Edizioni il Papavero

Marketing d'autore -------- Copyright © -Tutti i diritti riservati

 

POESIA

QUADERNI D'AUTORE

Quaderni da collezione, numerati  
scrittori di elevato spessore
in copertina quadri d'autore 
direttore di collana
Angelo Curcio 

COLLEZIONALI TUTTI
................................................

Con una pietra al collo e un groppo in gola Sguardi riflessi. Pensieri a 4 mani

 Luna dei terremotati Il rimedio 

 

..................................................

 

 

QUADERNI DI POESIA

un viaggio attraverso
caleidoscopiche sensazioni 
..................................................

Petali Mendicante d'amore

L' alba dei miei ricordi  Sul bordo di un tramonto

Come un calzino bucato La vita è... 365 aforismi

Pensieri dipinti in versi 

 

 

RACCONTI PER RAGAZZI

 

I QUADERNI DI MARTINA

Libri per ragazzi, scritti dai ragazzi
direttore di collana Martina Bruno 

Ailin e il segreto della foresta Il nonno in prigione

 

 

RACCONTI

RACCONTI 

................................................

Chierichetto innamorato. Ragazzi di provincia Desideri imperfetti

 

MEDICINA OLISTICA - BENESSERE

QUADERNI DI MEDICINA OLISTICA E BEN-ESSERE
direttore di collana  Daniela Sfera

Il corpo e il cambiamento. Appunti di bioenergetica e un po' di storie

..................................................

MANUALI

Makko-ho. Esercizi zen per immagini Il bacio della buonanotte. Come migliorare la qualità del sonno e sconfiggere l'insonnia

Scrivere haiku

 

ACQUISTA I LIBRI IL PAPAVERO

Se desideri acquistare i libri del Papavero scrivi a
edizioniilpapavero@libero.it

Il libro sarà spedito direttamente a casa tua 
e le spese postali le paghiamo noi 

 

 

« AbellinumUn minuto in 30 anni »

Prima che tutto accadesse

Post n°81 pubblicato il 31 Ottobre 2010 da EdizioniIlPapavero
 
Tag: Romanzi

PRIMA CHE TUTTO ACCADESSE
di
Maurizio Picariello

Foto di EdizioniIlPapavero 

 

Dettagli del libro

  • Titolo: Prima che tutto accadesse
  • Autore: Maurizio Picariello
  • Editore: Il Papavero
  • Data di Pubblicazione: 2010
  • Reparto: Romanzi
  • In copertina Maurizio Picariello
  • Prefazione del giornalista RAI Salvatore Biazzo
  • Euro 12,00

 

 

verifica se è di tuo interesse

Recensione Anna Ciufo

Recensione Silvana Pasanisi

Recensione Giuseppe Vetromile

CLICCA

 

Atripalda news clicca

Biblioteca di Montevergine clicca

Mercogliano News clicca

Ottopagine clicca

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/EdizioniPapavero/trackback.php?msg=9452942

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
maurizio picariello il 30/12/10 alle 19:24 via WEB
rileggere i miei pensieri, rammentare le sensazioni provate, è sempre un grande struggimento dentro...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
annarita ladislai il 31/12/10 alle 09:15 via WEB
libro emozionante, una realtà che ci insegna a vivere momento per momento e Maurizio ha saputo cogliere proprio quelle sensazioni che noi irpini abbiamo vissuto. romanzo stupendo
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Cristina Elia il 31/12/10 alle 13:05 via WEB
L\\\'audacia e la forza sono le migliori armi per abbattere le paure. Ed un’ immensa audacia, un’inesauribile forza ebbero le persone che vissero quel 23 novembre del 1980. Un 23 novembre che sconvolse le vite di migliaia di persone, un 23 novembre che fece vibrare le coscienze di milioni di persone. Maurizio Picariello racconta quest’avvenimento in maniera inedita, in un “prima che tutto accadesse”. Un “prima” fatto di “quotidianità”, una “quotidianità avellinese”, una “quotidianità”, quella degli anni ’60-’80, che sembra avere un sapore nostalgico, e che lo scrittore ricostruisce alla perfezione. Strade, luoghi, avvenimenti, tradizioni e leggende che raccontano una città, una provincia “unica, come tutte le altre”. E in questa “quotidianità” vive la protagonista: una ragazzina, “unica, come tutte le altre”, che attraverso una sua “qualità”, una “qualità” che dovrebbe esser considerata “normale”, ma che invece oggi come allora vien quasi considerata “paranormale”, “magica” e “sospetta”, salva, nel suo piccolo, chi le sta a cuore. Si, perché…la sua qualità è quella di saper ascoltare la natura. Perché la natura le parla, ci parla. E la natura, infatti, parlò anche quella sera del 23 novembre 1980. La natura è “sensibile”, è “sensitiva”, è “cerca di avvertire”…ed infine, “affranta perché non ascoltata”, è “metafora del dolore”. Un libro scritto da una persona complessa, “unico, come gli altri”. Una persona che unisce alla sua razionalità da ingegnere, l’irrazionalità di chi ha vissuto, vive e vivrà sempre al meglio, amando. Una persona che unisce alla sua “razionale sensibilità” alla natura, da buon ingegnere idraulico e ambientale, nonché difensore del suolo e pianificatore ambientale, la sua parte “per così dire, irrazionale e magica”, da buon appassionato di medicina non convenzionale, linguaggio dei simboli, meditazione e yoga. Cristina Elia
 
hurribri
hurribri il 31/12/10 alle 14:15 via WEB
Leggendo il libro ha provato profonde emozioni..bravo
 
mauiandceci
mauiandceci il 31/12/10 alle 14:29 via WEB
Grande le parole che l'autore scrive nel suo romanzo PRIMA CHE TUTTO ACCADESSE l'autore dimostra la sua sofferenza i suoi sentimenti e li trasmette chiaramente e' molto ma molto emozionante leggere le parole scritte e sicuro avra' successo .....
 
salvamoscariello
salvamoscariello il 31/12/10 alle 15:04 via WEB
Ho letto il libro di Maurizio Picariello il Romanzo mi ha preso nella prima parte portandomi poi alla curiosità degli eventi e l'approfondimento dei personaggi dopo aver effettuato la lettura completa a dire il vero il libro mi ha lasciato una serie di ricordi e dicerie veritiere ma soprattutto il profumo e l'aria che si respirava negli anni prima del terremoto...... Consiglio di farlo leggere anche nelle scuole medie e superiori per far capire ai ragazzi adolescenti l'amore delle cose semplici della vita....
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Carmen il 31/12/10 alle 18:14 via WEB
Dopo aver letto il Romanzo Prima che tutto accadesse ,il mio giudizio nn può che essere positivo.I luoghi, i fatti narrati con semplicità e amore, raccontano della nostra Avellino degli70-80, dove ognuno di noi ha dei ricordi, momenti di vita ,che portiamo nel cuore e che nn credo dimenticheremo;sia per ciò riguarda le cose belle e sia per i momenti bui come quel 23 Novembre 1980 che ha cambiato la vita di tante persone.Complimenti .
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Roberto il 01/01/11 alle 13:24 via WEB
Una lettura estremamente piacevole e leggera. Il libro giusto, cui abbandonarsi nelle fredde notte invernali. Una storia dai risvolti apocalittici. Una protagonista che è in se figura di complessità, profondità, leggerezza e mistero: Loredana, ragazza innaturale pur nella semplicità e nell'eleganza delle sue parole, dei suoi gesti, del suo pensiero. Reale o Irreale? Una ragazza "fuori dal comune", Sensitiva? O semplicemente "attenta lettrice degli avvenimenti"? Un libro toccante, una protagonista in cui è difficile immedesimarsi...senza dubbio un libro da acquistare e da leggere...con attenzione. In bocca al lupo all'autore per i suoi lavori futuri: questo libro, se solo fosse maggiormente pubblicizzato potrebbe concorrere ai grandi livelli nazionali. Complimenti
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
patrizia il 01/01/11 alle 20:22 via WEB
"Prima che tutto accadesse"è un libro che si legge tutto d'un fiato;l'autore riesce a far rivivere con emozionante semplicità la vita delle contrade avellinesi..la povertà..le difficoltà di vita di una famiglia che è ricca del coraggio suffragato dall'amore che tutto può...che ti consente di accettare il dolore senza soffrire di dolore...la misera...la malattia...il terremoto...il dolore...che solo l'amore può sconfiggere...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Francesco il 08/01/11 alle 00:28 via WEB
E' stato molto bello leggere questo libro poichè non avendo vissuto il momento tragico del terremoto mi sono immedesimato nelle persone che vivevano la tragedia passivamente ma soprattutto nel personaggio di Loredana che grazie alle sue premonizioni ha potuto salvare delle vite
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Titti Lombardi il 28/01/11 alle 15:52 via WEB
Attento e divertito il pubblico di studenti che affollava la biblioteca dell’ITG “Oscar D’Agostino” durante la presentazione del libro “Prima che tutto accadesse”. L o scrittore, invitato dai ragazzi in autogestione, incuriositi dalla conversione letteraria di un ingegnere formatosi tra i banchi della loro scuola, ha spiazzato tutte le aspettative di una mattinata seriosa e un po’ noiosa, inventandosi un vero spettacolo di intrattenimento, a base di musica, aneddoti e memorie della città. Gli studenti hanno interagito vivacemente con l’autore, ritrovando nella sua narrazione i ricordi della città degli anni 70 e 80 che si conservano nitidi nei loro album di famiglia. E’ stato semplice, quindi, appassionarli alle vicende del romanzo, che racconta una storia che può essere appartenuta a ciascuno dei loro genitori; la memoria del terremoto , un vero spartiacque per la biografia della nostra città, è nitida anche per i giovani, perché rinnovata dalle cronache famigliari. La musica, poi, gioca nel romanzo un ruolo comprimario, e questo è stato ulteriore motivo di interesse per i ragazzi che, sorprendentemente, coltivano gli stessi miti musicali di 30 anni fa. A sottolineare la bella atmosfera che si è creata, i ragazzi hanno chiesto allo scrittore di suonare per loro, accompagnato dalle voci di un’intera platea. Solo l’ora tarda ha convinto il pubblico a defluire dalla sala, mai come in questo giorno così piena di armonie.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Serena Di Nunno il 30/01/11 alle 18:11 via WEB
Leggendo il libro dalle prime pagine mi ha colpito la storia semplice e delicata di Elio e Carmela, che nella loro umiltà hanno costruito una famiglia felice e onesta. Con la nascita di Loredana la loro casa si è riempita di luce diversa che aiuta a superare con la sua dolcezza e la sua bontà tutte le avversità che questa famiglia ha dovuto affrontare. Non so se il dono di Loredana sia una cosa eccezionale oppure una cosa angosciante. Posso capire il dolore e l'ansia che ha dovuto patire quando sentiva quello che doveva accadere quel maledetto 23 novembre. Io avevo solo 7 anni ma queste pagine mi hanno riportato indietro facendomi emozionare e rattristire più ora che allora. Ho letto il libro in pochi giorni attratta dalla semplicità e scorrevolezza delle sue pagine. Ho vissuto le emozioni di Loredana immedesimandomi a tratti a lei cercando di ricordare di quei posti che non ci sono più anche con l'aiuto dei miei genitori. Naturalmente come faccio con i libri ai quali mi affeziono ho fatto passare un pò di giorni prima di leggere le ultime pagine canticchiando nella mia testa Romeo and Juliet...grazie Maurizio.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
inco il 06/02/11 alle 19:37 via WEB
"Prima che tutto accadesse" rappresenta un perfetto composto di tutto quello che è nell'essere umano, che si amplifica se quell'essere umano, è speciale. Una fanciulla straordinaria ed il suo universo dentro di sè, disegnano un mondo a colori, dove la musica fa vibrare le corde dell'anima ed apre il cuore ai movimenti della terra, dell'acqua, del fuoco e dell'aria. Un universo fatto di energia, di inquietudini e profondo altruismo che generano l'AMORE, quello puro, senza eccezioni e che va oltre ogni limite. Questo libro è una memoria storica; non può non essere letto, non può non appartenerci.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
maria di nardo il 08/02/11 alle 15:34 via WEB
il romanzo scritto con stile semplice e lineare è molto efficace nella descrizione di luoghi, atmosfere e personaggi. A volte la descrizione è talmente minuziosa che per i lettori conterranei è quasi come rivivere tempi e luoghi del romanzo, che ancora oggi portano la stessa denominazione, anche se sono completamente trasformati dalla ricostruzione post terremoto. Per chi come me è un pò più giovane dell'Autore, l'emozione è stata di ritrovare nelle pagine del libro i lughi di ritrovo dell'epoca, di cui da bambina sentivo parlare dai cugini più grandi, e quindi un tuffo nel passato, che seppure connotato da un evento catastrofico, è pur sempre emozionante ricordare.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
ilaria il 01/03/11 alle 15:49 via WEB
beh.che dire.il suo libro mi ha rapita completamente.sono pochi gli scrittori che riescono a raccontare un episodio così drammatico con una storia di fondo adatta.non amo molto leggere ma per la prima volta mi sono totalmente ritrovata in un periodo che pur non avendo vissuto l'ho sentito molto vicino al mio pensiero.i riferimenti musicali erano il massimo.avrei voluto vivere in quegli anni pieni di rock e di speranze adolescenziali reali,non come quelle di oggi.ho avuto anche il piacere di leggere le sue poesie e non mi aspettavo che rispecchiassero così tanto quei miei sentimenti che spesso ho giudicato frivoli perchè pensavo che nessuno provasse.spero di non averla annoiata con tante parole.un saluto ilaria
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: EdizioniIlPapavero
Data di creazione: 17/01/2010
 

CONTATTI

donatella de bartolomeis
edizioniilpapavero@libero.it
Tel. 338.7780160

La strada è lunga e difficile, ma non impossibile, se lavoriamo tutti insieme, in sinergia e con onestà presto vedremo i nostri sogni realizzarsi.

La politica della casa editrice il Papavero: focus sui giovani e sul territorio

 

ROMANZI E SAGGI

Prima che tutto accadesse

Foto di EdizioniIlPapavero 

.............................................

Francesco è pronto e sposerà Tina Turner

Foto di EdizioniIlPapavero

.............................................

Irpinia 23 Novembre 1980 ore 19,35 per non dimenticare

Irpinia. 23 novembre 1980. Ore 19.35 per non dimenticare

 

 

ACQUISTA I LIBRI IL PAPAVERO

Se desideri acquistare i libri del Papavero scrivi a
edizioniilpapavero@libero.it

Il libro sarà spedito direttamente a casa tua 
e le spese postali le paghiamo noi 

 

TAG

 

I LIBRI DI DDB

 

 ROMANZI

immagine

Gocce di rugiada

 

 

Fermati e respira

   

clicca        

          RACCONTI             

  

Il dono di Natale

MANUALI

  

Ammainate le vele: lavoro in vista!

 

 MONOLOGO

Foto di goccedirugiada_ddb 

Il doppio volto della Superbia

 

SAGGI

     Attacchi di Panico

CLICCA


             

 

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

EdizioniIlPapaveroraffvalentinigattoselavaticonatapanpdomenico1gorettagpevet0apungi1950_1rossan_1969diccairanoidiamanteblu2017danyc851emilytorn82gioianka
 
 

TAG

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

PUBBLICITÀ

 

ULTIMI COMMENTI

TANTI AUGURI BACI
Inviato da: gattoselavatico
il 07/07/2018 alle 18:22
 
magnifico questo articolo. Ti seguiro spesso. Ciao da kepago
Inviato da: generazioneottanta
il 15/07/2016 alle 12:37
 
Prima di inviare un manoscritto,si può avere una copia del...
Inviato da: Luisa Mirabella
il 28/03/2014 alle 20:57
 
cara ti ho fatto il solito bonifico sul tuo conto:...
Inviato da: gallina
il 14/01/2014 alle 15:13
 
ciao donatella quando vi fate vedere per il pagamento...
Inviato da: donato gallina
il 14/01/2014 alle 14:17