Creato da ASTRATTAETERNAIGNOTA il 12/01/2012

IO ALTRA_ME ASTRATTA

Il sangue: l'eterno linguaggio della vita per la vita Diamo voce a chi non ha voce .Copyright © 2012.com.tutti i diritti riservati

 

te..non noi..

Post n°183 pubblicato il 08 Marzo 2019 da ASTRATTAETERNAIGNOTA
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le migliori storie sono disegnate sulla pelle.

Rompiamo.

A volte il silenzio può essere ascoltato il cigolio di qualcuno che è stato rotto.

A volte che qualcuno è lei, e non si sa come si sta lasciando alcuni petali.

Rompiamo.

Rompiamo.

Facciamo pezzi. Si frantumano tutto.

Ma la rottura non è il bottino.

e le cicatrici non siano danneggiati.

(Niente è mai la stessa dopo la pausa, ma non si può decidere

di non rompere più.

Non si può evitare l'inevitabile.

Non si può fare , ma si sentono.

Se non si sente, non si vive,

e ci si sente meglio a pensare,

ma a volte si spezza

e pensare che pensi sia più appropriato).

forse ancora mi manca il -te-

non il noi,io ho un -noi-lo amo il -lui-

ma quel -te- è ancora un viaggiatore del mio tempo.

 

@

 
 
 
Successivi »