Alani che passione

l'Apollo dei cani

 

 

IL PONTE DELL'ARCOBALENO

C'e' un posto in Paradiso, chiamato "Ponte dell'Arcobaleno".

 
Quando muore una bestiola che è stata particolarmente cara a qualcuno, questa bestiola va al ponte dell'arcobaleno.
Ci sono prati e colline per tutti i nostri amici tanto speciali così che possano correre e giocare insieme.
C'è tanto cibo, acqua e sole, ed essi sono al caldo e stanno bene.

Quelli che erano vecchi e malati sono ora forti e vigorosi. Quelli che erano feriti o storpi sono di nuovo integri e forti, come noi li ricordiamo nel sogno dei giorni e dei tempi passati.
Sono felici e contenti, tranne che per una piccola cosa: ognuno di loro sente la mancanza di qualcuno molto amato, qualcuno che hanno dovuto lasciare indietro...

Corrono e giocano insieme, ma un bel giorno uno di essi improvvisamente si ferma e guarda lontano, verso l'orizzonte. I suoi occhi lucidi sono attenti, trema per l'impazienza: tutto ad un tratto si stacca dal gruppo e comincia a correre, volando sul verde prato, sempre più veloce.

Ti ha riconosciuto, e quando finalmente sarete insieme, vi stringerete in un abbraccio pieno di gioia, per non lasciarvi più. Una pioggia di baci felici bagnerà il tuo viso, le tue mani accarezzeranno di nuovo l'amata testolina e fisserai ancora una volta i suoi fiduciosi occhietti, per tanto tempo lontano dalla tua vita ma mai assente dal tuo cuore.

Allora attraverserete insieme........ "il Ponte dell'Arcobaleno"

 

 

se amate i vostri amici animali e sapete quanto loro vi

abbiano dato nella vita....visitate questo sito:

www.ilgiardinodeglianimali.it

 

ULTIME VISITE AL BLOG

bambyna4maurointer1960IRON.GREYAndrea74_dglAusterospaolo.prsangeloal65RiccardoPennamomcenisioserenamilighettiriccardo_60cavaliereoscuro.mil.mio.viaggioWderWandererinterlandia1
 

FACEBOOK

 
 

 

 

« che cucciolo...TOBIA il ...sorelline e fratellini..... »

Vispa teresa...CAMILLA

Post n°2 pubblicato il 30 Ottobre 2009 da bambyna4

Quando la portai a casa.... mi sembrò che Tobia ne sapesse godere della sua irruenza, giocava come non mai…come si faceva a non giocare con una cucciolotta come Camilla??????

Dormivano insieme…uno su una poltrona e l’altro sull’altra…erano inseparabili sembrava che un filo li unisse realmente come padre e figlia e si comportavano da tali. Ma il mio sogno per Tobia non durò a lungo purtroppo, si ammalò di Lesmanjosi malattia terribile che purtroppo non dava scampo all’epoca perché era ancora conosciuta ai pochi, lo ricoverai in condizioni ormai gravi in una clinica e dopo una decina di giorni morì….era il 13 febbraio 2000 alle ore 17.00…quel giorno io ero fuori dall’ambulatorio e non potei entrare perché non mi aprì nessuno….il giorno dopo alle 12.40 mi telefonarono per dirmi che era morto. Non seppi mai se Tobia si spense da solo o fu soppresso….ma comunque se l’avessero fatto non posso che dire GRAZIE perché io non ce l’avrei mai fatta a dire basta.

Passai dei mesi orribili, non volevo accettare la sua morte, mi mancava tantissimo….una notte, mentre stavo dormendo sentii il dorso della mia mano umida….capii che Tobia era con me e non mi avrebbe mai lasciato sola, LUI c’era comunque…e mi aveva lasciato il più bel dono che potessi desiderare: CAMILLA.

Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: bambyna4
Data di creazione: 30/10/2009
 

 

ALLA MIA CAMILLA...

“Ti ho visto nascere piccola “cicolina”… ti ho visto crescere e ogni giorno che passava tu crescevi con  me…Mi sei sempre stata vicina, se mi vedevi piangere venivi da me e con il tuo muso cercavi le mie mani… ti bastava una carezza, un giro in auto, un pupazzo, un osso, sentire la mia voce che ti parlava e tutto il mondo sorrideva insieme a te…..

Ora dopo quasi dieci anni, hai lasciato un vuoto incolmabile, è triste tornare a casa e non vederti con il pupazzo che mi aspetti,  al mattino al rumore della macchinetta per il caffè non vederti accanto al mio letto con il pupazzo in bocca che mi dai il buongiorno, sedermi in veranda e non poterti dare più le coccole, vedere che è arrivata l’ora della pappa e non prendere più la tua ciotola e non sentire te che mi “sgridi” perché non faccio in fretta, vederti giocare con il tuo amico Blu alla caccia alle lucertole, alla sera coricarmi e non darti più il bacino della buonanotte su quella tua testolina rotonda….tutto questo e altro ancora, mi manca tanto…mi manchi tanto….piccola “cicolina”. Hai aspettato che io me ne andassi prima di percorrere il ponte dell’arcobaleno….ora sei insieme a tutti i nostri amici, da Kimba a Moogle, da Rick a Sally, da Cico a Leo… sei con il tuo papà Tobia, alla tua mamma Shyra che anni prima mi hanno lasciato il più bel regalo che potessero donarmi: te. Ora sei con loro, giocherai, correrai….ma ti chiedo solo una cosa per me.….ogni tanto fermati, guarda verso di me….e ricordati che ti ho sempre voluto bene e te ne vorrò in eterno.

Ti voglio bene. Tua per sempre…”la tua mamma”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Glitter Photos

 

AL MIO CARO BLU....

Arrivederci  amico mio, ti dico solo arrivederci ……gennaio da me ti ha portato via….

L’ultima volta che ti sei sentito male, mi è crollato il mondo addosso,

sapevo che quella sarebbe stata l’ultima, sapevo che mai più ti avrei rivisto.

Come vorrei stringerti ancora, sentirti abbaiare, vedere il tuo musetto cercare la mia mano, vederti dormire sul divano

Farti tante coccole, giocare con te…..

Come vorrei accarezzarti, vederti correre nel prato insieme alla tua amichetta Kicca.

Arrivederci amico mio, riposa adesso insieme a Camilla e tutti i tuoi amici e non dimenticare mai,

quanto è grande il bene che ti voglio.

Arrivederci  amico mio, anche se adesso c’è un altro cucciolo al tuo posto,

sappi che niente più sarà lo stesso e che nessuno dal mio cuore cancellarti mai potrà.

Arrivederci  amico mio, ti dico solo arrivederci,

perché so che anche se hai varcato il “Ponte dell’Arcobaleno” e sei insieme a tutti i tuoi amici

un domani ci rincontreremo tutti e sarà per l’eternità.

Tua per sempre…..la tua “mamma”.

 

 

 

 


 

Photo Flipbook Slideshow Maker

 

Photo Flipbook Slideshow Maker