: GuerrieraSenzaTrofei
il 08/11/2012 alle 11:59
 
io quello della pasta abrasiva...
Inviato da: DavveroNoGrazie
il 02/11/2012 alle 10:21
 
hai ancora le carni bruciate?
Inviato da: GuerrieraSenzaTrofei
il 23/03/2012 alle 10:53
 
quella dolce lava ..........
Inviato da: occhiodivolpe2
il 20/03/2012 alle 16:04
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963