**TEST**
Creato da calicidiversi il 19/11/2012

Calici e parole

La cultura enoica a 360°

 

 

un autunno di cose da fare

Post n°13 pubblicato il 11 Settembre 2013 da calicidiversi
Foto di calicidiversi

Una Cantina non è fatta solo di botti, vino, bottiglie attrezzature, tappi etichette ecc , una cantina è una azienda viva  e come una star ha bisogno di VISIBILITA' .

La visibilità la vita pubblica implica  una serie di appuntamenti stagionali da rispettare, è presenza costante e qualificante sul territorio, è un insieme di relazioni personali prima che commerciali ed è cura costante di esse.

Una cantina come una star, presenzia ad eventi, partecipa a convegni,  degustazioni, seminari e va in tour   per l'italia e non solo.

La stagione autuinnale è iniziata per le cantine e con essa il tour, il primo appuntamento è stato a Riccia, convegno organizzato dall'Onav di campobasso con tema: il vino di qualità.

Interessante per le tematiche affrontate, il futuro vinicolo della nostra regione, interessante per fare un punto della  situazione e guardare con rinnovata energia al futuro.

Dove si parla del nostro territorio, dell'investire con coscienza e motivazione in esso , le Cantine D'Uva non possono mancare!

 

 
 
 

si vendemmia!!!

Post n°12 pubblicato il 11 Settembre 2013 da calicidiversi
Foto di calicidiversi

Chiedo scusa a tutti i miei lettori per essere sparita per un pò....

ma la ripresa della vita normale, post vacanze segna per me e per la mia azienda uno sprint straordinario!

Si vendemmia!!!!

l'uva è matura ed è pronta per il suo viaggio lungo e affascinante che dai tralci la porterà ai tini e poi, piano  fino alle bottiglie e alle nostre tavole.

Ottima annata, buona acidità e non eccessiva alcolicità.

Bellissimo il colore...per i rossi, grandi bouquet floreali per i bianchi.

e per i vignaioli alzate alle prime ore del giorno e rientri in tarda notte!!!!

Ma sopravviveremo!

 

 
 
 

enoiche emozioni

Post n°11 pubblicato il 30 Agosto 2013 da calicidiversi
 

Vendemmiatori di Paul Celan

Essi vendemmiano il vino dei loro occhi,
essi torchiano ogni pianto, anche questo:
lo vuole la notte,
la notte, cui stanno poggiati, il muro,
lo esige la pietra,
la pietra, oltre cui parla la loro gruccia,
fin nel silenzio della risposta -
la loro gruccia, che un giorno, un giorno d’autunno,
quando l’anno s’inturgida a morte, come uva,
attraversa parlando il mutore, fin giù,
nel pozzo dove sgorga il pensiero.

Essi vendemmiano, essi torchiano il vino,
essi pigiano il tempo come il loro occhio,
tutto il pianto che ne stilla ripongono
nel sepolcro del sole, che essi con mano
indurita dalla notte preparano:
affinché poi una bocca, somigliante alla loro:
torcentesi verso quanto è cieco, attrappita -
una bocca cui dal profondo sale la schiuma da bere,
mentre il cielo si cala nel cereo mare,
per splendere da lontano, mozzicone di luce,
se finalmente il labbro umidisce.

 
 
 

i miscugli....che passione!

Post n°10 pubblicato il 30 Agosto 2013 da calicidiversi
 

si chiamano cocktail wine, ma io amo chiamarli i miscugli.

miscugli in cui uno degli ingredienti è il vino.

il vino bianco per lo più.

bianco e ghiacciato!

ci sono mille ricette, miscugli famosi e sperimentati come lo Sprtiz che tutti  credo abbiamo assaggiato e bevuto almeno una volta,  nella sua ricetta classica con Prosecco, Aperol e fetta d’arancia e miscugli nuovi come   Watermelon Pepper fresco ma dal gusto speziato molto particolare. All’anguria si aggiungono infatti lime, basilico, pepe rosa e vino bianco. Si serve nel bicchiere tumbler basso (quello da whisky per intenderci).

questo per essere alla moda. Ma io ho le mie idee e faccio i miei esperimenti.

e così invento i miei miscugli e devo dire che sono molto apprezzati.

trebbiano ghiacciato, pesca  gialla frullata , qualche goccia di  mix tropicale e poi tanto ghiaccio sminuzzato. E' una delle mie ultime invenzioni : prendere come misurino un bicchiere di plastica e le proporzioni: 2 pesche frullate, allungate con acqua effervescente naturale, 2 bicchieri di vino bianco, mezzo bicchiere di mix tropicale , mescolare in una caraffa e servire con foglie di menta per guarnizione e buccia di pesca arrotolata nei bicchieri alti da birra alla spina.

Ottimo con gli spiedini di frutta o con una torta di mele e crema.

 

 
 
 

Le parole del vino: "il Terroir" .

Post n°9 pubblicato il 30 Agosto 2013 da calicidiversi
 
Foto di calicidiversi

Con la dicitura terroir del vino ci si riferisce  tecnicamente ad un insieme di fattori,  geologci , geomorfologici , pedologici , topografici , microclimatici  ed ambientali  che ne influenzano la coltivazione della vita e, in ultima analisi,  il sapore del vino.In generale possiamo affermare che un buon vino nasce dove il clima è mite e temperato. Dal punto di vista geologico invece risulta fondamentale la presenza di rocce sedimentarie, essendo la vite una pianta calcicola. Questo elemento è importante soprattutto per i vini rossi. Per il vino bianco invece si presta bene un terreno del gruppo delle rocce magmatiche (vulcaniche). Dal punto di vista topografico il luogo ideale per la produzione del vino sono le colline: la rapida evacuazione dell'acqua consente infatti il riscaldamento del terreno in tempi brevi per avere un suolo umido. Perfetti i dolci rilievi esposti a sud-est. In alternativa si può ovviare a rilievi troppo scoscesi con terrazzamenti. La produzione di vino fa quindi una sorta di "selezione naturale" dei territori più o meno adatti alla vini-coltura.

Ma, negli ultimi anni il termine terroir è stato adoperato in senso più lato, il terroir è l'insieme della storia, delle tradizioni colturali e culturali di un luogo, è l'aria che si respira nelle mie  vigne sulle colline, è la storia del volgere dei tempi , la storia dei passi di tutti i popoli che le hanno attreversate, l'intreccio delle culture che le hanno avute come cornice fino a me.

Il terroir è  "il vissuto storico" di ogni bottiglia e in un tempo di globalizzazione rimarca con forza il senso della identità  e della appartenenza.

Non può esserci vino senza uva e non c'è uva senza tralcio e senza vite. 

 E la vite rimanda alla terra, la nostra.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

strong_passionpsicologiaforensebal_zacMarion20mike0123calicidiversielektraforliving1963Donna81tTdeTorquemadaboscia.maracrazyinlove_2008stella_contessaitaly_gioastrogoalLolieMiu
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom