Creato da PerFlavio il 17/11/2007
Per non dimenticare un Angelo
 

indaco da gli okki di cielo

 

relax

 

ho messo Via !!!

 

Goccie di Memoria

 

Nina Simone

 
 

foto flavio

 

Castello di Schemborn in Ucraina,


 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

Rem

 

Miura

 
 

angelo

  passando dal tuo blog, con gli occhi della mia mente, vedo Flavio correre felice in un prato; sta giocando con gli altri ragazzi e assieme giocano con tutti quei cani di cui mi sono presa cura e ho amato ....in quella dimensione finalmente gli umani e gli animali possono comunicare, possono parlare tra loro e possono capirsi senza barriere. Un saluto per Flavio

Patrizia

 

....Ancora un mese ..due ali d'oro si sono posate su un fanciullo pieno di vita e di prospettive ...lo hanno fatto volare, lassu dove lui toccava con un dito ..... Puntiamo un faro e sorridiamo, lui da li ci guarda e poggia su tutti un bacio ... Perche lui è cosi ....Lui è Flavio!

 

Scritta per Flavio.

A lui ed ai suoi familiari dedicata interamente.

Vivrai per sempre.

Sarai la luce del mattino
per dare il sole a chi non vede,
sarai il fruscio del mare
per dare ascolto a chi non sente,
sarai l’allegria di un bambino felice
per dare affetto a chi non ne ha,
sarai l’unica voce che si farà ascoltare..
a chi ascoltare non vorrà,
sarai la volontà di reagire
anche quando tutto sembrerà finito.
Sarai tu che griderai dal buio che non è finita
Perché sarai lì dove noi staremo guardando
Sarai con noi nella sofferenza e nel dolore
Ma poi sarai con noi nella serenità ritrovata
nel battito d’ali di un\'insolita farfalla
nel vento tacito che accarezzerà la Luna.

 

angeli

 

angeli

 

A te

 

L'ultimo bacio

 

poesia x te

La morte non è niente.
Sono solamente passato dall'altra parte:

è come fossi nascosto nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme.
Prega, sorridi, pensami!
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
pronuncialo senza la minima traccia d'ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente,
solo perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro l'angolo.
Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace.

 
 

angeli

DI NOTTE IN SILENZIO ASPETTO DI SENTIRE LA VOCE DI UN ANGELO, MOLTE NOTTI MI SEMBRA CHE UNA CAREZZA MI SFIORI
IL VOLTO.E' COSI' CHE CI PARLANO GLI ANGELI

 

Visitatori online: website counter

 

Con tutta la forza che ho
troverò il coraggio...
di raggiungere
l'ultimo soffio di vento
affinchè sussurri
a tutto il mondo
quanto sei stato
e sarai
importante per me....per tutti noi......

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

maresogno67PerFlaviogiliegiaalessia.buonomo79adftvbpatologypino_1944geronimo1231soltanto_unsognomicheleravinacarmen.morellodiletta.castellilucia.cpcgenerazioneottantaf.llilipuma
 
 

un sogno

Questa notte ho fatto un sogno, ho sognato che ho camminato sulla sabbia accompagnata dal mio Angeloe sullo schermo della notte erano proiettati tutti i giorni della mia vita. Ho guardato in dietro e ho visto che ad ogni giorno della mia vita,apparivano due orme sulla sabbia...Così sono andata avanti, finchè tutti i miei giorni si esaurirono. Allora mi fermai, e guardando in dietro notai che in certi punti c'era solo un orma...Questi momenti coincidevano con i giorni più difficili della mia vita; i giorni di maggior angustia, di maggior paura e dolore. Ho chiesto, allora:"Angelo mio, tu avevi detto che saresti stato con me in tutti i giorni della mia vita, perchè mi hai lasciata sola proprio nei momenti più difficili?" E il mio Angelo rispose: " Io ti amo, e ti dissi che sarei stato con te e che non ti avrei lasciata sola neppure per un attimo:i giorni in cui tu hai visto solo un'orma sulla sabbia, sono stati i giorni in cui ti ho portata in braccio."

 

Ora sei Un Angelo



Ciao noi siamo 2 compagne di Flavio.Essendo ancora tredicenni non possiamo fare molto ma chiediamo giustizia x Flavio e x tutta la sua famiglia.Flavio x noi 6 il nostro e ti ricorderemo x sempre.TI VOGLIAMO TANTO BENE DA BEA E ISA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

da luna 18

-PER_FLAVIO-

''In cielo cerco il tuo felice volto,

ed i miei occhi in me null'altro vedano

quando anch'essi vorra' chiudere Iddio..

e t'amo,t'amo,ed e' continuo schianto''!...

da Luna.18

 

nino


                                             Angelo dal dolce sorriso

tu, angelo sorridente
tu, che cammini su una nuvola bianca
tu che regali ancora uno sguardo
un sorriso ha chi ti ama
tu che come un fiore meraviglioso
hai lasciato il tuo profumo
tu che in un angolo di questo mondo crudele
hai lasciato chi ti vule bene
tu angelo tenero, dal dolce sorriso
tu che adesso sei seduto su una nuvola bianca
dove il vento accarezzera' i tuoi capelli
dove la pioggia bagnera' il tuo viso
dove il sole sara' la tua luce
e da quaggiu', i tuoi genitori saranno per sempre
il tuo respiro...ed il tuo sorriso.


ho scritto queste poche frasi

in memoria di vostro figlio,

é le ho scritte col cuore.

vi auguro tanto bene.

nino
 

 

 

« le ienemanifestazione flavio »

sit in flavio

Post n°238 pubblicato il 25 Ottobre 2018 da PerFlavio

Sanità, Meetup Reggio 5 Stelle: sabato sit-in all’ospedale

24 OTTOBRE 2018, 22:36 REGGIO CALABRIA SALUTE

“Il 21 Ottobre scorso è andato in onda il servizio delle Iene: a Reggio Calabria Nina Palmieri ha indagato sul caso del medico Saverio Cipri e del piccolo Flavio, caduto da una giostra, che poteva essere salvato. Saverio Cipri, neurochirurgo dell’ospedale di Reggio Calabria, è stato condannato per omicidio colposo del bambino Flavio Scutellà, una tragedia avvenuta undici anni fa”.

“Il medico – si legge in una nota stampa del Meetup Reggio 5 Stelle - non ha fatto un solo giorno in carcere e non ha avuto neppure un solo giorno di sospensione. Tutto comincia perché Flavio sbatte la testa mentre gioca su una giostra. Arriva l’ambulanza che lo porta nell’ospedale più vicino, che però non ha il reparto di neurochirurgia. Partono una serie di chiamate agli ospedali della zona, ma il neurochirurgo Cipri di Reggio Calabria rifiuta il posto, dicendo che la struttura è piena.”

“Una tragedia - si legge ancora nella nota del Movimento politico - che ci ha colpito profondamente e, consapevoli che altre storie come questa non vengono denunciate o peggio, vengono silenziate dalla cerchia di protezione, abbiamo deciso di protestare pubblicamente contro questo sistema corrotto e ingiusto.

Il Meetup Reggio 5 Stelle, da più parti sollecitato, -si legge - ha deciso di manifestare avverso questa ingiustizia e vogliamo interessare tutti i portavoce calabresi affinché partecipino al nostro fianco alla manifestazione e si attivino anche in sede governativa per porre riparo a questa vergogna.”

“È inammissibile - è scritto ancora - che un medico già condannato continui indisturbato ad esercitare la professione, pagato dai contribuenti e che chi di competenza non abbia provveduto entro i termini previsti a procedere al provvedimento disciplinare. Abbiamo invitato la cittadinanza a partecipare per dimostrare vicinanza ai genitori di Flavio ma anche per dimostrare che non accettiamo più queste aberrazioni che neanche la cassazione riesce a fermare.”

“La trasmissione "Le Iene" di domenica - si legge infine - relativa alla morte del giovane conterraneo Flavio, avvenuta nel 2007, ha dimostrato che a distanza di undici anni da quel triste evento l'Azienda ospedaliera di Reggio Calabria non ha mai sanzionato il medico responsabile né provveduto a risarcire la famiglia nonostante la specifica sentenza emessa dalla Corte di Cassazione nel 2015.

Appuntamento sabato 27 Ottobre ore 10 presso l'ospedale Riuniti di Reggio Calabria (ingresso ospedale vecchio) perché a nessun bambino venga mai più negato il diritto alla VITA!”


La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/FlavioScutella/trackback.php?msg=13792471

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento