Zena

Di tutto un pò

 

lanterna3bis

 

MA SE GHE PENSU

 

 

amicizia_15

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

PALAZZO SAN GIORGIO

sg

Bassorilievo eseguito dal caro amico LORENZO CARLUCCI scomparso nel 2003

 

 
 

;-)

   IL FUMO UCCIDE...

  

       SPEREMMU!!!

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 

GENOVA PER NOI...

 

cane

 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

MINA: MA SE GHE PENSU

 

INNO DI GENOVA

 

U BARCAIEU (ER BARAROLO)

 

  

 

 

 

 

                                                                           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PIERO PARODI ROSSOBLÙ

 

Free Tibet

 

 

Albissola 10 Luglio 2011

Post n°85 pubblicato il 12 Luglio 2011 da genovalasuperba

Savona - Un crampo in mare, mentre nuotava al largo della costa di Albissola, nel Ponente ligure, il dolore che paralizza il corpo e l’acqua che sale sopra la testa: se l’è vista brutta davvero brutta un turista torinese di 52 anni che questa mattina ha rischiato di annegare per colpa di un crampo al collo.

 

Per sua fortuna, per salvarlo sono intervenuti Giava, un cane di 6 anni di razza golden retriever, e Giulia, la sua istruttrice: la ragazza e il suo cane, che fanno parte della Scuola italiana Cani salvataggio, stavano effettuando uno stage di addestramento nel vicino Bau Bau Village, litorale attrezzato per i quattro zampe. L’allarme per quel bagnante in difficoltà, però, era vero: Giulia non ci ha pensato due volte e, con il suo inseparabile amico, si è buttata in acqua e ha raggiunto l’uomo in difficoltà.

Trascinato a riva, e ormai fuori pericolo, l’uomo è stato poi soccorso dai bagnini e da un medico, che si trovava sulla spiaggia.

 
 
 

Grande BOSELLI!!!

Post n°84 pubblicato il 09 Maggio 2011 da genovalasuperba

 

 
 
 

*

Post n°83 pubblicato il 05 Dicembre 2010 da genovalasuperba

 
 
 

GENOVA 20-11-2010!!! CORTEO........

Post n°82 pubblicato il 10 Novembre 2010 da genovalasuperba

GENOVA 20/11/10 : MANIFESTAZIONE CONTRO LA VIVISEZIONE!

P.ZZA CARICAMENTO ORE 14,30
Ci saranno pullman provenienti da molte città, dobbiamo essere in tanti!!!

 
 
 

Ultrà serbi scatenati a Marassi

Post n°81 pubblicato il 13 Ottobre 2010 da genovalasuperba

 

GENOVA, 12 ottobre 2010 - Doveva essere una serata i festa e invece L. Ferraris è diventato ostaggio dei tifosi ospiti. Che hanno ritardato prima di 37’ e fermato poi, dopo 6’, la partita. Costringendo l’arbitro a fermare tutto. Non si gioca. Perchè non si può giocare. Perchè dalla rete - bucata dagli ultrà - arrivavano in campo e in curva bengala. Perchè a rischio c’era l’incolumità dei giocatori e del pubblico.

INCIDENTI — Alla sospensione della gara i tifosi serbi posizionati nel settore 6 hanno abbandonato per la maggior parte il loro posto e sono usciti nella zona di filtraggio. Fuori dallo stadio ad attenderli c'erano un centinaio di tifosi italiani. Inevitabile il lancio da entrambe le parti di bottiglie e fumogeni. Alcuni tifosi serbi inoltre hanno scavalcato i tornelli cercando lo scontro fisico. Le forze dell'ordine in tenuta antisommossa hanno formato un cordone divisorio utilizzando anche i mezzi blindati. Durante la carica della polizia uno steward in servizio allo stadio è caduto ferendosi alle mani.

SCONTRI NELLA NOTTE — Intanto a Genova in nottata sono proseguiti i disordini causati dai tifosi serbi. Nel piazzale antistante lo stadio è un continuo via vai di ambulanze. In un pullman di ultrà sono state trovate due bombe carta. Immagini di guerriglia, dunque: cariche della polizia, lancio di fumogeni, urla e sangue. Sono una quindicina in tutto i feriti accertati: tra questi un carabiniere ed un poliziotto che hanno riportato un trauma cranico e uno facciale. Sei feriti sono stati trasferiti all'ospedale San Martino di Genova, sei all'ospedale Galliera, due al Villa Scassi. Verso l'una di notte, scortati dalla polizia, sono partiti i primi pullman diretti verso Belgrado.

 

Ho seguito in tv...vergognoso non solo la violenza premeditata di questi delinquenti ma anche e soprattutto l'incapacità di chi dovere nel prendere decisioni esemplari!
A noi non fanno passare nemmeno una bottiglietta d'acqua o un accendino, quelli avevano petardi, fumogeni e UNA PINZA!!!

 
 
 

Torna la pioggia sul ponente! Scatta il piano sicurezza di Tursi

Post n°80 pubblicato il 11 Ottobre 2010 da genovalasuperba

Imprevisto, spaventoso e disarmante. Sette giorni fa l'alluvione sul ponente genovese. Una giornata che verrà ricordata come una delle più grandi tragedie naturali della Liguria. Negozi distrutti, strade inagibili, auto e moto infangate a tal punto da essere abbandonate per strada, come vecchie carcasse. Ma, soprattutto, una vittima, Paolo Marchini, il cui corpo è stato ritrovato in mare. E a una settimana dall'alluvione, oggi si ha ancora paura. L'autinno è appena iniziato e c'è timore per frane e altre esondazioni. Secondo l'Arpal, il Centro Meteo Idrologico della Regione Liguria, oggi pioverà ma non si tratta di precipitazioni pesanti come quelle della scorsa settimana ma il Comune di Genova ha pronto un piano sicurezza. Ha infatti vietato la sosta veicolare nelle zone interessate dal nubifragio proibendo anche l'utilizzo - anche solo temporaneo - dei locali posti sotto il livello della strada. Non solo. Cinque scuole resteranno chiuse oggi: sono la scuola secondaria di I grado Dante Alighieri, la scuola primaria Carducci, la scuola d'infanzia Villa Parodi, la scuola primaria, la scuola d'infanzia Ist. N. S. della Neve Sestri e la scuola d'infanzia Don Daste di Sestri. Intanto, oggi il presidente della Regione Claudio Burlando sarà al vertice romano convocato dal capo della protezione civile Guido Bertolaso dopo l'alluvione di lunedì scorso. Mentre prosegue l’attività di vigilanza delle forze dell'ordine per tutelare negozianti e residenti della zona di Sestri ed evitare episodi di sciacallaggio. Ieri è stato denunciato a piede libero un 34enne romeno, sorpreso a sottrarre qualcosa da una vettura danneggiata.

 
 
 

Sestri P. Alluvione del 4-10-2010

Post n°79 pubblicato il 05 Ottobre 2010 da genovalasuperba

 

 

 
 
 

Tragedia nel porto di Genova

Post n°78 pubblicato il 26 Settembre 2010 da genovalasuperba

                  Auto con passeggeri finisce in mare!

                 Recuperato il corpo di un uomo. I sommozzatori all'opera per

                 recuperare gli altri passeggeri e il veicolo.

 
 
 

Grazie Massimo!!!

Post n°77 pubblicato il 26 Settembre 2010 da genovalasuperba

 
 
 

Ieri sera tutta Genova come Anacleto....

Post n°76 pubblicato il 25 Agosto 2010 da genovalasuperba

  

E Garrone come Merlino...

 
 
 

Matze Knop - Luca Toni n° 1 - al Genoa

Post n°75 pubblicato il 03 Luglio 2010 da genovalasuperba

                                                          

 
 
 

SENSA RESPIO - Senza respiro (V.E.Petrucci)

Post n°74 pubblicato il 25 Giugno 2010 da genovalasuperba
 

Se ti me veddi parla' con unn-a pria,
e prie de chi e conoscio
unn-a per unn-a,
no dime ninte: a l'e 'na meschinetta
che drento a gh'ha tutte e facce
do mondo ma a no l'ha mai
incontrou
o scopello de l'ommo
ch'o ghe dagghe o respio.
De votte me contan de storie
che chi e savesse scrive
saieiva grande poeta.
Cosci' so che a fin de tutto
a vegnia' a neutte appreuvo
a l'urtimo seunno de l'urtima pria.

Se mi vedi parlare con una pietra,

le pietre di qui le conosco

una ad una,

non dirmi nulla: e' una poveretta

che dentro ha tutte le facce

del mondo ma non ha mai

incontrato

lo scalpello dell'uomo

che le dia il respiro.

A volte mi raccontano storie

che chi sapesse scriverle

sarebbe grande poeta.

Cosl so che alla fine di tutto

verra' la notte dopo

l'ultimo sogno dell'ultima pietra

 
 
 

24/6 S. Giovanni B.

Post n°73 pubblicato il 25 Giugno 2010 da genovalasuperba
 

 
 
 

Il grifone e il piccolo canarino

Post n°72 pubblicato il 23 Maggio 2010 da genovalasuperba
 



 

^_^

 
 
 

...

Post n°71 pubblicato il 19 Maggio 2010 da genovalasuperba

Anche i fiori piangono...

e noi continuiamo a credere

che sia rugiada!

 
 
 

Morto poeta Edoardo Sanguineti

Post n°70 pubblicato il 19 Maggio 2010 da genovalasuperba

E' morto ieri a Genova Edoardo Sanguineti, poeta dell'avanguardia, autore teatrale, saggista e critico letterario. Aveva 79 anni.
Figura di letterato a 360 gradi, fuori e dentro il mondo accademico, Sanguineti fu poeta, intellettuale, professore di letteratura alle università di Torino, Salerno e Genova, autore di teatro, critico e saggista. Nato a Genova nel 1930 ha continuato sino all'ultimo una battaglia culturale iniziata con l'esperienza avanguardista degli anni Sessanta: insieme ad Angelo Guglielmi, fu lui il teorico più famoso del Gruppo 63, movimento di neoavanguardia che si richiamava alle idee del marxismo e alla teoria dello strutturalismo.E' stato anche consigliere comunale e poi deputato come indipendente nelle liste del Partito Comunista.

Aforismi di Edoardo SanguinetiEdoardo Sanguineti

«La poesia non è una cosa morta, ma vive una vita clandestina.»

La nozione di chiarezza, per nostra disgrazia, pare essere intrinsecamente e fatalmente oscura.

 

 
 
 

^_^

Post n°69 pubblicato il 10 Maggio 2010 da genovalasuperba

                 Un grazie di vero cuore a Massimo per questo bellissimo dono!

 
 
 

Genoa-Milan 1-0 Sculli segna nel “deserto”

Post n°68 pubblicato il 10 Maggio 2010 da genovalasuperba

Nell’assoluta tristezza di un Ferraris senza pubblico - per la decisione in extremis di fare disputare la partita a porte chiuse - il solito Sculli regala una meritata vittoria ai rossoblù !

Nell’assoluta tristezza di un Ferraris senza pubblico - per la decisione in extremis della prefettura di fare disputare a porte chiuse Genoa-Milan, ritenuta a rischio.

Ma...com'e' che quando si e' giocata la partita Milan-Genoa, con divieto di trasferta per i genoani, i tifosi milanisti hanno avuto libero accesso allo stadio???

 
 
 

Grifoni contro Diavoli "Qui non vi vogliamo"

Post n°67 pubblicato il 08 Maggio 2010 da genovalasuperba

Dura offensiva del segretario provinciale del sindacato di polizia Coisp di Genova riguardo alla decisione dell'Osservatorio del Viminale, che ha permesso la trasferta di Marassi ai tifosi rossoneri in occasione di Genoa-Milan (nonostante l'omicidio di Vincenzo Spagnolo del '95)

Non sono parole morbide quelle di Matteo Bianchi, segretario provinciale del sindacato di polizia Coisp di Genova, che ha attaccato duramente l'Osservatorio del Viminale, reo di non aver limitato l'affluenza dei tifosi rossoneri in vista della trasferta di Marassi di domenica, quando al Ferraris si affronteranno Genoa e Milan.

"Speriamo che con la trasferta dei tifosi del Milan a Genova di domenica, le forze dell'ordine non debbano pagare scelte politiche sbagliate", ha dichiarato il sindacalista, con riferimento alla possibilità di "pericolosi scontri" che nasce "dall'accesa rivalità che esiste tra le due tifoserie", già protagonista della cronaca nera 15 anni fa, nel 1995, quando a Genova fu accoltellato e ucciso Vincenzo Spagnolo.

Il Coisp chiede quindi di riconsiderare la scelta dell'Osservatorio delle manifestazioni sportive, proponendo la cancellazione del match: "Vogliano le istituzioni preposte, ovvero il Prefetto e il Questore, prendere in seria considerazione l'ipotesi di non far disputare l'incontro Genoa-Milan dando un segnale forte a quegli organi che, con le loro faziose decisioni, scaricano sulle Forze dell'Ordine e sui cittadini le responsabilità e i pericoli derivanti dagli incontri sportivi".

Anche il presidente del Genoa Preziosi ha espresso tutta la sua apprensione a riguardo: "A due giorni dalla gara - ha dichiarato - la preoccupazione che avevo già esternato nei giorni scorsi si è rafforzata ancora a causa dei segnali negativi che si continuano a registrare. Anche le informazioni ricevute nelle sedi ufficiali da parte delle forze dell'ordine non concorrono in queste ore a mutare il mio giudizio critico. Noi tutti, la città di Genova, lo sport nazionale e il calcio italiano non meritano di rischiare la cronaca di un'altra pagina nera, perché il prezzo pagato è stato il massimo già una volta".

Quella tra Genoa e Milan, a livello di tifo organizzato, è una storia di odio che non accenna a placarsi, a 15 anni dall'uccisione di Vincenzo Spagnolo. Per questo, la decisione del Casms di autorizzare la trasferta dei rossoneri per Genoa-Milan ha sorpreso tutti. Provocando la reazione dei genoani.

Tutto nasce dalla decisione del Casms, che ha sorpreso molti, di autorizzare la trasferta dei tifosi rossoneri, che avranno a disposizione 2.200 biglietti, vendibili solo ai possessori della carta del tifoso rossonera. Una condizione, questa, che non taglia fuori i tanti Ultras che non hanno precedenti penali.

Come noto, tra le due tifoserie i rapporti sono tutt'altro che sereni. Da quel 29 gennaio 1995, quando Vincenzo Spagnolo, 26enne tifoso genoano, venne accoltellato a morte da Simone Barbaglia, ultras milanista all'epoca 18enne, che venne poi condannato a 15 anni di carcere (tra sconti e benefici vari, è tornato in libertà nel marzo 2007). E alla notizia della decisione del Casms, la reazione dei supporter organizzati del Grifone non si è fatta attendere, affidata a un comunicato congiunto firmato dall'Acg, l'organizzazione che riunisce gli oltre 160 club storici, gli Ultrà rossoblu e i Gir, i Grifoni in rete.

"Tutti i tifosi del Genoa sono invitati domenica - si legge nel comunicato - a una grande adunata pacifica in piazza Verdi, antistante la stazione Brignole, attorno alle 13, da dove partirà un corteo fino al nostro stadio, dove svolgeremo un presidio agli ingressi del settore ospiti per cercare di rendere quanto più disagevole possibile l'accesso dei tifosi rossoneri nella porzione di stadio che è stata loro riservata". Perché Genova non dimentica: "Vogliamo far sapere loro, nel modo più netto e risoluto, che nemmeno dopo 20 o 30 anni il nostro dolore e la nostra rabbia cesseranno, così come non smetteremo mai di ricordare il nostro fratello Spagna che continua a vivere nei nostri cuori. Riteniamo inoltre vergognosa la decisione dell'Osservatorio e auspichiamo che le massime autorità cittadine preposte all'ordine pubblico correggano tale assurda decisione".

Un'adunata presentata come pacifica, che potrebbe però essere la scintilla per qualcosa di ben diverso, come sottolinea Roberto Traverso, segretario del Silp Cgil. «Nessuno si aspettava l’ok ai milanisti» dice Traverso.
Preziosi: "C’è un precedente pesante per la tifoserie genoana, non si capisce perché lo scorso anno è stato impedito ai genoani di andare a Napoli con cui sono gemellati e oggi si dice si ai milanisti - il commento del presidente rossoblu, che conclude - "Sono preoccupato per la situazione generale esistente: a oggi non ci sono ancora le condizioni per il ritorno dei milanisti a Genova". Il fatto è che il tempo stringe, o forse è scaduto, visto che molti biglietti sono stati già venduti. Si ventila addirittura l'ipotesi che la partita venga rinviata, con un’ordinanza preventiva del prefetto. Ma anche così si rischia di esacerbare ulteriormente gli animi.

Insomma il solito pasticcio all'italiana, con uno sport, il più amato e popolare, sempre più in balia degli umori dei soliti noti, e autorità come il Casms che fanno di tutto per complicare le cose, invece di provare almeno a risolverle.

 
 
 

^_^

Post n°66 pubblicato il 01 Maggio 2010 da genovalasuperba


GENOA

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: genovalasuperba
Data di creazione: 26/01/2009
 

            

 

Aggregatore rss

 

PREVISIONI PER DOMANI

Previsioni per Domani

 


 

top

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

elprincipediegoganadorfvaleriari2002MAN_FLYventoceleste0marinellaverthuyPiero414Jointolocarpediem246lurpatizianabasanesefotoloveminuccigregorycaterinabasso.cbcavo.andrea
 

 

STAZIONE BRIGNOLE

 

ATTERRAGGIO A GENOVA

 

IL PORTO VISTO DAL MARE

 
VIOLAZIONE INVOLONTARIA DEL COPYRIGHTLa maggior parte dei contenuti di quanto leggete è stato raccolto da siti internet ed è pertanto ritenuto pubblico.
Ogni immagine o scritto resta di proprietà del rispettivo autore.
Se qualcuno notasse qualche violazione è pregato di segnalarla provvederò immediatamente alla rimozione.
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 


 

 

 

 

 

 

 

DE ANDRÈ - CREUZA DE MA

 

 

 

GENOA CLUB S.QUIRICO

Genoa club S. Quirico

 

ADAGIO DEDICATO...