Community
 
ambra_12
   
 
Creato da ambra_12 il 15/01/2009
Instancabili compagni di gioie e dolori, non si arrendono mai di fronte al malumore umano anche se a volte sono loro a subirne i risvolti
 

    

 

In classifica

 Aggregatore rss

 

 

007f74c137f48329ff965fa5814fd41aac di ambra238

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

Tag

 

Sissy

"Una sferzata di vita
sopraggiunta in mio soccorso

ti ho presa tra le mani
ed e' stato subito amore
amore nuovo seppur gia' vissuto

Mia piccola cuccioletta
non sarai la sostituta di chi ti ha preceduta
non sarai seconda a nessuno
anche se il mio cuore non dimentica...

Ti crescero' con tutto l'affetto che posso
ti amero', ti proteggero'
e insieme vivremo la nostra parentesi di vita!

 

 

Glitter Grafici

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

spotpubblicita_pic da te.

 

Ultimi commenti

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

 

;-)

 
 

cane da te.

 

arcob

 

Fiocco...narcisista...

 

       Fiocco (7) di ambra238

Fiocco (5) di ambra238

Fiocco (4) di ambra238

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Il mio blog su Genova

 

amicizia_15

 

 
 

 

 

 

 

 

 

Un sorriso fatto ai vivi                                                                                                       vale più di una fontana
di lacrime sulla tomba
dei morti.
         Seneca (filosofo)
                                                                                                     

 

 

 

 

 

 

 

noallabbandonoat0

 

 

 
VIOLAZIONE INVOLONTARIA DEL COPYRIGHT
La maggior parte dei contenuti di quanto leggete è stato raccolto da siti internet ed è pertanto ritenuto pubblico.
Ogni immagine o scritto resta di proprietà del rispettivo autore.
Se qualcuno notasse qualche violazione è pregato di segnalarla provvederò immediatamente alla rimozione.
 

CIAO!

Sei  qui da:

Min: :Sec

 

 

 

Pelosi in difficoltà

Post n°356 pubblicato il 17 Aprile 2014 da ambra_12
 

 

CONTINUIAMO A CHIEDERE AIUTO A TUTTI I VOLONTARI E AI RIFUGI, MA NON CI ASCOLTANO!!
Vi prego fate girare questo appello e queste foto, siamo disperati ma nessuno ascolta il loro grido di aiuto! Questi cani sono inesistenti persino agli occhi del mondo animalista...

Per info cuoredicane@gmail.com tel 3936095360 o angeli.pelosi@gmail.com tel 3921338197

PROV. DI ROMA - URGENTISSIMO!!!

10/04/2014
Il tempo stringe, e non abbiamo richieste. Solo una cara amica si è offerta di prendere una cucciola, ma per gli altri nessuna chiamata, nessuna mail, neanche per chiedere informazioni.
I cani delle cave di Tivoli sono peggio che invisibili, è come se per il mondo non esistessero.... anche per il mondo animalista. E ora saranno inghiottiti da un canile anch’esso invisibile; non raggiungibili, lì rimarranno per sempre.
Noi non abbiamo mai rifiutato il nostro aiuto a nessuno, perchè per loro non c’è pietà?

Grazie all’interessamento dell’infaticabile Maria Rita, delegata ENPA di zona, abbiamo avuto le foto dei cani accalappiati. Sono 6 femmine e 9 maschi, le femmine già tutte sterilizzate, domani finiranno le sterilizzazioni dei maschi. Sono tutti splendidi cani giovani, ci sono anche due cucciolotte (Orsa e Orsetta) e una femmina con le mammelle gonfie, che evidentemente al momento della cattura stava allattando.
Sono impauriti ma potrebbero essere recuperati con un po’ di pazienza. 
Rinnoviamo l’appello a tutti i volontari d’Italia, aiutateci a farli uscire di canile prima che vengano trasferiti!!!!!!! Servono stalli presso strutture e associazioni serie, per favore dateci una mano. Faremo il possibile per farli arrivare a destinazione.
Per info cuoredicane@gmail.com tel 3936095360 o angeli.pelosi@gmail.com tel 3921338197

Chiediamo aiuto urgente per quello che sta succedendo alle cave di Tivoli dove, come molti sanno, ci sono branchi di cani che da anni alcuni volontari seguono.
Nonostante questi volontari abbiano iniziato finalmente le catture e le sterilizzazioni, con tanto impegno e tanta fatica, qualcuno ha fatto denuncia e circa 10 giorni fa anche la ASL ha iniziato le catture. 15 cani, molti dei quali nati liberi, che non si erano mai fatti avvicinare dall’uomo, sono stati presi. 
Dopo la cattura sono stati portati al canile sanitario di Castelmadama, ma presto verranno trasferiti altrove. Sono terrorizzati, ingestibili. la responsabile ENPA di zona è riuscita ad entrare nel canile con il veterinario della ASL, e ci ha riferito la gravità della loro situazione.
Sono 8 femmine e 7 maschi, uno è di piccola taglia. Sono terrorizzati, non avvicinabili. Si stringono l’uno all’altro nei box, se si tenta di prenderli si fanno i bisogni addosso, vanno in vomito e diarrea. Il capobranco, un giovane maschio magnifico, è l’unico che si fa avanti, nel disperato tentativo di proteggere i più deboli.
Non rimarranno lì per molto, a giorni cominceranno a trasferirli in altri canili, nei quali non sarà possibile seguirli e da cui probabilmente – date le loro condizioni psicologiche - non usciranno più..
Occorre trovare prima possibile delle strutture che possano accoglierne alcuni, anche a gruppi di due o tre, qualche rifugio in cui possano godere di un po' di serenità, e magari essere pian piano recuperati, perchè sono giovani e bellissimi.
Abbiamo pochissimo tempo per tentare di salvarli, almeno alcuni di loro.. chiediamo l’aiuto di tutti i volontari, in tutta Italia, chi può offrire un posto per qualcuno di loro?
Vi preghiamo di diffondere questo appello, è la loro unica speranza
Contatti:
angeli.pelosi@gmail.com 392/1338197
cuoredicane@gmail.com 393/6095360
Grazie..

CONTINUIAMO A CHIEDERE AIUTO A TUTTI I VOLONTARI E AI RIFUGI, MA NON CI ASCOLTANO!!
Vi prego fate girare questo appello e queste foto, siamo disperati ma nessuno ascolta il loro grido di aiuto! Questi cani sono inesistenti persino agli occh...i del mondo animalista...

Per info cuoredicane@gmail.com tel 3936095360 o angeli.pelosi@gmail.com tel 3921338197

PROV. DI ROMA - URGENTISSIMO!!!

10/04/2014
Il tempo stringe, e non abbiamo richieste. Solo una cara amica si è offerta di prendere una cucciola, ma per gli altri nessuna chiamata, nessuna mail, neanche per chiedere informazioni.
I cani delle cave di Tivoli sono peggio che invisibili, è come se per il mondo non esistessero.... anche per il mondo animalista. E ora saranno inghiottiti da un canile anch’esso invisibile; non raggiungibili, lì rimarranno per sempre.
Noi non abbiamo mai rifiutato il nostro aiuto a nessuno, perchè per loro non c’è pietà?

Grazie all’interessamento dell’infaticabile Maria Rita, delegata ENPA di zona, abbiamo avuto le foto dei cani accalappiati. Sono 6 femmine e 9 maschi, le femmine già tutte sterilizzate, domani finiranno le sterilizzazioni dei maschi. Sono tutti splendidi cani giovani, ci sono anche due cucciolotte (Orsa e Orsetta) e una femmina con le mammelle gonfie, che evidentemente al momento della cattura stava allattando.
Sono impauriti ma potrebbero essere recuperati con un po’ di pazienza.
Rinnoviamo l’appello a tutti i volontari d’Italia, aiutateci a farli uscire di canile prima che vengano trasferiti!!!!!!! Servono stalli presso strutture e associazioni serie, per favore dateci una mano. Faremo il possibile per farli arrivare a destinazione.
Per info cuoredicane@gmail.com tel 3936095360 o angeli.pelosi@gmail.com tel 3921338197

Chiediamo aiuto urgente per quello che sta succedendo alle cave di Tivoli dove, come molti sanno, ci sono branchi di cani che da anni alcuni volontari seguono.
Nonostante questi volontari abbiano iniziato finalmente le catture e le sterilizzazioni, con tanto impegno e tanta fatica, qualcuno ha fatto denuncia e circa 10 giorni fa anche la ASL ha iniziato le catture. 15 cani, molti dei quali nati liberi, che non si erano mai fatti avvicinare dall’uomo, sono stati presi.
Dopo la cattura sono stati portati al canile sanitario di Castelmadama, ma presto verranno trasferiti altrove. Sono terrorizzati, ingestibili. la responsabile ENPA di zona è riuscita ad entrare nel canile con il veterinario della ASL, e ci ha riferito la gravità della loro situazione.
Sono 8 femmine e 7 maschi, uno è di piccola taglia. Sono terrorizzati, non avvicinabili. Si stringono l’uno all’altro nei box, se si tenta di prenderli si fanno i bisogni addosso, vanno in vomito e diarrea. Il capobranco, un giovane maschio magnifico, è l’unico che si fa avanti, nel disperato tentativo di proteggere i più deboli.
Non rimarranno lì per molto, a giorni cominceranno a trasferirli in altri canili, nei quali non sarà possibile seguirli e da cui probabilmente – date le loro condizioni psicologiche - non usciranno più..
Occorre trovare prima possibile delle strutture che possano accoglierne alcuni, anche a gruppi di due o tre, qualche rifugio in cui possano godere di un po' di serenità, e magari essere pian piano recuperati, perchè sono giovani e bellissimi.
Abbiamo pochissimo tempo per tentare di salvarli, almeno alcuni di loro.. chiediamo l’aiuto di tutti i volontari, in tutta Italia, chi può offrire un posto per qualcuno di loro?
Vi preghiamo di diffondere questo appello, è la loro unica speranza
Contatti:
angeli.pelosi@gmail.com 392/1338197
cuoredicane@gmail.com 393/6095360
Grazie..

 

 

 
 
 

Addio Fiocco!!!

Post n°355 pubblicato il 21 Febbraio 2014 da ambra_12

Oggi il mio adorato Fiocco ha attraversato il ponte dell'arcobaleno.... Ciao cucciolo mio e grazie per la fedeltà e l'amore che mi hai donato in questi anni! Non ti dimenticherò mai! R.I.P.

 
 
 

Il mio nuovo blog

Post n°354 pubblicato il 11 Gennaio 2014 da ambra_12

-SweetShabbyChic-

http://blog.libero.it/SweetShabbyChic/view.php?reset=1&id=SweetShabbyChic




 
 
 

BUONE FESTE!

Post n°353 pubblicato il 22 Dicembre 2013 da ambra_12

 
 
 

Firma questa petizione!!!

Post n°352 pubblicato il 14 Dicembre 2013 da ambra_12

La pressione sta funzionando. Abbiamo raggiunto 80mila firme in poche ore e il consiglio regionale d'Abruzzo ha dovuto rimandare la decisione! Se ognuno di noi condivide subito con 10 persone li possiamo fermare!

 E' incredibile, ma con un blitz dell'ultimo minuto tra pochi giorni potrebbero demolire il Parco Regionale Sirente Velino in Abruzzo, dove vivono specie protette come l'orso marsicano!

 Il Consigliere Regionale Luca Ricciuti ha proposto di eliminare oltre 4.000 ettari di fascia protetta a ridosso dei Comuni di Rocca di Mezzo e Rocca di Cambio per “creare una zona di caccia e per consentire alcuni progetti immobiliari”!

Ciò implicherebbe che questo territorio destinato alle specie protette e non, tra le quali l’ orso marsicano e il lupo, finirebbe nelle mani di cacciatori e costruttori. Il tutto verrà discusso giovedì 12 Dicembre (data slittata al 17 dicembre in seguito alle proteste) e abbiamo pochi giorni per fermarli! In estate la nostra offensiva mediatica ha funzionato, continuiamo a farci sentire!

 Non permettiamo questo scempio e questa violenza verso uno dei pochi polmoni verdi ancora rimasti in Italia!

Clicca sotto per firmare la petizione e poi condividila con tutti, consegneremo tutte le firme al Presidente del Consiglio regionale appena prima dell'inizio della seduta decisiva.:

http://www.avaaz.org/it/petition/Consiglio_regionale_abruzzese_Luca_Ricciuti_IL_PARCO_REGIONALE_D_ABRUZZO_SIRENTE_VELINO_NON_SI_TOCCA/?bPLksdb&v=32650

 
 
 

Pensando al Natale...

Post n°351 pubblicato il 04 Novembre 2013 da ambra_12
 

Halloween è passato e già siamo proiettati verso il Natale, le pubblicità televisive ce lo ricordano ogni anno sempre prima. E' un po presto, ma credo che non lo sia per iniziare a riflettere attentamente sui regali... Se si ha in mente di regalare un animale al proprio figlio o nipote, sarebbe bene pensare non solo al dolce cucciolo da coccolare ma anche agli aspetti "negativi" che si presenteranno nel tempo...IL CUCCIOLO NON è UN GIOCATTOLO!!! Non ci si potrà liberare di lui quando farà pipì ovunque, quando dovesse rovinare le tue scarpe, quando si dovrà rinunciare ad un viaggio e se si tratta di un cane, è bene ricordare che avrà delle esigenze quotidiane sia con il bel tempo che quando piove a dirotto!
Gli animali dipendono in tutto e per tutto da chi li possiede, non possono essere gestiti a nostro piacimento, hanno necessità ben precise proprio come un neonato, un bambino.
Tutto ciò può sembrare solo una prospettiva di sacrifici e doveri ma non è così!
Il cuore degli animali soprattutto se parliamo di cani e gatti, è enorme così come è enorme tutto l'amore che sanno dare in cambio di una semplice carezza, di una ciotola di acqua pulita e di un pasto anche scarso....
Se non siamo in grado di capire e accettare tutto ciò sarà meglio e più coerente optare per un peluche!!!

 
 
 

2 Novembre anche per loro...

Post n°350 pubblicato il 29 Ottobre 2013 da ambra_12

Tra pochi giorni ricorrerà la commemorazione dei defunti

e il mio pensiero è andato anche a loro, ai nostri piccoli amici

che sono volati sul ponte dell'arcobaleno...

 ho così deciso di creare un video per dedicarlo a loro...

 
 
 

Halloween!

Post n°349 pubblicato il 21 Ottobre 2013 da ambra_12
 

Tra pochi giorni ricorrerà la festività di Halloween

Non date in adozione o non regalate gatti neri a chi ne fà richiesta!!!

Purtroppo in giro ci sono menti malate che amano SACRIFICARE gatti

neri nella notte di halloween.

 
 
 

Spotorno-Germano con le zampe frantumate a colpi di sassi!!!

Post n°348 pubblicato il 26 Agosto 2013 da ambra_12
 

              

Spotorno. Ancora un episodio di maltrattamento di animali. Ieri ad essere stato presa di mira “per gioco” da un gruppo di bambini è stato un germano reale a Spotorno. L’animale, preso a sassate, ha finito per ritrovarsi con le zampe fratturate.

“A Spotorno, alla foce del torrente Crovetto c’è una piccola colonia di germani reali, accuditi ed amati da molti residenti e turisti, che questa estate hanno già sofferto per la poca acqua presente a causa della siccità e dei prelievi incontrollati di alcuni privati – spiegano dall’Enpa -. Ieri alcuni ragazzi sulla spiaggia hanno cominciato a bersagliare una giovane femmina a colpi di pietre, riuscendo a fratturarle ambedue le zampe. Alcuni bagnanti ed il titolare dei vicini bagni hanno soccorso il volatile e redarguito i bambini ma, a loro difesa, si sono subito schierati i genitori, secondo cui ‘hanno ben diritto a giocare’”.

L’uccello ferito è stato preso in cura dai volontari della Protezione Animali, i cui veterinari l’hanno curato e steccato, sperando di salvarla. “Sono in corso gli accertamenti delle guardie zoofile Enpa e dei Vigili Urbani per individuare e denunciare gli scellerati genitori che, evidentemente, non sanno che i delinquenti adulti hanno spesso un passato giovanile di maltrattamento ed uccisione di animali” concludono i volontari della Protezione Civile.

La cosa che lascia più perplessi leggendo questo articolo è sicuramente
l'atteggiamento dei genitori... Certamente anche constatare la cattiveria
di questi piccoli delinquenti non è cosa da poco. Ma che razza di genitori
sono??? Mi auguro che vengano rintracciati e puniti a dovere! Basta con la
permissività! Bisogna smetterla di perdonare  gesti come questi solo perchè effettuati su animali!!! Io personalmente punirei sia i ragazzini che i genitori
incapaci di dare un'educazione corretta nel rispetto di ogni forma vivente!

 
 
 

No al circo!

Post n°347 pubblicato il 26 Luglio 2013 da ambra_12

                             No alla schiavitù degli animali!!!

 
 
 

Da leggere!

Post n°346 pubblicato il 26 Luglio 2013 da ambra_12

...Soprattutto da parte dei "signori" cacciatori che oltre ad uccidere x divertimento....sacrificano i propri cani, li usano fin quando servono e poi.....quando va bene li rinchiudono in un angolo.....
CUORE DI CANE
Quando venisti a prendermi ero così piccolo,entrai nella tua mano. Dicesti che ero il più bello della cucciolata.
Mi portasti a casa. Un bimbo, ...tuo figlio, mi accettò con gioia. Divenimmo amici. Cresciuto mi insegnasti il gioco della caccia.
Mi dicevi: Bravo!
Qualcuno ti chiedeva : Lo vendi? Rispondevi "NO" e il mio cuore di cane ne gioiva, io ti amavo,anche se mai mi facevi una carezza.
Gli anni sono passati; son diventato cieco, sordo, malandato, dimenticato, solo; con poco pane e acqua.
Quando ti sento passare il mio cuore di cane freme di gioia.
Vorrei venirti incontro ma son legato e la catena è corta.
Stasera hai detto al figlio, ormai divenuto uomo: " Domani uccido il cane o lo abbandono, non serve più, è un peso morto".
Signore Iddio, fai che stanotte io muoia sotto il suo tetto, che egli non debba sentire il rimorso del suo gesto...
(Maria Monti)

 

 
 
 

Il cuore del cane...©

Post n°345 pubblicato il 12 Giugno 2013 da ambra_12

Mi hai portato qui in questo luogo di dolore
fredde gabbie rinchiudono i miei simili
innocenti come me.
Quando hai preso il mio guinzaglio e mi hai detto "andiamo"
io ho scodinzolato felice, credevo mi portassi a fare una passeggiata...
Mi hai consegnato all'addetto senza nemmeno farmi una carezza
senza guardarmi...ti sei girato e te ne sei andato...
Mi hanno rinchiuso insieme ad altri miei simili
sono tutti tristi, sdraiati per terra, chi ranicchiato in un angolo angusto, umido e sporco.
Una ciotola d'acqua neanche tanto pulita e sparso qua e la
qualche pezzo di pane secco...
Ma...tornerai vero? Tornerai a prendermi?
Non puoi aver dimenticato il mio sguardo!
Non puoi aver dimenticato la mia gioia per quando tornavi a casa e io dopo averti tanto aspettato ti correvo incontro felice!
Sono qui da tanto ormai...aspetto sempre di vederti tornare...
seppur da dietro alle sbarre ti farei capire quanto mi sei mancato e quando mi farai uscire da questa prigione
ti salterò addosso, ti leccherò le mani e ti ringrazierò a modo mio...
Ogni giorno guardo laggiù verso la porta che separa il mondo da questo luogo orrendo...ogni notte guardo il cielo e ripenso
a te, alla mia cuccia in cucina, alle poche carezze che mi facevi.
Non posso dormmire, non ci riesco...
Non riesco a mangiare...penso solo a te e continuo a sperare..
Mi chiedo come tu riesca a fare finta che io non esista più!
Come tu possa gioire e dormire sonni tranquilli pur sapendo che non sono più li, ai piedi del tuo letto, a vegliare su di te!
Mi chiedo come tu possa continuare a vivere sereno dopo avermi condannato per la sola colpa di averti amato sopra ogni cosa!
Avrei dato la vita per te mentre tu mi stai uccidendo!
Non vivrò ancora a lungo e nemmeno lo vorrei... ma non smetterò mai di amarti e quando sarò sul ponte dell'arcobaleno
guarderò giù e veglierò comunque su di te, perchè il cuore di un cane non smette mai di amare chi gli ha donato anche solo una semplice carezza!

 
 
 

A proposito di Fiocco....

Post n°344 pubblicato il 12 Giugno 2013 da ambra_12

Pericolo scongiurato......per fortuna ho seguito il mio istinto e ho portato Fiocco da un altro veterinario...L'intervento non era assolutamente necessario perchè non c'era nemmeno l'ombra di un tumore!!! Abbiamo fatto una cura specifica e ora Fiocco sta bene!!!

 

 
 
 

Un'altra dura prova per Fiocco....

Post n°343 pubblicato il 30 Maggio 2013 da ambra_12

Da più di un mese Fiocco ha una brutta otite all'orecchio sinistro con tanto di sanguinamento. Purtroppo l'orecchio emette anche odore cattivo tanto che se Fiocco si avvicina alle altre mie due gattine, queste lo aggrediscono. Dopo settimane di antibiotici e gocce auricolari, questa mattina siamo andati al controllo veterinario e qui la pessima notizia: tumore alle ghiandole sebacee dell'orecchio! Occorre un'intervento chirurgico che verrà effettuato martedì 4 Giugno. Verrà effettuato un taglio incrociato sul musino di Fiocco con tutto cio' che ne comporterà il dopo-intervento....
Oltre a  questo enorme problema, ne ho un altro e consiste nel dover allontanare le due gattine, perché a detta del veterinario sarebbe dannoso oltre che ingiusto se le gatte aggredissero Fiocco dopo l'intervento. Dispiacere su dispiacere per me....
Ora sono chiuse in salotto con lettiera, ciotole e quanto puo' servirgli ma entro stasera devo risolvere assolutamente e non so proprio come fare.
Se qualcuno leggendo avesse una soluzione da suggerirmi, gli sarei davvero riconoscente!

 

 
 
 

Liberiamo i cavalli dalle botticelle!

Post n°342 pubblicato il 10 Maggio 2013 da ambra_12
 
Foto di ambra_12

LIBERIAMO ROMA DALLA SOFFERENZA DELLE BOTTICELLE! LA DECISIONE IN MANO AI PROSSIMI SINDACO E ASSEMBLEA CAPITOLINA
 PARTE DOMANI 11 MAGGIO SU UN BUS A DUE PIANI LA NUOVA CAMPAGNA LAV CON I PRIMI CANDIDATI PER IL SI’ ALLA DELIBERA DI ABOLIZIONE DEL SERVIZIO A TRAZIONE IPPICA E RICONVERSIONE DELLE LICENZE

 Dopo anni di battaglie animaliste, denunce, inutili Commissioni e dopo tante promesse mai mantenute dal Comune di Roma, la LAV lancia, domani 11 maggio, la nuova campagna per ottenere dai prossimi Sindaco e Assemblea Capitolina l’abolizione delle botticelle, le tradizionali carrozze per turisti trainate dai cavalli, e la riconversione delle licenze in altri servizi turistici.

“In occasione della campagna elettorale a Roma, coinvolgiamo nuovamente i cittadini nella battaglia di civiltà che ci vede da tempo impegnati contro le botticelle, un servizio assolutamente inutile che procura sofferenza e morte ai cavalli, costretti a lavorare nelle condizioni più estreme in una città dal traffico sempre più caotico. Poiché è possibile una riconversione del servizio, senza che questo si ripercuota negativamente sul piano occupazionale dei vetturini, la LAV chiede ai candidati alla carica di Sindaco e di Consigliere di aderire al programma stilato dalle Associazioni Animaliste, che fra l’altro prevede l’abolizione delle botticelle e la riconversione delle attuali ultime 40 licenze in altre attività di trasporto turistico senza l’utilizzo di animali” – dichiara Nadia Zurlo, responsabile nazionale del settore Equidi LAV.

 Sabato 11 maggio si aprirà la campagna con un evento promosso dalla sede LAV di Roma e il settore nazionale Equidi dell’Associazione. Con l’ausilio di un bus turistico, verranno percorse le strade del centro di Roma: un’iniziativa itinerante che prevede alcune tappe per incontrare i cittadini e i candidati alle elezioni.

 Dalle ore 11.30 alle 13.30 il bus con gli attivisti sarà in Piazza del Popolo, dalle 14.00 alle 15.30 nell’area parcheggio di Piazza Madonna di Loreto o via dei Fori Imperiali lato Sacrario delle Bandiere, e infine, dalle 16.00 alle 17.00 in via di San Gregorio.
 Durante la sosta in piazza Madonna di Loreto saranno presenti i candidati già dichiaratisi favorevoli all’abolizione delle botticelle, fra i quali, al momento, Lorenzo Serafico (lista Cambiamo con Roma), Daniele Frongia, Andrea Pece (Movimento 5 Stelle), Dario Nanni (PD), Alessandro Onorato, Roberto Alagna, Andrea Pugliese, Stefania Tritoni, Matilde Spadaro (lista Marchini Sindaco), Gilberto Casciani (Il Popolo della Libertà), Gemma Azuni (SEL), Dario Rossin (Fratelli d'Italia), Stefano Tersigni, candidato Sindaco dell’omonima lista, Alessandro Bianchi, candidato Sindaco dell’omonima lista.
 "Sabato e nei prossimi mesi - dichiara la sede LAV di Roma - saremo impegnati nella raccolta delle firme. Invitiamo tutti i cittadini ai tavoli che saranno allestiti in varie zone di Roma. Per sapere dove firmare, contattare direttamente la sede locale dell'associazione oppure visitare il sito internet www.lav.it/sedi/roma e la pagina Fb".

 
 
 

La cerbiatta Belinda uccisa vicino alle case!!!

Post n°341 pubblicato il 27 Febbraio 2013 da ambra_12

BISERNO (FC),  SOLO 207 EURO DI MULTA PER L'UOMO CHE HA UCCISO BELINDA

BISERNO (FC), SOLO 207 EURO DI MULTA PER L'UOMO(bastardo aggiungo io) CHE HA UCCISO BELINDA!

Graziato con una multa di 207 euro il cacciatore che ha ucciso la cerbiatta Belinda. Vicino alle case di Biserno, il paesino in provincia di Forlì-Cesena che aveva adottato l'animale tre anni fa. Quello sparo era regolare: consentito dalle norme sulla caccia di selezione contro i predatori di animali acciaccati, come Belinda, zoppicante perché non aveva una zampa. Ma il colpo è stato esploso a due passi dal centro abitato dell'Appennino. Ecco perché l'uomo che venerdì 15 ha ammazzato la cerbiatta è stato sanzionato dagli agenti del Corpo forestale dello Stato.
La bestiola era diventata il simbolo di Biserno. Trovata quando non aveva più di mesi, è stata nutrita e coccolata dalla gente del posto. Ma poi la fucilata, che nel borgo romagnolo hanno classificato una vera e propria esecuzione. A Corriere.it il cacciatore si è scusato con tutti: "Se l'avessi riconosciuta non avrei mai sparato - ha detto mortificato -. Le ho dato anche io da mangiare, come tutti". Ma i cittadini non hanno accettato le scuse e hanno fatto partire un esposto contro di lui alle forze dell'ordine. E poco dopo sono arrivate le guardie della Forestale. "Abbiamo condotto accertamenti scrupolosi", precisa Gianpiero Andreatta, il comandante del gruppo di Forlì.
Escluso, quindi, il reato di bracconaggio: quello sparo era perfettamente regolare. L'uomo era in possesso, infatti, dell'abilitazione alla caccia di selezione che prevede corsi e un esame che autorizza l'abbattimento di cinghiali, volpi, nutrie, che attaccano animali da allevamento e da cortile e bestiole ammalate o malferme. Semmai - hanno concluso gli investigatori – la fucilata è stata esplosa troppo vicino alle case. Dentro, quindi, il limite dei 150 metri che delimita la "zona rossa" entro cui non si può assolutamente cacciare. Per questo è arrivata la multa da 207 euro. Se Belinda fosse stata uccisa oltre oltre il perimetro vietato - pensate - non sarebbe arrivata nemmeno la sanzione. Un'assurdità.

 
 
 

Messa al bando dei pesticidi neonicotinoidi per salvare le api

Post n°340 pubblicato il 23 Febbraio 2013 da ambra_12
 

Messa al bando dei pesticidi neonicotinoidi per salvare le #api

La Commissione europea e gli Stati membri dell'UE si sono riuniti il 31 gennaio per discutere le misure da adottare nei confronti di alcuni pesticidi tossici per le api. In tutto il mondo infatti le api stanno morendo, e per questo la catena alimentare e la biodiversità sono minacciate.

Non è stata ancora presa alcuna decisione definitiva, ma la Commissione ha proposto agli Stati membri di vietare questi prodotti solo in relazione ad alcuni usi, e questo non garantirebbe la sopravvivenza e il benessere delle api. Inoltre, vi è la possibilità che i diversi paesi e le aziende produttrici di pesticidi cerchino di bloccare qualsiasi decisione restrittiva.

Gli esperti degli Stati membri delibereranno definitivamente su tale proposta il 14 marzo. Aiutaci a aumentare la pressione in questi giorni per ottenere un divieto totale di questi pesticidi firmando la petizione.

Apicoltori italiani via Change.org

http://www.change.org/petitions/messa-al-bando-dei-pesticidi-neonicotinoidi-per-salvare-le-api

 
 
 

Caccia: riconosciuto il reato di maltrattamento per richiami vivi....

Post n°339 pubblicato il 08 Febbraio 2013 da ambra_12
 

CACCIA. LA CORTE DI CASSAZIONE RICONOSCE IL REATO DI MALTRATTAMENTO PER I RICHIAMI VIVI. L'ENPA RACCOGLIE L'APPELLO DI ANDREA ZANONI: MOBILITATE LE NOSTRE GUARDIE ZOOFILE
 
Una sentenza che finalmente pone fine alla prassi di usare richiami vivi per la caccia. Questo il commento dell'Enpa in merito al pronunciamento con cui la Corte di Cassazione ha stabilito che "detenere gli uccelli in gabbie anguste piene di escrementi, essendo l'inadeguata dimensione delle gabbie attestata dal fatto che gli uccelli hanno le ali sanguinanti, avendole certamente sbattute contro la gabbia in vani tentativi di volo, integra il reato di cui al’articolo 727 comma 2 del Codice Penale poiché, alla luce del notorio, nulla più dell’assoluta impossibilità del volo è incompatibile con la natura degli uccelli".
 
I richiami vivi, spiega l'Enpa, rappresentano un aspetto particolarmente cruento e contestato della pratica venatoria. Si tratta, infatti, di animali allevati o catturati - con autorizzazioni regionali o provinciali - e imprigionati in gabbie piccolissime. Costretti a vivere in luoghi bui come le cantine per ingannare il loro orologio biologico, vengono esposti alla luce del sole soltanto durante la stagione venatoria. In questo modo gli uccelli, confondendo l'autunno con la primavera, sono spinti a cinguettare per richiamare i loro simili e, quindi, a fare da esca per altre prede innocenti. Un barbaro ed arcaico sfruttamento degli animali che, anche in virtù delle normative vigenti, non ha proprio più senso di esistere.
 
Purtroppo, negli impianti di cattura autorizzati dalle Regioni, che violano tra l'altro la Direttiva Comunitaria 2009/147/CE in quanto si tratta di strumenti non selettivi e che trovano la netta contrarietà degli istituti scientifici, è consentita la cattura selettiva di alcune specie, ma di fatto finiscono imprigionate anche quelle rigorosamente protette e molto rare. Molti uccelli, comunque, muoiono per lo stress, per le terribili condizioni di detenzione, nonché per la privazione della libertà.
 
«Se la Corte di Cassazione ha stabilito che “nulla più dell’assoluta impossibilità del volo è incompatibile con la natura degli uccelli” – dichiara l'Ente Nazionale Protezione Animali - significa che essi non possono e non devono essere detenuti all'interno di gabbie anguste, anche durante lo “svolgimento” della caccia. Per questo, raccogliendo l'appello dell'Eurodeputato Andrea Zanoni, abbiamo mobilitato le nostre Guardie Zoofile per una serie di controlli sul territorio. Invitiamo i cittadini a segnalarci chi dovesse detenere uccelli all'interno di gabbie tanto piccole da non consentire loro neanche di aprire le ali».
 
«Con questo pronunciamento la Corte di Cassazione ha scritto la parola fine sulla pratica dei richiami vivi – prosegue l'Enpa-: auspichiamo che il nuovo Governo dia seguito alla sentenza della Suprema Corte, eliminando questa usanza barbara, incivile ed ora illegale».

 
 
 

Dal blog di cuorevagabondo

Post n°338 pubblicato il 24 Dicembre 2012 da ambra_12

Stiamo tutti attraversando un periodo difficile e sapere che ci siamo gli uni per gli altri significa davvero molto.
Io ci sono! Abbiamo bisogno tutti di intenzioni positive, adesso. Vorrei chiedere gentilmente a tutti i miei amici, di dovunque siano, di copiare e incollare questo status per un'ora e dare così un momento di sostegno a tutti quelli che hanno problemi di famiglia, di salute, di lavoro, preoccupazioni di ogni genere e che hanno bisogno di sapere che a qualcuno interessa di loro. Fatelo per tutti noi, perché nessuno è immune. Spero di vederlo sui "muri" di tutti i miei amici, anche per semplice sostegno morale. So che qualcuno lo farà! Io l'ho fatto per un amico e voi potete fare lo stesso.


 

 
 
 

Grazie Massimo per il tuo bel pensiero e per il tuo sostegno!!!

Post n°337 pubblicato il 24 Dicembre 2012 da ambra_12

 
 
 
Successivi »